CALCIOMERCATO ROMA LIVE! – Tutto il mercato giallorosso in tempo reale

31
7288

CALCIOMERCATO ROMA MINUTO PER MINUTO Tutte le notizie di mercato aggiornate in tempo reale di questo giovedì 14 gennaio 2021 sotto forma di “brevissima”, che interessano direttamente o indirettamente la Roma.

Una rubrica speciale offerta da Giallorossi.net ai suoi lettori, per restare comodamente aggiornati su tutti gli sviluppi del calciomercato giallorosso.

Le ultimissime in tempo reale:

Ore 12:10 – Il contratto di Bruno Peres (30) scadrà il prossimo 30 giugno ma il Benfica sta provano a prenderlo già a gennaio. L’ex società di Tiago Pinto ha contattato il club giallorosso per aprire una trattativa sull’esterno brasiliano, considerato il profilo ideale per dare un’alternativa a Gilberto. (abola.pt)

Ore 11:15 – Negli ultimi giorni più di una voce di dentro di Trigoria ha sussurrato che si stia pensando di proporre un prolungamento anche a Rick Karsdorp (25). (Il Romanista)

Ore 8:55 – Tiago Pinto incontrerà l’agente di Roger Ibanez (22): fissato un appuntamento con Moraes, agente del brasiliano, per la prossima settimana. I due si siederanno intorno ad un tavolo per iniziare le trattative per rinnovare il contratto e aumentare lo stipendio da circa 750mila euro netti percepito dal centrale brasiliano. (Il Tempo)

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI…

31 Commenti

  1. Però così siamo alle solite…diamo aumenti a gente che ancora non ha dimostrato un caxxo. Facciamo che gli aumenti glieli diamo se vincono la coppa italia? non è possibile che fai bene 3 mesi e ti danno l’aumento, dai…

    • Come non hanno dimostrato? Mancini sembra Samuel, Ibanez Lucio, e kumbulla van diijk,……… Non è una provocazione, è stato detto.

    • Sono d’accordo. Villar e Ibanez sono al primo anno di contratto, si potrebbe tranquillamente attendere. Mentre Bruno Ceres andrebbe ceduto e sostituito con Montiel o chi per lui.

    • Questo no,ma trovo saggio che sia la società a proporre un aumento per portare lo stipendio in linea con quello degli altri giovani titolari (Kumbulla,ad esempio,credo guadagni di più e gioca meno)magari prolungando di 1 anno il contratto,prima che sia il procuratore a battere cassa

    • In senso lato hai ragione. Ma è nell’interesse stesso della società adeguare e prolungare i contratti di ragazzi che prendono cifre oggettivamente più basse del loro valore reale.
      E questo è probabilmente vero sia nel caso di Ibanez sia in quello di Villar, così come è stato per Zaniolo. Perché questo alla fine incrementa anche il valore del loro cartellino.
      Se mi vieni a chiedere Ibanez con quattro anni di contratto posso spararti una cifra che non può essere la stessa se ne avesse due.

  2. Fosse vera la notizia dell’interessamento del benfica per bruno peres, non esiterei a cederlo per due motivi:
    -il primo è prettamente sportivo, bruno peres sarà una terza scelta a breve sia a destra che a sinistra (ammesso che arrivi l’esterno di cui tanto si parla) e non troverebbe spazio.
    -il secondo motivo è diverso, mi spiego meglio.
    Il benfica è una squadra che storicamente sforna talenti fenomenali e l’arrivo pacifico a Roma di Tiago Pinto potrebbe essere la chiave per un “gemellaggio” tra le società, che ci fornirebbe una corsia preferenziale su eventuali giovani promesse, cosa non da poco. Le mie sono solo supposizioni, ma se le cose si dovessero incastrare in questo modo, non mi lamenterei.
    Detto questo Forza Roma sempre

    • Pura illusione; se il Benfica ti sforna un 19enne come Joao Felix lo prendi con 127 milioni, non con le corsie preferenziali. Al massimo puoi tentare la scommessa con qualche ragazzo di belle speranze delle giovanili. E poi ormai le società possono essere amiche quanto vogliamo, ma chi fa il mercato e determina il prezzo finale sono i procuratori (vedi il caso Reynolds) e con quei vampiri non c’è stima o amicizia che tenga.

    • Un Joao Felix nemmeno tra cent’anni lo potremo pagare 127 milioni, ma un’amicizia ti fa la differenza in affari meno onerosi (guarda la Rube con i vari Genoa Sassuolo ecc.)

  3. Non esageriamo adesso ragazzi. Ibanez prende al momento meno soldi di Kumbulla. Per non parlare di chi in campo non ci va mai ma ha ereditato vecchi contratti (Jesus e Fazio ad esempio, e se ci vanno…) Borja (d’accordo viene dal Real) prende circa il triplo. Un adeguamento ci sta’ tutto, é meritato. Lo stesso Villar prende meno di altri “nuovi”, e immagino sia giusto se continua così “premiarlo”.

    • Ibanez a 22 anni, aveva fatto si e no 10 minuti di serie A con l’Atalanta.
      Kumbulla 20 anni, viene da un campionato fatto alla grande col Verona, credo ci sia un po’ di differenza.

    • Giusto Julian, e per me Kumbulla dovrebbe giocare di più. Ma io faccio riferimento esclusivo a quel che, a oggi, hanno fatto vedere a Roma. Come vedi, Pastore é (stato)un fuoriclasse, Juan Jesus non é che fosse sempre una schiappa prima, lo stesso Santon per stare in difesa quanti soldi sta prendendo? Villar viene dalla B spagnola ed é nato ieri, ma credo che stia dimostrando di meritare un adeguamento. In realtà, a mio avviso, si dovrebbero calcolare gli stipendi di un calciatore partendo da una base fissa che non lasci nessuno in mezzo alla strada, e poi un ampio riconteggio, su base max. annuale, stimato sul rendimento in campo. Magari prima o poi ci si arriverà…

    • Pastore non è mai stato un fuoriclasse, al massimo un ottimo giocatore, cerchiamo di non spararle grosse.

  4. non vi sta mai bene niente…
    se li paghiamo, e perché li paghiamo,
    poi, non li paghiamo e se ne vanno…pidocchiosi…
    maronn’

  5. Concordando con UB40 ritengo opportuno un adeguamento contrattuale per quegli elementi come Ibanez e Villar che hanno già ampiamente dimostrato le loro qualità implementando e non di poco il loro valore di mercato al contrario,per es., dei vari Under e Kluivert nonostante abbiano avuto assai più tempo e ciò per dire come, in linea di massima, anche se sei molto giovane se hai carattere e qualità lo dimostri da subito.
    Concordo anche sul dare fiducia a Karsdorp che pare proprio, in ragione di prestazioni sempre più convincenti, di meritarlo, soprattutto per la gran disciplina tattica e l’impegno inesauribile per tutti i 90 minuti dimostrata e profuso.

  6. “…una voce ha sussurrato che si stia pensando di proporre…”
    Tradotto: miocuggino ha un amico il cui padre lavora per il fratello dell’assicuratore del fruttarolo da cui si rifornisce il ristorante dove spesso andava a mangiare il custode delle chiavi degli armadietti di trigoria, che ha senito…

  7. Rega’ le condizioni le stabilisce il mercato, piu’ un calciatore gioca e fa brne e piu’ vale sia come ingaggio sia come cartellino, scusate ma secondo Voi perche’ Cristiano Ronaldo o Ibraimovic possono ancora chiedere ingaggi elevati ????

    Perche’ poi quando vanno in campo ti fanno partire quasi sempre 1-0, quindi in proporzioni piu’ ridotte questo avviene per tutti i calciatori, e’ un’equilibrio di mercato, perche’ l’anno prossimo Ibanez o Villar ti faranno vendere 10000 magliette in piu’ perche’ se giicano bene e vincono le partite la loro valorizzazione sara’ proporzionata al valore dell’ingaggio, e’ una rapporto di mercato, il procuratore non forza nulla, il procuratore bravo va sempre alla ricerca di talenti, poi sono i club che lo cercano per capire se il suo assistito puo’ o vuole andare a giocare altrove, cosi fa il Real Madrid nei confronti della Roma o Napoli e cosi fa la Roma e il Napoli nei confronti dell’Atalanta o Verona.

    questo e’ per fare capire quale sia la proporzione del valore di un club, e’ dal suo fatturato che si puo’ capirne le proporzioni, se oggi la Roma fattura 250 milioni ed il Real Madrid ne fattura 800 mi dite come faccio ad essere alla pari quando il Real puo’ permettersi di pagare 10 ingaghi a 10 milioni netti e la Roma puo’ pagarne al massimo 8 da 3 miloni netti…. potro mai ingaggiare calciatori che vogliono 5 milikni netti ????
    guardate che situazione nella Roma si e’ creata con l’ingaggio di Dzeko che poi anche altri calciatori si vogliono avvicinare a quella cifra, non sarebve meglio che nella Roma ci sia piu’ equilibrio… ecvo che Pinto e’ stato preso anche per ristabilire un’equilibrik che negli ultimi 10 anni non c’e’ stato.

    Poi se la Roma raggiungera’ uno step piu’ alto invece di cederli i calciatori importanti li ingaggera’ e magari sara’ disposta anche a pagarli tanto e non avra’ problemi a trattarli e non come e’ avvenuto negli ultimi 10 anni che ha strapagato calciatori sopravvalutati o con problemi fisici, (N’Zonzi, Pastore, Pau Lopez, Cristante, Diawara, Bruno Peres, Iturbe, Kluivert, Schik), mentre a pagato il giusto per calciatori che si sono valorizzati (Salha, Ibanez, Zaniolo, Villar, Pianic, Aisson, Manolas, Emerson Palmieri).

    • Credo anch’io che vada ristabilito un’equilibrio e si debba calmierare il monte ingaggi.
      Purtroppo nel suo primo mercato Petrachi assicurò stipendi elevati (3 ml) a giocatori normali, addirittura a riserve, portando il monte ingaggi fuori controllo e alzando l’asticella degli ingaggi medi da 2 a 3 ml.
      Questo per sottolineare che non è l’ingaggio del campione (oggi Edin, ieri Totti o DDR) a creare problemi, ma la pattuglia di giocatori che prendono 3 ml in maniera immotivata.

    • poi Vege deve essere considerata l’ambizione di un club cosa da non poco e almeno quella non ce la toglie nessuno e’ il nostro nome che richiede ambizione.

      faccio degli esempi; Juve, Inter, Roma, Milan e Naploi costruiscono una rosa con equilibrio tecnico a prescindere dall’equilibrio finanziario e quindi si trovano sempre a far conti con il f.pf., mentre Atalanta, Sassuolo, Fiorentina lo costruiscono con equilibrio tecnico e finanziario, diciamo si fanno i conti della serva, l’unica societa’ che costruisce una rosa forte solo nell’11 titolare e la formellese perche’ il suo D.S. non vuole rompicoglioni, mi spiego, se uno qualsiasi non titolare della rosa prova ad alzare la voce perche’ gioca poco gli dicono senza mezzi termini di portare una squadra che paga il suo cartellino… ovviamente la societa’ forte di un contratto a due spicci e con almeno 3 anni dalla scadenza, tanto e’ che poi a fine stagione si ritrovano con la frittata che non hanno girato (mon hanno saputo gestire le rotazioni perche’ i comprimari non valgono i titolari) e poi si lamentano sempre della stessa cosa, cioe’ che hanno troppi calciatori in rosa e per via di questo e difficile fare mercato in uscita (per he’ i loro calciatori non li vuole nessuno tranne qualche titolare), cosi finiscono srmpre a prendere mezze figure o comprimari e fi oscono con il fare incazzare i loro tifosi che si torcono le budella perche’ cosi capiscono che non faranno mai il salto di qualita’, poi capita che ogni 20 anni arrivano una volta davanti ed i cafoni so contenti e l’omo campa….ma sempre sfigati e privi di ambizione rimangono anche perche’ quelli cor nome importante siamo noi la Roma !!!

      un saluto e SEMPRE FORZA ROMA.

  8. SAMUEL era un vero CAMPIONE che vinse con ROMA ed inter. Mancini deve ancora crescere parecchio per raggiungere il suo livello.

  9. Bruno peres lo cederei a giugno e non ora! Sta comunque avendo continuità ed è ben integrato per cui visto che si destreggia bene su entrambi i lati fino a fine stagione potrebbe rimanere! An che perché se lo vendono non ci guadagnamo quasi nulla e se lo sostituiamo con un altro dobbiamo aspettare che si integra bene e quindi siamo a maggio e il torneo è finito! Punto perciò per la permanenza di Peres fino a fine stagione

  10. A giugno non vedi niente, si svincola a zero.
    Il discorso semmai è se:
    1) lo utilizziamo ancora qualche mese ma poi lo perdiamo a giugno a zero
    2) lo vendiamo ora a gennaio per una cifra che però sarà irrisoria
    3) rinnoviamo il suo contratto

  11. Se arriva Montiel, e me lo auguro, qualcuno è veramente di troppo. Andasse via Santon, rimarrebbero Karsdorp – Montiel a destra, Spina – Calafiori a sinistra, Brunello buono per entrambe le fasce. Ma Santon, fermo da un bel pezzo, penso abbia poco mercato ora.
    In questi mesi mi sto affezionando a Brunello, contro l’Inter è entrato bene in partita, giocatore totalmente ritrovato.
    A proposito, ho visto un po’ della partita Palmeiras – River e Montiel mi sembra proprio buono, speriamo. Comunque l’arbitro ha condizionato la partita in modo spudorato, meritava il River fra gol annullati e rigori non concessi clamorosi.

  12. su brunetto penso che sia giusto cederlo ora recuperiamo qualcosa e risparmiamo sul contratto e poi deve solo ringraziare la roma è l’ex ds se ancora calca questi palcoscenici …..non dimentichiamoci le notte lussuriose con incidenti allegati ….!
    i problemi non sono gli aumenti per i vari villar ibanez etc ma quelli buttati per i vari fazio pastore santon jesus…queste sono le vere zavorre ….

  13. Ma scusate adesso sta giocando si sta rendendo utile, mandarlo via non avrebbe senso, anche perché non credo che te lo paghino.
    Arriva Montiel vedremo, bisogna capire però se è meglio da subito di Bruno Peres, magari lo sarà il prossimo anno ma 5/6 mesi per capire il campionato italiano gli serviranno.
    Per me dar via ora Bruno Peres sarebbe una stupidaggine ti ritroveresti con un giocatore in meno

  14. per favore parlo qui dal brasile comprate subio Montiel del river plate un Ottimo fascia destro il migliore qui in sud america e se possibile il Faraone

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome