Caos scommesse, Boniek: “Zalewski dice di essere pulito. Corona non è un giornalista, è un ex paparazzo che ricattava le persone”

46
1277

AS ROMA NEWS – Sul caso scommesso interviene Zbigniew Boniek, ex giocatore di Juventus e Roma e attuale vicepresidente dell’Uefa, che ha parlato anche di Nicola Zalewski, l’esterno della Roma menzionato da Fabrizio Corona ma non tra gli indagati per le scommesse illecite.

Ho parlato con il suo manager e ha detto che Nicola sostiene assolutamente di essere pulito, non ha mai scommesso nulla“, le parole di Boniek riportate dal sito sportivo Sport.pl.

“È incredibile, un terremoto assoluto. Questo è incredibile, ma le notizie sono sbagliate. Innanzitutto lo dice Fabrizio Corona. E Fabrizio Corona non è un giornalista. Questo è un ragazzo che ha ricevuto una condanna a 13 anni per molte cose diverse. È stato un paparazzo, ha ricattato la gente, ecc. E non dico che non sia vero, perché potrebbe svilupparsi in modo diverso”, ha aggiunto.

Ai microfoni dell’emittente radiofonica Radio Sportiva è poi intervenuto l’avvocato e legale di Nicolò Zaniolo, Gianluca Tognozzi, per commentare la vicenda scommesse che vede coinvolto anche l’ex attaccante della Roma ora all’Aston Villa. “Ad oggi sappiamo che ha ricevuto un avviso di garanzia il 12 ottobre su ordine della procura di Repubblica di Torino e contestualmente gli hanno sequestrato il telefono, atto investigativo comune nell’ambito di un procedimento che lo vede indagato per violazione dell’articolo 4, legge 401 del 1989, perché parliamo di un reato minore che prevede una sanzione con l’ammenda, anche oblabile. Adesso gli investigatori studieranno il contenuto del telefono e vedremo ma oltre a questo Zaniolo non ha ricevuto nulla e non è stato organizzato alcun interrogatorio dalla procura di Torino“, le sue parole.

Non gli è stato notificato nulla, non è intervenuta in nessun modo la procura federale, questa può intervenire solo se dovessero emergere scommesse su partite che ad oggi non sono contestate in nessun modo. Lo stesso Zaniolo lo ha escluso categoricamente – ha continuato -. La procura federale non si è mai fatta sentire, non ha notificato nulla perché non è sua competenza a meno che non ci sia ipotesi di scommesse sulle partite, cosa che escludiamo categoricamente”.

Vediamo se il pm decidesse di sentire Zaniolo, andremo a chiarire la nostra posizione; se non ci fossero avvisi, valuteremo se leggere gli atti e capire la genesi di questa indagine – ha aggiunto -. La fuga di notizie è una cosa in cui ambito forense ahimè siamo abituati, preferisco non commentare ulteriormente. Non abbiamo avuto comunicazioni dall’Aston Villa, Zaniolo l’ho sentito abbastanza tranquillo e sereno rispetto al tipo di contestazione. Ovviamente è molto dispiaciuto per aver lasciato la Nazionale ma è pronto a tornare a pensare solo al calcio“, ha concluso.

Fonti: sport.pl / Radio Sportiva

Articolo precedenteNohra (C.O.O. Saudi Pro League): “Mourinho? Lo sto aspettando, spero avrà lo stesso impatto di Ronaldo”
Articolo successivoRoma, è il mese della verità

46 Commenti

  1. Credo fermamente a Zalewski!!!
    Sono un suo grandissimo tifoso; secondo me non ha fatto nulla.
    Poi se le indagini dovessero dimostrare in maniera incontrovertibile e certa qualcosa di diversa, e solo in quel caso, sarò il primo a dire: radiato a vita, senza se e senza ma. Senza nessuna attenuante.
    Ma sono straconvinto che Nicola non abbia fatto nulla di male.

    • mi pare un po esagerato radiato a vita, del resto non ha scommesso sulle partite che giocava, quello è un altro tipo di reato, ben più grave! non contestano questo tipo di reato.

    • Ma fatela finita,chi ha sbagliato paghi chiunque esso sia,come diceva il mio presidente il grande dino viola il giocatore non deve essere divinizzato di chiunque si tratti perche sono persone stipendiate invece quella che tiene il sudore e la maglia

    • piero spezzuti tu sei il prototipo dell’italiota medio seguace dei corona,defilippi,belen e tutto quel tipo di paccottiglia che ha lobotomizzato una parte del paese, parte del paese che vota e che se ci ritroviamo cosi come siamo la colpa e di gente come te che segue crede ciecamente a questo tipo di personaggi.

    • @Roma&Basta, “credere fermamente” nell’innocenza e poi passare, se colpevole, alla radiazione a vita non mi sembra corretto.
      Fortunatamente la realtà ha molte sfaccettature e passare da una certezza a un altra è un po troppo autoritario.
      Anche nel diritto romano, padre del diritto odierno, erano e sono contemplate le famosi attenuanti anche in caso di colpevolezza.

    • Piero Pizzuti e romano… Prima di sputar sentenze vi consiglio d’informarvi meglio. State salendo sul pulpito senza considerare i FATTI: A tutt’oggi Zalewski non risulta ne indagato ne fatto oggetto di avvisi di garanzia: Ricordatevi che un cittadino è innocente fino a prova contraria, questo vale per tutti. Corona è un ex ergastolano che basa la sua testimonianza su di uno “Zio di un ex calciatore dell’Inter di Mourinho, amico intimo di Balotelli” Ma quanto può essere credibile? Neanche fosse la salumiera sotto casa. Prima di coprirsi di ridicolo parlando a vanvera, penso che sarebbe meglio attendere lo sviluppo degli eventi.

    • Vedremo che prove hanno. Per adesso Fagioli si è autodenunciato e ha fatto benissimo perché il futuro della Juve passa per le sue mani. Ovvio che se la Juve vuole salvarsi dovrà ricoprirlo d oro. Il suo avvocato è stato intelligente. Ormai si è Rovinato ma almeno porterà a casa i soldi. La Juve rischia la retrocessione , 20 milioni li paga a d occhi chiusi

    • @romano intendevo dire: sono sicuro che è innocente, ma se non dovesse esserlo pagherà in base alla normativa vigente. Radiazione a vita (che non esiste) è un “enfatizzazione del concetto”, e cioè: sono talmente sicuro che ne uscirà pulitissimo che……
      Però leggete i testi bene prima di commentare a sproposito!

    • Buttare la croce addosso ad una persona, oppure echitettarla in malo modo si fa presto. Io, vi auguro di non finire mai sotto accusa senza validi motivi. Chissà come ve la cavereste!

    • @Chinatown, ti consiglio un attimo in più di analisi degli scritti perché mi hai attaccato ma hai detto precisamente quello che ho detto io.

      @Roma&Basta, io ho letto e preso per una tua affermazione quello che hai scritto, poi se tu dici che “radiazione a vita” è una tua enfatizzazione mi spieghi come faccio a saperlo ?

  2. se fosse vero ciò che sostiene zalewski, ci sono le condizioni per fare una di quelle querele che i soldi bastano per 3 generazioni. Incrocio le dita per il ragazzo🤞🏻

  3. Qui si tratta di matematica base tipo Uno più uno fa due, tre per otto ventiquattro…chi cura gli interessi di zale mi ha assicurato che non c’entra nulla, Corona è un pregiudicato con una condanna di 13 anni perché estorceva denari.. caxxo più semplice di così aahahah

  4. OFF TOPIC:
    In un momento dove il calcio offre per l’ennesima volta il suo lato peggiore è un piacere aver visto oggi due splendide battaglie leali e combattute ai mondiali di rugby.

  5. Domanda: ma uno nella Roma società che avesse fatto quello che ha fatto Zibì, ossia telefonare al manager del giocatore, meglio ancora al giocatore, e chiedere notizie di prima mano, per poi rassicurare tutti, mister, compagni e tifosi…non c’è? Oppure, se c’è e ha fatto quello che ha fatto Zibì…perché sta zitto?! Mah! Io questo silenzio assordante dei Friedkin e dei loro delegati non lo sopporto più.

    • Potrebbe anche essere che non commentano perché il caso non esiste. Mi spiego meglio : agli altri due la procura che indaga sui fatti gli ha sequestrato il telefono e si è presentata la polizia a coverciano. Per Zalewski nulla di tutto ciò, il telefono ce lo ha ancora in mano, la polizia non si è vista e la procura pare non abbia nulla su Zalewski. Detto questo perché dovrebbero commentare le parole di uno come Corona? Per carità andrebbe anche bene ma questi sono abituati più che a parlare a fare i fatti e allora il buon Nicola e la sua mamma preparino una bella querela per calunnia e diffamazione contro Corona chiedendo contestualmente un risarcimento

    • E come fai a sostenere che non lo abbiano fatto? Ti pare possibile che non abbiano parlato con Zalewski? Suvvia.
      Il fatto che finora abbiano deciso per il silenzio non esclude assolutamente quanto sopra, anzi.
      Probabilmente stanno attendendo di avere una quadro quanto più possibile accurato della posizione del ragazzo prima di emettere qualsiasi dichiarazione pubblica.
      Zibì non rappresenta la società ed è ovviamente più libero di parlare.
      Nel caso della pagliacciata di Follieri il comunicato c’è stato, e persino quello per smentire le voci riguardanti il possibile esonero di Mourinho dopo Genoa-Roma.
      La società quindi comunica quando lo ritiene utile e necessario, anche se mai per voce dei proprietari. Una scelta loro e anche legittima.
      In quanto ai delegati, Pinto parla abbastanza e adesso inizia a farlo anche la Souloukou.

    • Oggi il silenzio è obbligatorio se non si hanno certezza.
      Credo fermamente nella “Presunzione di Innocenza” ma ppunto, Presunzione.

  6. Eh no caro Boniek !

    Semmai, il perseguitato o meglio, il ” martire” ,a detta dei molteplici moralisti del caxxo dell’ultim’ora:”corona non si tocca ,lotta con noi “, con i media che se lo contendono a colpi di ospitate TV previo lauto cachet.

    Con le mie foto ( lui che di foto non ne
    ha scattata manco una) posso inguaiare chiunque,ho un archivio infinito.

    Soldi in cambio del silenzio!

    Chissà caro Zibì, se un giorno il nostro caro fotografo( ops martire) , non lo ritrovano in qualche pilone di cemento armato,con buona pace dei molteplici moralisti !

  7. Zalewski non è indagato e chi ha fatto il suo nome è quello sciacallo ricattatore che doveva continuare a restare rinchiuso ma è stato rimesso in libertà ed è il caso di sbatterlo dentro di nuovo visto che ricomincia ad esercitare la sua losca attività.

  8. corona magari ha preso un palo su zalewski (spero!) ma non penso sia cosi scemo da rifarsi la trafila giudiziaria anche perche sta tenendo sotto scacco il calcio italiano se fosseeo tutte bugie sarebbero guai per lui, su tonali e fagioli probabilmente ci ha preso e conoscendo l uomo non escluderei neanche zaniolo
    ps. onore a corona cmq che dopo 10 anni ce lha fatta a capire come fare inchieste senza estorsioni

    • I nomi dei calciatori (fagioli e da lui gli altri) sono usciti in seguito ad un indagine sulla criminalità organizzata non perché qualcuno è diventato paladino della giustizia , corona è stato sentito come persona informata (chi conosce per essere informato? educande?) e sta sfruttando la situazione (dice he ora il suo sito vale 1 mln e chi sa cosa gli da la rai) , c’ha + querele che capelli e se non è fesso non dovrebbe avere nulla di intestato visto il suo ‘lavoro’, non penso proprio che eventuali altre querele lo preoccupino + di tanto. Non conta quello che dice lui anche se fosse vero ma quello che può provare la giustizia ordinaria, poi se si da + credito a lui non state messi bene

  9. I giudizi sulle persone non si dovrebbero dare adessso sto attento perche’ chi sono io per darli ?
    Un personaggio di bubbia moralita’ possa tirare fuori lui tutti i nomi di chi scommetteva e non fa’ i nomi di chi gestisce sta situazione….Dopo la questione Totti gli piace stare al centro dell’attenzione con il guadagno di tanti soldi attaccando il Calcio italiano fornendo un opera “moralizzatrice” che lui non puo’ permettersi di fare. Chiaro che doveva uscire Buffon, lui dice che doveva trasgredire ed essendo una patologia darsi un effetto come la droga alcool o addirittura anche il sesso esasperato . Ce ne sono di dipendenze e sti ragazzi sono incontrollabili sia dalle famiglie che dai procuratori che pensano solo ai soldi l’ aiuto lo possono dare solo questi centri per la lotta alla Ludopatia con le famiglie in cura pure esse. I procuratori devono essere sospesi come i giocatori inquisiti. Chiaro che il denaro non possono piu’ gestirlo sara’ cura dekke societa’ calcistiche mettere persone di fiducia che possano per appunto svolgere la valutazione economica anche delle famiglie stesse,

  10. in questo momento delicato per alcuni giovani per via dell’accusa tutte da verificare
    una bella notizia l’As Roma femminile vince contro l’ Inter per 2 a0 4 vittoria consecutiva brave ragazze lupacchiotte

  11. tanto di cappello a corrone che per quanto sia un essere strisciante, non fa nulla di diverso da chi scommette. c’è e sempre ci sarà la corruzione e le scommesse, magheggi vari, raccomandazioni…e lui ci sguazza in mezzo. non vedo differenza tra lui e chi accusa.
    tutti scommettono, arbitri, giocatori etc etc… e non parlo di giocare d azzardo, ma di scommette su esiti degli incontri come parte attiva.

  12. mA stiamo a commentare le parole di uno che aveva milioni di euro da far sparire nascosti in una soffitta? Ma io fossi un PM e leggessi il suo nome nell’inchiesta lo farei andare a prendere dalle forze dell’ordine.

  13. Oggi il silenzio è obbligatorio se non si hanno certezza.
    Credo fermamente nella “Presunzione di Innocenza” ma ppunto, Presunzione.

  14. Ometto valutazioni morali – sanitarie – sociali ecc. ecc. e chi più ne ha più ne metta (comunque andrebbero tutte a discapito di coloro che Boskov definirebbe: milionarie “cappelliere” ambulanti).
    Dai commenti letti penso non si sia compreso quale strada stava prendendo la combinazione degli elementi costituenti e cioè:
    [Calciatori + (Sito Clandestino Scommesse x Riciclaggio x Criminalità Organizzata)]= …
    … ecco è qui che bisogna iniziare a far girare le rotelle:
    Il milionario-con-scarpini una volta varcata la soglia di quella “Clandestinità” (in cui era atteso ed è benvenuto come manna dal cielo) diventa immediatamente RICATTABILE (a fronte dei 3 anni di squalifica e della compromissione della carriera) dagli “stinchi di santo” che Gestiscono l’attività clandestina. Ora pare che ci siano 50 o 60 nomi di calciatori coinvolti, se fossero tutti di Serie A: una media di 2 o 3 calciatori per ogni squadra…! Bastano e avanzano per compromettere la regolarità delle competizioni sia Volontariamente che come soggetti RICATTABILI (o lo fai o faccio uscire tutto alla luce del sole e fine dei giochi). O Volente O Nolente insomma.
    E c’è anche un altro scenario e cioè che il debito che hai contratto (c’è notizia che Fagioli ad esempio abbia contratto un debito di gioco di €70.000) venga ceduto ad un “Cravattaro” che non vede l’ora di accoglierti tra le sue amorose braccia… ed è contento di averti “Aquistato”… capito mi hai?… Mò si che sò c.x.i tuoi… mò si che il Campionato diventa Cosa Nostra!
    Ma a noi, a noi che non siamo dotati né di milioni né di cappello né di scarpini né di Ferrari né di Lamborghini, ma solo di passione per la Roma, che ce ne viene ad esser presi per il cu.o se i campionati diventano più falsi che un incontro di Wrestling?
    PS. NON è Corona che apre l’inchiesta, l’inchiesta dei magistrati era già partita mesi prima che Corona ne parlasse, lui ha “notizie” e da “Furbizio” le sfrutta.

    • Bravo. Il problema non è tanto su cosa hanno scommesso i giocatori, ma il fatto che, se avevano contratto debiti di gioco con persone sbagliate, fossero ricattabili da ALTRI che potevano quindi scommettere su risultati “inattesi” con profitti “inattesi”.
      Sono abbastanza sicuro che l’inchiesta giudiziaria verta su questo, non tanto sulle scommesse dirette dei calciatori, che penalmente sono quasi irrilevanti

    • l’inchiesta giudiziaria verte su scommesse e usura, in questo ambito è uscito il nome di fagioli e in seguito gli altri, ma i calciatori sono solo una questione marginale nell’inchiesta che punta sulla criminalità organizzata.

  15. Se scommettono su altri sport è lecito?
    Allora se due amici,impegnati in due sport diversi,si accordano per truccare le partite ,scommettendo però ognuno nello sport dell’altro,nessuno li scoprirà mai.

  16. Io penso che sia ridicolo, che ad un personaggio come Corona, a prescindere se abbia ragione o no, sia permesso di dire e fare ciò che vuole quando c’é gente preposta e del mestiere che fa le indagini. Uno così non può fare nomi di persone usandole come un talk show, mi chiedo dove stia finendo questo paese. Comunque oramai ci sono le indagini in corso, chi ha sbagliato pagherà, anche se di solito le persone che hanno i soldi pagano molto ma molto meno rispetto a chi non ne ha. Per il momento Zalewski non è indagato, ma per rovinare la carriera o la vita ad un ragazzo ci vuole poco se ti permettono di infangare il suo nome senza che ti sia fatto nulla. Boniek ha pienamente ragione su Corona.

  17. Il gioco è semplice…Corona della min-kkia tra soldi sequestrati sull‘ tetto della casa e soldi spesi per gli avvocati suoi per poi essere condannato 13 anni ripeto 13 anni😂😂😂da squalo che è sta usando quelle cose per ricattare gli altri che dice farò i nomi martedì 😂😂😂..Nn ha più ma lira 😂😂😂Alla fine la prenderà lui stesso nder C-U..Roba da vomito

  18. Riporto quanto letto ora su Facebook che mi pare un articolo abbastanza equilibrato

    Le rivelazioni (o presunte tali) di Fabrizio Corona sui calciatori che avrebbero il “vizietto” delle scommesse stanno scatenando un corto circuito enorme sui social. E come spesso accade, tra X e soprattutto WhatsApp, diventano virali post, messaggi, audio e video di ogni tipo, con tanto di citazioni fake.

    Era già successo poco meno di un anno fa, a gennaio, quando durante il periodo nero del Milan spopolavano gli audio di presunti “membri della curva” che spiegavano che fosse tutta colpa di questo o quel giocatore, con tanto di allusioni su qualche vizio proibito di Mike Maignan (all’epoca dei fatti infortunato da 3 mesi), e sta succedendo di nuovo in queste ore.

    Zalewski e l’ammonizione con la Salernitana
    Vittima dell’ultima follia social è Nicola Zalewski, il cui nome è stato tirato in ballo da Corona come quarto giocatore dedito alle scommesse, dopo Fagioli, Zaniolo e Tonali. Pochi minuti dopo la sua ‘rivelazione’ (tutta da verificare), su X in un amen sono emersi i particolari, con il giocatore romanista che avrebbe scommesso sulla sua ammonizione al 94° di Roma-Salernitana dello scorso 22 maggio, con citazione della fonte (Repubblica).

    I commenti, è presto detto, sono furiosi: come si può giocare in Serie A e puntare dei soldi sul cartellino giallo? Com’è possibile che giovani come Zalewski, peraltro nazionale polacco (con cui ha giocato i Mondiali in Qatar), si buttino via per le scommesse? Peccato che nell’articolo originale di Repubblica non ci fosse alcun riferimento alle ‘puntate’ del giovane esterno della Roma. Nella bufala sono cascati anche alcuni media polacchi, che hanno rilanciato la “notizia” (e poi si parla male dei media italiani…).

    I più attenti poi, su X, hanno riesumato proprio il video di quell’ammonizione, avvenuta nei minuti di recupero di una partita che la Roma aveva recuperato in extremis poco prima: l’attaccante campano Dia scappa via sulla fascia con tutto il campo davanti (i giallorossi inseguivano la vittoria), Zalewski lo atterra senza troppi complimenti per evitare il peggio, il tipico giallo ben speso, al di sopra di ogni sospetto.

    E allora la domanda sorge spontanea: al netto del fatto che il giallo salvò probabilmente il risultato, se il giocatore aveva scommesso sulla propria ammonizione, perché aspettare il 94°?

    Gabbie aperte alle ricostruzioni fake
    La sensazione è che i metodi discutibili di Corona degli ultimi giorni abbiano sciolto le briglie a metodi altrettanto discutibili da parte di chi, sui social, non aspetta altro che avvelenare i pozzi, con poca attenzione alla verità, alla verifica delle fonti e soprattutto alla reputazione delle persone coinvolte. E a pagarne le conseguenze, oltre allo stesso Zalewski (del cui eventuale coinvolgimento non si conosce ancora alcun particolare, e che stando alle informazioni attuali potrebbe tranquillamente essere estraneo a tutto), sono anche i semplici utenti e lettori, presi in giro da chi si diverte a inventare favole facendole diventare virali sugli smartphone di tutta Italia.

    Audio e screenshot su WhatsApp
    Il romanista non è l’unico: già nel pomeriggio, prima che Corona facesse il nome di Zalewski, qualcuno aveva fatto girare su WhatsApp una presunta lista “completa” di tutti i calciatori nei guai, screenshot di discutibili chat in cui si parlava di debiti di gioco di Tonali o Zaniolo con ambienti criminali, audio in cui si descriveva con novizia di particolari il coinvolgimento di alcuni giocatori della Lazio, e così via. Retroscena e ricostruzioni palesemente inventati, dati in pasto a migliaia di utenti incapaci di riconoscerne la mancata veridicità. Un dramma che deve far riflettere tanti.

    (LEGGO)

  19. In tema di scommesse, mi appresto a farne una che farà sicuramente scalpore sia tra gli scaramantici romanisti veri, sia tra i denigratori.
    Mi giocherò la vittoria dello scudetto della Roma. E non per essere paradossale ma perché vedo delle possibilità insospettabili.😂
    Badate che sfido l’AIA, i 10 punti di distacco e tutta la jella che gira intorno alla Roma. Ovviamente sarò a vostra disposizione con croce e chiodi.
    Forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome