Capello: “Sarà una grande notte europea. Dalla sfida tra Milan e Roma uscirà una finalista”

12
308

NOTIZIE AS ROMA – Dal duello di coppa tutto italiano tra Milan e Roma uscirà la finalista che si giocherà la vittoria dell’Europa League a Dublino il prossimo maggio. Parola di Fabio Capello.

L’ex allenatore di entrambe le squadre ha scritto oggi un articolo per la Gazzetta dello Sport nel quale racconta così la sfida tra giallorossi e rossoneri: “Gli ingredienti per una grande notte europea ci sono tutti: campioni da copertina, due bravi allenatori che si sfideranno per la prima volta e una coppa che pesa tanto, tantissimo, sia per il Milan che per la Roma.

Per la Roma la sfida ai rossoneri ha un valore doppio: arrivare ad alzarla nella finale del 22 maggio significherebbe non soltanto centrare un grande traguardo internazionale, ma anche staccare un pass per la prossima Champions. E vista la lotta serrata per il quarto posto in Serie A, l’Europa League offre ai giallorossi un jolly preziosissimo“.

De Rossi – prosegue Capello – mi sembra molto attento a trasmettere i suoi principi di gioco al gruppo, che li ha recepiti rapidamente e sa applicarli: la Roma morde ed è capace di andare in verticale in maniera immediata. La sfida offre materiale di altissima qualità, dagli equilibratori alla Bennacer e Paredes agli incursori come Loftus-Cheek e Pellegrini, due che con i loro inserimenti possono spaccare la partita.

Milan e Roma arrivano alla sfida nel momento migliore della loro stagione e la testa, in partite come quella di stasera, può fare la differenza. Hanno le carte in regola per offrire una serata come quella del Bernabeu tra Real e City in Champions. E per puntare a Dublino: se cercate una finalista dell’Europa League, guardate Milan-Roma“.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteForza lupi
Articolo successivoTaylor, quanti disastri in PSG-Barcellona. Calvarese: “Così dà ragione a Mourinho”

12 Commenti

  1. la presentazione della sfida comunque è fuori dal mondo. chi vince va in semifinale, poi ci sarà il Leverkusen che è al momento ingiocabile.
    dall’altra parte c’è il Liverpool che se fa il Liverpool, dà 4 gol a Milan e a noi in 40 minuti.
    capisco l’enfasi e le speranze, ma dare già per sicuro che Milan o Roma vadano in finale è una assurdità.
    hanno e abbiamo possibilità, certo. ma la favorita assoluta è il Liverpool, poi Leverkusen. voglio battere il Milan e poi quello che sarà sarà. il calcio non è PlayStation dove i valori sono tutti uguali. ma voglio battere il Milan!

    • Il Leverkusen è passato con due quaglie clamorose del portiere del Qarabag, sennò oggi sarebbero stati a mangiarsi il currywurst con i crauti.

    • kawa, hanno superato l’ultimo turno per il rotto della cuffia, è vero. ma hanno 16 punti di vantaggio sul Bayern, o qualcosa di simile. il campionato l’hanno vinto e possono concentrarsi sulla Europa League.
      nel calcio non si sa mai, ma se arrivassero in semifinale sarebbe clamoroso.

    • si hanno 16 punti sul Bayer ma il Bayer ha gli stessi punti dello stoccarda e solo + 7 su lipsia e dortmund. Se ne deduce che il Bayer non può essere preso come punto di riferimento perchè quest’anno è un anno anomalo in cui le prestazioni non egugliano quella degli scorsi anni.
      Detto questo il Bayern è forte ed in fiducia ma la vittoria del campionato può indurli a qualche pausa ed a qualche passo falso.

  2. La Roma, parole dell’ Barone che allenò la Roma dello scudetto e della finale, ne ebbe tutto da perderdere in quel mese che la separò dalla semifinale alla finale, perchè come il Leverkusen, non aveva pressione di alcun tipo e arrivarono non riposati, ma scarichi. Ripeto, parole del Barone, e sapeva quello che diceva

  3. gli arbitrucci hanno sempre un occhio di riguardo per il pluridecorato Milan .. trattano abbastanza male la Roma .. in piu’ si gioca a Milano .. stasera vedremo e sapremo .. sono speranzoso ma poco fiducioso .. ma confido nella grinta di DDR ..

  4. Purtroppo queste notti europee Capello non ce l’ha mai fatte vivere,pur avendo a disposizione uno squadrone,con top players in ogni reparto – meno che in porta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome