Calciomercato Roma, trattativa in corso per la cessione a titolo definitivo di Satriano all’Heracles Almelo

41
1930

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La Roma Primavera potrebbe perdere uno dei titolari della propria rosa.

Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb.com, la società giallorossa sarebbe in trattativa con l’Heracles Almelo, club che milita in Eerste Divisie, la serie B olandese, per la cessione a titolo definitivo di Antonio Satriano.

L’attaccante classe 2003 ha trascinato la squadra di Federico Guidi al primo posto in classifica con 9 reti e 2 assist in 12 presenze in campionato.

Fonte: Tuttomercatoweb.com

Articolo precedenteCalciomercato Roma, quattro giocatori sulla lista di Pinto per la difesa
Articolo successivoDybala dà l’esempio: rinuncia a due giorni di ferie per la Roma, domani subito in campo a Trigoria

41 Commenti

  1. la rometta non merita nemmeno di vincere la PRIMAVERA. guidi, mou e pinto andate a fc, andate ad allenare la ternana. societa’ destinata ad applaudire gli altri.

    • Invece trovo intelligente vendere ora dei calciatori che potrebbero rimanerti sul groppone domani, tipo Riccardi.
      Magari parlate senza aver visto neanche una partita della Roma primavera, o senza conoscere il calcio giovanile.
      Non mi pare che la Roma, Pinto e Mou, non valorizzino i giovani: Zalewski, Volpato, Tahirovic, Faticanti, solo per citarne alcuni. Poi è ovvio, dietro ci sono una marea di calciatori che non arriveranno mai.
      Anni fa, si parlava di Coriva, che sembrava essere il bomber della Roma del futuro: solo per tre volte è andato in doppia cifra, una volta in serie D e due in B.

      Meglio cedere qualche primavera che dei titolari importanti.

    • Effettivamente controllano tutto, penso che già sanno chi arriva al massimo in B e ce rimane….

    • @TifosoGiallorosso
      E basta con Riccardi oramai e’ una noia
      Ma che ne sai di cosa realmente e’ successo a questo giovane ?
      Coriva che poi e’ Corvia non e’ mai sembrato un grande goleador
      Utilizzate qualche proposta seria evitando di ripetere le solite litanie
      Siamo qui per dire cose utili alla Roma
      I Totti i De Rossi gli Aquilani gli Spinosi i Rocca ……….sono la prova dell’eccellenza di un vivaio importante forse bisognoso di una squadra B
      Satriano non e’ mai stato una mia grande passione , ma sotto Guidi e’ cresciuto veramente tanto

  2. Dopo Tripi anche lui ? Ma questi ragazzi più promettenti non è possibile darli in prestito invece che in via definitiva e magari qui in Italia per valutarne la crescita in un calcio nel quale potrebbero poi doversi confrontare? Dobbiamo allora pensare che siamo ridotti con le pezze al c…?

    • Non conoscete ne la cifra e ne la formula e già spalate mèrda dando dei morti di fame alla società 👏 complimenti.

    • se vanno in prestito poi non giocano mai. vedi Calafiori, vedi Ricciardi e tanti altri. le piccole societa’ non sono piu disposti a crescere giocatori se non sono della loro proprieta’.

  3. se è un progetto finalizzato ad alzare sempre di più il livello della primavera fino ad arrivare ad avere un settore giovanile all’avanguardia per me va bene viceversa sarebbe leggermente preoccupante. Cmq stiamo parlando di un 2003 che ancora non ha mai giocato in serie A. A 20 anni se sei un grande giocatore stai già in prima squadra e titolare.

    • A 20 anni se sei forte giochi in prima squadra ovunque, tranne che in Italia.
      Poi ci sono delle eccezioni anche all’ estero: De Bruyne aveva 22 anni quando fu ceduto all’ Herta Berlino, Salah 23 quando passò dal Chelsea alla Fiorentina.

  4. Rega’, calma però… Avete visto qualche partita della Primavera, quest’anno? Non stiamo parlando del novello Butragueno, eh… Ve lo ricordate, ad esempio, Soleri, attaccante della Primavera campione d’Italia? Che fine ha fatto? Eppure era bravo e promettente, molto più di Satriano, in apparenza… Lasciamo fa’.
    E poi, ancora co’ Tripi? Un giocatore di cui non si capisce nemmeno il ruolo da fargli coprire… Ennamo, su, non fate i Luchetti…

    • Analisi impeccabile. Satriano l’ho seguito in Primavera negli ultimi due anni. Buon fiuto del gol, ma giocatore senza particolari qualità. Mai preso in considerazione per la prima squadra, cessione assolutamente condivisibile. Spazio a un altro centravanti, magari più giovane, che possa farsi le ossa in Primavera. E in bocca al lupo a Satriano.

    • Infatti, e le giovanili sono anche un gioco di incastri, chi le segue sa che c’è un Misitano pronto per la primavera che è molto promettente.
      Ed in ogni caso a 20 anni devi andare a giocare coi grandi prima possibile.

    • Soleri una sega allucinante, scoordinato come pochi… mammamia, aveva giusto il procuratore buono… e un seguito inspiegabile

    • Mah, in realtà Soleri non era particolarmente quotato in quella Primavera, perlomeno non quanto Tumminello sul quale successivamente si è accanita la iella nera.
      Detto questo, Soleri ha fatto una buona stagione l’anno scorso in serie C (mentre quest’anno stenta in serie B) e questa è forse la sua dimensione.

    • @KaWA62
      Anch’io seguo la Primavera
      E sono rimasto colpito dalla crescita che ha avuto questo ragazzo rispetto all’anno scorso

      Qualcuno mi spieghi questo vendere “il grano in erba”

    • Ho preso ad esempio Soleri, avrei potuto fare altri cento nomi di ragazzi che sembravano promettenti e poi sono usciti dai radar…
      Su Satriano, come si vede dai commenti di altri utenti credibili (no Luchetti), i giudizi prevalenti tendono al “niente di che”.
      Scommetto che se analoga notizia avesse riguardato Cassano, i pareri degli stessi utenti sarebbero stati diametralmente opposti. E li avrei condivisi.
      Per fortuna il calcio non è democratico.

    • fra l’altro segna da un anno, prima non segnava mai, faceva 1-2 gol a stagione. ha raggiunto l’età per cui fra 6 mesi sarebbe fuoriquota, giusto così, se pensano di avere di meglio

  5. che roba é cmq tutto mercato web?… (e io che pensavo fosse pronto a prendere il posto di TAMMY! Uff…
    speriamo non sia una plusvalenza FALSA come quelle (centomila..) neroazzurre! Che a noi ci condannano!
    Oppure modello NAPOLI-Lilla, i 4 dell’oca selvaggia valutati 20 milioni complessivi e che ora portan pizze da un paio di anni, e ci ha preso Osimhen… Pintooo! O che tu non sai imbrogliare?
    Pinto mi sa che tu non ti intendi tanto di tetti dipinti…

  6. Ciò che mi rasserena è sapere che mentre noi parliamo i Friedkin stanno zitti e fanno i fatti!
    Immaginate solo se fosse il contrario….
    FORZA ROMA

  7. Aspettiamo di conoscere la formula di questa cessione per giudicare l’operazione.
    Speriamo solo non sia l’ennesima vergognosa cessione aggratis con % sulla futura rivendita.

  8. Ma se uno è davvero forte gioca pure a 18-19 anni in una grande squadra, basta vedere Bellingham e Foden oltretutto titolari con l’Inghilterra al mondiale, titolari con Borussia Dortmund e City anche in Champions League.
    Poi ieri col Liverpool contro l’Aston Villa è entrato Bajcetic del 2004 quindi 18 anni ed ha fatto il fenomeno, subito a segno per il 3° gol del Liverpool scartando il portiere, mettendo a sedere il difensore dei villans e tiro sotto le gambe di uno dei 2 difensori rimasti che presidiavano la porta rimasta incustodita ormai dal portiere. Poi con tanta intensità, determinazione, anche grande personalità e velocità ha recuperato perfettamente diversi palloni ed anche passaggi precisi per i compagni di squadra.
    Quindi mi chiedo se vale proprio la pena strapparsi i capelli per i nostri primavera che con tutto il rispetto sembrano avere qualcosa in meno di diversi giocatori tra cui i 3 che ho nominato sopra, forse Tahirovic potrebbe rivelarsi davvero un centrocampista tra i più forti.
    Poi se vogliamo trovare dei primavera diventati top players o che comunque erano forti ma forti sul serio o fortissimi, basta ricordare Giannini, poi Totti, De Rossi ed Aquilani, sappiamo a che età hanno esordito, non sono andati a fare gavetta da nessuna parte e si sono presi la titolarità della prima squadra facendo i fenomeni sul serio.
    DDR per esempio fu fatto esordire come titolare da Capello in Champions contro il Real Madrid a soli 16 anni riuscendo a giocare in mezzo al campo con una personalità incredibile ed una prestazione da 6 e mezzo, da lì in poi abbiamo visto che già a 22 anni pareva un veterano, rigore in finale del mondiale tirato con estrema freddezza nel 2006, in quel momento uno tra i tre centrocampisti più forti in circolazione insieme a Gerrard e Lampard.
    Andiamoci poi in altre squadre a mettere Paolo Maldini che esordì in quel Milan fortissimo a 17 anni e come terzino era già un mostro.
    Tripi, Bove, Volpato e adesso questo Satriano pure se un bel bomber con la primavera, di quale livello sono ? Penso assolutamente al momento non di certi livelli e chissà quanti anni bisogerebbe aspettare per vederli ad alti livelli sempre se saranno in grado di raggiungere livelli alti visto e considerato che la maggior parte finiscono per rimanere a giocare con le provinciali come ad esempio Verde che pure aveva talento e cosi via.

    • Tornando più indietro, ricordiamo pure due campioni a noi molto cari, Francesco Rocca e Agostino Di Bartolomei, entrambi esordienti in prima squadra a 18 anni.
      Il primo, a 20 anni si era già preso la titolarità in nazionale, in un’epoca in cui la maglia azzurra per i calciatori della Roma era una rarità assoluta.
      La verità è che quelli davvero forti il passaggio in Primavera lo saltano del tutto o vi fanno brevi e sporadiche apparizioni.

  9. Ho visto tutte le partite della Roma Primavera e posso affermare, con cognizione di causa, che Satriano non è niente di che. Però se sarà regalato con una mancia sulla futura rivendita sarà un’altra operazione da pezzenti.

  10. Sono notizie queste che spiazzano.
    Perché da una parte si legge, Trigoria viene sempre più ampliata, costruzione di nuovi campi, si punta forte sul settore giovanile è in cantiere la seconda squadra, poi però a pochi eletti gli si rinnova il contratto, la maggioranza vengono trattati come reietti, non appena stanno per diventare giocatori, si danno via poi tra due tre anche quattro anni mi dai il 20 % se te lo vendi purché adesso te lo prendi ovviamente a gratis.
    Non capisco chi sta e chi stabilisce tu si tu no tu no tu no tu si tu no tu no, speriamo non sia quello che, smania dalla voglia di avere pieni e assoluti poteri.
    A me questa politica non piace, piaceva più la vecchia politica che si faceva sui giovani.
    Li controlli per almeno 4/5 anni mandoli a giocare anche a costo di pagargli parte dello stipendio, poi quando capisce che non sono da Roma allora li rivendi, in serie B o C,o anche in A e li venderesti anche facile e bene perché hanno maturato un valore.
    Ma perderli così stupidamente mah, cacciarli dopo che hai faticato tanto per formarli è assolutamente assurdo

  11. Ma rilassatevi, che se fosse per molti di voi terremmo sotto contratto 80 giocatori dei quali il 99,99% avranno, bene che vada, una dignitosa carriera nelle serie inferiori.
    Io sto ancora aspettando di capire cosa stanno combinando i vari Ciervo e Milanese, per i quali tanti si sono stracciati le vesti. E pure il velocista Felix, che notizie ci sono su di lui?
    Un buon settore giovanile dovrebbe servire principalmente a questo, come un costante flusso di cassa basato sulla quantità di ragazzi che si riescono a vendere per qualche milione, fatta salva quella manciata sulla quale si punta magari mantenendone il controllo.
    Negli ultimi 20 anni quali sono questi fenomeni che abbiamo lasciato andare? Politano, forse Frattesi? E parliamo in ogni caso di buoni giocatori, nulla più.
    Delle altre centinaia transitati non si sa più nulla. Persino il tanto celebrato Scamacca, sulla soglia del 24° compleanno, ha segnato due soli gol in Premier finora.

    • Con Scamacca il Sassuolo c’ha fatto 40Mil.
      Con Frattesi invece oltre a fartelo ricomprare mira a sfilarti due giovani potenziali campioni che poi può rivenderti oppurtunamente plusvalenzati.

  12. Società di morti de fame. Il Liverpool prende Gakpo a 42 milioni in un giorno e noi invece no, andiamo su Solbakken e Belotti, l’Arsenal va su Mudryk e noi niente, non se riesce a prende un Frattesi senza impegnasse mezza primavera. Purtroppo stiamo messi male male, non competeremo mai con le big d’Europa e anche in Italia non arriveremo mai ai livelli del Napoli e le altre che ce stanno sopra, tempi duri co sti morti de fame americani, ma voi abbocconi continuate a applaudirli ancora quando li inquadrano al maxischermo tacci vostra

    • E va’ a tifa’ liverpulle o arsenalle oppure cambia numero catastale e mettece F205, pe milano.

  13. Davvero vi crucciate per la cessione di Satriano?
    L’avete mai visto giocare?
    Il livello è di gran lunga inferiore a quello dei vari Junior Tallo, Nico Lopez e Tumminello, etc.. giocatori partiti tra la disapprovazione generale ed ora tutti ai margini del calcio professionistico.
    Si tratta di un giocatore che sta segnando in primavera anche e sopratutto grazie al fatto che, rispetto ai pari categoria, gode di un vantaggio fisico/Atletico.
    Diciamo che il livello è paragonabile a quello di Lamine Tall, ora svincolato, o al massimo di Soleri (zero gol nel Palermo) o di Volkerling Persson (zero minuti nel Lecce).
    Per lui questa sarebbe la chances per ritagliarsi un posticino nel calcio professionistico, altrimenti il destino alla Tall è già scritto.
    Col senno di poi tutti questi giocatori sono stati ceduti a buona ragione.
    Con alcuni si è recuperato qualche milione, con altri si è ridotto il costo dell’acquisto di giocatori da Roma, tipo con Nico x Benatia, altri sono stati semplicemente collocati dove avevano qualche chances di trovare un futuro da calciatori professionisti, cosa che ha contribuito e contribuirà ad attirare nuovi, giovani talenti a Roma.

  14. La Roma ha tanti bravi giovani calciatori ed è inevitabile perderli ma occorre anche una nuova strategia. Praticamente più di qualcuno è stato regalato come Tripi. L’unico guadagno in preventivo sono i soldi su una futura rivendita visto che almeno concorda una percentuale. Ora è in uscita anche Satriano. Ritengo che la Roma debba pensare ad avere collaborazioni con qualche società almeno di serie B, uno o anche due, dove parcheggiare i suoi migliori giovani elementi. Ovviamente con delle formule che portino vantaggi alle società e alla Roma che così mantiene il controllo. Prestiti con la formula del diritto di riscatto e controriscatto o anche cessioni con la possibilità di “recompra”. Sicuramente le società che ti valorizzano i tuoi calciatori devono avere un adeguato ristoro economico ma i guadagni alla lunga sono per noi. Non tutti possono tornare ma un calciatore che si valuta può essere poi ceduto molto meglio.

    • Non conosci la formula della cessione di Tripi e parli di Regali , boh io non capisco.
      Secondo te anche dandolo a titolo gratuito , avendo una formula di recompra e un 50% su un eventuale cessione …. giocando e avendo l’opportunità di valutarsi mettendosi in mostra , cosa ci perde la Roma ?

  15. Non mi sembra che su Tripi ci sia la formula della recompra ma solo la percentuale sulla cessione e in Slovenia in un campionato modesto non so quanto si potrà valutare. Meglio sarebbe stata una buona società di B. Comunque leggi bene il mio commento perchè non è poi lontano dal tuo pensiero.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome