CALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto

50
1790

CALCIOMERCATO ROMA MINUTO PER MINUTO Tutte le notizie di mercato aggiornate in tempo reale di questo martedì 24 gennaio 2023 sotto forma di “brevissima”, che interessano direttamente o indirettamente la Roma.

Una rubrica speciale offerta da Giallorossi.net ai suoi lettori, per restare comodamente aggiornati su tutti gli sviluppi del calciomercato giallorosso.

Le ultimissime in tempo reale:

Ore 16:10 – OFFERTA NEWCASTLE PER ZANIOLO, NO DI PINTO – Il Newcastle ha proposto alla Roma 5 milioni per il prestito e 35 per il riscatto, ma vincolato al 75% dalle presenze del giocatore con i bianconeri, per Nicolò Zaniolo (23). L’offerta, però, non soddisfa Tiago Pinto, che attende le mosse del Milan. (Calciomercato.it)

Ore 15:40 – SMALLING PER ORA NON ACCETTA IL RINNOVO – Chris Smalling (33) al momento non ha accettato l’offerta di rinnovo proposta dalla Roma. Per il giocatore dunque restano ancora in corsa le ipotesi Juventus e Inter. (Calciomercato.com)

Ore 13:55 – NESSUNA OFFERTA FORMALE DEL MILAN – Gianluca Di Marzio precisa che al momento non è arrivata ancora nessuna offerta ufficiale per Zaniolo (23) del Milan alla Roma, che dunque resta in attesa di una proposta. (Gianlucadimarzio.com)

Ore 10:45 – MILAN SU SAINT-MAXIMIN DOPO IL NO PER ZANIOLO – Il Milan sta sondando altre piste per l’attacco dopo il secco no della Roma all’offerta rossonera per Zaniolo: Massara e Maldini ora puntano Saint-Maximin del Newcastle. (Tmw.com)

Ore 10:30 – SHOMURODOV, ORA C’E’ ANCHE IL VERONA – Nuova pretendente per Shomurodov (27): il Verona, perso Henry per un grave infortunio, ha bussato alla porta della Roma per l’uzbeko. Anche i veneti però lo vorrebbero in prestito con diritto di riscatto, così come Torino e Cremonese. (Gazzetta dello Sport)

Ore 9:45 – LA FIORENTINA SPINGE PER BELOTTI – La Fiorentina cerca disperatamente un attaccante, e torna di moda il nome di Andrea Belotti (29), alternativa a Petagna e Beto. Sul Gallo, pupillo da anni e fuori dai pensieri di Mourinho, non sono esclusi ritorni di fiamma. (La Repubblica)

Ore 8:40 – IL MILAN OFFRE MESSIAS PER FARE PLUSVALENZA – Il Milan sta provando a inserire Junior Messias (31) nella trattativa con la Roma per Zaniolo, nelle intenzioni dei rossoneri c’è quella di fare un o scambio che possa generare plusvalenze “vere”. (Corriere dello Sport)

Ore 8:00 – ZANIOLO, NO DELLA ROMA AL MILAN – La Roma dice no alla proposta del Milan per Zaniolo (23): prestito con obbligo di riscatto in caso di Champions a 22 milioni. Pinto ne chiede 35 e vuole che il riscatto sia sicuro. (Sky Sport)

(In aggiornamento…)

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedenteDi Marzio: “Ancora nessuna offerta del Milan per Zaniolo, la Roma resta in attesa”
Articolo successivoDybala, nessun rischio squalifica per il caso stipendi alla Juve

50 Commenti

    • Ma per favore, Messiah… questi so’ i purciari che chiesero lo sconto di 500mila sui 3 mln che ci dovevano dare per Florenzi, ma de che stamo a parlà…
      Della loro orsa non prenderei nessuno, non c’è un solo calciatore che ci farebbe fare il salto, siamo onesti.

    • Che ridere, c’è vonno appioppa’ tutti…💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  1. lo dico da inizio stagione perchè conosco da vicino quell’ambiente, il ragazzino dell’empoli, Baldanzi, sta crescendo alla velocità della luce ed oltre a doti tecniche inconfutabili si dice abbia anche la testa giusta, che sia molto maturo per la sua età, 19 anni.

    questi sono “affari” che una società come la Roma dovrebbe fare secondo me, lasciandolo lì a crescere per un pò ….

    poi penso ai 18 mln per shomurodov … 🥵🥵

    ❤️🧡💛👊

  2. Senza le mie news il mercato non si sblocca.
    Quindi aspettate 🤐😏

    • Vedo che sei un ragazzo umile e sobrio … 😄
      occhio al 2 di picche eehhh ♠♠ 👀

    • Certo che lo sono,
      infatti non c’è ancora nulla come sempre riportato.
      Parlo di uscite…
      0 offerte a parte Zaniolo

    • eeh già servivano le tue previsioni per saperlo e capirlo 😄
      pero’ c’è da dire che un sorriso me lo strappi sempre

    • Il meteo lo fa Pappagone
      io riporto quello che so.
      I nomi sono quelli le chiusure non ci sono.
      Non posso inventare sarei farlocco

  3. Ho avuto una breve chiacchierata con il mio amico olandese e tra diversi profili interessanti mi ha parlato di un giovane difensore asiatico di cui lui fece un report per un top club olandese lo scorso anno, ma che nonostante le ottime referenze scritte da lui, il club olandese che era in vantaggio, ha cambiato idea e pare che ora siano interessati a fare una proposta il Bayern Monaco ed il Borussia Dortmund. Il giocatore in questione si chiama Kim Jisoo, classe 2004, un difensore centrale con una struttura fisica/atletica simile a Kim del Napoli, con però ancora maggiori margini di crescita (secondo lui tra 2-3 anni diventa più forte del Kim del Napoli), più grezzo ovviamente sotto alcuni aspetti ma cosa atipica, questo Kim più giovane è ambidestro, è forte sia con il piede destro sia con quello sinistro e quindi giocare sia come interno destro o sinistro, non ne risente minimamente. Ora mi dice che è un peccato che il top club olandese abbia cambiato strategia (forse perché ci sarà un cambio tecnico a fine stagione perché altre nuove operazioni di mercato sono al momento bloccate), perché ci arriveranno club tedeschi e li ho chiesto se mai qualche osservatore e club italiano si avvicinano mai a profili come questo. Lui si è messo a ridere sulla cosa, si sa che ci sono solo scout olandesi, tedeschi, francesi, spagnoli ma non italiani. Questo Kim sta già sui taccuini di diversi club riconosciuti in Europa ed un top club francese li ha dato dopo due periodi di osservazione un Top rating, ma avendo fatto un cambio di proprietà non troppo tempo fa, sono in fase di ristrutturazione quindi secondo lui non faranno una loro mossa. I costi per questo giovane Kim possono essere sotto anche €700mila ora, ma il prezzo lieviterà di parecchio viste le imminenti offerte dei top club tedeschi. Sarebbe bello riuscire ad arrivarci prima a profili simili per una volta. 🙁

    • 😄con tutto il bene ragazzi …. ma con sti voli pindarici di mercato , credete davvero di trovare riscontri oggettivi ai vostri sogni affidandovi al “secondo lui” ?
      La Roma ha fior di professionisti osservatori che visionano a tempo pieno e lo stesso Mourinho che in questo senso è uno stakanovista.
      Se proprio sei appassionato e ci credi , iscriviti al corso di osservatore UEFA a Coverciano e prova a proporti a Trigoria.

    • @Saverio complimenti per queste informazioni.
      Non faccio fatica a credere che anche la parte scouting italiana sia indietro anni luce rispetto agli altri campionati europei di pari passo con la sempre minore competitività della Serie A.
      A Pinto imputo proprio questo.
      Non hai soldi e vuoi fare una politica giovani + parametri zero esperti?
      Allora va alzato il livello delle giovanili. Non importa che sia già alto a livello nazionale, va alzato a livello internazionale.
      Soprattutto va alzato in ogni reparto della rosa.
      Non possiamo creare solo centrocampisti, devono uscire anche i difensori, i terzini, le prime punte, i portieri.
      Le giovanili “territoriali” vanno bene fino ai 16 anni, ma poi devi integrare con internazionali davvero forti spendendo anche milioni.

    • @Saverio
      Pensi che in italia non ci siano scout ?

      Ti informo che oltre agli scout ci sono almeno 3 piattaforme intercontinentali per visionare partite dalle categorie alte alle nazionali under 14 di tuttilo il mondo da Citta’ del Vaticano al Canada.

      p s. digli al tuo amico olandese di non allargarsi tropo che il mondo e’ piccolo e gli italiani in questo non hanno da imparare da nessuno, noi siamo i parenti degli etruschi quando gli olandesi erano ancora barbari..

    • Diciamo che ci stavo pensando quando sono stato un periodo all’estero, perché Coverciano non è mica tanto semplice e nel campo dell’osservazione sono più avanti alcune realtà estere. Il mio amico in Olanda mi ha spiegato come funziona più o meno in Italia ed è per questo motivo che non lavorerebbe mai per una società calcistica italiana. In Italia gli osservatori perlopiù non lavorano affatto nel creare sistemi di databasing avanzati, andando a scoprire profili nuovi, ma i club qui sono abituati a ricevere i tanti profili e calciatori proposti sempre da agenti, agenzie ed intermediari. Quello che devono fare perlopiù è il lavoro se li viene chiesto di valutare i profili inviati e di fare una scrematura. Quindi rispetto ad esempio all’Olanda e Germania, dove invece si va alla ricerca del talento, non osservando da dove proviene o chi gestisce il calciatore, quindi una ricerca più dinamica, in Italia il ruolo dell’osservatore è quello perlopiù di tenere d’occhio chi viene indicato, ed al limite se qualche altro calciatore viene arrocchiato, succede perché capita che si osserva un calciatore indicato in precedenza e qualche altro calciatore che gioca nelle medesime partite che milita nella stessa squadra, gioca bene.
      Il mio amico mi dice che quindi ad esempio li capito di fare una prima scrematura guardando ad esempio in un determinato campionato, ed essendo oramai molto pratico, anche una 5-6 di partite al giorno, guardandole ciascuna due volte (e mi dice se interessante anche 3 volte) perché per constatare determinate cose ed il video seppur limitato, aiuta comunque per una prima scrematura, si riesce solo così a trarre una prima impressione su tutti gli elementi in campo. L’osservatore italiano invece va ad osservare 1 elemento in particolare, quello indicato e non lavora a visionare veramente gli altri. È un approccio del tutto diverso dove quindi come dice il mio amico, lui così scova anche molti più calciatori e da poi questa prima scrematura, ci sono altri processi, ne esce fuori con una lista da aggiungere ad un sistema databasing con moltissimi calciatori, tutti non soggetti da proposte esterne. Se poi capita un interlocutore che propone un calciatore già nel loro sistema databasing, la trattativa è anche più agevole per il club che ha già un rating ed una valutazione che quando la rinfaccia all’interlocutore di turno, questo deve per forza abbassare alle pretese del club che conosce già bene il calciatore in questione.

    • @Saverio
      perdonami, non ho un amico ma qualcosa di piu’ che si gira 3 volte l’anno l’europa e va personalmente almeno 4 mesi l’anno tra penisola iberica e turchia dove buona parte dei club del continente nordeuropeo trascorre periodi di preparazione dove oltre gli olandesi tedeschi inglesi e francesi ci sono tanti buoni scout italiani che lavorano e sanno il fatto loro.
      Digli al tuo amico olandese di sgonfiarsi un pochino perche’ la gente come Kravaschelia o Kim o Tahiririvich o chi ti pare li sanno visionare anche noi, anzi ti infirmo che gente come Mbappe, Icardi, Keita li ha scoperti un certo Sig Pecini che oggi e’ l’attuale d.s. dello Spezia, per non dimenticare chi ha scoperto Kulusewsky Lanela, ed alteri che non sto qui a menzionare.

      Per dirne qualcuno di scout italiani ti faro’ i nomi di altri d. s. che un tempo erano scoutman, Sabatini, Paratici, Bera, ed anche l’attuale d.s. del Napoli.
      Tutti italianissimi dalla testa ai piedi.

      Digli al tuo’ amuco di volare piu’ basso😉
      Quelli bravi li abbiamo anche noi.

    • Che ci sia un problemino in Italia con l’approccio ai giovani è vero. Non so se siano meno bravi i nostri scout ma comunque sia il problema sta nel fatto che poi i giocatori non li fanno giocare. In Italia a 24 anni un giocatore è giovane… questo è tutto dire.

      La Roma peraltro si è dotata di area scouting, l’anno scorso se non erro, composta di tre soggetti che visionano regioni diverse. Penso ci vorrà un pochino prima di vederne i frutti (se arriveranno).

    • Semplicemente i club qualsiasi calciatore viene proposto, nella maggiore parte sanno chi è ed hanno già una valutazione quindi non necessitano di periodi di osservazione nella maggior parte dei casi, e ce l’hanno i maggiori dati su calciatori giovani, di cui in base al rating, se ritenuti di un certo livello, ci sono ulteriori aggiornamenti. Avere questi dati prima, aiuta ad agevolare ed operare con molta più rapidità in ambito di trattative pure, scartare più velocemente profili non idonei, come se un elemento viene giudicato con un rating di A e superiore, il club in questione si muove per primo e si porta in vantaggio anche invitandoli di prima persona a periodi di prova, e non tramite altri canali che spingono per il provino, che è una cosa del tutto diversa come succede qui in Italia. Il giro dei campi è una fase più avanzata dove si, vai ad osservare allenamenti, partitelle e partite, ma quello è una verifica per completare un rapporto per profili di un certo rating che mi dice aiuterà a compilare un form, tra le 20 fino ad anche 60 pagine di dati ed appunti vari. Un buon club di prospettiva ne avrà più o meno tra i 20.000-30.000 report fatti così su giovani tra i 14-18 anni con ovvi aggiornamenti per gli elementi ritenuti migliori. Questo tipo di lavoro non lo fa nessun club in Italia dove al limite qui i passaggi sono 2-3 mentre in Olanda, campionato dove ad esempio spuntano più talenti ed emergono più calciatori giovani che in Italia, i passaggi sono il doppio da fare, sono molto più maniacali nel dettaglio ed utilizzano in modo più adeguato anche alcune piattaforme di cui una è di una società olandese che è leader nel settore. Ditemi se ad esempio emergono più giovani talenti dai settori giovanili che vanno in prima squadra dai Gobbi, Inda, Bilan che poi acquisiscono un alto valore di mercato sopra i €20M rispetto ad Ajax, PSV, Feyenoord. Se siamo così bravi come mai queste società ci anticipano di brutto anche su tanti giovani calciatori di talento avendo anche molto meno soldi ed ingaggi bassi rispetto a club in Italia?

    • @JOHANN CRUIJFF
      Non è che non ci sono ma lavorano in modo un po’ vecchio diciamo e con un range limitato perché si è abituati ad osservare perlopiù profili che li vengono propinati ed inviati da vari interlocutori.
      Io ho chiesto questa cosa all’amico olandese, che mi dice in determinati tornei internazionali giovanili, alcuni anche importanti in giro per il mondo, gli scouts collegati con club olandesi, tedeschi, francesi, spagnoli, ecc., sono sempre presenti, quelli italiani mi dice non ci sono quasi mai. Si conoscono tra di loro poi e francamente il calcio è uno sport in costante evoluzione, e tutti devono imparare qualcosa anche da altri. Mica tutte le scoperte le facciamo noi e la Bundesliga che era un campionato in passato molto dietro a noi, quello odierno, oggi è il secondo campionato al mondo su tantissimi dati, si sono evoluti e registrano dati in attivo su tutti i fronti. Noi siamo ora molto al di sotto di tali dati e mentre prima eravamo ai primi posti in tutto, oggi ci ritroviamo indietro e a dover recuperare su tante cose.
      Tu stesso porti un nickname poi di un calciatore storico olandese, non io, segno che apprezzi il calcio olandese poi. XD

    • Cromagnon tu che critichi e metti in dubbio il lavoro lo scouting della Roma.
      voglio rimembrare che attualmente dettiamo legge dai pulcini all’under 19

      Valerio Buona fortuna , lascia perdere l’amico e credi in te stesso se hai passione … per tradizione italia nessuno insegna nulla nel calcio , ci mancano solo i soldi che girano nella premiere … e coverciano è aperto a tutti , basta mettersi in lista e pagare il corso.

    • Se poi veramente calciatori con Mbappe lo ha scoperto per davvero il signor Pecini, perché lavorava solo allo Spezia, di cui ora sia lui che il suo staff sono stati mandati via per una rosa ritenuta in forte esubero di calciatori?
      Nessuno scopre nessuno, i club hanno già valutazioni su tantissimi giovani ed alla fine si può dire di un Mbappe che chi ha avuto più peso sarà stato chi ha selezionato Mbappé per l’INF Clairefontaine prima che approdasse al Monaco, perché da chi viene accettato nel programma del Centro Tecnico Nazionale francese, allora diventa osservato ufficiale per forza da parte dei maggiori club d’Europa, non è la scoperta di nessuno.
      Come anche il mio amico olandese, lui è stato forse anche il primo in Olanda a scrivere di Kim Jisoo, che andrà al Bayern Monaco a questo punto, ma lui non si prenderebbe mai la paternità di averlo scoperto, che è un concetto assurdo affermare di averli scovati quando sono profili già noti mi dice lui, ma anche dei nomi oggi importanti presi da top club olandesi, ma lui non ne rivendica affatto la scoperta perché mi dice, sono profili già conosciuti da più persone del settore, nessuno scopre l’acqua calda ed al limite qualcosa può essere rivendicato solamente se il club a cui lo hai indicato lo prende infine, ma li entrano di mezzo altri meccanismi al di fuori dello scouting.
      Conosco diversi italiani che provavano anche a prendersi “meriti” non loro sul lavoro di altre persone poi e diciamo a pensare di essere primi della classe e di non poter imparare anche da altri, qui allora rasenta scarsa umiltà e senza umiltà non si può crescere, e l’attuale status deprimente in cui il calcio italiano è caduto, dovrebbe già essere una dura lezione e verità che invece dovremmo accettare così da poter cogliere gli errori commessi e migliorare.
      Il mio amico olandese è molto umile, molto più di tanta gente nostrana, non vanta di aver scoperto nessuno perché mi dice nel gioco del calcio, sono tutti osservabili alla luce del sole perché lui parte dal presupposto che se lui scovasse all’apparenza qualcuno, ci sarà stata altra gente che lo avrà fatto ed allora dipende da chi sa operare più rapidamente nel prendere suddetti calciatori rispetto ad altri a fare la differenza.

    • @Sor Pasquino
      Grazie, la cosa mi interessa però sto meditando dopo aver perso lavoro nel periodo covid, di andare all’estero. Sto cercando di migliorare l’inglese ed imparare il tedesco, perché ci sono delle opzioni di lavoro in Irlanda e Germania.
      Il mio amico olandese invece mi sta aiutando tanto (marito della sorella della mia storica ex), lui è uno apprezzato fortemente nel settore e lui non dice di aver scovato nessuno ma da quello che ho compreso dalla moglie, tantissimi giovani calciatori minorenni, forse anche più di 200, li ha indicati lui a vari club in Olanda e Germania, alcuni ha anche scritto osservazioni che non erano allenati bene e che la collocazione in campo andava riveduta, osservazioni che qualche giovane che era stato identificato ad esempio come attaccante, doveva essere cambiato come difensore, e persino uno che era portiere, di cambiare ruolo e questo calciatore oggi è emerso in tutt’altro ruolo poi. XD
      Quindi sono grato che mi dedichi del tempo per delle chiacchierate amichevoli di volta in volta. Se vado in Germania lui mi ha detto può anche raccomandarmi per una “apprendistato” presso alcuni club tedeschi con cui lui è in contatto ma mi sta consigliando di partire con un club di terza divisione e delle leghe regionali, dove girano molti talenti e di dover migliorare le mie cognizioni informatiche anche per utilizzare delle piattaforme aggiornabili via cloud. Lui mi ha fatto vedere in una videochiamata una piattaforma che lui utilizza lui e francamente ci ho capito poco, c’erano un bordello di dati e parametri mi diceva lui di facile lettura (insomma forse per lui lol), nonostante io penso di saper utilizzare il PC bene mi sono sentito un totale neofita. 😐
      La passione c’è e se faccio questo passo, lo vorrei fare diventando uno molto bravo con una prospettiva di lavorare al passo di quelli più all’avanguardia oggi in Europa, parlare/visitare alcuni dei club più riconosciuti a livelli di scouting in vari paesi d’Europa, se mi potrà essere consentito, perché solo vedendo e comprendendo come lavorano i migliori al giorno d’oggi, potrei in quel caso ambire a poter diventare un buon osservatore e non altrimenti.

    • Ehh Savè, anch’io avevo un serio presentimento quando nel 2018 vidi Haaland muovere i primi passi nel Molde, per passare poi a Salisburgo, purtroppo non sono procuratore della Roma altrimenti sarei andato a prendermelo anche a spalle dall’Austria 🙁

  4. Pur’io so’ ambidestro, nun so bòno né c’a destra né c’a sinistra 🤣😆😂

    Meglio uno che sa usare molto bene un solo piede (insieme al cervello, Zaniolo docet) che uno che usa così così entrambi. Fermo restando che sto Kim (Basinger?) non lo conosco, ma sono intervenuto solo per la battuta sopra. Se fosse come lo descrive Saverio… magàra!!!!

    • “Fermo restando che sto Kim (Basinger?) non lo conosco”

      Il 90% dei coreani c’ha un “Kim” nel nome…Il restante 10% c’ha “Park”.

    • Il problema è che circa il 20% dei coreani fanno Kim di cognome (lo stesso di un re della dinastia più importante) e quindi è facile che ti danno uno per un altro quando gli vai sotto, soprattutto se sono ancora sconosciuti.
      Tocca sta’ in campana…

  5. L’obbiettivo del Milán e’ sólo Zaniolo. Il resto e’ fumo negli occhi per far scendere il prezzo. Personalmente rinunciare a 5/10 milioni per darlo cash a 20 allá premier. Il bimbo viziato li dura massimo un annetto e la madre e la sorella risparmiano sui corsi d’inglese.

    • Fa bene la Roma a non accettare , meglio pure 5 mln in meno ,ma sicuri

  6. Se è vera quella del Newcastle mi sembra una grande offerta
    Male che va ti prendi 5 milioni per il prestito, ma è anche probabile che lui il 75% di prensenze al Newcastle le fa e sarebbero I famosi 40 milioni che chiede la Roma

  7. fake news l’ offerta del New Castle per Zaniolo❌
    c’è un interesse ma niente piu per ora.
    Resta solo il Milan

    • Me devo fida de te o di Di Marzio che dice che il milan non ha formulato alcuna offerta ? 🤔

  8. Ragazzi non scherziamo su Smalling .. non ripetiamo lo scherzo fatto con Mikytharian.
    Abbiamo perso molto a centrocampo lo scorso anno, non replichiamo con la difesa.
    Non si possono dare rinnovi a certe cifre e non dare un contratto di 2 anni ad un pilastro della difesa (che li stramerita).
    Prima di pensare all’attacco (dove siamo coperti con Abraham che sta tornando quello dello scorso anno, con Dybala e la coppia Elsharawy e Solbakken), pensiamo al centrocampo e non indeboliamoci in difesa (anche la questione secondo portiere sarebbe bello risolverla perché Patricio ci va benissimo ma serve qualche volta dargli respiro).

    • L’armeno è stato una scommessa vinta dall’Inter. Ma una scommessa rimane. Da noi ha fatto spesso molto bene quando ha giocato, ma ricordo anche che spesso ci ha lasciato nei guai a causa dei suoi improvvisi e lunghi infortuni. E già l’anno scorso aveva una certa età.
      Diversi elementi per evitare di rinnovargli a cifre da top (4,5 Mln a 34 anni non sono noccioline).

      Discorso simile per Smalling. Al di là dello sforzo economico fatto per strapparlo tempo fa allo United e della pazienza nell’aspettarlo nei parecchi momenti in cui ci ha lasciati soli a causa (anche qua) di improvvisi e lunghi infortuni… prende 3,8 Mln ed è attualmente uno dei pilastri della difesa. Ma rinnovare a 3,8 ha senso? Questo è il momento della carriera in cui di anno in anno si va a scalare al ribasso perché per forza di cose le prestazioni caleranno.

      Se vero, pare che abbiamo offerto un biennale a 2,5 che è un po’ pochino, ma non un furto, penso che 3 sia una cifra più che onesta per un biennale contando una stagione (avrà 34 anni) a 3,2 Mln e la seguente (ne avrà 35 di anni) a 2,8 Mln… o qualcosa del genere, spero di aver reso l’idea.

      Già sono rimasto scottato con Fazio… difensore esperto ma non più nel fiore degli anni. Una stagione faceva il fenomeno, poi arriva il rinnovo di contratto il 20 agosto… e puntualmente la stagione dopo era imbarazzante (con la beffa del rinnovo automatico alla fine…), e quella ancora dopo non dico cosa gli avrei fatto per la rabbia. Il resto, fra litigi e causa alla società, è storia. Evitiamo di ripetere.

  9. Rinnovate Smalling! Perché se va via lui con i vincoli UEFA ci potete prendere al massimo il Cufrè di turno.
    Forza Roma

    • Non so se ho capito, ma liberandoci di uno stipendio da 3,8 netti dovrebbe bastare non superare quella cifra e poi puoi portare dentro chi ti pare (parlando di parametri zero ovviamente, se c’è di mezzo il cartellino, il budget si riduce ovviamente).
      Semplicemente devi portare ad una riduzione dei costi o quantomeno non devi aumentarli, dovrebbero essere questi i paletti… non è che l’UEFA ti dice che devi prendere Cufrè o chi per lui.
      Abbiamo investito in lui quei soldi, possiamo farlo anche con qualcun altro. Ovviamente dovremo essere bravi sul mercato in entrata e scegliere bene… sta’ lì il dilemma. Riusciremo a trovare l’occasione giusta per rimpiazzarlo? Da quel punto di vista ovviamente vale la logica “squadra che vince non si cambia”: se la difesa funziona perché rivoluzionarla? E’ lì che a me viene il dubbio se sia furbo lasciarlo partire senza fargli un’offerta adeguata. Perché i 2,5 Mln di cui parlavano sono un po’ pochini…

  10. ma come caxxo agisce questa societa uno come smalling gli offri un biennale a ribasso
    da dilettanti allo sbando te credo che non accetta fa bene ce mancherebbe l’unico buono in difesa lo tratti da scemov del villaggio poi dai a mancini 3 mil qui se non si capisce che l’unico problema reale della ROMA si chiama Pinto e un problema serio
    io penso che a fine stagione Mourinho
    ci lascia per giusta causa e fa bene condivide vedute di calcio con uno come pinto e squalificabile per uno con il curriculum del mister il modo di gestione fin qui condotta dal gm e da ride o piagne a second
    dai gusti pietà

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome