Capello: “A Roma cinque anni favolosi, ma la società non festeggiò lo scudetto. Fu assurdo, e mi offesi”

33
1999

AS ROMA NOTIZIE – Fabio Capello, ex allenatore della Roma, ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera e tra i vari temi trattati si è soffermato anche sulla sua avventura nella Capitale. Ecco le sue parole.

Come ha vissuto lei, schivo, gli entusiasmo dell’ultimo scudetto della Roma?
“Sono stati cinque anni favolosi, anche se vissuti da un’angolatura particolare. Alla ricerca della migliore sistemazione, sono rimasto nell’appartamento a Mostacciano, con vista sul raccordo anulare. Ma i festeggiamenti li hanno fatti solo i tifosi”.

In che senso?
“Ero abituato, negli altri club, a feste pazzesche fino alle 5 del mattino, con le famiglie. Invece la cosa assurda fu che non si organizzò una cena a livello societario. Quella sera andai al ristorante per i fatti miei. Quando ci fu l’evento al Circo Massimo, avevo già comprato i biglietti per uno dei miei viaggio avventurosi e, offeso, partii”.

Fonte: Corriere della Sera

Articolo precedente“ON AIR!” – CIARDI: “Scandalo arbitrale, la partita non doveva arrivare ai rigori”, CORSI: “Taylor ci ha scippato un sogno, Friedkin si deve svegliare”, FOCOLARI, AGRESTI: “Il Siviglia non ha rubato niente”
Articolo successivoMourinho, il discorso alla squadra dopo la finale: “Io resto qua e basta” (VIDEO)

33 Commenti

    • …infermiere, per cortesia, cambiate nuovamente il catetere al paziente Fabio…
      FRS ❤ 💛❤ 💛 🐺🐺

  1. Caro capello, ricordati che avevi firmato per la ruben, e sei scappato da Roma con la macchina in dotazione dei sensi. Questo basta per far capire cosa sei stato!

  2. Capè … te voijo bene …non sei mai stato “carino” con la Roma, dopo che te ne sei andato ( scappato ??? ), ma ti tengo comunque nel cuore, perchè sei stato uno degli artefici principali del 3° scudetto …
    pero’ adesso critichi perchè la società non ha fatto una festa “pazzesca” privata ( stile, forse, milanello o squadre strisciate del nord, “SOLO” squadra e dirigenti ), quando :

    1) Hai sempre detto che le grandi squadre, anche dopo importanti vittorie, devono subito pensare al domani e non festeggiare troppo a lungo come fanno solo a Roma …

    2) La società la grande Festa “Pazzesca” la organizzo’ a Circo Massimo, per festeggiare si, con tutta la squadra ( Allenatore/Giocatori/Dirigenti/PRESIDENTE ), ma SOPRATTUTTO, GIUSTAMENTE, con i tifosi (quasi un milione ), che sono la parte VERA e attaccata realmente solo alla maglia/bandiera, NO come te mister o molti altri giocatori, Batistuta in primis ( piu’ tanti altri importanti ), che dettero “Buca, perchè forse “schifati” (?) dal contatto con tutti quei tifosi (a parte, ovviamente, l’eterno Capitano Francesco, Montella e mi pare solo Candela insieme al Grande Presidente F. Sensi ).

    ERGO … ma de che parli ???

    Sempre Forza ROMA !!!
    OGGI PIU DI IERI !!!

  3. Questo con squadre che avrebbero dovuto vincere guerre ha vinto per miracolo una battaglia (uno scudetto) e parla pure…

    • vero, ci sta da dire che nel 2002_2003 se non si fermavano la mandavano in serie B ( Dichiarazioni di quell’altro pregiudicato che era Gaucci, riferito agli arbitraggi di ROSETTI e Company nei nostri confronti, mi ricordo un ROMA -MODENA 1-2, con una espulsione inventata di Panucci, e una serie di porcherie che mi facevano +( e mi fanno) bestemmiare come uno schifoso, roba che mi vergognavo ( e mi vergogno ).da solo.

  4. Ma che c’azzecca questo articolo oggi? Vogliono fare un parallelismo tra Mou e Capello e tra Friedkin e Sensi. Avessimo avuto il primo e l’ultimo oggi forse gli arbitri si metterebbero il fischietto nel posto giusto.

  5. Capello: “Ma perché siete così?
    Io che credevo, io che speravo.
    Parteciperò, mi autoinviterò,
    dannata festa delle medie!” (cit)

  6. Certo in un momento come questo rispondere al divino Fabio…..prima se la prende con i tifosi poi con la societa’ poi con la citta’ che dovrebbe ringraziare sempre e portare rispetto visto che era uno sconosciuto prima di andare caso strano alla juventus squadra che a Roma non garba ma visto il recidivo di che si lamenta? Sta divenendo rimbambito si consolasse c’e’ ne’ uno piu’ di lui e pure giovane si chiama Cassano.

    • Abitava in affitto a Mostacciano in via Vivanti.
      Voleva andare all’Aventino in un appartamento dove c’era Giorgio Tosatti ,ma Sensi aveva paura di metterselo contro.
      Non sapete unkazzo.

  7. Uomo avaro di denaro e mercenario come pochi…..non ti ringrazierò mai1 Anche perchè con quella squadra potevi e dovevi vincere molto di più’.

    • specialmente in coppa… non abbiamo mai passato il turno di qualificazione agli scontri diretti con una squadra che era attrezzata per vincere la CL

  8. Bah…. io ricordo che fu organizzata una festa da parte della proprietà nella tenuta della Leprignana. In ogni caso del concerto al Circo Massimo lo sapevano tutti già dal 17 Giugno. Lui da allenatore avrebbe dovuto dare l’ esempio e “convincere” i recalcitranti a posticipare la partenza (non le ferie).

  9. Gobbo rubbentino. Magari avrai festeggiato calciopoli con quello che ha creato la cupola.
    E Montella contro i gobbi in 10 andava messo in campo per poter vincere il 2° scudetto di fila che era più facile di quello precedente.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome