Calciomercato Roma, è fatta per Zefi: sarà il nuovo attaccante della Primavera

18
604

NOTIZIE AS ROMAFatta per Kevin Zefi: la Roma ha scelto e concluso l’acquisto dell’attaccante per la Primavera che prenderà il posto di Luigi Cherubini, destinato alla Juventus.

Il club giallorosso ha ufficializzato in questi minuti l’arrivo del giovane attaccante irlandese, 18 anni, che giocherà da oggi nella squadra di Federico Guidi.

Zefi è una seconda punta di talento, che nell’Inter ha segnato diversi gol e realizzato svariati assist. L’anno scorso un problema alla spalla lo aveva messo ko, ma quest’anno il giovane centravanti aveva ripreso a giocare e segnare con continuità.

Con l’Inter non era riuscito a trovare l’intesa per il rinnovo di contratto, in scadenza a giugno. La Roma è piombata sul calciatore concludendo l’affare, e assicurandosi un attaccante molto interessante in prospettiva.

Giallorossi.net – G. Pinoli

Articolo precedenteULTIME DA TRIGORIA – Dybala out nella rifinitura, si va verso l’attacco Belotti-Lukaku. I convocati di Mourinho (VIDEO)
Articolo successivoMou cerca la magia a San Siro

18 Commenti

  1. adesso la Roma fa’ quello che tanti ” soloni ” chiedono……ora usciranno fuori i soliti ” tecnici ” che diranno : Nun è da Roma….n’ antra pippa!!! Li campioniiiii…..sennò annatevene….

    • Tu che non sei evidentemente né un Solone che consiglia né uno di quelli che contesta che cosa ne pensi?

    • sarà contento perché il suo presidente sta a fa na bella squadra per il Viareggio

    • …..75 anni Romanista.. se la squadra è scarsa la colpa è della società….se in in tutti questi anni i vari americani non sono riusciti, i sostituti dovrebbero essere loro. aridatece un presidente Tifoso….

  2. E’ un buon talento che doveva andare al Newcastle in Inghilterra e sembrava tutto definito per il suo passaggio li. Che lo abbiamo preso noi è perlomeno un buon segno perché seppure molto giovane ha già assaporato fin da giovanissimo il calcio dei professionisti, seppure in un campionato considerato di basso livello ma ha già giocato contro calciatori diciamo più grandicelli che è un impatto fisico e mentale diverso dal campionato di Primavera. Penso li siano state date più garanzie di poter diventare una risorsa per la prima squadra, come anche già di allenarsi in pianta stabile con essa, di chiudere la stagione giocando per la Primavera e se farà bene, qualche possibilità di registrare qualche presenza e minutaggio in Serie A pure, cosa forse che al Newcastle non potevano fornire tali garanzie come anche all’Inda. Benvenuto Zefi e sperò più giovani del tuo talento e rating possano arrivare in futuro da noi.

    • E’ di origini albanesi ma è nato e cresciuto in Irlanda e veniva soprannominato all’Inda “The Irish” proprio perché si sente molto legato al suo paese di adozione. Nella Nazionali U19 dell’Irlanda era quello che catturava l’occhio più facilmente assieme ad O’Brien Whitemarsh (Southampton) e può rassomigliare per alcune qualità ad un modello di calciatore alla Zalewski (quando schierato come nelle Nazionali polacche in un ruolo più consono) ma che è anche più forte nel dribbling, soprattutto negli spazi stretti, come mostra di avere migliori qualità anche nel tiro. A 15 anni vanta già dei record in Irlanda come più precoce cannoniere del loro campionato e quando fai da giovanissimo un salto a livello mentale nel professionismo, anche se basso e ti ritrovi a giocare con gente anche di 10-20 anni più grandi di te, qualcosa cambia quindi francamente andare dal Shamrock all’Inda che di possibilità di arrivare in prima squadra sono nulle, non è stata una delle mosse migliori se non per adattarsi all’Italia e comprendere alcuni aspetti tattici ed il ragazzo fa bene a lasciare l’Inda per ricercare una squadra che possa inserirlo in un contesto agonistico maggiore. Secondo me quindi Zefi è più maturo anche a livello mentale e non li manca molto per fare un salto qualitativo in alto e diventare un giocatore per una prima squadra, ed in questo nostro momento di difficoltà, ci servono più giovani calciatori non solo di talento ma che sembrano in procinto di poter reggere e fare questo upgrade ad un livello maggiore, prima che esplodano del tutto.

  3. ho molta piu’ fiducia nei giovani sani che nei vecchiotti, che un tempo erano bravi, ma adesso sono sempre incerottati ..
    non e’ colpa loro se sono vecchiotti e molto piu’ fragili .. ma e’ la natura .. funziona cosi’ ..

  4. Benvenuto tra i Lupacchiotti Zefi !!!
    Questo giovane è un attaccante di prospettiva, speriamo faccia bene e possa presto diventare un’ottima risorsa per la prima squadra che poi è l’obiettivo quando si prendono i giocatori per il settore giovanile che nel nostro caso è uno dei migliori d’Italia.

  5. Aggiungo sempre che è veramente il caso di creare un’Under23, una squadra B per avere tutti questi giovani più pronti ed in tempi più rapidi.

  6. Per chi dice.. Bisogna pensare alla prima squadra e non al settore giovanile.. Io dico che non esiste un pensiero più sbagliato di questo..

    E ovvio.. La prima squadra va totalmente cambiata.. Ma per farlo i costi sono di gran lunga più alti.. Possiamo dire che non c’è paragone..

    Le giovanili invece, vanno alimentate, ogni volta che entra un ragazzo in squadra è un bene.. Perché i costi sono bassi.. E quel ragazzo un giorno, magari non troppo lontano, potrebbe diventare un “Bove”.. Ed entrare nella prima squadra.. Oppure un Volpato, un Afena, Un Tahirovic.. Che in 3 hanno portato quasi 30 mln..

    Io tornerei a fare un mercato basato sui giovani anche per la prima squadra.. Un po’ come ha fatto il Milan.. Con Tonali, Bennacer, Leao, Tomori, Prima.. Ed ora Con Adli, Okafor, Musah, Thiaw, etc etc etc..

    Abbiamo una squadra vecchia.. Costruita male, con un monte ingaggi altissimo.. E ci lamentiamo dei primavera che costano due lire e che ti portano sempre qualcosa?..

    Ragazzi non scherziamo..

    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome