Calciomercato Roma, il Besiktas fa sul serio per Renato Sanches: le ultime

42
1170

AS ROMA NEWS – Questa mattina è circolata un’indiscrezione di mercato proveniente dalla Turchia che vedeva il Besiktas interessato a Renato Sanches, calciatore del PSG in prestito alla Roma.

Ora arrivano conferme anche dall’Italia: stando a quanto riferisce Roberto Maida, giornalista del Corriere dello Sport, il club turco si è davvero fatto avanti per avere il centrocampista portoghese.

Le parti sono al lavoro, ma la trattativa non è vicina alla conclusione. La Roma sarebbe pronta a lasciar partire il calciatore, interrompendo il prestito con i parigini, e attende notizie.

La partenza di Renato Sanches permetterebbe a Pinto di liberare un posto in rosa e di risparmiare parecchi soldi del suo ingaggio: la sua cessione dunque potrebbe sbloccare il mercato in entrata dei giallorossi, alla ricerca di un altro rinforzo per la difesa.

Articolo precedenteRocchi, complimenti ad Aureliano per la direzione di ieri in un clima “allucinante”
Articolo successivoCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

42 Commenti

  1. Se il Trecciolone viene appioppato ai Turchi, mi butto tutto vestito nel laghetto dell’Eur, alla Pallotta.
    A proposito ciao Presidente, lo sapevo che ti avrebbero rimpianto. ✋

    • E chi è che rimpiange Jim Raptor Pallotta!? Io rimpiango solo Viola e Sensi. Si sono donati alla Roma, anche economicamente. Gli americani, quello di prima e quelli di adesso, hanno, finora e purtroppo, ma spero di essere smentito presto, fallito anche come business men. Quella del calcio è una coperta corta. Per ottenere risultati economici devi razionalizzare le spese a discapito dei risultati sportivi. Viceversa per provare ad ottenere risultati sportivi spesso ti indebiti. Noi tirando la coperta prima da una parte e poi dall’altra abbiamo ottenuto i due risultati negativi. Abbiamo impoverito tecnicamente ed economicamente la squadra ottenendo solo una Conference League e mezza EL. E non sono ottimista per il futuro…

    • tifosi dei presidenti che ci hanno fatto fare 400milioni di buffi e rischiare il fallimento…..bleah!

  2. Troppo tardi, confermato 9 ore fa da me.
    C’è anche l’ Olympiacos dell’ ex Lina Souloukou.

    Vediamo se trovano gli accordi

  3. io non voglio di niente ma co Pallotta avevamo una squadra fortissima Allison il Ninja comprato a Gennaio in un centrocampo già forte con De Rossi e Strootman me li sarei ripresi entrambi con Mou sarebbero tornati super …. Momo… Gervinho … il Bosniaco Pijanic assurdo mi pare che la musica sia la stessa debiti fpf … bho vabbe spero solo che gli Arabi un giorno se la prendono….sta Roma

    • O traduci o impari l’italiano, non sono previste alternative.
      E l’abuso dei puntini lasciali a Céline, chè non è cosa.
      E se finiamo in mano araba, giuro che smetto di tifare.
      Tutto, ma non gli arabi, c4220.

    • A limite se la possono prendere gli Sri Lankesi ora come ora.

      Quasi 1 miliardo investito dai Friedkin, senza stadio, senza infrastrutture, bisogna dire grazie al comune che se so inventati la baggianata del dibattito pubblico, mai successo nella storia, puo dire la sua anche ninetto lo sgobbone.
      Gli arabi investono dove ci sta il mattone…

    • Gli si sloga una spalla mentre indossa la maglia della salute! Comunque non ci credo a meno che non gli si paghi il 90% dell’ingaggio e un bonus al primo infortunio, cioè appena procìva ad allacciarsin gli scarpini.

    • In attivo addirittura? Mò si esagera, la holding aveva nel 2008 376 milioni di debiti con Unicredit che non era in alcun modo in grado di onorare, ragione per cui, dopo un paio d’anni di diatribe legali, gli asset di Italpetroli, AS Roma inclusa, passano nelle mani della banca.
      La Roma in sé di debiti ne aveva pochini, circa 12 milioni di euro, ma anche perché i rubinetti del credito si erano ormai chiusi da un pezzo.
      Il club poteva spendere strettamente quanto incassava, un ffp ante litteram che sfociò nella ormai leggendaria campagna acquisti conclusasi con gli arrivi di Lobont e Zamblera che fecero sbroccare definitivamente Spalletti.
      Paradossalmente, per gli strani scherzi del calcio, quella rosa ormai bollita rischiò addirittura di vincere lo scudetto con Ranieri contro l’Inter di Mourinho che coniò l’altrettanto noto “zeru tituli”. Che al tempo poteva dire tutto ciò che voleva nei confronti degli arbitri, spesso e volentieri senza un motivo valido.

  4. e bravo Enanuele, hai centrato il punto avevamo grandi fenomeni con grande personalita’ forse ancora migliori degli attuali…urge un ds davvero forte che centri 4 o 5 ottimi giocatori a pochi soldi, ce ne sono, e da lì.si riparte…

  5. Volesse il cielo un risparmio di quasi 2 milioni di euro rispetto ai quasi tre milioni già spesi solo di prestito, una follia pura è stata averlo acquistato.

  6. Ma magara, tra quello che risparmiamo di ingaggio e medici è una svolta.
    Ormai l’habitat ideale di Sanches non è più il campo ma l’infermeria.
    Una presenza inutile a Trigoria che occupa un posto di qualcun’altro.

  7. Io credo che l’unica speranza per Sanches per tornare ad essere un calciatore sia tornare in Portogallo, vicino alla sua famiglia e ad un calcio che conosce dai ritmi non forsennati. Questa vicenda dimostra che, secondo me, tra le competenze di un bravo Direttore Sportivo di alto livello ci sia il cinismo nel “tranciare” giudizi sull’integrità fisica di un calciatore da acquistare, senza fare scommesse personali (Pinto docet!). Ora, al di là degli errori commessi, non ricordo le scelte di giocatori che si sono poi rivelati “fracichi”, quindi un danno tecnico per l’allenatore ed economico per la Società (purtroppo Strootman “fracico” lo è diventato causa trauma di gioco e sua scelta di operarsi in Olanda). Caro Fumante, vista la fallimentare esperienza di DS come Monchi, Petrachi, Fienga (che caz@@),Pinto, quanto me manchi…certo ora hai gravi problemi di salute ma un Tuo vice all’epoca bravo ed erede della Tua competenza non lo vedrei male alla Roma, un certo Ricky…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome