Calciomercato Roma, Llorente torna giallorosso: scambio di documenti in corso col Leeds, la formula dell’affare

51
3674

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – E’ fatta: Diego Llorente torna alla Roma. Dopo l’esperienza in prestito per sei mesi, il difensore spagnolo si prepara a diventare un calciatore giallorosso a tutti gli effetti.

Stando a quanto racconta Gianluca Di Marzio di Sky Sport in questi minuti, è in corso lo scambio di documenti tra il club capitolino e il Leeds che sancisce il trasferimento dello spagnolo alla Roma.

Questa la formula dell’accordo: Llorente si traferirà a Trigoria in prestito con obbligo di riscatto a 5 milioni di euro al raggiungimento del 50% delle presenze stagionali.

Il 29enne spagnolo oggi non aveva risposto presente al raduno del Leeds, e questo particolare lo aveva avvicinato al trasferimento alla Roma, che ormai è cosa fatta. Llorente dovrebbe essere a disposizione di Mourinho fin dal primo giorno del raduno, previsto per il 10 luglio a Trigoria.

Fonte: Gianlucadimarzio.com

 

Articolo precedenteCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoTelenovela Frattesi, ora si rifà sotto il Milan. Ma la Roma…

51 Commenti

    • Se fosse vero con 5 milioni, peraltro eventuali, la ROMA avrebbe aggiunto ndicka e llorente ai tre centrali titolari della scorsa stagione. 5 centrali + kumbulla, hai finalmente 6 centrali, il minimo se giochi a 3 dietro. Bene.

    • Già mi piaceva come giocatore, sempre sul pezzo ed efficace, ma se fossero vere le cifre di cui si parla si tratta di un vero affare. Forza ROMA sempre.

    • @Io Amo Roma non credo che Ibanez rimanga. Sarebbe l’ideale sono d’accordo. Però già nelle ultime partite gli preferiva Llorente, ora ha il centrale mancino. Roger non partirebbe titolare, si che in una stagione poi servono tutti però non tu accetteresti di rimanere declassato nella tua azienda a fronte di eventuali offerte migliori da parte di un’altra?

      L’estate è ancora lunga

    • ciao sonny, la possibilità che parta ibanez magari c’è, però è ovvio che dopo una stagione in cui hai giocato due semifinali di coppa con cristante centrale difensivo, non puoi ripartire senza dei numeri giusti in difesa. Fra l’altro smalling non può giocarle tutte e puoi gestire i centrali in base all’avversario. Non ci sarebbero titolari o riserve in qualunque caso.

    • MarcoLL via piccioni formellesi, cesaroni commercialisti e riommers da sto sito, solo veri romanisti 🐺🐺🐺

      Beh dai 18 milioni che chiedeva all’inizio toppissimo!

    • beh ottimo, co 5 mioni nun ce pii manco na falange de sor battista, bono

    • Al di là del fatto che al Leeds era diventato una riserva, la squadra è retrocessa e come accade con tutte le squadre inglesi retrocesse, nel mercato estivo riesci quasi sempre a strappare qualche buon affare

  1. Ottimo. Voglio uno squadrone per l’anno che viene. Voglio più titolari, perché tra squalifiche e impegni e non dico altro abbiamo bisogno di tutti.
    Daje Roma dajeeee

  2. Davvero felice!
    Questa ROMA comincia ad avere un’ossatura morale che sorprenderà sempre più.
    Daje ROMA, daje!
    FORZA ROMA

  3. Buon acquisto, a parte l’affare economico (argomento che non mi appassiona), è un bravo difensore, gioca pulito, tosto, senso della posizione. Ribenvenuto!

  4. dite quel che vi pare, ma…
    chi non è convinto
    dell’ottimo pinto,
    lo fa perché è finto…
    chi fa tali imprese
    di alzare in un mese
    così tanti affari,
    è di quelli rari!
    E allora ringrazio,
    e forza la Roma
    e abbasso la lazzio!
    (ci sta sempre bene)

    • Si, vabbeh. Ma voi mette Tare? Giuntoli? Maldini e Massara? Monkeyy poi, di affari cosi’ te ne faceva ‘na………… nientata!

  5. Per una volta la volontà e la pressione del giocatore sono serviti a qualcosa, 5 milioni è nulla per l’unico difensore che avevamo quest’anno che era in grado di iniziare e impostare un azione dal basso, in alternativa doveva scendere sempre qualche centrocampista.
    Ottimo ritorno e acquisto.

  6. Pinto superstar grandissimo sta facendo un lavoro sontuoso … top…. ora chi parlava male bocca chiusa …..daje Roma pure l’adidas grandioso sai che maglia meravigliosa …. dajeee Roma

  7. altra ottima mossa di Pinto.

    p.s
    ma quello che ha tifato contro tutto l’inverno è sparito ?
    sarà nascosto dentro qualche tombino a non poter gioire delle buone notizie per la Nostra Amata Roma ? 🤏🤣

    ❤️🧡💛

  8. Aouar
    N’Dicka
    Rinnovo Smalling
    rinnovo Elsha
    rinnovo Cristante
    rinnovo Belotti
    Ritorna Llorente
    Società 7
    ANTI societari 0

  9. Acquisto ottimo per il presente ma operazione che nel lungo periodo è a perdere: Llorente, 30 anni ad agosto, ne avrà 33 quando scadrà nel 2026 il suo contratto con la Roma: in quel momento il suo cartellino varrà 0.
    Dispiace stonare rispetto ai commenti precedenti perché sembra che criticare certe operazioni uno lo faccia apposta ma sarebbe stato molto meglio non prenderlo a titolo definitivo, mentre il riscatto al 50% di presenze lo rende di fatto un acquisto estremamente probabile.
    Ma la mia non è una critica per partito preso e cerco di spiegarvi il perché. Llorente peserà sul bilancio della Roma per le prossime 3 stagioni per 4.5 ml di stipendio lordo + 5 ml di cartellino = 18.5 ml.
    Come già spiegato il giocatore non genererà alcuna plusvalenza, che invece è quello che ci chiede la UEFA.
    L’Inter ha messo oggi le mani su Bisseck, centrale Under 21 tedesco, spendendo 7 ml + 1.5 ml/anno lordo al giocatore per 5 stagioni, che fa in totale 15 ml in 5 anni.
    Tra 5 anni Bisseck avrà 27 anni, quindi potenzialmente ancora plusvalenzabile.
    Siamo ora, come spesso succede, nel dubbio amletico: meglio una certezza oggi (Llorente) o un potenziale campioncino domani (Bisseck?).
    In una visione che analizzi solo la prossima stagione direi meglio Llorente, mentre la situazione finanziaria della Roma consiglierebbe invece un giocatore come Bisseck.
    Questo discorso lo possiamo traslare a gran parte dei profili che figurano tra i nostri obiettivi.
    Meglio il quasi 27 enne Christensen come terzino destro che ha un potenziale noto e non migliorabile o meglio puntare su un 20enne di grande prospettiva come Gocholeishvili?

    • Risposta secondo me facilissima. Se la Roma non entra in Champions nemmeno l’anno prossimo, addio sogni di gloria, se la Roma non alza il fatturato (cosa che fai andando avanti in europa), addio sogni di gloria… Meglio giocatori pronti, o un sapiente mix tra pronti e no. Aouar e N’Dicka docet (che mi pare già tutti si siano dimenticati).

    • Che @@ oh, I criticoni del nulla. Trovate sempre da ridire su tutto Fate domanda magari ve pjano Quella dell’ ambito “amletico” poi… 🤣🤣🤣

    • Vegemite, Devi sempre considerare il complesso è non la singola operazione. Abbiamo preso n’dicka e 0, aouar a 0. Le plusvalenze le fai qui. Il mondo è pieno di under 21 che toppano è giocatori che arrivati in serie a sembrano giovatori di serie c. Sinceramente, avere un paio di giocatori esperti, per reparto, serve sia a guidare la squadra, che a far crescere i giovani, altrimenti staremmo a giocare con la primavera in serie a!

      Serve il giovane e serve l’esperto se vuoi vincere e creare cicli vincenti. Con lloriente ti sei aggiudicato un ottimo giocatore per almeno 3 stagioni. Bene così!

    • Furiova, io ritengo che nel mercato la strategia sia tutto. Un DS da tanti criticato come Sabatini era invece un fuoriclasse nelle strategie, un vero asso ed il sottoscritto l’ha ammirato anche per questo suo talento.
      In una Roma che al momento ha Smalling, Mancini, Ibanez e N’Dicka il 5 centrale per me può essere un giovane. Un giovane da valorizzare sia in ottica di tenerlo che piuttosto di cederlo. E come me ragionano tutti i grandi club che fanno razzie di giovani, ma anche le strisciate italiche che al momento hanno preso solo giocatori di prospettiva. Che Ibanez sarà ceduto al 100% non può essere una certezza se tutto dipende dalle offerte. Io ad esempio non lo cederei per meno di 35-40 ml e se nessuno si avvicina a certe cifre me lo terrei.
      Se invece la cessione di Ibanez in questa finestra di mercato è una certezza a prescindere dalle offerte anche a costo di ricavarci solo 20 ml allora ci può stare anche acquistare Llorente per i discorsi che fai tu.

    • Semplicemente è un giocatore esperto che, cosa non da poco, è già incastrato all’interno dei meccanismi di gioco. Oltre al fatto che se Bisseck dovesse rivelarsi un campione il costo a bilancio inevitabilmente aumenterà, c’è da considerare che:
      1) Mourinho ti ha fatto capire che preferisce un giocatore mentalmente affidabile a uno potenzialmente più forte ma ancora da svezzare sotto quel punto di vista
      2) Al momento hai un vivaio estremamente produttivo (non faccio fatica a credere che Keramitsis entrerà nelle rotazioni), e la Roma vuole cercare eventuali futuri titolari lì
      Infine, forse la cosa più importante, Llorente ha panchinato Ibanez, un giocatore a cui Mourinho ha fatto da scudo in tutti i modi possibili, e questo mi fa pensare che lo spagnolo abbia un ruolo importante all’interno delle dinamiche di spogliatoio, la cosa su cui l’allenatore punta più di ogni altra cosa. Sabatini ha funzionato quando era lui la figura carismatica nella dinamica tra allenatore e dirigente: poteva permettersi di “imporre” la sua “filosofia”, che per fortuna era sostenuta dal talento al contrario di qualche altro santone del calcio nostrano, ma quello che ci abbiamo guadagnato in talento scovato l’abbiamo perso in capacità mentali che ci hanno portato ai vari Spezia, Lione, lazio ecc. proprio perché nel momento del bisogno il tecnico non era in grado di contenere la sbandata. Infine, è vero che le strisciate stanno cercando profili futuribili, ma è anche vero che stanno smantellando le rose, io tra migliorare la difesa dell’anno scorso con giocatori esperti, cedendo tutt’al più un Ibanez in evidente calo, e perdere Skriniar a zero sostituendolo con un giovane di belle speranze, non avrei dubbi su cosa scegliere

    • Beh, un discorso che non fa una piega.
      Se fosse arrivato Bisseck , avresti detto dove ci presentiamo con le scommesse, e’tornato Llorente e allora meglio l’Inter che prende Bisseck o come azz si chiama.
      Io invece penso che l’unica squadra che ad oggi si e’rinforzata , a costo zero, siamo noi, e non perché abbiamo preso i giocatori più forti del mondo, ma perché abbiamo preso fino ad ora ciò che serviva.

    • No Gaetano non avrei mai detto: “dove ci presentiamo con le scommesse!”.
      Tu dovresti saperlo perché ho fatto tante “battaglie” a favore dei giovani.
      Sui giovani ho sempre dato fiducia a Pinto.
      Non bocciai nè Reynolds nè Vina perché non li conoscevo: poi visti alla prova ho pensato si potesse fare meglio.

  10. Visto che con il Leeds si fanno ottimi affari, proviamo anche con il portiere, Meislier, che è veramente un bel giocatore.

  11. Condizioni di acquisto totalmente a nostro vantaggio..

    Non è più un ragazzino.. Ma Mou lo voleva, quindi era giusto tenerlo, anche perché lo scorso anno quando è stato chiamato in causa ha sempre fatto bene..

    Il Leeds si è condannato da solo alla retrocessione.. Togliersi Llorente è stato uno dei tanti errori della stagione passata..

    Se fanno errori a nostro favore io non mi lamento..

    Forza Roma

  12. Pinto denigrato da molti dimostra con i fatti e smentisce i prevenuti
    ora porterà il massimo che gli verrà consentito
    tutti i Ds sbagliano tutti nessuno escluso..così come sbagliano gli allenatori i calciatori.
    Pinto sulla linea della società ha fatto il massimo.
    parla poco e ficca bene.
    zaniolo la sua gestione ha danneggiato la Roma ma il traditore lo farà anche con altre squadre….un toscano juventino la dice tutta…a sto pupazzo piace stare con i truffatori..quello che hanno vinto truffando è storia..lo sanno pure in Alaska

  13. Bene … ora però frattesi , scamacca, se ci fosse una possibilità prenderei Parisi e un portiere ( carnesecchi??)

  14. ottimo innesto già dimostrato lo scorso anno affidabile e con buoni piedi…..spero non si venda Ibanez xchè allora sarebbe tutto inutile …..così in difesa siamo una squadra vendendo uno siamo di nuovo corti come l’anno scorso

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome