Calciomercato Roma, dall’Inghilterra: giallorossi in corsa per Matt O’Riley del Celtic

48
1038

AS ROMA NEWS – Spunta un nome nuovo per il mercato della Roma, con Ghisolfi che si muove soprattutto all’estero a caccia di rinforzi per la squadra del prossimo anno. Stando a quanto riferisce Sky Sports, i giallorossi sono sulle tracce di Matt O’Riley, 23 anni, centrocampista del Celtic.

Il calciatore danese è un jolly del centrocampo, che ama inserirsi e ha il vizio del gol. Non a caso quest’anno con la maglia del club scozzese ha realizzato ben 19 gol e fornito 18 assist. Prestazioni super che hanno scatenato l’interesse di diversi club europei: oltre alla Roma, anche Atletico Madrid e diversi club tedeschi e inglesi lo stanno corteggiando.

Ghisolfi e De Rossi sono rimasti colpiti dalle doti di questo calciatore, bravo sia a difendere che ad attaccare. Il costo del suo cartellino sta salendo di mese in mese ed è arrivato a superare i 20 milioni di euro.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteJuventus, colpo Douglas Luiz: all’Aston Villa 18-20 milioni più i cartellini di McKennie e Iling Junior
Articolo successivoCalciomercato Roma, su Dybala sondaggi di club inglesi e arabi. Ghisolfi pensa a un rinnovo triennale con ingaggio spalmato

48 Commenti

    • Qualche sua partita l’ho vista, ha numeri clamorosi ma gioca in una squadra egemone di un campionato di livello secondario. È però vero che quando gioca in Champions si rende sempre più che utile, quindi sicuramente non è un pippone. Forse potrebbe essere l’alternativa un po’più economica a Gabriel Sara. Diamo fiducia a Ghisolfi e DDR. Forza ragazzi!

    • SI però co che forza?
      Quando vedi che gli altri prendono Douglas Luis e te devi sperà nell’alternativa economica scozzese di Gabriel Sara, scelta dal ragazzino francese a sua volta scelto dall’algoritmo, dopo tutti sti anni, co che forza?
      Do la trovate?
      Io mi comincio a rompre il c****, onestamente.

    • Qua è solo da imbastire le trattative per il 1° luglio ma per lui ne vale la pena… È forte veramente è un moto perpetuo come Bove… un centrocampo aggressivo con lui Bove e Aouar…Poi per addormentare il gioco metti in campo gli specialisti “Permaflex” Paredes, Cristante e Pellegrini…

    • Tranquillo pier nessuno ne aveva mai sentito parlare , quelli che provano maldestramente a fare i fighetti sono corsi su YouTube.

    • secondo me è un ottimo giocatore. i suoi numeri dimostrano una costante da un paio d’anni. poi c’è sempre da vedere l’impatto con un campionato tattico come la serie A.
      domanda: ma tutti venti milioni costano??? 🙂

    • @unodepassaggio, buonasera!
      La domanda che poni è sensatissima, cerco di risponderti in maniera esaustiva, sperando di non annoiarti.
      La forza si trova 1) visualizzando la situazione in cui si trova (o perlomeno quella che noi percepiamo come tale) la nostra squadra, soprattutto per quanto concerne il mondo del mercato; 2) “infastidendosi” per quella situazione e ciò che da essa consegue (il fatto che non possiamo porci sullo stesso piano di squadroni come Real, City, Bayern e simili); 3) usando quel fastidio viscerale in una maniera “positiva” (e qui entriamo in gioco noi tifosi) che possa “aiutare” chi di dovere nella ricerca di un metodo che ci permetta di raggiungere una nuova situazione che ci avvicini alle squadre già citate sopra. Appare chiaro che non possiamo puntare su nomi di valore che fluttui tra l’A+++ e l’A (per citare Saverio, utente che adoro leggere); di conseguenza (ahinoi) dobbiamo puntare su nomi di qualità tra il B+++ e l’A- che però possiedano una potenziale capacità di portarci in alto. In pratica dobbiamo trovare il modo di impiegare i fondi che abbiamo in maniera efficiente. Purtroppo la distanza da colmare con i team di prima è grande e alcuni dei giocatori che ci stanno rendendo difficile il giungere a quel livello sono anche quelli più pagati della rosa. Quest’anno vedo molta più rabbia del solito (giustamente!!!), sentimento che vorrei veder provato anche da chi ha la possibilità di indirizzare il nostro mercato affinchè, approfittando della perdita di tanti componenti della nostra rosa strapagati che avverrà a fine giugno, si possa riuscire non solo a sostituire i partenti a basso costo ma anche rafforzare il nostro gruppo titolare. Purtroppo per noi queste lavorazioni sono lunghe e difficili da condurre, specialmente in anni come questo, dove il 30 giugno diremo addio a praticamente mezza rosa (in pratica, purtroppo, ci ritroviamo all’Anno Zero, di nuovo…), cosa che negli ultimi anni non si è ripresentata con questa intensità. Quindi, nel frattempo, se vogliamo ricreare un ambiente che possa essere funzionale a farci arrivare al livello che ci meritiamo, non possiamo fare altro che avere fiducia e sostenere (nei limiti del possibile, ovviamente) giocatori e società. Ormai alcuni giocatori e membri dello staff, grazie alle loro prestazioni, si sono resi indifendibili; ora tocca alla società dimostrare di meritarsi la nostra fiducia. Se quest’anno (o il prossimo, termine ultimo che mi sono posto personalmente) non ci metteranno in condizione di sognare per qualcosa di grande… partiranno le contestazioni. E lì ci faremo valere. Però per ora cerchiamo di dare tutta la fiducia disponibile a dirigenza, staff tecnico (specialmente a DDR) e parco giocatori. Spero di essere stato chiaro e di non avervi brutalmente annoiato. DAJE ROMA!!!

    • milita nel campionato scozzese…diche stiamo parlando…con i centrocapisti e difensori italici durerebbe da natale a santo setefano…

  1. Praticamente abbiamo già comprato 42 giocatori. Forse poi alcuni li mandiamo all’Everton, che nel frattempo sarà stato comprato dai Friedkin !
    Ma quante ca@@ate !!!!

  2. ahahahahahahha il 172esimo nome uscito… poi come lo paghiamo???? l’unica è che cristannte e pallegrini fanno un grande europeo e ci leviamo queste due zavorre…

  3. tanto se è forte e sano sicuramente ci saranno altre squadre sopra e per noi diventa una chimera. Povera Roma nostra…i laziali hanno il panzone ma noi anche con questi sordomuti non riusciamo neanche più a sognare…Mi chiedo ma chi li ha obbligati a comprarsi la Roma??!!

    • “questi sordomuti”

      ma esattamente che cosa vorresti che dicessero, così giusto per capire?

    • Infatti, non avrebbero dovuto farlo. A quest’ora eravamo risaliti dalla C come il Parma, eravamo coi conti a posto pronti per ripartire alla grande!
      Immagino foste tutti ben disposti, o no?
      O sareste scesi a manifestare sotto la sede della FIGC per la difesa del “brand Roma”?
      Come fecero quegli altri 20 anni fa per poi ritrovarsi seduti sul cetriolo Lotito per altrettanti anni e ancora tante generazioni di Pinguini davanti da godersi.
      Io inizio ad essere d’accordo con voi, nessuno li obbligava e sarebbe stato meglio se non lo avessero fatto, non per gente come voi.
      E attenzione, non sono certo così naif da pensare che lo abbiano fatto per beneficienza.

    • Bzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz ronfffffffffffffffffffffffffffffffffffff. Ma se vi fa così schifo la Roma, andate a tifare la Rubentus, che anche quest’anno comprerà ‘sto mondo e quell’altro, no?

    • E cosa dovrebbero dire o comunicare… soprattutto a soggetti come te?
      E poi… nessuno li ha obbligati a rilevare la Roma, quindi potresti fare LA TUA offerta… ma visto che sono “sordomuti” non ti risponderebbero (in quanto muti) dal momento che non possono sentirti (perché sordi)…
      Il mio sconforto è legato non tanto a ciò che sarà dall’esito del mercato, ma dalla consapevolezza che PURTROPPO esistono soggetti come te che aprono bocca senza prima collegare il cervello, qualora ve ne fosse traccia…

  4. Sono giorni che mi studio questo nome perché per un sito ho fatto le convocazioni delle varie nazionali agli Europei e mi ha stupito la sua esclusione visto i dati fatti negli ultimi tempi. Ha tutto, inserimento, tiro ottimo, buona visione, qualche bel ripiegamento difensivo e può giocare da mezzala sia a destra che a sinistra nel centrocampo a 3 ma anche da trequartista.
    Per 20 milioni, pur rendendo la metà di quanto ha fatto in Scozia, comunque ti metteresti in casa un giocatore da 10 gol e 10 assist quasi.
    Ci spero da giorni di vedere il suo nome accostato alla Roma e che dire, spero non sia una cavolata.

    • Temo però che il campionato scozzese sia veramente di livello scarso, come dimostra il percorso delle squadre scozzesi dagli anni ’70 del passato secolo ad oggi, tranne rarissime eccezioni. Comunque, se dovesse arrivare, forza O’ Riley, non faccio certo come i murignoti, che se non sono grandi nomi schifano chiunque.

  5. Basta ve prego!!! Date nomi certi e affari praticamente conclusi basta!!! Ve odio pennivendoli. Per Douglas Luiz ai gobbi è uscito quando hanno fatto accordo ma non potete fa così pure con la Roma?? Avete rotto er ca@@o!!!!!

    • Per Douglas Luiz se n’è parlato per almeno 2 settimane e comunque ancora non hanno chiuso. Davvero pensate che il calciomercato sia come andare a fare la spesa, ti fai la lista, prendi, paghi ed esci?

  6. Perché, Gianni, ti risulta che ci fosse qualcuno altro interessato all’ acquisto della ” disastrata” Roma? Forse mi sono preso qualcosa?

  7. son stufo di leggere nomi e non succede niente da parte della società….intanto mi aggiorno con la statistica….che baxxx

  8. MAGARI, questi sono i giocatori che la roma deve prendere.

    CENTROCAMPISTA TOTALE A 360 GRADI.

    Alto 190 centimetri, forte fisicamente, bravo tecnicamente, buono nei ripiegamenti, eccellente negli inserimenti, grande visione di gioco e piede sinistro.

    Non ne trovo punti deboli, forse che non è un fulmine di guerra, ma sopperisce con grande dinamismo, tecnica e forza fisica.

    Sarebbe secondo me un acquisto assoluto.

    Può fare tutto, centrocampista centrale, mezz’ala, trequartista e non come i cristante della situazione che possono fare tanti ruoli da 5/6 in pagella…

  9. per chi parla di campionato minore conferma solamente che molti parlano a sproposito avendo conoscenza calcistica pari a zero……. dal campionato minore é uscita gente come Van Dijk, o più recentemente frimpong e Ferguson del Bologna (fino all’infortunio il migliore della squadra) !!! osannate un calciatore come come Douglas Luiz a fenomeno quando se così fosse stato non avrebbe giocato 5 anni all’ Aston Villa ma sarebbe stato già preso da un top Club inglese …. sicuramente un buon giocatore ma nulla più. studiate studiate studiate studiate studiate studiate. LA ROMA LAVORA SOTTO TRACCIA LE NOTIZIE REALI USCIRANNO QUANDO SAREMO NELLE FASI FINALI DELLE TRATTATIVE NON PARLANO COI GIORNALAI….. COME DIMOSTRATO E ACCADUTO GIÀ PER MOURINHO, ABRAHAM, DYBALA E LUKAKU .Ripeto STUDIATEEEEEEEEE

  10. Forse Saverio l’ ha visto più volte di me, io ho visto solo alcuni highlights di partite, ed una sola partita intera, contro i Rangers. Sembra un ottimo giocatore, ma quanto è valutato? L’ articolo parla di 20 milioni, mi sembrano parecchi. Perché poi deve venire in Italia, e non è facile per niente confermarsi in serie A. Certo che se dovesse ambientarsi bene sarebbe ottimo. È un centrocampista dinamico, ambidestro e bravo sia meglio inserimenti, sia nella costruzione.

  11. Leggendo il profilo, sembra sia corretto investire su questo tipo di calciatori. Magari poi arrivi sesto ma costruisci una rosa e non vendi fumo.

  12. Finalmente un giocatore TOP, l’unico che mi ha veramente scaldato il cuore, tra i 70 nomi usciti sinora.
    Magari!!!!!!!!

  13. ohhhh…che notizia altro nome da aggiungere nella lista dei giornalai…se ci mettiamo noi tifosi a fare I nomi da acquistare non arriveremo a tanto…comunque non conosco sto giocatore

  14. L’ho visto giocare qualche volta, ho seguito ultimamente la finale della Coppa di Scozia, avevo curiosità sul derby di Glasgow che è uno dei più incandescenti. Come acquisto sarebbe ideale, pensando poi ai 2/3 di centrocampo coi quali da 6 anni non raggiungiamo la zona Champions, questo naturalizzato danese è più forte senza se e senza ma. Per il resto non dico altro perché le chiacchiere di radiolari e le sparate dei pennivendoli hanno scocciato ed è meglio commentare ad acquisti e cessioni quando sono certezze piuttosto che accostamenti pari a non notizie a mercato ancora chiuso.

  15. Scusate per la risposta tardiva ma ho dovuto studiare l’altro giorno per superare un esame online per questa licenza che mi serve per l’analisi dati stamattina, che per fortuna è andata bene.
    Io non penso ci sia molto da dire su Matt O’Riley che giustamente speriamo che Ghisolfi porti 2-3 giocatori di questo calibro da noi con gli altri che possono essere più giovani e O’Riley può diventare un giocatore molto importante per noi.
    Posso dire che però molto dipende da DDR e per come vuole fare giocare la squadra la prossima stagione. O’Riley riuscirebbe ad integrarsi meglio e più velocemente se però noi abbiamo intenzione di adottare un 4-3-3 come quello di Rodgers al Celtic e di farlo giocare come mezzala destra per sfruttare poi al meglio le sue doti di inserimento e tiro con un piede sinistro sempre ben caldo. Però per farlo rendere al meglio in questo contesto servirebbe un altra mezzala sinistra rapida e dinamica perché ad esempio nel Celtic la cosa riesce molto bene perché può alternarsi con il nipponico Hatate che gioca sulla mezzala sinistra, quindi la cosa migliore sarebbe ingaggiare un altro centrocampista con passo e tecnica simile al nipponico (o addirittura provare ad ingaggiare anche Hatate ma dubito che il Celtic ceda anche lui visto che la scorsa estate hanno rifiutato €30M dal Tottenham).
    Tra gli altri fattori positivi è che O’Riley ha notevoli doti di corridore ed è abituato a giocare più partite di fila rispetto agli altri giocatori in rosa, con però un fattore negativo che è molto importante per lui incominciare la partita bene nei primi minuti, visto che l’ho visto a volte perdersi un po’ dopo 1 o 2 tocchi iniziali sbagliati e soffre un po’ la pressione di certe partite di un certo peso (potrebbe soffrire un po’ il peso di un derby e sbagliare qualche passaggio), ma ha un carattere umile, fa molta autocritica e la prima volta che lo vidi giocare fu nel Milton Keynes Dons in League 1 che è l’equivalente della nostra Serie C come interno di destra in un 3-4-3, dove mostrava del potenziale ed era indubbiamente il centrocampista di maggiore spessore in League 1 allora, e per andare al Milton Keynes Dons per poter giocare di più, rifiuto un estensione di contratto con il Fulham che li avrebbe fatto guadagnare molti più soldi. Perché O’Riley è stato un calciatore che ha sempre ragionato che era più importante giocare con più regolarità e che i soldi fossero in confronto meno importanti. Da lui tanti calciatori italiani dovrebbero prendere esempio perché O’Riley è uno che esce con la camicia sempre bagnata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome