Calafiori, Frattesi e Scamacca: ora la Roma rimpiange il suo vivaio

77
1106

AS ROMA NOTIZIE – Un difensore eclettico (Calafiori), un centrocampista con grandi tempi di inserimento e fiuto del gol (Frattesi), un centravanti che ha la potenza di Lukaku con sei anni in meno sulla carta d’identità (Scamacca).

La Roma guarda con rimpianto alla crescita esponenziale di tre prodotti del suo vivaio. E si morde le mani per averli lasciati andare, in alcuni casi, un po’ troppo facilmente.

Per Calafiori, ieri assoluto protagonista nel 3 a 3 del Bologna contro la Juventus, il club capitolino ha guadagnato 2,6 milioni dal Basilea, per Frattesi appena 5 milioni dal Sassuolo (ma in realtà furono scontati dal prezzo per l’acquisto di Defrel), mentre Scamacca decise di firmare a 16 anni per il PSV Eindhoven, facendo infuriare Bruno Conti, che puntava su di lui nel settore giovanile.

Con loro De Rossi avrebbe risolto già una grande fetta dei suoi problemi e disporrebbe di una squadra già completa. Non a caso l’allenatore li ha citati parlando dei progetti futuri del club: “Non si potrà fare una squadra di soli diciottenni perché non avrò così tanto tempo a disposizione. L’idea, però, è fare una squadra che magari si godranno i due prossimi allenatori, con giocatori che a giugno sono forti e fra tre anni saranno fortissimi. Cercheremo di valorizzare quelli che abbiamo e di stare attenti al settore giovanile. Aver perso Frattesi e Calafiori non mi va giù”.

Fonte: Corriere della Sera

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDybala, prima la Roma: Scaloni lo lascia a casa, lui progetta il terzo anno in giallorosso
Articolo successivoGhisolfi prepara la rivoluzione. Spifferi dalla Francia: “Ama imporre i giocatori all’allenatore”

77 Commenti

    • Che ciofeca de articolo…….

      Calafiori e stato ceduto, e veniva da un infortunio (e nessuno immaginava che fosse così bravo da centrale)

      Frattesi ha rifiutato di venire a Roma….
      Scamacca se ne è voluto andare via, consigliato da quei geni de padre e nonno…..

      Col senno del poi…. So tutti geni……

    • Gio’
      parla per te e per quello che hanno sempre detto é na pippa?

      personalmente di un giocatore non guardo quante volte scende in campo ( ci possono essere molte ragioni se uno fa panca ) ma corsa i movimenti tiro cross tocco di palla ecc…. che Cala avesse delle qualità si vedeva .. poi però se uno lo diceva un paio di anni fa diventava la vedovella di Calafiori

      che poi si sarebbero materializzare in qualcosa di importante nessuno poteva saperlo ma se il mantra della piazza é Nun gioca allora é na pippa ar sugo… queste situazioni ci capiteranno ancora

      PS
      il calcio é pieno di giocatori che hanno superato un infortunio grave …uno su tutti Maradona

    • Bene, due di questi sono stati lasciati partire sotto la grande presidenza Pallotta, che ha avuto la compiacenza di quasi tutta la stampa ed etere romano.

      Calafiori è stata una scelta di Mourinho, il mago di setubal.

  1. Io non rimpiango nessuno se si vuole vincere non sono questi i giocatori.Se poi mi dici che sono meglio dei nostri ti dico di sì ma ci vuole molto poco

    • Anche tu concordi cone me che ci vuole Benaltro dal River Plate per fare il salto di qualità !
      diglielo chiaro !
      non accetteremo niente di meno !
      altrimenti torniamo a scrivere fregnacce sui siti delle squadre di cui siamo tifosi

  2. eh certo lho visto dal vivo in under 21 e’ forte forte e ho rosicato tanto!
    forse , se ci fosse stato de rossi questi non partivano chissa’.
    speriamo in quelli nuovi .

  3. Calafiori ennesimo delirio di Pinto , con Fonseca aveva fatto vedere delle buone cose , ricordo un gran gol in coppa , per me credeva che fosse rotto, poi per darlo al Basilea per un milione .. Scamacca a 16 anni ha preferito l’Olanda e su Frattesi non ci credeva nessuno …

    • Calafiori fu epurato sì dal mago portoghese,ma quello seduto in panchina, che gli preferí Vina.

    • Se vogliamo essere onesti fino in fondo dobbiamo ammettere che a Roma non è facile essere giovani. È un ambiente che ti tritura al primo errore.
      A volte certi giovani esplodono proprio perché se ne vanno da Roma, dove vivono una pressione insostenibile per loro.
      Se poi l’argomento giovani è l’ennesima scusa per accusare Pinto vabbeh, m’arendo.

    • Su Calafiori per me ha sbagliato più Mourinho che Pinto, era lui che doveva capire di cambiargli ruolo, se ne sono subito accorti a Basilea che era un centrale e non se n’è accorto lui che è il numero uno? …..ma dei bolliti!

    • Ennesimo esempio di come manipolare la realtà dicendo alcune verità e nascondendone altre. Così possono pure dire di non aver tecnicamente mentito…
      Ma cosa aspettarsi dall’ennesimo articolo creato ad arte per destabilizzare?

    • eh certo, che fico, come se per pagare lo stipendio di lukaku toccasse ai tifosi sganciare i soldi, ma che c’avete in testa? vendere svilar a 40 milioni ti viene qualcosa in tasca a te? oppure tu rimani come un fesso se poi ti prendono pau lopez?
      Che poi a guardar bene sanches guadagna 3milioni e 600mila eurini, Aouar 3 milioni, karsdorp 2 milioni e 200mila, per dire che volendo e potendo ecco come si potrebbero trovare i soldi per ingaggiare giocatori veri….e frattesi, 24 anni, lo è…

  4. Se i Friedkin avessero messo una dirigenza seria, snella e competente a capo della squadra, invece che una pletora di manager cambiati ogni due mesi, dai còmpiti astrusi, Direttori Tecnici messi a fare i DS, Allenatori messi a fare i factotum e quant’altro, FORSE, dico FORSE adesso almeno due di questi tre li avremmo in casa (non ci scordiamo di Politano, che non è Maradona ma comunque uno scudetto a Napoli lo ha vinto, mentre noi stiamo co’ Zalewsky).
    Piagni mo’…

    • I pesce puzza sempre dalla testa , se un allenatore ti chiede zhaka e te gli porti shomu e vinà , il problema non è di chi allena ma di chi la dirigenza ha messo li per vendere e comprare giocatori , poi dal nulla compri un ragazzino che è alto come un nano da giardino e lo paghi 15 milioni e il problema sono gli allenatori .
      per qualcuno che ricorda solo cosa gli fa comodo con mourinho venduti felix 6.3 bonus , volpato 7 milioni , missori 2 milioni,Tahirovic 8.5 , solo con questi potevi comprare un gicatore degno di nota senza contare se vendevi zalewsky dopo il 1 anno ci facevi perlomeno 10/15 milioni , il problema è il pesce che puzza dalla testa che continua a prendere dirigenti che facevano pallanuoto o automobilismo o si dedicavano alla borsa .
      Se mettevi uno competente gia 4 anni fa puo darsi che sti scempi di contratti fatti a gente indecente che guadagna 3 milioni non li avevi sul groppone oggi , vedi tal Pellegrini 6 milioni che è INVENDIBILE

    • Perfettamente d’accordo.
      La situazione attuale è pure frutto di faciloneria e incompetenza.
      Incompetenza della proprietà nella scelta dei collaboratori e nell’attribuzione dei ruoli, incompetenza dei collaboratori nei ruoli loro attribuiti.
      Ma se lo dici…..apriti cielo.
      Per questo adesso si sperava, quantomeno, che la scelta cadesse su un DS esperto, inserito nelle dinamiche del nostro mercato, cui venisse messo a disposizione finalmente un budget dignitoso, all’altezza della squadra della Capitale.
      L’arrivo di tal ghisolfi, purtroppo, sembra in piena continuità col presente e col recente passato.
      Un alieno che dovrebbe fare le nozze coi fichi secchi pescando nei bassifondi di certi campionati che dovrebbe conoscere…..
      Stiamo apposto.

  5. Come si dice : inutile piangere sul latte versato….Se devono far fare esperienza a qualche Prmavera in altre squadre,scelgano la formula giusta o puntino su di loro per la prima squadra….Secondo me non ci sono alternative.

  6. la società ha fatto cassa con il vivaio per ovvie ragioni legate al FPF. il vero rammarico è che, malgrado il sacrificio di questi ragazzi, i vari Monchi, Petrachi, passando per Fienga e parzialmente anche Pinto, ci hanno portato gente inguardabile.
    speriamo solo che la lezione sia servita, perché quando leggo di una possibile cessione di Bove (guarda caso cercato sempre dal Sassuolo)mi si gela il sangue, pensando che si parla inoltre di un progetto giovane e sostenibile.

    • A dir la verità stando alle solite fonti, la Roma vende almeno 30 dei 24 giocatori dell’attuale rosa e almeno metà dei giocatori delle giovanili.
      E’ ferma intenzione giocare il prossimo campionato con l’under 14.
      Questo è quello che ci vogliono far credere quelli della carta igienica rosa e i loro succedanei, però stranamente non parlano dei 380 milioni di debito di Zang e di chi sarà il futuro proprietario dell’inter, non parlano mai nemmeno di chi è il vero proprietario del milan e dei guai per falso in bilancio dei gobbi, che essendo quotati in borsa qualche problemino di tipo penale dovrebbero averlo.
      un altro dubbio mi viene quando leggo che Gasperini ha bloccato l’accesso agli spogliatoi dei tecnici dell’anti doping.
      Diciamo che non è che questa serie A brilli per trasparenza.

  7. ma ci sono altri bravi….da aspettare….la Roma primavera nei suoi campionati e stata sempre al top però i giovani da qualche parte devono maturare due anni fa Scamacca Frattesi e Calafiori erano acerbi…e metterli dentro tutti insieme era impensabile

  8. La conseguenza di una gestione approssimativa ed incompetente del nostro settore giovanile non da parte dei professionisti che lo gestiscono che anzi hanno fatto benissimo in questi anni, ma da parte dei dirigenti della prima squadra che spesso sono stati miopi o incapaci.
    La prima critica va a Sabatini che non ripose mai grande fiducia nei nostri ragazzi preferendo loro sconosciuti ragazzetti sudamericani. Tardivo fu il tentativo di trattenere Scamacca offrendo soldi, in quanto Gianluca aveva già deciso.
    Poi arrivó Monchi grazie al quale abbiamo perso a poco Politano, Frattesi e Marchizza. Si deve a Petrachi la cessione di Sadiq per pochi soldi ed il mancato riscatto di Frattesi a cifre accessibili. Quindi Pinto che può appuntarsi al petto le medaglie Calafiori e Faticanti oltre a non aver affondato il colpo su Frattesi e Scamacca, ma su questi due almeno aveva l’attenuante del costo importante di entrambi.
    La soluzione a queste topiche clamorose sarebbe istituire la squadra B.

    • Vegemite pero dobbiamo essere seri…. io me lo ricordo che si scriveva qua su sto forum quando ha giocato 2 partite calafiori , la cosa piu carina che gli si scriveva era “pippa invereconda” oggi tutti ” ODDI ABBIAMO VENDUTO CALAFIORI” , MA DAI UNA MIRIADE DI BANDIERUOLE che girano a seconda di come gira il vento , prima tutti con mourinho alla prima difficolta tutti sul carro Derossi tr 8 mesi tutti sul carro di qualche altro e cosi via per i giocatori , se non si rinnovava pellegrini eravamo degli scemi oggi a 6 milioni sega invendibile, la cola è di….. è come gicare a poker con un mazzo sotto al tavolo e ti scegli le carte , vinci sempre ecco questo è quello che accade su sto forum

    • Nando, io sono uno che sostiene le proprie idee con coerenza, prendendo qualche granchio di tanto in tanto, ma penso anche di essere uno dei pochissimi ad aver sempre scritto di nutrire grande fiducia in Scamacca, Frattesi e Calafiori.
      Detto questo però conta zero se qualche utente cambia idea continuamente e più in generale conta poco quello che pensiamo noi tifosi. Nella pessima gestione dei nostri ragazzi chi ha sbagliato sono stati i nostri dirigenti, peraltro lautamente stipendiati.

  9. Invece DDr li avrebbe avuti i problemi. Di Totti purtroppo ce n’è stato uno solo, fonte di una idolatria che spesso ha diviso la tifoseria, ma comunque alimneta una buona parte di essa, e d proprio qui che sta il problema. I giocatori romani a Roma vengono idolatrati, lo sanno i tofosi e lo sanno loro, dunque chiunque è venuto e verrà dopo totti sarà suo malgrado vittima di questp fenomeno, sapendo, volendo essere il nuovo totti, il nuovo idolo della tifoseria, perdendodosi poi lentamente per strada, perchè come ho detto, a dispetto di quello che volgiono i tifosi di Totti ce ‘è stato solo 1. Per questo tutti i giocatori romani che verranno non renderanno mai come realmente ci si aspetta, guardate Pellegrini………………

    • che comunque è un giocatore molto al di sopra della media.
      Almeno così dicono i suoi allenatori.

  10. Scamacca fece da sé, Calafiori quando parti non generò il dispiacere di alcuno per come e quanto aveva giocato.
    Frattesi si, è stata una fesseria.

    • Concordo, Calafiori a parte la galoppata in campo aperto per il gol in Europa, si rivelò troppo lento ed addormentato per fare il terzino sinistro puro, puntualmente in difficoltà contro ali veloci e scattanti e anche adesso non certo velocissimo nel breve, ma il ruolo di terzo centrale a sinistra o di una difesa a quattro ha peculiarità diverse.
      Lo potevano capire prima di venderlo al Basilea? Col senno di poi sono buoni tutti, all’epoca in difesa come centrali la Roma era più che coperta e non avrebbe giocato mai e non sarebbe cresciuto come di questi 3 anni…..

      Di Frattesi non saprei dire, non lo seguivo in quanto subito via in prestito….

    • Io me ricordo che er portoghese lo mise braccetto de sinistra e nun funzionò nemmeno lì. Lo bocciò pe motivi caratteriali, perché lo riteneva mentalmente na leccamuffa. Probabilmente a’ cessiome, co n’campionato fatto da titolare in svizzera, più l’acquisto da parte der Bologna co Thiago Motta che gli ha dato fiducia, ripensando alle parole che je diceva Mou , l’ha fatto sbloccà e cresce de testa. Me rimase impresso na frase che disse durante n’intervista su lo specialone; “…è uno che è diretto, che ti dice le cose in faccia e a volte ti fa rosicare”

  11. Purtroppo a Roma non si ha pazienza, tanti tifosi ragionano come fossimo il Real Madrid, vogliono i campioni. I giovani vanno aspettati, alcune volte può andar bene ed altre no. Calafiori era finito a Basilea, Motta lo ha reinventato centrale difensivo ed ora sta sbocciando, anche in un contesto favorevole. Scamacca il padre fece un macello a Trigoria, dopo Sassuolo andò al West Ham e non fece niente di che, addirittura contro la Macedoni Mancini gli preferì l’irreprensibile Joao Pedro. Gasperini è antipatico ma spesso riesce a far giocare bene giocatori che poi fuori da Bergamo fanno poco. Frattesi non ricordo bene, comunque ha fatto parecchia panchina quest’anno.

    • non vedo cosa c’entrano i tifosi. la societa’ non fa certo quello che chiedono i tifosi. piuttosto parliamo di incompetenza di allenatori e direttori sportivi

    • @clay… hai ragione, ma parlando con onestà anche noi tifosi dovremmo attendere prima di giudicare il mercato…qui si bocciano i giocatori senza neanche farli scendere in campo mezza volta… ed è una cosa davvero indecente, si puo criticare ed è giusto farlo… sono dell’idea che in queste ultime partite si sarebbe dovuto criticare aspramente giocatori e società per i risultati stagionali.. ma lo si fa quando la stagione non ha piu nulla da dare e quando la stagione è al termine…. è indubbio che la società debba crescere ma questo vale anche per noi

  12. oltre a questi aggiungerei anche Missori e volpato e rischiamo pure di perdere bove e di dare Pisilli e Cherubini in prestito….il perché? per mantenere a vivere di rendita bidonazzi strapagati come Pellegrini, Paredes e Cristante ed abbiamo visto negli anni quanto valgono. Forse con i ragazzi della primavera avremmo fatto meno figure de ..m…..a……Che vergogna

    • beh amerai Roma ma non la AS Roma.
      stai parlando di un campione del mondo, di un campione europeo e di un nazionale dell’Italia.

  13. avrei voluto fortemente scamacca ogni volta che se n’è parlato negli ultimi anni.
    quest’anno pronosticavo una stagione da venti gol.
    nei mesi scorsi ho dovuto ammettere di essermi sbagliato, a quel punto ha preso a giocare come sa fare, confermandosi molto forte.

    Ovviamente deve stare bene per rendere. Ma il problema a questo punto è: quanto i suoi periodi negativi dipendono dal fisico e quanto dalla testa? è maturato?
    perché non è la prima volta che fa vedere di essere un mezzo fuoriclasse e poi scompare.
    è uno dei pochi comunque che ha quel tiro secco di collo pieno, dritto, da fermo, che piega le mani ai portieri.

    calafiori, che avesse tanta tecnica, tiro e visione lo sapevamo. purtroppo dopo il gravissimo infortunio era una scommessa: il fisico sarebbe riuscito a ritrovare equilibrio?
    nei primi anni era un continuo di noie muscolari.
    il che è normale, perché dopo un infortunio come il suo una volta si sarebbe finito di giocare, ma anche oggi, cambia così tanto a livello propriocettivo che l’atleta deve letteralmente essere ricostruito, e ci vuole tempo. E comunque non è detto che funzioni.

    A Pinto servivano i soldi e..

    Frattesi invece non mi ha mai entusiasmato. Men che meno a livello “umano” (per quello che è possibile vedere nei comportamenti pubblici, ovviamente).
    Non mi stupirei se fosse effettivamente di estrazione laziale. Si comporta come tale.
    Sta bene dove sta

  14. Facile parlare di abbagli… Di certo la Roma ha un ottimo settore giovanile, ma può capitare di puntare su giovani sbagliati. Ad esempio Mou vedeva Zale, ma non Calafiori, che infatti è emigrato in Svizzera a forza… Scamacca è un caso a parte, perché la Roma ci puntava, ma lui è voluto andare via e la scorsa estate era semplicemente fuori budget e quando si è capito che c’era la possibilità Lukaku qua non c’era NESSUNO che lo rimpiangesse (tranne forse Zenone). Detto questo Scamacca la prima parte dell’anno ha deluso abbastanza e da noi lo avrebbero massacrato tutti (la bellezza di crescere in provincia). Frattesi è un bel mistero…

    • per Frattesi bastava guardare le partite delle giovanili delle nazionali.
      Frattesi si faceva i primi 70 minuti e poi entrava Barella con l’avversario spompato e ci scappava il gol, ora all’Inter le parti si sono invertite.

  15. Ma guarda un pò! Quando si dice che Mourinho e Pinto hanno fatto un disastro c’è ancora chi li difende. Erano tre giocatori che morivano dalla voglia di tornare alla Roma , Calafiori l’ha mandato via Mourinho, Frattesi Pinto non l’ha voluto prendere per incassare quella miseria sulla rivendita e Scamacca ci hanno messo lo zampino entrambi per non farlo venire a Roma , Avessimo preso quei tre sicuramente sarebbe stata una stagione diversa , ma soprattutto ora avevamo tre giocatori di proprietà di grande valore invece tutti quelli presi al loro posto o vanno via da soli ( Lukaku) o li cacciamo via noi (Auar/Sanches ecc.) e dobbiamo ricominciare . Ma se abbiamo dei soldi da spendere io ci punterei ancora. Loro tre + Chiesa …un sogno che resterà tale perchè faranno un ottimo europeo e poi per prenderli tutti e quattro ci vorrebbere almeno 200 milioni.

    • ipotesi fantasiose spacciate per verità assodate… sei pronto per andare a fare il giornalista a Repubblica

  16. Discorsi fuorvianti e sciocchi. A parte pochissime eccezioni, tenere in rosa tutti i giovani di belle speranze o sperare che questi accettino prestiti di qua e di là fino alla fine dei loro giorni mi pare una richiesta assurda sia alla società che al calciatore stesso.
    Prendiamo d’esempio Calafiori, ora ovviamente dopo una partitona contro la Juve è sotto i riflettori e parlare contro può attirarti addosso parecchie critiche… ma provate a pensarci: dopo un po’ di tempo con noi giocando alcune buone partite ed incorrendo purtroppo nell’ennesima maledizione del legamento crociato, è partito per Genova. 2 anni e mezzo fà. Tornato da un prestito piuttosto fallimentare (valore del cartellino praticamente uguale all’inizio del prestito) ti trovi in casa un calciatore giovane ma con potenziale rischio di ricaduta e che ha avuto un’esperienza piuttosto deludente in una squadra di bassa classifica. A questo punto che fai? Per me la cosa più logica in questa situazione è vendere. Con percentuale sulla rivendita, se la trattativa con l’altra squadra lo concede (ma lì varia da caso a caso).

    Davvero vogliamo rimpiangere giovani che esplodono (che poi è ancora tutto da vedere) a 2 anni e mezzo dall’ultima volta che hanno giocato decentemente in una squadra d’alta classifica? Scommetto che fosse per voi avremmo ancora il mitico Riccardi, ora a fare tonnellate di gol… al Latina.
    La realtà è questa: alcune volte i giovani di belle speranze falliscono e quelli che davano segni di cedimento invece possono tornare alla grande e tenere il controllo di tutti è improponibile logisticamente ed economicamente. In questi casi l’unica cosa che su può fare è complimentarsi col Genoa per la loro bravura e fortuna nell’aver creduto in quel giocatore. Perché se facciamo questo discorso allora cosa dovrebbero pensare quelli del Basilea? L’hanno venduto al doppio del prezzo d’acquisto (apparentemente un buon affare) solo per vedere il suo valore sestuplicato l’anno successivo. Quello del “chi si mangia di più le mani?” è un giochino sciocco e tutto sommato piuttosto inutile.

  17. Scamacca è scappato da Roma, sta bene dove sta. Frattesi non era praticamente nulla, evidentemente valutato male le sue qualità in prospettiva, l’ unico che aveva fatto bene ed era il capitano delle giovanili era Calafiori, su cui si è fatto lo stesso errore madornale fatto con Ancelotti o Cafu, dati via perché considerati finiti o infortunati.

    • Frattesi non era praticamente nulla: ma tu lo hai mai visto giocare nel Sassuolo? Ma veramente…

  18. ma chi se l’inc……sti tre pseudo romani e romanisti….sono loro a rimpiangere la Roma….scamacca atalanta squadra senza storia e senza nome ….calafiori bologna.una.provinciale destinazione b anno prossimo….frattesi panchina inter ina.soddisfazione.

  19. Scamacca firmò per il PSV in cambio di 200.000 euro che andarono alla famiglia e per uno stipendio che superava i limiti massimi della Roma. Non si comportò bene.
    Frattesi e Calafiori sono capolavori di quel genio che molti ancora rimangono di Tiago Pinto e di un allenatore che di Calafiori non ha intravisto le qualità da centrale al contrario di Motta e di De Rossi (lo consigliò in nazionale in quel ruolo) ma lo vedeva solo come esterno.

    • Scamacca andò via per soldi, ma anche per lasciare un ambiente famigliare tossico.

      Prima di dare giudizi sommari bisognerebbe sapere le cose

  20. Oggettivamente Frattesi e Scamacca sarebbero buoni adesso per la Roma, ma sono due 1999, vale a dire vanno per o hanno già compiuto 25 anni.
    In Spagna o in Inghilterra quelli forti sono già titolari nelle loro squadre quando sono ancora teenagers.
    Difficile pensare di aspettare e mantenere il controllo per 7/8 anni su di loro anche istituendo l’Under 23, cosa che andrebbe fatta a prescindere.
    Forse con Calafiori si poteva essere più prudenti ma se cerchiamo uno che avrebbe scommesso su di lui due anni fa non si trova a meno che non menta spudoratamente.
    Oltretutto pensavi di avere un terzino e non un regista difensivo ed era sempre rotto.
    Col senno di poi sempre tutti bravi.

  21. discorsi che non si possono fare con a tifoseria che distrugge al primo errore qlsiasi giovane…..ricordo proprio sul blog ogni vlta che difendevo calafiori ero attaccato da qlche pseudo tifoso, per non parlare di frattesi…(laziale…si lo è allora?)…..
    di scamacca poi pallino dalle giovanili e bollato come uno fuori di testa che nn ti fa fare il salto di qualità…. ad ogni modo è la società a dover fare mercato e a valorizzare la rosa al ds a trovarne le migliori modalità, ma dire nn si possono tenere tutti i giovani mi sembra una scusa ovvia e stupida…è ovvio che dietro ci sono selezionatori che devono scremare chi può e non può….altrimenti facessero i tifosi

  22. ora si parla di cessione di Bove e Zalewsky. allora sarebbe bene sapere in cambio di cosa? sento parlare di Castrovilli e Nandez o mi sbaglio? e allora tra due o tre anni staremo ancora qui a lamentarci

  23. Io spero che ora non parta la solita litania contro Pinto, perché in estate la stragrande maggioranza dei commentatori alla classica domanda di Barabba, volete Frattesi o il 30% della rivendita, rispose che voleva i dobloni, visto che Frattesi era scarso. E non ricordo tante lamentele sulla partenza di Calafiori, visto che ce vonno i gambioni. Perché altrimenti vorrebbe dire che non siamo su Giallorossi, ma su Scherzi a parte…

  24. Spoiler: succederà la stessa cosa a Zalewski.
    A giugno andrà via, probabilmente in Premier, e troverà continuità.
    E a giugno 2025 sarà un fenomeno.
    E ci ritroveremo qui ad allungare la lista.
    Thiago Motta ha trasformato dei giocatorini (vedi Calafiori e Fabbian) in campioni.
    Come? Con il gioco!
    Se sai quello che devi fare lo fai bene.

  25. Articolo vergognoso e provocatorio basato sul nulla…
    In primis dire che De Rossi svezzerebbe per tre anni una sorta di primavera bis, è offensivo verso il tecnico ed i tifosi…
    Secondo… Se qualche giovane è stato svenduto la colpa è delle politiche societarie cui nessuno ha chiesto di andare ad impiccarsi con la Uefa a tal punto da dover chiedere la carità per fare mercato
    Terzo… Se si vuole far sì che non si perdano potenziali Scamacca o Frattesi in futuro bisogna fare una squadra bis oppure si testano i valori dei giocatori prestandoli a squadre minori che li facciano giocare e si tiene il coltello dalla parte del manico per riprenderseli qualora siano meritevoli di giocare nella Roma…
    Ultima annotazione… Non dobbiamo essere né il cimitero degli elefanti, né una banda di ragazzini… Un mix di entrambi con almeno 6/11 esperti e soprattutto motivati sani forti e funzionali

  26. Un D.S. o D.G. competente e sicuro delle proprie capacità, ha il diritto e il potere di non dover per forza ascoltare il parere di un allenatore su un determinato giocatore. E’ successo tante volte in passato,anche nella Roma, perchè un giocatore è patrimonio della società e non oggetto delle simpatie o antipatie dell’allenatore.
    Helenio Herrera ,ai tempi della grande Inter di Moratti, voleva disfarsi di Mariolino Corso ma il D.S. Italo Allodi ,in accordo col Presidente, non gli diede mai retta e fece benissimo.
    Questo antefatto è ovviamente riferito alla vicenda di Calafiori ,in cui ha creduto un pivellino come Raiola ma non il grande esperto Pinto.
    Per quanto riguarda Frattesi,bastava dare al sassuolo 2/3 di quanto la Roma ha speso per Baldanzi (sic!) per averlo a Trigoria.
    Infine Scamacca. Non aspettava altro che una chiamata da Roma per prendere il primo aereo per la capitale, ma Pinto non se l’è sentita di spendere per lui a titolo definitivo quanto ha speso per 1 anno di Lukaku.
    La mia speranza è che non si ripetano questi errori con i vari Pisilli,Pagano ecc..,ma non ne sono tanto sicuro.

    • Raiola ha creduto anche in Luca Pellegrini, Kluivert e sicuramente tanti altri pure peggio di loro alla resa dei conti.
      Si chiama rischio di impresa, è inevitabile, e nel calcio ancora di più.
      Scamacca costerà alla Dea 25 milioni e fino a gennaio non si è visto.
      Avresti giocato con Belotti e probabilmente eri 15° in classifica a quel punto.
      Con tutti a sputare su Pinto per l’ennesimo bidone.

    • hai perfettamente ragione… e aggiungo il più eclatante Carlos Bianchi che voleva vendere Totti e Sensi lo caccio, nn aggiungo altro……su questo certo che Scamacca, frattesi li avresti presi ad un costo notevolmente inferiore al loro valore…calafiori andava mandato in b a giocare, nn sono un ds, le modalità le devono trovare loro per gestire il parco giocatori….di certo erano tutte promesse giovanili che andavano aspettate.

  27. Tutti a parlare adesso di Calafiori, Frattesi e Scamacca…per carita’, bravi giocatori che potrebbero farci comodo, ma col senno di poi siamo tutti bravi a parlare……
    Perche’, piuttosto, non si scrive ad esempio di Tahirovic (7,5 mln), Volpato e Missori (10 mln) , Afena Gyan (6mln) ?
    Dove sono finiti questi?

    • A dire il vero Volpato ha fatto vedere cose interessanti quest’anno, ma non è neanche questo il problema. Non è che appena usciti dalla Primavera debbano per forza essere pronti per giocare a livelli alti, l’errore è proprio pensarlo. Almeno un paio di stagioni, quelle che sono servite a Frattesi ad esempio, bisogna dargliele. E nulla esclude che Missori e Tahirovic possano esplodere nei prossimi anni. Mentre nutro seri dubbisu Afena, che mi sembra uno scarparo.

  28. Se Si vuole investire sui primavera o si fa come la Juve si danno ha società compiacenti e li valorizzi o si crea l under 23 .

  29. Non voglio suscitare repliche ma puntualizzare un dato di fatto. In verità Calafiori parti giocando da terzino sinistro al Basilea ma fu l’intuizione dell’allenatore allora subentrato a provarlo come difensore centrale come braccetto di sinistra in una difesa 3. Questa intuizione fu del tecnico Heiko Vogel, subentrato in panchina al posto di Alexander Frei che lo schierava invece come terzino sinistro. È stato acquistato dal Bologna per come ha giocato in quel ruolo nella seconda metà della stagione con il Basilea. Thiago Motta non si è inventato nulla, non diamo meriti a chi non ne ha su questo particolare dettaglio. Per Calafiori è stato fondamentale quella esperienza in Svizzera per la transizione al suo nuovo ruolo e chi lo ha scoperto e lanciato come difensore centrale di sinistra è stato Vogel.

  30. MOLTI DI VOI ESAGERATE.

    Scamacca decise di andare via e fino ad oggi non ha mai avuto numeri che giustificassero il suo acquisto.

    Questa estate quanti avrebbero accettato scamacca al posto di Lukaku? un decimo del popolo giallorosso.

    Calafiori venne valutato dallo stesso Mourinho che non lo ritenne abile per fare il panchinaro nella Roma allora poi pinto lo diede via (non sorprende visto che faceva giocare Rui Patricio al posto di svilar).

    Frattesi? La stessa cosa, senza i suoi prestiti non sarebbe mai diventato il buon giocatore che è oggi.

    NON SI CAPISCE che i giovani vanno fatti giocare con continuità, sennò rimarranno sempre incompiuti.

    GUARDATE LA JUVE che manda in prestito i suoi e poi ritornano per fare i titolari, da noi farttesi avrebbe fatto panca a cristante o pellegrini come sta facendo bove o lo avrebbero messo terzino come zalewsky.

    È UN DATO DI FATTO.

  31. Io lo scrivevo ben oltre 2 anni fa questa cosa e la ribadisco che sarebbe stata la cosa più auspicabile invece di spendere grosse somme sperando di azzeccare il campione/i da valorizzaee (purtroppo per noi non pervenuto/i). Per non solo recuperare sui Gobbi (ora anche Atalanta e forse anche il Bilan fa la U23, stranamente perché dopo il gallese Congerton, ora la vuole il francese Moncada, ma tutte le altre squadre con DS italiani non ci pensano ancora, quindi avendo preso un dirigente straniero, sperò che Ghisolfi ragioni nello stesso modo di questi qua), ma anche superare tutti in Italia, non solo la formazione di una Roma U23 ma anche l’acquisizione di un club satellite estero in una prima divisione d’Europa secondaria, tipo come un club della Pro League Belga (interessava a suo tempo pare l’acquisizione del Kortrijk).
    Questo per creare un sistema a 3 squadre adatte per valorizzare vari giovani dalla Primavera ma anche talenti internazionali per permettere a loro di maturare e giocare con continuità.

    Fase I
    ROMA U23 (NextGen)
    Giovani italiani/stranieri comunitari (16-18 anni) considerati con potenzialità da A, A+, A++
    Giocatori ex-Primavera (1 di contratto con opzione di rinnovo a fare del club di 2 anni)

    Fase 2
    CLUB SATELLITE (Pro League Belgio)
    Giovani italiani/stranieri comunitari ed extracomunitari (16-20 anni) considerati con potenzialità da A+, A++, A++
    Giovani selezionati promossi dalla ROMA U23

    Fase 3
    AS ROMA
    Ci arrivano solo i giovani che hanno fatto bene nel club satellite

    Il Belgio sarebbe ideale perché non ha limiti di slot extracomunitari e quindi potremmo ingaggiare calciatori senza limiti da ogni angolo del mondo, è un campionato con tanti giovani di talento in prime squadre dai 16-19 anni, dopo 3 anni di permanenza i calciatori extracomunitari possono acquisire un passaporto belga.

    • Assolutamente d’accordo con te. Da anni spero nella “roma b” che poi è diventata under 23 o nextgen. Ho anche sperat, quando i friedkin hanno acquistato il cannes, che la logica fosse quella che hai ben descritto sopra.
      Ma niente.

      Questa è stata una delle cose che mi ha fatto capire che non c’è mai stata l’intenzione di porre le basi per la crescita. Solo colpi a effetto buoni per tenere vive le illusioni un altro anno.

      Non so bene quali siano le intenzioni dei Friedkin. Quali fossero e se sono mutate nel frattempo. Forse quello che definiamo il business dello stadio non lo è per niente, considerando che non parliamo del mega progetto di Pallotta in cui avrebbe venduto (nelle intenzioni perlomeno) uffici ma di stadio puro e semplice, cui ci sono da aggiungere opere di urbanizzazione che il comune di roma, spiantato, non farà mai e devi accollartele.

      Ma allora, che l’hanno presa a fare i texani che del calcio non sapevano nulla?
      Quale ritorno commerciale in altri rami d’azienda può portargli?
      Non mi sembra che il loro core business ne possa trarre granché.

      Comunque, tornando a bomba, se vuoi far crescere i giocatori devi andare oltre il meccanismo primavera-prima squadra. I prestiti non funzionano. I diritti di recompra e le percentuali sulla futura di rivendita possono essere delle scelte valide in certi casi, ma in altri devi mantenere il controllo del giocatore.

    • Ad esempio io non mi faccio illusioni che per esempio il Bilan si è in parte già strutturato in questo modo e non sorprende che possa arrivare Fonseca al Bilan visto che dietro il Lille c’è il fondo Elliot che ancora nel Bilan in qualche modo è invischiato, come Gerry Cardinale e Redbird, sebbene si siano dimessi dal CdA del Tolosa, semplicemente ci hanno messo altre marionette loro. Del resto si parlava di Dallinga come possibile approdo futuro al Bilan già da tempo e non mi sorprenderebbe se ai Rossoneri potrebbe arrivare questa estate o quella prossima il giovane jolly difensivo franco-congolese Christian Mawissa, classe 2005, uno dal grandissimo potenziale ma che penso sia difficile per noi prenderlo purtroppo. Come dal Lille si parla da tempo che il Bilan prenderebbe Jonathan David per rimpiazzare Giroud. Chi il Bilan era interessato del Lille era Leny Yoro, giovane però ora fin troppo quotato su cui si sta scatenando un’asta e punteranno ad incassare il più possibile con il Real Madrid che già spara €60M per accaparrarsi Yoro questa estate nonostante abbia il contratto in scadenza nel 2025. In parte quindi il Tolosa ed il Lille sono come dei club satelliti ed anche a noi servirebbe averne almeno uno in cui secondo me la Pro League Belga è l’ideale per noi.

  32. Tutti a lamentarsi che non abbiamo saputo aspettare Calafiori, Frattesi e Scamacca.
    E un minuto dopo condannare Baldanzi come una trottola inutile dopo che ha giocato 5 partite.

    • Si infatti la coerenza del tifoso è fantastica.

      Magari sono gli stessi che dicevano che svilar era uno scarso e che era colpa di pinto di averlo portato per dire oggi che è stato merito di mourinho.

      Ma erano anche gli stessi che dicevano che era scarso alisson e cosi via.

  33. Con una squadra B, un’Under 23 i giocatori sarebbero stati più pronti e si potevano fare valutazioni migliori, almeno per quanto riguarda Frattesi e Calafiori che erano stati ceduti.
    Per Scamacca la questione è diversa perché scappò via da Trigoria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome