Calciomercato Roma, Celik resta in giallorosso: no al prestito, sfumate le trattative con Marsiglia e Galatasaray

14
1102

ULTIME NOTIZIE AS ROMAZeki Celik non sarà il terzo calciatore della rosa giallorossa a salutare Roma nel corso di questo movimentato finale di mercato invernale.

Sfumate definitivamente le piste Marsiglia e Galatasaray, club che nelle ultime ore si erano fatte avanti con il terzino turco e con i giallorossi per imbastire una trattativa. Lo riferisce Gianluca Di Marzio di Sky Sport.

Il terzino destro, chiuso dalla presenza in rosa di Karsdorp e Kristensen, era disposto a lasciare Trigoria, e lo stesso valeva per la Roma, ma sia il club transalpino che quello turco erano disposti a investire su di lui soltanto in prestito con diritto di riscatto.

Celik però era refrattario a un trasferimento a titolo temporaneo, e per questo motivo Tiago Pinto ha cercato di inserire l’obbligo dell’acquisto a 11 milioni di euro. A quel punto però sia Marsiglia che Galatasaray hanno fatto un passo indietro, abbandonando il tavolo delle trattative.

Il terzino dunque resterà alla Roma e con De Rossi si giocherà un posto da titolare nel ruolo di terzino di destra della difesa a quattro riproposta dal nuovo allenatore.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Riecco Smalling: il difensore parzialmente in gruppo. Si rivede anche Renato Sanches (VIDEO)
Articolo successivoKumbulla, il messaggio di addio alla Roma: “Grazie delle emozioni, non le dimenticherò mai”

14 Commenti

    • Secondo me è uno dei migliori calciomercati effettuati da Pinto (se non IL mercato per eccellenza). Lascia con un ottimo colpo (Baldanzi), permette di far mettere in vetrina sia Kumbulla che Belotti (secondo me, se stanno bene, avranno il loro giusto spazio in quelle squadre, quindi adesso sta ai suddetti calciatori sfruttare le loro chanche), acquista un vero terzino sx, da quanto tempo ci manca un acquisto di ruolo in quella fascia, (che sia un titolare o un secondo). Paradossalmente ci si potrebbe domandare come mai con Mou allenatore, tutti questi colpi, raramente sono stati inanellati uno dopo l’altro…

    • Alessandro e non lo poteva fare nei tre anni dei mercati estivi a disposizione programmando il tutto anziché in quello di riparazione, che paradossalmente nei suoi tre anni di gestione nell’ area tecnica non sua di competenza e questo va riconosciuto ha lavorato meglio nel mercato di gennaio che quello estivo, questo fa capire pure che manca qualcuno nell’ area tecnica per programmare e costruire bene la squadra attorno all’ allenatore.

  1. 11 mln che è una barzelletta? Ne varrà 2 o 3 se qualcuno si impazzisce. Comunque questo mi sembra il classico giocatore che te lo porti fino a fine contratto prestiti gratuiti forse a parte, un po’ tipo Karsdorp. Sono talmente scarsi che rapporto qualità prezzo contando anche un contratto più che generoso difficilmente possono fare gola. Errori di mercato.

  2. Potevamo offrirlo a una di media classifica in Serie A o da qualche altra parte. E poi a 18 milioni per Dedic non ci saremmo arrivati lo stesso ( 10 li abbiamo già spesi per Baldanzi, qualcosa per Angelino). La fascia destra comunque va rifondata in estate, è chiaro

  3. Più siamo e meglio è! L’importante è avere acquistato (in parte) tre giocatori in ruoli fondamentali! Baldanzi tanta roba! Speriamo non sia un’illusione!

  4. Secondo me meglio così almeno fino a fine stagione, così hai 4 terzini di mestiere a disposizione: Celik, Kristensen, Spinazzola e Karsdorp, poi che piacciano o no è un altro discorso. Non buttare nel c…o Zalewski, ormai deve ritagliarsi un posto a centrocampo e non certo in difesa, ha sofferto l’onda Mourinho ma alla differenza dei “vecchi”, lui era più giovane e pertanto non ancora pronto per sopportare tale impatto.

  5. pure io penso che in un momento di cambi tattici per ddr potrebbe tornare utile pure lui…in fin dei conti ha tante presenze in nazionale

  6. meglio lasciare Celik, se lo si sa utilizzare é un buon terzino marcatore, moooolto meglio di Kardorsp, un ectoplasma ormai in campo che fa sempre gli stessi errori, tipo dare di petto la palla al portiere dall’inizio dell’area!
    Comunque sempre Forza Roma, ce ne vuole.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome