CALZONA: “Grande gara del Napoli, meritavamo di vincere. Il mio gesto a fine partita? Chiedo scusa, ero molto arrabbiato per il pari”

10
302

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Francesco Calzona, allenatore del Napoli, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di campionato che si è appena giocato allo stadio Maradona contro la Roma.

Di seguito tutte le dichiarazioni del tecnico degli azzurri ai microfoni dei giornalisti al termine della partita.

FRANCESCO CALZONA A SKY SPORT

C’è stato un sussulto? Perché è finita 2-2?
“Abbiamo peccato in due episodi: sapevamo la loro forza nei piazzati e ho aggiunto appositamente un difensore. Non è bastato, non so che dire. Sono felice della prestazione della mia squadra, di orgoglio e qualità”.

Il cambio?
“Eravamo al 90’, non stiamo a guardare i singoli. Avevo bisogno di fisicità e ho messo Ostigard. Non è bastato”.

Cosa manca al Napoli?
“La stagione è quella che è. I ragazzi sentono il peso addosso della situazione, ma io ho il dovere di allenarli bene e farli giocare a calcio. Abbiamo concesso pochissimo a una squadra con una grande media gol. Ci hanno segnato su piazzati, sono contento della fase difensiva e offensiva. Così perdi poche partite”.

Come ne uscite da questa gara?
“Rinfrancato. Abbiamo fatto la prestazione e sono contento, ma se non vinci è difficile. Guardiamo partita dopo partita, prima a noi e poi agli avversari. Avevamo la squadra più in forma del campionato e abbiamo fatto una grande prestazione. Dobbiamo continuare così”.

Che dirà a De Laurentiis?
“Non ha bisogno dei miei consigli, sceglierà lui allenatore e calciatori. Farà lui, non sta a me dare consigli”.

Il gol di Abraham?
“Dovevamo attaccare un po’ più la palla, sapevamo che giocano le palle sul primo palo: ad Udine hanno segnato dalla stessa posizione. Abbiamo fatto qualche errore, ma è andata e guardiamo avanti”.

FRANCESCO CALZONA A DAZN

Dopo il pareggio ha calciato una bottiglietta per la rabbia. La reazione della squadra è quello che si porta a casa di positivo?
“Voglio chiedere scusa perché ho fatto un gesto che non mi appartiene. Non è nemmeno bello da vedersi. Ero molto arrabbiato perché oggi meritavamo di vincere questa partita. Abbiamo messo qualità, ordine, voglia, orgoglio. Sono felice e faccio i complimenti alla squadra, ma quest’anno non ce ne va una bene. Tante ce le siamo cercate, però oggi la squadra meritava di vincere”.

Serve una rivoluzione in estate?
“Non so cosa accadrà questa estate. Questa squadra se è quella di oggi può continuare a essere l’organico giusto, magari aggiungendo qualcosa. Però non me ne occupo io, ci pensa la società. Abbiamo giocatori importanti e oggi lo hanno dimostrato. Mi dispiace perché andavano premiati da un risultato pieno. Sono convinto che giocando così, di partite ne perdi pochissime e ne pareggi poche”.

Hai toccato corde mentali o hai lavorato di più sulla tattica?
“Abbiamo modificato qualcosa tatticamente, ma non molto. Ho chiesto più attenzione per non far passare le palle dentro perché la Roma è micidiale con Dybala tra le linee e con le combinazioni nello stretto. Li abbiamo limitati bene. È stata una settimana difficile. I responsabili di quanto accaduto sono tre: la società, io e i giocatori. La società ora ci sta facendo lavorare tranquilli, io e i giocatori dovevamo darci una svegliata perché l’andazzo degli ultimi tempi non era quello giusto”.

Dove può arrivare il Napoli?
“Dobbiamo provare a vincerle tutte perché ne abbiamo la possibilità. Poi tireremo le somme. Chiaro che non vincendo le speranze diminuiscono. Spero di aver ritrovato la squadra che volevo, perché io sognavo una squadra così. Oggi hanno fatto una grande gara. Non ci resta che continuare così”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteNAPOLI-ROMA: 2-2 (59′ Dybala, 64′ Olivera, 84′ Osimhen, 89′ Abraham). I giallorossi strappano a fatica un punto importante
Articolo successivoABRAHAM: “Sognavo questo momento da inizio stagione. Il Bayer? Lo rispetto, ma vogliamo arrivare in finale”

10 Commenti

  1. era tarantolato…
    pareva si stesse giocando una finale di Champion, la partita della vita, sto nano demm3rda, sto miracolato…
    manca poco e ritorni ad allenare una nazionale di scalzacani, poveraccio…

  2. Eri molto arrabbiato per il pari.
    Giusto, dopo aver giocato alla morte per 90 minuti.

    Peccato non aver visto la stessa rabbia nella tua squadra quando perdeva in modalita’ “morti che camminano” 0-3 contro l’Atalanta o 1-2 contro la lazzie, e adesso mi aspetto di vedere la stessa rabbia di oggi tra due giornate, contro il bologna.

    E se non la vedro’, direi che vi confermate un manipolo di ometti demme’ in vacanza che je parte l’embolo solo quando vedono giallorosso.

    • Ma non era complicato prevedere che ieri avrebbero dato quello che potevano, la situazione ambientale per loro sarebbe stata durissima con l’ambiente.
      Non aiuta neanche questa insensata faida ultratrentennale tra tifosi in questo senso e di certo non potevamo attenderci l’ambiente idilliaco di Udine.
      In ogni caso la partita è andata come tante altre del Napoli versione casalingo. Le statistiche dicono che è la squadra che tira di più in porta in serie A e Kvara il primo giocatore in questa particolare classifica.
      Tirano tanto, sempre, ma non con la necessaria precisione e cattiveria, poi commettono l’inevitabile cappellata in difesa, vanno sotto, si innervosiscono e non riescono a recuperare.
      E anche ieri a un certo punto si era messa così per noi ma purtroppo ci siamo fatti recuperare subito a causa di una delle rare distrazioni di Mancini e hanno preso coraggio.
      Fosse passato un quarto d’ora almeno si sarebbero sgonfiati, cominciava ad arrivare prima il brusio e poi i fischi e sarebbe finita male per loro, come quasi sempre in questa triste stagione.

  3. Allenatorucolo da 2 spicci. Come occasioni nitide e prestazione meritavate pure ma c’era Svilar che parava e senza l’arbitraggio vergognoso la Roma avrebbe pure vinto. Un gol viziato da un fallo, uno spintone su Mancini ed un rigore nato con un fallo di mano, stop di braccio all’ inizio dell’ azione.

  4. parla facile ,ce l’ha calla
    come giocare partite Importanti nell’arci di 3 giorni senza adeguzto allenamento scomparite ,
    la Roma se e’ giocato 2 trasferte una à Nord, l’altra à sud in 2 giorni 2 trasferte
    per ora vi hanno concesso un calendario favorevole pero ‘si e visto il vostro cammino nella champion come se presentauna situazione simile alla Roma neanche voi regrette anzi vi siete fatti buttare fuori voi e gli altri club

  5. parla facile ,ce l’ha calla
    come giocare partite Importanti nell’arci di 3 giorni senza adeguzto allenamento scomparite ,
    la Roma se e’ giocato 2 trasferte una à Nord, l’altra à sud in 2 giorni 2 trasferte
    per ora vi hanno concesso un calendario favorevole pero ‘si e visto il vostro cammino nella champion come se presentauna situazione simile alla Roma neanche voi regete anzi vi siete fatti buttare fuori voi e gli altri club

  6. Si sapeva da una settimana che avreste giocato alla morte, si è visto lo stesso napoli di Empoli uguale , pure in quella partita ci avete messo lo stesso spirito, lo stesso pressing e corsa a tutto campo, tiri da ogni dove, complimenti, una vera squadra di merd*, ah nella storia del calcio non si è mai visto una squadra che vince lo scudetto e l’ anno dopo finisce a – 39 ( per ora ) dalla prima in classifica

  7. Non ho visto purtroppo la partita ma penso che deve ringraziare il nullatenente Sanches che fa solo danni e ruba soldi alla Società! Spero che quest’ elemento se ne vada a calci nel sedere al fischio finale dell’ ultima partita di questa stagione! Insieme a lui se ne può tornare a casa dai gobbi pure Husejin (e i ladri vorrebbero pure 30 mln) che tranne quel bel gol ha procurato solo rigori ai nostri danni e autogol! Via subito ste due disgrazie!

  8. da quello che ho visto il primo gol loro e” autorete nostra (poco da vantasse loro)
    il rigore er napoletano si e”tuffato ” il contatto lieve ma lui si e’ buttato

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome