Buffon: “Per due volte sono stato a un passo dalla Roma”

16
328

NOTIZIE ROMA CALCIO – Intervistato da La Repubblica, Gianluigi Buffon ha parlato del suo mancato trasferimento alla Roma in due occasioni. Di seguito le parole dell’ex portiere della Juventus e della Nazionale italiana.

Nel 2001, dal Parma, avevo quasi fatto con la Roma, era questione di dettagli. Alla fine però sono andato alla Juve. Finito il mondiale, potevo andare ovunque. Nel 2007 c’erano almeno due squadre italiane.

E nel 2011 stavo di nuovo andando alla Roma, perché con la Juve s’era rotto qualcosa: mi chiamò Montali, mi piaceva. Poi però arrivò Conte e impose la mia presenza”.

Fonte: La Repubblica

Articolo precedenteSERIE A: Atalanta-Roma confermata domenica 12 maggio (ore 20:45). Il club giallorosso: nuovo colpo all’integrità del campionato
Articolo successivoLukaku c’è e lancia la sfida al Bayer

16 Commenti

  1. Veramente non solo Tu dovevi venire ma anche Cannavaro poi arriva la.juve e prende te Cannavaro e turam ancora mi ricordo come se fosse ieri che prendevo tutti i giorni il corriere dello sport sperando in un tuo arrivo poi comunque va bene cosi è arrivato Samuel Emerson e Battistuta e abbiamo vinto il tricolore

    • lo dice per contratto? due volte l’anno esce l’intervista e Buffon si ricorda che in un paio d’occasioni poteva vestire la maglia della Roma… vabbè

  2. Chi c’era quel giorno di Giugno ricorderà i cori durante il riscaldamento.
    E lui che guardava ammirato quello stadio meraviglioso.
    Se fosse successo, io credo avremmo tranquillamente un 2-3 scudetti in più, a cominciare da quello dell’anno successivo.

  3. …ancora mi ricordo allo stadio il giorno di Roma-Parma nel 2001…tutti a cantare “Buffon è giallorosso” con tanto di maglia appoggiata sulle spalle. Chissà come si sarà sentito Antonioli in quel frangente…

  4. Guarda nel 2001 ci avresti fatto tanto comodo, ma dopo essere andato alla juve non ti avrei voluto neanche gratis.
    Bravissimo ma insopportabile e antisportivo come pochi.
    FORZA ROMA SEMPRE!

  5. Aggiungi Buffon…x… un pizzico di verità a tutto questo… Aggiungi che poi sono arrivati i ladroni con il contratto dei sogni e la possibilità di vincere sempre e facile! Poi… Grandissimo Portiere! Questo nessuno lo può negare ma fatela finita di fare i “bravi ragazzi” e abbiate almeno la coscienza di starvi zitti!

  6. Buffon ha sempre avuto un occhio di riguardo per la Roma, anche per la sua amicizia con Totti.
    L’anno cruciale per un suo eventuale passaggio in giallorosso fu il 2001, dopo che la Roma vinse lo scudetto Capello chiese espressamente al presidente Sensi Buffon e Cannavaro .
    Tanzi,presidente del Parma, fissò il prezzo : 104 milioni. Il Presidente Sensi che già si era visto richiedere aumenti d’ingaggio da alcuni elementi della prima squadra (in primis Montella) e che già si era svenato nelle ultime campagne acquisti mettendo a rischio la tenuta finanziaria di Italpetroli, di fronte a quella richiesta-monstre rifiutò e soltanto allora subentrò la Yuventus.
    Al posto di Buffon e Cannavaro,Sensi prese Pelizzoli e Siviglia ,tutti e due dall’atalanta ,scontentando Capello che voleva i due giocatori del Parma come regalo per lo scudetto .
    Così andarono le cose.
    Fosse stato per Buffon,nel 2001 avrebbe preferito la Roma alla Yuventus.

  7. raccontala tutta.
    tu e Cannavaro eravate già della Roma l’anno dopo dello scudetto tanto è vero che durante Roma – Parma vi misero la sciarpa della Roma al collo.

    accordo già fatto poi Moggi telefonò a Tanzi dicendo SE NON CI DANNO IL NE..O (Emerson) tu a loro non li dai.
    Tanzi disse SISSIGNORE!

    per questo esulterò sempre nel vedere Parma Sassuolo e Udinese in B

  8. Si sa come sei andato te e Cannavaro alla Juve . Te sei voluto accusare nel clan voglio vincere in tutti i modi contento te contento tutti.

  9. Caro Buffon, non sei mai stato da Roma e infatti hai sempre preferito la giuve,. Caro Buffon, piuttosto, parlaci di Agricola…
    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome