C’è una Roma da rifondare: giovani e seconde linee, in troppi hanno deluso

125
1966

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – L’eliminazione di Leverkusen, ma soprattutto un finale di stagione da vivere con l’acqua alla gola, certifica ancora una volta come questa Roma abbia l’urgenza di cambiare, e parecchio, la struttura della sua rosa. Sia in alcuni ruoli dell’undici titolare che nelle sue seconde linee.

Diversi i calciatori che hanno deluso le aspettative o che sembrano essere arrivati al capolinea della loro avventura in giallorosso. A cominciare dalla difesa: Karsdorp è ormai da considerare già con un piede fuori da Trigoria, Smalling appare un calciatore in pericolosa fase calante, Spinazzola è continuamente martoriato dai problemi fisici.

Il centrocampo è da rifare: Renato Sanches è già sulla strada di ritorno per Parigi, Aouar è immediatamente rientrato nell’anonimato dopo qualche chance (generosamente) concessa da De Rossi e Bove, seppur generoso, non sembra un calciatore in grado di cambiare il volto del centrocampo romanista.

L’attacco è un’incognita: molto difficile pensare a una permanenza di Lukaku, e anche Azmoun sembra destinato a fare rientro al Bayer (la Roma non lo riscatterà mai a quelle cifre). Impensabile affidare tutto il peso del reparto sulle spalle di Abraham: l’inglese, rientrato dall’infortunio, non dà certezze.

Ci sarà poi da mettere mano agli esterni d’attacco, quelli su cui De Rossi vorrà costruire le fortune della Roma del futuro. Anche lì il lavoro da fare è importante: il tecnico chiede uomini in grado di saltare l’avversario e creare superiorità numerica. El Shaarawy sarà ancora un punto fermo, ma a sinistra serve un titolare. Chi lascerà di sicuro Trigoria è Zalewski: il polacco ha deluso clamorosamente le aspettative, e il nuovo ds proverà a utilizzarlo per fare plusvalenza a giugno.

Giallorossi.net – G. Pinoli

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteRanking UEFA, la Roma supera l’Inter al sesto posto: è la migliore italiana in Europa
Articolo successivo“ON AIR!” – AGRESTI: “La vera finale è con l’Atalanta”, COSENZA: “I Friedkin vogliono galleggiare, non mi sta bene”, CASANO: “La stagione di Lukaku è ampiamente insufficiente”

125 Commenti

  1. una società che vuole allestire una squadra competitiva via karsdrop, zalesky, Abraham, smalling, Spinazzola e li sostituisce con giocatori forti e sani, ma già lo sappiamo che non verrà fatto

    • a parte Abraham, che difficilmente ci rifai i soldi spesi, gli altri chi se li dovrebbe prendere? hai presente gli stipendi che prendono o il valore effettivo che hanno? per carità, sarebbe da cacciare mezza rosa, chiedendo i danni a chi ha fatto certi acquisti o rinnovato certi contratti, e a chi ne ha avallato, a vario titolo, l’operato. Ma restando coi piedi per terra, al netto di un agreement folle, sarà un’impresa improba sia mandare via alcuni giocatori, sia acquistarne o prenderne in prestito altri che non siano i soliti parametri zero e/o abbonati all’infermeria. Anche uno scouting più preparato, viste le risorse a disposizione, al massimo ci porterà nomi per cui storceremo sicuramente il naso, sperando sotto sotto che abbiano trovato i nuovi Kvara, Gudmundsson o Zirkee, ma sarà oggettivamente durissima, con o senza i soldi della Champion’s. Per sanare questa situazione, ci vorranno non meno di 3 o 4 anni, perchè mancano troppe pedine fondamentali per competere a certi livelli, e bisogna ancora una volta ripartire da zero o quasi. Resta l’orgoglio per un romanista vero, capace di averci fatto sognare anche in una stagione che sembrava compromessa. Grazie Daniele

    • Una società che vuole competere nel campionato italiano prende un Direttore Sportivo che si è fatto le ossa nel campionato italiano. Punto.
      Il campionato francese sappiamo tutti è tra i più mediocri di Europa.. tranne il PSG il resto sono squadre che non valgono le nostre seste.
      Ed infatti come ogni anno non vedi squadre francesi nella fase finale delle coppe europee.
      Se I Friedkin sceglieranno il francese lo faranno per navigare fino allo stadio non certo per vincere.

    • Carlo ti ringrazio di avermi evitato di scrivere tutto quello che poi hai scritto tu…… speriamo che si usi il cervello e si facciano le scelte giuste nella contingenza .Buona giornata a tutti.

    • Io confermerei Kristensen e Angelino e prenderei due esterni bassi.
      I centrali…siamo coperti: Ndicka, Smalling, Mancini, Kumbulla.
      Centrocampo: Pellegrini, Cristante, Paredes, Bove. E ne prenderei un altro paio, di gamba.
      Esterni: El Shaarawy, Dybala, Baldanzi. Via Zalewski, dentro un altro di gamba.
      Punte: via Lukaku, via Abraham, via Azmoun. Una punta forte fisicamente va presa, terrei belotti come riserva.
      Ovviamente va presa gente di qualità.

    • Purtroppo la proprietà per la squadra non programma, non recluta, non investe.
      Quest’anno plusvalenze con Zalewsky, probabilmente Bove, spero di no, Svilar.
      Poi abbiamo finito!
      Rosa zeppa di prestiti ed ex-calciatori invendibili, alcuni improponibili se non a prezzi di saldo.
      Eppure con la rosa al completo e per 30/60 minuti siamo fortissimi. Peccato che le partite ne durino 90 e che i campionati siano di 38 partite…

    • Carlo, Abraham dovrebbe essere a bilancio per circa 20 milioni adesso, basterebbero quelli per non fare minusvalenza.
      Certo, considerato anche l’ingaggio da 4,5 mln non sarà comunque impresa semplice.
      Sul centravanti deve esserci rifondazione completa, nessuno dei tre vale l’eventuale spesa per trattenerli o quello che già prende nel caso dell’inglese.
      Per questo Lukaku non si possono certo investire un centinaio di milioni tra cartellino e stipendio.
      Sulle fasce bisogna intervenire pesantemente, servono atleti veri, gente che ara il campo per 100 minuti. Tenuto conto che non puoi cambiarli tutti, terrei uno tra Spinazzola e Angelino, El Shaarawi, Celik (perché di proprietà), ma tutti rigorosamente come alternative.
      A centrocampo penso sia chiaro anche ai ciechi che non può essere assortito così come adesso. Paredes va bene come centrale, non vale certo meno di Xhaka, ma vicino deve avere gente di passo svelto, con Cristante, Bove e Pellegrini quali alternative.
      L’unico reparto che potrebbe essere confermato, col riscatto di Lllorente, è quello dei centrali difensivi, oltre ovviamente al portiere (ci vorrà però un dodicesimo).
      Naturalmente occorre fare i conti… coi conti, per cui è chiaro che bisognerà valutare eventuali offerte, e io oggi, di incedibili a meno di offerte folli, metto solo Svilar e Mancini.
      Tutti gli altri, a determinate condizioni che ti consentono di crescere, possono partire senza piangerci troppo su.

    • @Asterix:
      le tue considerazioni sul campionato francese sono senz’altro condivisibili, ma è anche vero che è il campionato che sforna il maggior numero di giovani talenti, tant’è che la Francia ha una delle nazionali più forti del mondo.

    • il problema è che se a giugno devi fare almeno 40 mln di plusvalenza, chi ti paga karlsdorp, Zalewski ecc…
      diciamo che devi andarci almeno paro a bilancio e sperare in qualche follia di qualche squadra estera.

    • È una rosa che con De Rossi dall’ inizio arrivava tra il secondo e il terzo posto… Rosa da migliorare senza fare saldi o smobilitazioni.

    • Via quello, quell’altro, via tu, via lui, via loro, via tutti !

      Ma che pensate che DDR e chi sara’ il Direttore Sportivo ed il Direttore generale faranno a mama non mama ?
      E mica stamo a sfoglia la margherita.

      Ci sara’ un’analisi sulle basi dell’idea di calcio di DDR, sulla personalita’, sulla qualita’ dei calciatori che saranno prescelti, su cio’ che sono le volonta’ della proprieta’ ed in quanto tempo vorranno realizzarle, ci sara’ da mettere insieme tante persone che dovranno mettere a disposizione la loro professionalita’ e serieta’.

    • Questi sono gli attuali tessereati vincolati dopo il 30 giugno 2024

      SVILAR
      KARSDORP
      CELIK
      MANCINI
      SMALLING
      NDIKA
      PAREDES
      CRISTANTE
      BOVE
      PELLEGRINI
      ZALEWSKI
      AOUAR
      ELSHAARAWI
      DYBALA
      BALDANZI
      HABRAHAM
      KUMBULLA
      DARBOE
      SOLBAKEN
      BELOTTI
      SHAMURODOV

      In piu’ ci sono gli under 19 in
      uscita:

      OLIVARES
      VETKAL
      CHERUBINI
      PAGANO
      PISILLI
      ALESSIO

    • Ad occhio e croce in prospettiva da quella che e’ l’idea di calcio di DDR penso che ci sono da inserire almeno dai 12 ai 16 nuovi profili, questo lo decideranno insieme al nuovo D.S. ed al D.G.
      Questa e’ oggettivamente la sitiazione.

  2. Pinoli ci è andato leggero, comunque solo con questa lista servirebbero almeno 100 milioni da investire.
    Noi non abbiamo 100 milioni per il calciomercato.
    Ecco perché o Champions, o morte.

    • no. con la CL compri Chiesa – esempio a caso – con EL Lauriente – esempio a caso -.. la Roma farà una squadra da EL. Non muore nessuno

  3. Solo un terzino merita di restare. Gli altri via. 1 Centrale, 1 terzino titoalare e due riserve, due centrocampisti e due attaccanti. Mi sono appena svegliato

  4. Vendere Abraham zalewski fuori azmoun che ha avuto un atteggiamento in questa doppia sfida che non mi è piaciuto per niente. Via Spinazzola a meno che non si riduca il contratto della metà della metà di ora via karsdorp. Vanno presi giocatori integri che corrono a perdifiato.

    • Azmoun è n’onesto mestierante der pallone, niente de trascendentale. E’ na riserva, e na società nun po’ spenne quee cifre de cartellino e da’ quello stipendio a na seconda linea. L’atteggiamento de l’iraniano, poi, è legato ar fatto che fra poco più de un mesetto deve tornà a leverkusen, poiché li vertici de la Roma nun j’ha mannato nessun segnale, nè a lui e neanche ar procuratore suo…

  5. Giocatori da cedere o a cui non rinnovare il contratto o il prestito:
    Rui Patricio, Karsdorp, Celik, Spinazzola, Zalewski, Sanches, Paredes, Pellegrini, Azmoun, Lukaku, Abraham, ElSha e tutti i calciatori come Shomurodov mandati in prestito.

  6. In attacco terrei invece Lukaku e Azmoun…. Abraham ormai è famoso solo per le sue scene di disperazione con le mani sul volto…. karsdorp spero non ce lo facciano più vedere né in panchina né in tribuna…..

  7. Con Svilar siamo a posto
    (strano, non era un portiere che non poteva neanche giocare in serie C?
    Ma i millanta che lo sostenevano dopo 2 amichevoli 2 dove sono finiti?).,
    per i centrali considerando Mancini e Ndicka titolari,
    Smalling e LLorente dietro (se ce lo regalano), non prevedo grandi investimenti.
    Fasce: a destra tutti via, Celik chiaramente devi venderlo, al limite come riserva.
    A sinistra ancora di più: angelino non vale la spesa da fare al momento,
    Spinazzola non offre garanzie fisiche e chiede molto.
    Zalewski non è un giocatore da serie A.
    In mezzo, inutile fare tanti discorsi: Cristante, Pellegrini e Paredes sono 3 colonne
    di DDR, per cui bisognerà trovare solo sostituti: Bove non so, forse avrebbe
    bisogno di un anno in prestito.
    In avanti, Lukaku non resta, Elshaa ovviamente sì, speriamo Dybala,
    ma comunque bisogna rifondare tutto il reparto.
    Baldanzi per me non è pronto.
    C’è tanto da fare.

    • Cristante, Pellegrini e Paredes è un centrocampo male assortito e non voglio essere volgare. La Roma è “costretta” a puntare su questi 3, non è una scelta. Pellegrini ha uno stipendio alto ed è il capitano quindi deve giocare al pari di Paredes (prende uno sproposito). Cristante macchinoso e lento non sappiamo neanche più che ruolo abbia di sicuro non è una mezz’ala. Altro che alternative servono dei Titolari, scelte drastiche. Ma come servono esterni in grado di saltare l’uomo e si puntare Elsha? Ti risulta che lo sappia fare? Se dobbiamo accontentarci va bene ma che sia chiaro a tutti. Poi fatemi dire che con l’altra proprietà le plusvalenze erano viste come il toro vede il drappo rosso, ma adesso vanno bene? La parola Autofinanziamento prima era una bestemmia adesso invece? Necessità? Purtroppo il problema è questa proprietà.

    • Concordo assolutamente con Dan. il centrocampo delle “tre colonne” è assolutamente improponibile ma proprio per caratteristiche più che per i limiti oggettivi di ognuno dei tre.
      Per me solo Paredes può essere riproposto come titolare e Cristante come sua alternativa, seppure con diverse caratteristiche.
      Pellegrini ha troppi limiti fisici per pensare di fargli occupare la casella da titolare: ha praticamente iniziato a giocare a gennaio e sta già con la lingua di fuori dopo aver esploso come al solito le cartucce in una manciata di partite.
      Arrivassero offerte sia per lui sia per Cristante non le rimanderei comunque immediatamente al mittente.

    • Paredes è l’unico centrocampista di livello che abbiamo. Cristante e Pellegrini sono due sòle.

    • Non comprendo i pollici versi, la disamina di Anto, a parere, è logiìca è realistica, inutile e dannoso coltivare particolari ambizioni in sede di mercato soprattutto se non dovesse arrivare la Champion. Semmai occorrerebbe battersi allo spasimo per evitare cessioni e plusvalenze sanguinosissime come potrebbero essere quelle di qualcuno tra Mancini, Svilar e N.Dicka. Mi auguro proprio che per rinforzare la rosanon si vada a pescare proprio tra questi tre,unici per me assolutamente incedibili.

  8. sicuramente servirà una bella rivoluzione via le mezze pippe da trigoria e dentro gente vogliosa con grinta certamente il nuovo ds non avrà un compito facile

  9. Quindi,in pratica servono almeno due centrocampisti”decenti” ( se non tre…meglio abbondare) ,due attaccanti altrettanto “decenti” ,almeno un paio di laterali uno dietro ed uno davanti) ed un centrale difensivo…..Ho saltato qualcuno?

  10. A mio parere questo articolo di Pinoli fotografa perfettamente l’attuale situazione della Roma. C’è poco altro da aggiungere.

  11. Condivido le aprile di quest articolo. Squadra da rifare.
    Riscatterei solo llorente angelino a basse cifre, il resto dei prestiti via… Incluso lukaku e azmoun
    Via lukaku azmoun, Renato sanches, Zalewski, Belotti, Karlsdrop shomurudov, via anche abraham se lo pagano. Aouar via se lo pagano. Ma oggi chi ti paga per un giocatore che nn gioca mai.
    Occorre rifare gli esterni di difesa, gli esterni di attacco, un centrocampista di valore e un attaccante

    • Cmq su Lukaku onestamente a fine stagione invito tutti (io per primo) a vedere le statistiche. Non andiamo a sensazioni andiamo a vedere i numeri, senza pensare al costo, dopodiché fattasi una idea precisa valutiamo l’esborso da fare (credo che tanto abbiano già deciso).

    • Aouar lo usi come merce de scambio pe’ pijà n’antro giocatore. Tipo, je lo dai ar toro pe abbassà er prezzo de cartellino de Bellanova…
      Zalewski è giovane e c’ha na storia carcistica fatta in una squadra che è protagonista in Europa. Lo pòi piazzà in inghirtera, a quarche squadra de bassa classifica. Me viè in mente er Bournemouth.

    • bove è un prospetto interessante, occhio a mandarlo via che qui poi è pieno di vedove di calafiori…

      ripartirei da:

      svilar
      mancini
      ndicka
      llorente
      paredes
      el shaarawy
      dybala

      per il resto se c’è un’offerta è da valutare o cmq non rinnovare i prestiti ecc

      ❤️🧡💛

    • condivido
      llorente lo abbiamo riscattato ede un ottima panchina, manderei in arabia smalling che in difesa a 2 e gioco con impostazione dal basso non aveva senso da sano, figuriamoci adesso che è un ex.

      C’è un grande problema che visti gli stipendi e il rendimento dei giocatori che dobbiamo vendere, ci vorrebbe il mago zurli non un ds.
      Calciatori con stipendio da top club e rendimento da salvezza. Alcuni come kasfrop e zaleski (forse un possibile valore sul mercato) oggi non giocherebbero neanche in un top club di b,
      Difficilissimo collocarli per il rapporto ingaggio/valore, sarei destinato come negli ultmi anni a cercare di smaltire gli scarti con prestiti, forse anche onerosi per ingaggio partecipato, che non portano soldi in cassa e rimandano solo il problema.
      Aggiungerei che ci torneranno in rosa gioielli del calibro di shomurodov, gallo belotti, etcc
      tutti ben retribuiti e appetibili per la serie B forse

  12. Sono assolutamente d’accordo con quanto citato nell’articolo. Serve anche un giocatore più veloce di Cristante, che possa farlo rifiatare e cambiare in corsa il modo di pressare a centrocampo. Ho sperato fino alla fine di arrivare ai supplementari e giocarcela in quei minuti e, se del caso, arrivare ai rigori. Purtroppo siamo stato sfortunati sull’autogoal di Mancini, che non ha assolutamente colpa. Ora testa e cuore a domenica prossima. Il futuro passa da lì! Forza ROMA sempre.

  13. Adesso forse e ripeto forse qualcuno riuscirà a capire la grandezza di Mourinho e la reale portata di quello che ha fatto… Una coppa e una finale con certi giocatori che tra l’altro il primo anno erano ancora peggio…

    • Come no.
      Ma nel conto mettici pure due settimi posti, un nono provvisorio, 7 milioni l’anno, e la possibilità pure di uscire qualche turno prima.
      Tipo col Milan.

    • erano peggio pure le squadre che avevamo incontrato lungo la strada per la finale però…o il Bodo è meglio del Milan?…e senza nulla togliere al torneo, la viola sono due finali consecutive di Conference che si gioca, e forse questo dovrebbe dare un’idea del valore effettivo di quella competizione. Però siete liberissimi di continuare a rimpiangere il vostro idolo, nonostante ci siano 23 partite a parlare chiaro, quanto a rendimento, spettacolo in campo e rinascite nella rosa…

    • Un po’ quello che ha fatto Italiano con la Fiorentina insomma, peraltro riuscendo anche a non fare figure di melma in Coppa Italia contro la Real Cremonese.
      Si spera che l’anno prossimo andiate tutti a seguire e commentare la Saudi League invece di ammorbare qui.

    • Quando Mourinho è stato esonerato la Roma è vero che era 9a ma a 4 punti dal 5° posto,dopo un ciclo di partite difficilissime (Bologna fuori; Napoli in casa;Yuve fuori;Atalanta in casa; Milan fuori). Se Mourinho fosse rimasto,penso che in poche settimane avrebbe fatto quello che ha fatto De Rossi ,cioè scalare la classifica.
      Adesso che De Rossi sta affrontando lo stesso ciclo di partite che portarono all’estromissione di Mourinho, anche lui non ne ha vinta una,anzi forse ha fatto peggio.

    • Zenone su una cosa devo darti ragione , se avevamo preso scamacca adesso non avevamo il problema della punta

    • Zeno’, mi ricordi quanti punti ha fatto all’andata Mourinho contro Salernitana e Verona?
      Io non riesco a trovarli…

    • @zenone quindi se Mourinho (26 titoli e 7 bombe l’anno) avesse fatto come de Rossi (semi esordiente) voi sareste stati soddisfatti? Allora a che minchia lo abbiamo preso a fare lo special One?

    • Quindi secondo Zenone avere Mourinho o De Rossi sulla panchina è la stessa cosa. Che dire, hanno fatto bene i Friedkin a mandare a casa quello che costava 7 netti l’anno

  14. Ripartirei da pochissime certezze: Svilar, Mancini, Ndicka, Paredes, El Shaarawy, Dybala. Siccome è impensabile cambiare tutto il resto…dovremo trattenere Cristante, Pellegrini, Spinazzola (forse), Celik. Da valutare gli acquisti definitivi di Llorente e Angelino. Tutto il resto necessita ricambio: fascia destra completa, punta centrale e centrocampista di corsa in primis.

  15. Se non andiamo in Champions e con il direttore sportivo che si paventa dovrebbe arrivare voglio proprio vedere come rifondiamo la squadra

  16. ci sono vari punti di vista,se vuoi tentare di raggiungere obbiettivi cocreti piazzamenti fra le prime quattro, ovviamente Champions League e qualcos’altro devi cambiare parecchio,se vuoi barcamenarti fra il quinto e sesto posto e tentare miracolosamente di raggiungere magari un anno la Champions o lottare fra la conference o l’Europa League prendi qualche altro prestito a casaccio,o giovane che magari con un po’ di fortuna riesce a farsi valere, ovviamente poi lo rivendi per tornare alla solita comparsata nel campionato,a seguire come al solito contestazione come da routine cambio allenatore e inizio di un nuovo progetto,gli anni passano e noi invecchiamo, lascio perdere il discorso stadio perché per me è utopia

  17. Rivoluzione sì, ma è impensabile cambiare subito tutta la rosa, non ci sono i soldi almeno ché il nuovo DS non sia un mago. Si deve costruire un progetto, ma che sia sensato, non immediato e a lungo termine, DDR punto centrale perché ha dimostrato che “qualcosa” ci capisce, Xabi Alonso dovrebbe essere un esempio, in 2 anni ha ricostruito un Bayer Leverkusen senza far spendere grandi cifre.
    Domenica dobbiamo vincere, ma se l’Atalanta dovesse vincere l’EL potrebbe bastare anche il sesto posto per la CL. Con quei soldi inizierei a fare la squadra del futuro e non quella per vincere nell’immediato

  18. Spinazzola da tenere…… non titolare fisso ma se in forma condiziona le partite con tutti i suoi difetti ma se lui è in campo e sta bene si gioca li e i vari fenomeni delle altre squadre giocano lì a corrergli dietro…. Io nn lo venderei mai
    Karsdrop aouar il polacco Azmoun via senza pensarci su un secondo
    Ma il vero punto la vera situazione che dev essere affrontata e sono sicuro che lo sarà….. basta Cristante…. Nn puoi permetterti di giocare sempre sullo stesso lato e il 90percento all indietro…. Gli altri si girano e ripartono o ribaltano in quel ruolo …. Noi mai…. Poi lo si ama ma devi andare a fare il cambio in panchina e amen

    • Spian da tenere ma NON a quelle cifre, non scherziamo…eppoi qualche primavera si può pure cominciare ad inserirlo stabilmente in rosa, tipo Joao Costa…

  19. la parola rifondare è eccessiva per una squadra che è stata a un passo dal giocare la terza finale europea consecutiva e che se non ci fosse stata la gestione dissennata di Mourinho sarebbe tranquillamente tra le prime quattro.

    • E invece va assolutamente rifondata, un po’ per forza perché ci sono tante scadenze contrattuali e fine prestiti e un po’ per amore perché altrimenti finisci per commettere lo stesso errore dopo il secondo posto di Ranieri quando pensammo che Spalletti avesse avuto torto a pretendere un profondo rinnovamento.
      Quella squadra era invece spompata e lo si vide l’anno dopo.
      E’ adesso che devi farlo altrimenti l’anno prossimo rischi il botto.

  20. Considerazioni sparse. La squadra è stata costruita con troppi giocatori propensi agli infortuni. Mi riferisco a Spinazzola, Smalling, Sanches, Pellegrini, Elsha e Dybala. Sono troppi ed è concettualmente un grave errore. Bisogna almeno dimezzare il numero di calciatori poco affidabili fisicamente. Dentro un terzino sinistro, un centrocampista box to box ed un centrale affidabili. Altra priorità terzino destro. In attacco siamo troppi, ben nove considerando il ritorno dei prestiti. Credo che bisognerà fare valutazioni approfondite. Molto dipenderà dalle occasioni che il mercato offrirà. Lukaku non ce lo possiamo permettere. Abrahm non è affidabile. Azmoun solo un rincalzo. Chi rientra dal prestito non è da Roma. Dybala. Baldanzi, Elsha, una prima punta, una punta di movimento ed un’ala sinistra. Queste le priorità di mercato a mio parere. Oggi più che mai Forza ROMA.

  21. Alla luce di chi ad oggi andrà via e chi rimane servono nettamente 5 titolari e 2 o 3 riserve
    Un terzino destro, uno sinistro, un centrocampista vero al posto di Cristante che deve iniziare ad essere un dodicesimo, un esterno sinistro ed una punta.
    Dei prestiti conviene tenere solo Angelino che merita di restare e Llorente per il resto via tutti, speriamo che finalmente qualcuno si sia convinto che Azmoun non è uno su cui puntare a 12 mln.
    Svilar, TD?, Mancini, Ndicka, TS?, Paredes, CC?, Pellegrini, ESA?, Dybala,P?
    Panchina : PT?, Celik, LLorente, DC?, Cristante, Bove, CC?, ElSharawy, Baldanzi, Abraham?

  22. Ma sieti seri?
    Abbiamo appena fatto un semifinale di Europa League mettendo in difficoltà il campione di Germania che non ha mai perso quest’anno…è vero che senza Svilar il discorso sarebbe stato chiuso molto prima del sfortunatissimo autogol di Mancini…
    Ma non tutto è da buttare via. Tanto da migliorare sì perché dobbiamo spuntare ad obbiettivi più alti perché siamo la Roma!
    Ho 37 anni e sinceramente gli ultimi 5 o 6 anni sono stati grandi dal punto di vista risultati in Europa. L’atteggiamento è nettamente superiore adesso in confronto al passato anche quando avevamo giocatori molto più forti.
    Sono orgoglioso di De Rossi e dei nostri giocatori!

  23. Mi tengo Svilar, Ndika, Mancini, Paredes … gli unici di livello pari agli avversari di ieri … ma gli altri sono di due categorie sotto agli illustri sconosciuti (o quasi) del Leverkusen. Ci hanno preso a pallonate dall’ inizio alla fine.
    Perfavore gli estimatori di quel brocco di Cristante mi facciano la cortesia di spolliciarmi qua sotto.
    Ma si spolliciatori già rispondo da subito che si facciano la domanda sul perché arriviamo 6 da un lustro quasi.

    PS che poi io nn ce l ho mica con Cristante, ce lo con la sua claque e con chi non affronta seriamente il problema trovando sul mercato qualcosa di meglio.

  24. e vaiiiiii, adesso tutti direttori sportivi!!!!!!!!!!!!!!!! nessuno che dice che per la prima volta fuori casa li abbiamo fatti cacà sotto invece di prendere le note e solite imbarcate,
    che l’organico abbia bisogno di integrazioni in entrata ed uscita lo sanno pure i muri di trigoria.
    lasciamo fare a DDR e la proprietà che cmq fino ad oggi bene o male non hanno mai tradito le aspettative.

  25. Egregio Pinoli, che la Roma fosse da rifondare lo scrisse anche il direttore Fiorini. Era giugno dell’ultimo anno di Fonseca. Una squadra distrutta da Monchi, che Pinto non è riuscito per lo meno a rimettere n piedi E noi nel frattempo a dividerci tra colpevolizzatori di allenatori e scarsisti della rosa. La Roma e scarsa e va rifondata, un verità limpida, dura da accettare si intende, ma è lì limpida. Ma la classifica la guardardate? Il bollito di Setubal ( così lo chiamavano gli stessi che gioirono per il murales), ha lasciato la Roma a – 5 dal 4° posto, il bel gioco di DDR, quello che se c’era lui dall’inizio saremmo arrivati 2° ci ha portati ad oggi a – 4 dal 4° posto, 1 punto è ka differenza tra i 2. Incolpevole oggi DDR , Incolpevole Fovseca, i colpevole Mou, la colpa è la mancanza di qualità in rosa, ed appunto Pinoli oggi è Fuorini allora…….LA ROMA V RIFONDATA, ora potete pure spolliciare.

    • trasudi rancore però…è questo che non rende credibile una analisi corretta nelle premesse, ma che sfocia nel ridicolo quando non riesci ad ammettere la differenza di rendimento tra i due allenatori, presi in condizioni assolutamente non paragonabili, e con una differenza di curriculum tale, che è assurdo chiedere al secondo di fare meglio del primo, stra-titolato quanto strapagato. I risultati sul campo sono 23 partite e 3 sole sconfitte con due vincitori di campionato (Inter e Leverkusen) e la rivelazione della serie A…un cammino che manco Klopp in queste condizioni sarebbe riuscito a fare. Ora però puoi tirare fuori la storiella di DDR che ricatta Rosella se vuoi…

  26. Non si può sperare di arrivare in Champions per avere dei milioni da spendere (se veramente è così) si devono spendere prima e rientrare degli investimenti con i successi. Se vai in Champions è vuoi onorarla come il campionato e la coppa italia( cosa normale per una squadra che rappresenta la città di Roma e che fa 50 sold out di fila) con la squadra che hai te ne servono 200 di milioni per giocartela non cambia nulla sempre una serie di investimenti tuoi devi sostenere. Ma se arrivano e ti dicono”firma qui è per 5 anni sei giustificato a non comprare” e tu firmi non vuoi fare questo.

  27. Il problema non sono solo i soldi, ma anche la competenza. solo per fare un esempio: chi ha puntato su Zale e cacciato Calafiori andrebbe citato per danni. Queste sono le macerie lasciate dal Vate di Setubal.

  28. La parola d’ordine è.. Atleti..

    Non solo calciatori con un po’ di tecnica.. In questo calcio veloce servono atleti veloci..

    Noi abbiamo molti calciatori con problemi fisici.. Ed altri calciatori terribilmente lenti..

    E poi ci chiediamo perché si stancano più degli altri?.. Diamo sempre la colpa alla preparazione fisica?.. Ma se Pellegrini per una partita e costretto a rincorrere un atleta come Frimpong.. Ecco perché si stanca.. Ecco perché non regge..

    Ho detto Pellegrini, ma potevo dire Cristante, Paredes.. Ed altri ancora..

    Spinazzola e forte.. E un calciatore completo, veloce, salta l’uomo.. Ma purtroppo si rompe ogni 5 partite.. E un rinnovo alle cifre che prende ora io personalmente non lo farei..

    Per Dybala uno sforzo si può fare, perché è superiore alla media di tutta la serie A tecnicamente parlando.. Ma poi servono atleti veri..

    Ali veloci, che sanno saltare l’uomo..
    Centrocampisti in grado di recuperare il pallone e di strappare..

    Terzini capaci di sovvrapporsi e crossare magari con un minimo di capacità difensive..

    Un centrale veloce, fisico, tecnico..

    E per finire una punta, capace di giocare con la squadra, che sa tenere palla, che sia capace a buttarla dentro..

    Giocatori sani, veloci, reattivi.. ATLETI..

    Questo se si vuole competere in più competizioni.. Se no si arriva sempre cotti, come siamo ora..

    Forza Roma

  29. Peccato per la cavolata fatta con Baldanzi. Lì dovevi farlo per Colpani, non per un giocatorino così che al massimo può andare bene per una bassa serie A o ancora meglio in B. E quei soldi già spesi peseranno anche su questo mercato. Pensa se invece avevi Colpani e Chiesa sui due lati più Elsha di riforzo che andare che poteva essere…

    • Fabrizio se tre anni fa avessi preso Colpani avresti detto che era un giocatore per la bassa serie A.. Era un 22 enne sconosciuto.. Oggi ne ha 25.. Ed ha fatto buone cose..

      Baldanzi ha appena compiuto 21 anni.. E già da 20 enne si è fatto notare..

      Con la Roma ha giocato poco.. Perché Daniele sa che non va bruciato..

      Contro la Juve è stata una delle poche partite fatte, ed è stato forse il migliore in campo..

      Non ha dato dimostrazione contro il Verona, ma contro la Juve..

      Io non so cosa diventerà Baldanzi.. Ma le premesse sono importanti, altro che bassa serie A..

      Baldanzi e il classico giovane che va aspettato almeno un po’.. Non va giudicato con questa facilità, e non bisogna mettergli fretta.. Ma in questo caso va supportato..

      Solo tra qualche anno si potrà dire cosa è Baldanzi.. Oggi dire che è un calciatore mediocre significa credere di conoscere lo sviluppo di un uomo e di un atleta.. Cosa che non possiamo sapere..

      E tecnicamente è anche sotto il profilo atletico e già oggi superiore al 50% della squadra..

      Forza Roma

    • Hector quindi stai dicendo che Mou è subentrato a gennaio?.. Oppure ha avuto una stagione intera?.. Ha fatto la preparazione, ha scelto alcuni calciatori.. Ha fatto delle prove in amichevoli..

      Ed ancora.. Per andare in finale ci sono degli avversari.. Un conto è trovare Blodo, Leicester, Feyenord e Il Leverkusen dello scorso anno..

      Altro discorso è il Milan ed il Leverkusen di quest’anno..

      Ad un allenatore che ha avuto tre mesi.. Non ha fatto la preparazione, non ha potuto fare amichevoli, non si è scelto neanche mezzo calciatore.. È già tanto che a tre giornate dalla fine dal nono posto ti ha portato a lottare per la Champions.. E ad una semifinale europea..

      L’equazione che hai fatto fa acqua da tutte le parti..

      Forza Roma

  30. Squadra da aggiustare, non da buttare. Con questa squadra qui nel girone di ritorno da quando c’è de Rossi saremmo terzi a un punto dai secondi (il Bologna). Superati tre turni molto difficili di Europa League ed eliminati all’83’ da una squadra mai battuta quest’anno. Bisogna essere equilibrati nel valutare: De Rossi dovrà considerare se certi giocatori sono giusti per il suo gioco. Certo, serve assolutamente un terzino destro titolare, un terzino sinistro se va via Spinazzola (Angelino da riscattare), un palleggiatore con gamba in mezzo al campo (l’acquisto più difficile secondo me) e un esterno alto, più una punta di valore se non rimane Lukaku. Per il resto, prevedo un paio di ingressi dalla Primavera. come Pisilli e Joao Costa. Da vendere assolutamente Zalewsky, che non ha dimostrato quasi nulla e ovviamente Karsdorp. La vera incognita è se rimane Dybala.

  31. – Terzino Dx TITOLARE
    – Terzino Sx TITOLARE (o Rinn SPINA)
    – Interno BOX to BOX TITOLARE
    – Mediano Tecnico (Vice PAREDES)
    – Esterno Sx TITOLARE
    – Vice Portiere

    – Rinnovo Prestito LUKAKU
    – Riscatto ANGELINHO – LLORENTE

    Via Rui Patrizio, Renato Sanches, Kristensen, Karsdorp, Huijsen, Zalewski, Smalling, Azmoun

    Svilar – X

    TOP – Celik
    Mancini – Llorente
    Ndika – X
    Spinazzola – Angelinho

    TOP – Cristante
    Paredes – X
    Pellegrini – Aouar

    Dybala – Baldanzi
    Lukaku – Abraham
    TOP -‘Elsharawy

  32. Bisogna semplicemente fare quello che per anni ha fatto sapientemente Sabatini …..
    che non è riuscito a fare per superbia e incapacità poi Monchi ……
    che Petrachi ha fatto con luci ed ombre
    che Pinto non è riuscito a fare perché non era il suo mestiere.
    Che poi è quello che fanno tutti i club anche quelli di vertice.
    Prendere ragazzi di talento in grado di diventare in capo a 1-2 massimo 3 anni dei top player o comunque dei giocatori appetibili sul mercato, rivenderne poi uno o due ogni anno per finanziare il mercato e superare la ghigliottina del FPF.
    E poi metter su un’Under 23 che possa fungere da palestra per i nostri Primavera e per talenti giovanissimi scovati in giro per il mondo e non ancora pronti per la serie A.
    Perché se in tutti i maggiori campionati europei le squadre hanno una squadra B e noi no, vuol dire che siamo noi che siamo sulla strada sbagliata.
    Se avessimo avuto una squadra B, Scamacca non avrebbe cercato fortuna in Olanda a 16 anni, perché avrebbe intravisto davanti un’opportunità di giocare e non di fare la muffa in panchina.
    Se avessimo avuto una squadra B Frattesi, Faticanti e Calafiori sarebbero ancora nostri e i giovani come Joao Costa, Pisilli, Mannini etc etc avrebbero ancora per qualche anno la possibilità di dimostrare il loro valore senza doverne perdere il controllo.
    La Roma non può più affidarsi all’estro e alle capacità del DS o GM di turno.
    Bisogna costruire una struttura stabile, con multiple professionalità e competenze, che contenga in sè gli anticorpi per riconoscere quei dirigenti che sbagliano e saperli sostituire in un lavoro collegiale che coinvolga prima squadra, squadra B, primavera e giovanili.
    Io sono un ammiratore del Bayer da tempo avendo spesso apprezzato i giocatori da loro presi.
    Ieri vedevo con grande invidia tre giocatori che da tempo avrei voluto avere nella mia Roma: Hincapiè, Wirtz e Hlodzek.

    • ma se a trigoria vivono da anni, dall era pallotta, il trio dell ave Maria (mo se aggiungerà lucci) che te portano i vina gli shomurodov, ecc, ma di che parliamo..altro che rete de osservatori, scout. Te mancano 2 terzini ma vai a prendere de cuyper e sugawara , in mezzo ci stanno mattsson, o riley, veerman, ma se nn hai le conoscenze e le competenze ma di che parliamo..

  33. Si fa presto a dire via quello e via quell ‘ altro , serve una squadra disposta a comprare e serve che il giocatore sia d ‘ accordo. Pinto è ” fuggito ” lasciando la patata bollente nelle mani di chi lo sostituirà. Andranno via tutti i prestiti che , sono tanti e andranno sostituiti , rientreranno giocatori che sono in prestito e che difficilmente qualcuno vorrà.Se a tutto questo aggiungiamo che il F.P.F. ci impedisce di spendere più di quanto si incassa capite perché l ‘ astuto Pinto si è dimesso .Tutte le colpe non sono sue ma lui ci ha messo tanto del suo.

  34. Mi sembra che una squadra che da gennaio in poi viaggia a più di 2 punti di media a partita in campionato, nel frattempo giocando otto match di coppa, tutti contro signore squadre, non sia una squadra debole o totalmente da buttare. Da migliorare certamente sì, perché a centrocampo non hai riserve se non Bove, e in generale hai pochissimi giocatori di corsa – uno dei quali peraltro è Karsdorp che dubito rimarrà – ma non si può neanche ragionare sull’onda emotiva di una sconfitta amara ma arrivata contro una grande squadra e dopo una prestazione più che sufficiente.

  35. ma senza soldi con la politica dei prestiti e dei parametri zero i giovani di belle speranze e col nuovo pinto che viene dalla francia ma che vi aspettate?

  36. Adesso la società l aspetto al varco . Se non porta un uomo spogliatoio e un DS competente De Rossi sarà Mourinho 2 cioè dura 2 anni.Mi sono stufato di partire ogni campionato con l’handicap della rosa corta. Ieri siamo usciti con una squadra che ha il monte ingaggi la metà del tuo e l Atalanta uguale chi ha sbagliato a fare questi contratti ? un nome solo Pinto e lo ringrazio per non aver portato xhaca per darci shoumurod e vina .Ieri si è capito che solo 4 possono essere titolari e sono Svilar,dicka, Mancini e paredes il resto via . Non possiamo tenere giocatori che non corrono che non sanno crossare e segnare bagna e a stipendi da top player.Andiamo in Champions com cristante e pellegrini titolari a farci prendere a pallonate come ieri perché non rientravano ma per cortesia .Ci vuole gente che corre sana e con i piedi veloci.Per me da mandare via: smolling,Spinazzola,zalesky,celik,karsprop,auar,e uno fra cristante e pellegrini piu il secondo che il primo,abram. Non si riscatta lukaku,azmun,.

    • pinto accatta li giocatori in base a quello che caccia friedkin…vediamo se lo capite chi è il colpevole di tutto. ci arrivi?

    • Carlo la differenza di rendimento di allenatore e tutta nella classifica. Ma se vuoi prenderti la briga di andare ad analizzare i match, vedrai che la Roma di Mourinho tirava di più è subiva meno tiri di quella di De Rossi, e se vuoi ricordare i 4 i pagella di Patricio e i 7/8 di svilar , ma sia chiaro non rimpiango mouve non accusovde Rossi.

  37. Servirà,anzi da un pezzo che serve,una grande rivoluzione e senza risorse, al prossimo DS spetterà un lavoro improbo. O si ricavano risorse e plusvalenze insperate o quale progetto si può iniziare? Si continuerà ad arrabattarsi cogliendo qualche occasione a 0 o in prestito. Mi preoccupo ancora di più se questo compito verrà affidato ad un giovane straniero proveniente da uno dei pochi campionati inferiori al nostro. Dovrà capire il nostro campionato che è molto tattico, dovrà tessere rapporti o alleanze in Italia perché è qui che dovrà sporcarsi le mani, dovrà adattarsi in fretta alle aspettative e pressioni di una grande piazza. Leggevo ieri delle scoperte e plusvalenze del candidato Francese. Beh che ci azzeccano con la Roma? Dopo 6 anni di mediocrità ,quanta pazienza ci sarà con giovani carneadi? E quegli stessi giovani se presi come DS della Roma sarebbero costati il doppio e avrebbero guadagnato di più. Plusvalenze rivendendo quei giocatori a Rennes e Lipsia? La Roma ,al massimo, cerca di piazzare qualche esubero in Francia e non è qui che il Lipsia viene a fare spesa ( e ci mancherebbe!) per le plusvalenze devi prendere talenti da rivendere in Premier o alle big (PSG,Real, Bayern Monaco) non al Rennes! È un altro mondo!

  38. Per me, abbiamo una buona base di partenza (tra titolari e panchina), il problema è che numericamente quelli che non dovranno più far parte della prossima squadra della AS Roma, sono parecchi e sostituirli non sarà affatto facile. Io personalmente terrei in rosa:
    Svilar; Ndicka; Mancini; Llorente; Angelino; Kristensen; Celik; Cristante; Paredes; Bove; Pellegrini; Baldanzi; El Shaarawy; Dybala (chi da tenere, chi da rinnovare prestito, chi da riscattare). Mentre tenterei di sostituire: Rui Patricio; Huijsen; Smalling; Spinazzola; Karsdorp; Aouar; Sanches; Zalewski; Abraham; Lukaku; Azmoun (chi da cedere, chi da non rinnovare prestito, chi da non riscattare). In pratica dovresti rifare quasi l’intero attacco (e sarebbero almeno due nuovi), prendere due centrocampisti e tre difensori (due esterni e un centrale), appunto numericamente troppi. Quindi temo che Smalling, Aouar ed Abraham possano rimanere, per non pesare troppo su costi di acquisto.
    Piccola riflessione finale: io non sono spaventato da giovani di belle speranze, sono spaventato dal costo di questi, un conto è spendere (per guardare al napoli dello scorso anno), i 19ML di Kim i 13ML di Kvaratskhelia e i 16ML di Anguissa, un conto è spendere, invece, i 20ML per Shomurodov o i 41ML per Abraham.

  39. Ormai sappiamo tutti chi e quanti DEVONO o dovrebbero lasciare Roma per svernare da qualche altra parte compresi i vari Belotti, Kumbulla, Pippakken il norvegese, Shomu con Karsdorp, Sanches ,Aouar in cima alla lista ma solo su alcuni non ci dovrebbero essere dubbi. NON CI ROMPESSERO LE BALLE A PLUSVALENZARSI SVILAR e PURE N.DICKA le uniche cose buone fatte in tre anni tra una pletora di pipponi anche rotti e acquisti sconsiderati e fuori del mondo. Ancora ricordo cosa postarono i soliti buontemponi conosci calcio estimatori oltre ogni limite del frutrtarolo bostoniano e del suo compare, il grande sonatore de nacchere quando ad ad es. ceduto Alisson: “Un buon portiere si trova sempre……..” chi,dove, quando???? forse Olsen, Palo Lopez ,Rui Patricio???? oitre 50 milioni di cartellini e tra tutti e tre almeno una trentina di punti certi variamente buttati. Cedessero chi vogliono ma lasciassero stare SVILAR e N.Dicka.

  40. Io prenderei … io manderei via … leggo tante belle parole ma oggi come oggi se non entriamo in Champion League rischiamo un altro anno da non protagonisti. Con la nuova formula la CL diventa ancor più un pozzo di soldi e sarebbe importantissimo riuscire a centrare questo traguardo. Attualmente siamo sesti, le prossime tre partite saranno fondamentali ed il futuro è nelle nostre mani.
    Forza Roma, sempre

  41. Chie4do scusa all’utente Fra qui sopra, nella fretta non ho straconcordato co lui e lo faccio ora anche perv Mancini e Paredes da trattenere a ogni costo ai quali comu8nque aggiungerei Baldanzi giovanissimo e quantomeno da testrre uteriuormente, l’Angelino visto ieri sera e direi pure quel serissimo e utilissimo giocatore che è Elsha e se non chiede la luna per rimanere ovviamente Dybala. Per il, resto via pure tutti gli altri compresi anche Smalling e Abraham nuovamente deleteri e pure Lukaku ormai 32enne e troppo pesante tra cartellino, ingaggio e peso corporeo.

  42. C’è un serissimo problema centravanti. Plurale, perchè ne servono 2.
    Lukaku non rimarrà e io spero davvero che a nessuno frulli lontanamente nella testa di pensare a Will Smith per l’anno prossimo, ma temo fortissimamente lo faranno anche perchè chi se lo accolla a sto segone invendibile.
    Azmoun andrà via e quell’altro che tornerà dopo aver fallito pure a Firenze è ancora più impresentabile.
    Mi pare chiaro che, viste anche tutte le altre esigenze, non ci saranno i fondi per portare a Roma nessuno di formato ed affidabile.
    In un ruolo che è impensabile affidare a qualche bel ragazzino.
    Con Dybala con un anno in più e presumibilmente sempre più problemi e NESSUNO (non mi parlate di Baldanzi, ve prego) in rampa di lancio il reparto se non è azzerato poco ci manca.
    Stamo messi male, malissimo.

  43. quello che occorre sistemare lo sa il mister e lo staff tecnico oltre noi tifosi…il discorso è il solito: tra volere e potere c’è una sottile differenza…siamo in grado di operare in maniera netta e incisiva? altrimenti è solo fuffa e aridaje co prestiti parametri zero e compagnia cantante

  44. Si vuole rifondare e dare spazio alla cosiddetta linea green ? La linea sostenibile? Il costruire per il futuro? A me tutte queste belle parole che ogni anno, ad ogni ripetuto e sistematico fallimento, aspettando chissà quale miracolo possa venire dalla classifica e non dal calcio giocato sul campo, ormai manco mi fanno più effetto, tanto poi a giugno ti senti ridire il Fpf , i debiti e bla bla bla….Poi vai a vedere i conti e diamo circa 6 milioni ar capitano e fa 5 partite decenti l’anno, assist zero o quasi e qualche gol, poi abbiamo l’imprescindibile Cristante 4,5 milioni l’anno, palle perse a go go, sempre fuori posizione e qualche recupero e dulcis in fundo il fenomenale regista che gira 30 volte su se stesso usando un solo piede per fare qualche lancio lungo o passaggi sui difensori a cui diamo 5,5 milioni netti l’anno. A questi fenomeni aggiungo 5,5 milioni Smalling 3/4 di campionato a Villa Stewart, 4,5 milioni l’oggetto misterioso Aouar, 6 5 milioni l’incomprensibile Sanchez, aggiungo 3,5 milioni Spinazzola una la gioco e dieci no, Rui pasticcio altri milioncini buttati l’anno più 14,5 per il cartellino di questa saracinesca inespugnabile….e concludo con Abrham quasi 6 milioni l’anno, Belotti 4 milioni a stagione, il gioiello kardroop 5 anni di rinnovo a 2,5 milioni netti, Celik 2,5 milioni, Kristensen 4 milioni, devo continuare o bastano? Ora ditemi se queste cifre per quanto approssimative, milione più, milione meno che ci portano al terzo monte ingaggi della serie A valgono le prestazioni espresse in campo. Punto. È da questo che bisogna partire , perché se non livelli e metti a posto queste, cose cosa vuoi programmare o comprare calciatori? Vendere quasi tutti se vuoi rifondare….secondo voi a 28 anni uno cone pellegrini può migliorare o peggiorare? Elsharawi a 32 anni e 3,5 milioni netti a cosa ti serve? io non comprendo, ogni santo anni mi devo sorbire la solfa della linea giovani e poi ogni santo anno mi trovo pellegrini, cristante e kardroop….basta….veramente basta…. Aggiungo che se vuoi la linea giovani va bene, ma devi comprare i calciatori validi non i gallo del Lecce di turno. Vammi a prendere un greenwood, un Valentin Carbone, un colpani, un pablo mari’ , un samarzich, un Gudmunsson, un Buongiorno, un ricci, perché se parliamo di linea green a me sta bene, ma per prendere i giovani bravi prima devi vendere gli scarponi milionari…cari….altrimenti senza soldi messe non se ne possono cantare….

  45. A fine campionato la realtà purtroppo va detta: l’arrivo di Lukaku ci ha fatto sognare, ma se con gli stessi soldi avevi preso uno Scamacca o simile oggi avevi gli stessi gol e sopratutto a Giugno non dovevi andare sul mercato per un’attaccante. Passo più lungo della gamba.

    • @sop anche a scamacca devi passare la palla in modo di agevolare il suo compito ,devi crossare bene etc etc

  46. servono gli hakimi i Di Marco i Davies come terzini..altro che Angelino o Celik…servono i Barella i Nainggolan i Kroos a ccp…altro che Cristante e Bove…servono i Salah i Jamal i Vinicius sugli esterni…altro che il faraone Zaleski Azmoun ecc..e servono i Lewandowski i Lautaro i Benzema in attacco…altro che Lukaku e Abramo…e ho fatto questi nomi a caso…nel senso di scovare gente simile con lo Scouting…x crescere e diventare veramente competitivi!qui sento ancora gente che vorrebbe confermare in rosa o addirittura titolari cristante Elsha Celik Angelino ecc

  47. Rifondare? ok Svilar ( cercare un vice), Mancini, Ndika, riscattare Llorente e cercare un quarto centrale perché Smalling vista l’età ed i problemi fisici e quanto ci costa, non mi sembra il caso di trattenerlo, ammesso che ci terremo Angelino e Celik dobbiamo comprare due terzini forti, poi arriviamo al bello, il centrocampo la perla milionaria….Pensiamo che Paredes possa fare il regista? Ok allora vammi a comprare due centrocampisti forti, uno tecnico e veloce ed uno forte fisicamente e veloce altrimenti ci ritroveremo di nuovo a vedere la corsa dei tre macinini anche il prossimo anno. Io personalmente venderei tutti e tre , ma se ti vuoi tenere Paredes per cortesia vendete Pellegrini e cristante e comprate calciatori veri, reali e non belle statuine da presepe natalizio che ti costano un botto e valgono zero. Poi ti porti bove e pisilli. Passiamo all’attacco, oltre dybala e baldanzi vendere tutti e prendere due esterni sinistri e due attaccanti centrali e ti porti joao costa come terzo attaccante…..il resto è fuffa…..

  48. Veramente comincio a credere che i calciatori non centrano sull’ esonero di Mou, e’ stata una volonta dei Friedkin ma adesso c’e’ DDR… Jose’ per me e’ stato un bel ricordo. Ma naturalmente voglio vincere e fare la CL se possibile abbiamo 3 partite vediamo non me ne frega niente dell’ Atalanta se vince la coppa e la Fiorentina idem ci voglio arrivare perche’ ho i punti e senza aiuti da nessuno tanto siamo soli in Italia. Si ci sara’ un ricambio con giovani gia’ affermati speriamo la mia testa gia’ pensa al prossimo anno.

  49. Parliamo di aria fritta….ragazzi….con quali soldi se non si va in champions si puo migliorare la rosa ? Senza essere disfattisti ma realisti…con i tanti impegni ravvicinati e la scarsezza di alternative sopratutto a centracampo….la squadra è cotta e stanchissima….prevedo ma spero di sbagliami sonora sveglia a Bergamo domenica…come dico sempre il pesce puzza sempre dalla testa..verso Friedkin ? ma qui dentro o allo stadio non li si puà mai criticare ‘perchè loro mettono i soldi ogni mese e c’ha salvato da Pallotta ‘ si ma chi è che 3 anni ha scelto un dirigente Tiago Pinto che non era un DS ? chi è che continua a sbagliare scegliendo altro DS straniero signor nessuno ? sono 13 anni che siamo oastaggi di uno stadio nuovo che a roma non faranno fare mai….possibile che non ci sia in Italia un imprenditore disposto a investire nella roma per lo stadio ? …..i friedkin vogliono solo galleggiare al 6 7 posto in classifica in attesa dello stadio e di vendere la roma ….cara redazione pubblica questo mio sfogo da parte di un tifoso adulto che è stanco di farsi prendere in giro…una proprietà SERIA si sarebbe con altre prospettive…ma tanto qui fanno sempre i sold out…..abbiamo criticato i poveri Dino Viola e Franco Sensi per molto meno….e vi parla uno che nel 1998 stava fuori trigoria dopo i 4 derby persi…..quindi capite

    • Una domanda: ma se tu (friedkin) prendi la squadra di una Capitale consapevole che è grossomodo da metà classifica e piena di buffi, come pensi di poterla risollevare e portarla in CL e a competere in serie A?
      Investendo SOLDI sul mercato o mandandola in ritiro a Lourdes?
      No, perchè ti faccio notare che così siamo davanti al proverbiale cane che si morde la coda: non vai in CL, quindi non hai soldi da investire e arrivi un’altr volta sesto. Geniale….
      Fosse fosse che al quinto anno la scusa sarebbe sfacciata. La scusa per non mettere un quattrino, chiaramente.
      Poi vabbè….il cesarone la fa facile: prendi il DS / non DS ggggiovane, esotico e sconosciuto ai più (ma pure ai meno….) che in realtà è una sorta di mago zurlì o galbusera che arriva con la bacchetta magica e ti fa vincere. Infatti abbiamo visto con pinto. Sesti eravamo e li siamo rimasti.
      La verità è che ci ritroviamo con un’altra proprietà e un gestione senza ambizione e senza programmazione, il cui unico scopo è andare al risparmio tirando a campà.

    • @Ilario – Friedkin GO HOME……guarda che se leggi bene ho detto esattamente quello che dici….se non si investe non si cresce , sono 6 anni che arriviamo tra il 5 e 7 posto…la colpa è solo di che è attuale proprietario….un investitore ambizioso si presenta con altre prerogative….
      1 ) sceglie il miglio DG
      2 )sceglie il miglior DS
      3 ) rafforzi rete di scouting
      4) prendi un allenatore moderno
      5) investi pesantemente il primo per il ritorno subito in champions
      6 ) FRIEDKIN VATTENEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE
      7) Bisogna contestarli allo stadio i Friedkin

  50. e Bove nn si deve muovere e giovane e nn facciamo come Frattesi e tanti altri primavera venduti a 4 soldi e poi li rimpiangiamo

  51. Fuori:
    Abraham, Zalewski, Azmoun, Lukaku (buona stagione secondo me, molto spesso isolato ed ha segnato comunque, ma non si possono spendere quelle cifre immagino) Karsdorp, Sanches, R.Patricio, Aouar, Belotti, Shomurodov e Kumbulla.

    Altro anno di prestito per Darboe.

    Dentro:
    Dia, J.David, Rafa Silva, McKennie, Tchaouna, Bellanova… + un terzino sinistro ed un portiere molto giovani da integrare nel tempo..

    Penso Spinazzola sia ancora uno dei migliori terzini sinistri in circolazione e l’anno prossimo può coprire la fascia nelle partite più importanti.
    E spero anche in un altro anno di prestito per Hujisen, magari con obbligo di riscatto nel 2026…

  52. Così tanto per giocare:

    fuori immediatamente Abraham, Karsdorp, Sanches, Aouar, Belotti, Kumbulla, Shomurodov e Lukaku (Secondo me ha fatto una buona stagione, spesso isolato ed ha segnato comunque, ma immagino non si possano spendere quelle cifre)
    dentro:
    Dia, J.David, Tchaouna, Rafa Silva, Castrovilli, mcKennie, Bellanova, Llorente.

    ATT: J.David, Dia

    AD/AS: Dybala, Tchaouna, Rafa Silva, Baldanzi

    CEN: Paredes, Cristante, Pellegrini, Bove, Castrovilli, McKennie

    TS/TD : Spinazzola, Angelino, Bellanova, Celik

    DC: Mancini, N’dicka, Llorente, Smalling

    Sarebbe ad esempio un ottima base che ti consente di correre qualche rischio poi nella ricerca di giovani sconosciuti affidata a Ghisolfi.
    Perché se per assurdo prendessero questi comunque mancherebbero dei tasselli..

    • Arriveremmo sesti come di consueto…forse peggio perchè già togli Lukaku dando per scontato che questi mezzi presidenti non se lo possano permettere.
      castrovilli è in attesa dell’estrema unzione, mckennie un mediocre.
      david e dia li vedo bene per il sassuolo se non retrocede.
      Bellanova sarebbe l’unico terzino presentabile perchè Spinazzola, lo vediamo, è a mezzo servizio mentre angelino a celik sono mediocri.
      Con ghisolfi ci fai il brodo, un mediocre senza curriculum che si, può prendere ggggiovani sconosciuti che dopo un paio d’anni non saranno più troppo gggiovani ma resteranno sconosciuti.
      A gente come ghisolfi ricorrono i poveracci.

  53. Beh…certo. L’AS Roma andava rifondata subito dopo pallotta, ma i friedkin questo non l’hanno fatto. Al punto di ritrovarci ancora con elementi impresentabili come karsdorp a impiccarci le partite, ma non solo. Fasce deficitarie come sempre, centrocampo monocorde con scarsa inventiva e nessun cambio di passo. Punte, dunque, senza rifornimento alcuno.
    Andiamo avanti: quattro stagioni targate friedkin, quattro sesti posti (sperando di artigliare il quinto che vale la CL contro l’Atalanta….), quattro epiloghi senza qualificazioni Champions’.
    Mi domando in quale grande piazza sarebbe stato accettato tutto questo, ovvia la risposta: in NESSUNA di queste.
    Ora ci propinano quest’altro pseudo-DS esotico con un curriculum buono per l’Atletico Focene. Per fare cosa? Loro dicono calcio sostenibile, io traduco: MEDIOCRITA’ (provate a dire che non è mediocrità arrivare sesti….in caso definitemi il concetto considerando che siamo la squadra della Capitale), l’importante è non spendere un dollaro bucato sul mercato.
    Dinque la squadra sarà sostenibile per LORO, mentre per i Romanisti queste proprietà che non investono il becco di un quattrino e ci relegano stabilmente nella mediocrità sono INSOSTENIBILI, perchè davvero non se ne può più.
    Occorrerà farglielo capire, a questo punto comincio a temere che DDR sia stato ingaggiato a patto di accettare la (non) prospettiva friedkin.

  54. La ROMA paga i clamorosi errori costati centinaia di milioni degli ultimi 6-7 anni. Giocatori che definii bidoni destinati al fallimeno: facile previsione pienamente avverata. Anche con DDR senza gente di valore non arrivi neanche ottavo. Ringraziamo i ds. E’ auspicabile che la proprietà cambi. Spazio a Pagano, Pisilli, Joao Costa e prendere in B.

  55. È un po’ prematuro ora, ma più o meno il mercato estivo, bonus Champions permettendo, lo gestirei così:

    PORTIERI: SVILAR titolare incedibile.
    Via Rui Patricio, prenderei come riserva MONTIPÒ’, buon portiere, forte tra i pali ma anche in uscita e di piedi. È in scadenza 2025 e guadagna poco al Verona. Con qualche mln per il cartellino e 7/800 mila di stipendio netto lo porti a Trigoria.

    CENTRALI: titolari MANCINI e NDIKA, alternative SMALLING e LLORENTE se te lo lasciano x 3/4 milioni. Via Kumbulla nella speranza che faccia bene all’europeo così da attirare compratori.

    TERZINI: A destra cambierei. Via sicuramente Kristensen e Karsdorp. CELIK lo cederei in caso di offerta decente (speriamo che anche lui faccia bene agli europei) altrimenti può rimanere come riserva. Punterei su WAN-BISSAKA, in scadenza 2025 al Man Utd. A sinistra dipende. Se SPINA è in condizione di giocarne almeno la metà ed in considerazione della sua disponibilità part-time è disposto ad accettare uno stipendio ridotto lo terrei. Altrimenti serve un titolare forte. ANGELINO, ieri tra i migliori, a 5 mln lo roscatterei come alternativa.

    CENTROCAMPO: confermati PAREDES, CRISTANTE, PELLEGRINI e BOVE, serve un volante box to box di lievello. L’occasione è NDIDI, in scadenza al Leicester.
    Via Aluar a fronte di una discreta offerta dentro CASTROVILLI a parametro zero.
    Da valutare anche il ritorno di DARBOE che con la Samp in B sta facendo molto bene.

    ESTERNI OFFENSIVI: confermati EL SHA, DYBALA E BALDANZI, via Zalewsky (sperando che anche lui si metta in vetrina con la Polonia), dentro CHIESA.

    PUNTE CENTRALI: il reparto è completamente da rinnovare. Via Lukaku che costa troppo e non è l’attaccante ideale per il gioco di Daniele, Per lo stesso motivo ed a maggior ragione via Belotti. Per un prezzo decente via anche Abrham. L’unico che forse terrei è AZMOUN come riserva, sempre se il Leverkusen abbassa le pretese perché 12,5 per un trentenne con qualche acciacco ricorrente sono troppi. Qui come x chiesa serve investire. L’occasione è GUIRASSY che ha una clausola di 17 mln.

    In aggiunta a questi servirebbe qualche giovane di talento da far sbocciare in giallorosso, ma per questo serve un DS ed uno scouting competente.

    • Bisogna ripartire da questi giocatori:

      Svilar
      Celik
      Mancini
      Ndicka
      Llorente
      Angelino
      Paredes
      Cristante
      Pellegrini
      Bove
      Dybala
      Baldanzi
      El Shaarawy

      Quello che bisogna fare è

      1. Prendere un portiere di riserva affidabile: il sogno sarebbe Falcone ma mi accontenterei anche di Cragno in scadenza 2024 e di Gollini in uscita dall’Atalanta prestato al Napoli.

      A questo punto bisogna fare un ragionamento su come De Rossi voglia giocare l’anno prossimo se con la difesa a 4 o con la difesa a 3.

      2. Prendere un difensore giovane per ringiovanire il reparto e in scadenza ci sta Zeno Debast più accessibile per le nostre tasche

      3. Prendere 1 terzino sia a destra che a sinistra titolare che ha rapidità e integrità fisica. A prezzi più accessibili ci sono per la fascia destra Arnau Martinez in scadenza 2025 e per la fascia sinistra c’è Juan Miranda in scadenza 2024 prendibile a zero soldi che per la difesa a 4 sono i più congeniali visto che giocano in difese a 4 entrambi e da quanto risulta su Transfermarkt non hanno avuto problemi di infortuni (sgrat sgrat).

      A centrocampo servono 7 giocatori per stare più tranquilli e al momento ne abbiamo solo 4: Paredes, Pellegrini, Cristante e Bove. Come cc box to box abbiamo già Bove che lo può fare ma va preso un cc box to box titolare che potesse aiutarlo in questo percorso di crescita e l’ideale sarebbe l’ex United Fred che oggi gioca nel Fenerbahce.
      E prenderei un mediano giovane da alternare a Cristante e Paredes che possono giocare da mediani e l’ideale sarebbe Prati del Cagliari che DDR conosce bene. Poi dalla primavera possiamo lanciare solo uno tra Pisilli e Pagano nel ruolo di vice-Pellegrini e De Rossi vorrebbe puntare più su Pisilli che su Pagano che può essere girato in prestito.

      In attacco se come ali destre hai già Dybala e Baldanzi a sinistra serve un vice El Shaarawy più giovane. Il nome interessante sarebbe Antonio Nusa che per caratteristiche di avvicina molto a lui ed è anche rapido, quindi perfetto per caratteristiche.

      I centravanti vanno cambiati tutti e punterei su Guirassy che ha una clausola da 17,5 milioni affiancato a un giovanissimo e questo giovane può essere Marc Guiu in scadenza 2025 col Barcellona che di solito coi giovani ci azzecca (vedi Yamal) assicurandoci il centroavanti degli anni a venire dovesse esplodere con noi, quindi vale la pena prenderlo.

      Quindi la squadra che farei è questa:

      Portieri: Svilar, FALCONE, Mastrantonio

      Difensori: Mancini, Ndicka, Llorente, DEBAST

      Terzini sx: Angelino, MIRANDA

      Terzini dx: ARNAU MARTINEZ, Celik

      Mediani: Cristante, Paredes, PRATI

      Mezzali: FRED, Bove

      Trequartisti: Pellegrini, PISILLI

      Ali dx: Dybala, Baldanzi

      Ali sx: El Shaarawy, NUSA

      Centravanti: GUIRASSY, GUIU

      Non servono i campioni alla Chiesa ma un giusto mix di giocatori che devono funzionare per il modo di giocare di DDR e che si possono prendere a cifre accessibili e i campioni bisogna crearli visto che i soldi mancano

  56. RIFONDARE ROMA?

    Io guardo alle realtà come napoli, lo stesso milan, ma anche leverkusen e tante altre realtà come l’atalanta.

    Quali sono i campioni in queste squadre? chi sono i fenomeni assoluti?

    Sono tutte squadre ben costruite che hanno fatto in questi anni qualcosa di speciale: il napoli vince lo scudetto dopo anni positivi senza avere campioni (kvara e oshimen non sono campioni), il milan vince lo scudetto, l’atalanta quest’anno probabilmente arriverà in champions con due finali da disputare, il leverkusen non ne parliamo.

    LE SQUADRE LE DEVI SAPER COSTRUIRE, noi ci pavoneggiamo della conference quando la fiorentina sono due anni consecutive che ne fa la finale.

    IO SPERO vivamente che la roma NON RISCATTI lukaku che ha dimostrato a 31 anni non abbia più fami come cinque anni fa e con il fisico che si ritrova più diventa adulto più sarà pesante e si muoverà ancora di meno.

    Spero che prendano giocatori seri, magari non fenomeno, ma magari neanche top, ma che siano utili e non gente alla cristante che trovo miracolato a giocare a questi livelli per l’offerta tecnica che offre in campo… ha la fortuna di essere alto 190cm ma tecnicamente lo ritengo di livello basso, come la sua velocità di esecuzione e pensiero. Ragazzo serio, ma improponibile in una squadra che punta in alto… bene per la panchina.

    TECNICA E FISICITA non intesa come bestioni alti due metri che pesano novanta chili, ma gente che corre, dinamica che sappia abbinare una buona tecnica.

    BASTA gente del genere.

    TALENTO, la roma deve puntare sul talento.

    BASTA MESTIERANTI come quello citato sopra.

    • Aggiungo e preciso: le squadre devi VOLERLE costruire in modo da poter raggiungere obiettivi più elevati di quelli recenti. Se è questo che vuoi, allora riconosci di doverti affidare a dirigenti (non allenatori) più bravi di te proprietà, di dover fare un passo indietro, di dover anche affrontare la piazza e spiegargli che servono due anni di vacche magre per costruirlo sto futuro importante, ed essere disposti a minori introiti per questo…

  57. Svincolati : Rui Patrizio, Azmoun, Angeliño, Kristensen, Sanchez, Lukaku
    Da Vendere : Smalling, Karsdorp, Belotti, Auar,Kumbulla Zalewski,Darboe, Shomurodov, Solbakken ( x fare plusvalenze entro giugno)
    Da Confermare : Llorente
    Rinnovo: Spinazzola
    Possibilità a Zero : Meret, Mario Hermoso (Centrale), N’dika, Kenny Tete (terzino dx), Rafa, Iheanacho (punta centrale),Brownhill ( centrocampo), Berenguer (esterno a sx) Miranda (terzino sx)
    FORMAZIONE
    Svilar, Tete,Hermoso, Miranda, Cristante, Brownhill, Berenguer, Dybala, Iheanacho, Rafa (a disp. Meret, Celik, Mancini, Llorente, Spinazzola, Bove, Paredes, Pellegrini, Baldanzi, Abraham, El Sharawi)

  58. Si spera che se è vero che parte una fase di ricostruzione, e io penso sia veramente necessaria, essa sia sulla base di un criterio di equilibrio.
    Si dice infatti, e non è un luogo comune, che una squadra deve avere equilibrio. E lo deve avere totale. In campo sia dal punto di vista tecnico che atletico che caratteriale. E anche fuori dal punto di vista societario.
    Con questa squadra attuale in campo, per esempio, non siamo messi affatto bene. Il parco giocatori è costituito da atleti che sono manchevoli in molti aspetti della professione. Chi ha caratteristiche tecniche buone o sufficienti (fondamentali, visione di gioco, gioco aereo, tiro) manca di quelle fisiche (fisicità, forza, altezza, dinamica, velocità). E il contrario. Sono pochissimi quelli che ad una analisi dei vari aspetti non ne mostrino di mediocri. E poi in alcuni settori non ha proprio interpreti dignitosi. Come fai la fase offensiva se sugli esterni non hai uno, dico uno, che salti l’uomo oppure abbia solo la capacità di crearsi quello spazio sufficiente per non crossare addosso all’avversario? Oppure come eviti di correre con mezza squadra per quaranta metri appresso alla ripartenza avversaria se non hai nemmeno un decente incontrista che sappia di marcature preventive? Questi squilibri di interpreti decenti nei vari settori impediscono la costruzione di un gioco costantemente strutturato (leggi su schemi geometrici che si ripetono) e ti costringe ad affidarti a soluzioni all’impronta. Difficilmente abbiamo visto azioni corali che si sviluppino con il criterio di quelle alla mano del rugby, per guadagnare campo e profondità. Si ha spesso la sensazione che non sappiano cosa fare, che improvvisino portando palla fino a ficcarsi in un imbuto per cui spesso sbagliano opzione, posizione, misura. Oppure si rifugiano in quel maledetto passaggio indietro che non è uno scarico per ripartire ma una ammissione di non sapere cosa fare.
    E questo squilibrio nella rosa purtroppo lo vedo da vari anni. Molto evidente quando l’asticella s’alza ma anche ritracciabile nelle partite della stagione ordinaria.
    Secondo me dipende da come si è costruita la squadra. E’ mancato un piano unitario (facciamo un istant team o costruiamo per fasi). Troppi soggetti, quasi mai con capacità di scelta autonoma e quindi soggetti a pressioni varie (agenti, sponsor, poche risorse), se ne sono interessati. E quando c’erano risorse (e le scelte non erano di necessità) sono state sprecate per incapacità o mancanza di valutazioni per la mancata assistenza di un valido settore scouting.
    Spero perdoniate questo sfogo di un vecchio tifoso. Vedo che in questa sede qualcuno rivendica le speranze ogni volta montate dal grande cuore giallorosso e puntualmente quasi sempre infrante dalla realtà come una specie di identità romanista. Mi ci ritrovo anche io e, devo dire, che non mi dispiace nemmeno tanto sentirmi un innamorato a senso unico e poco corrisposto in termini di soddisfazioni: questa particolarità è come se mi distinguesse dalle altre tifoserie becere, soprattutto da quelle cresciute a suon di vittorie facili e non pulite. Però ….

  59. – Serve un secondo portiere.
    – Serve un terzino destro forte con Celik come riserva
    – Serve un terzino sinistro forte con Angelinho come riserva. Spina rimane per le rotazioni, gioca solo se al massimo della condizione fisica.
    – Serve un’altro centrocampista di regia, con Paredes titolare
    – Servono due centrocampisti di grande corsa, veloci di testa e di gambe con Cristante e Pellegrini come riserve
    – Serve un esterno d’attaco a sinistra, che se la gioca con ES.

    Azmoun per me merita la riconferma, vorrei vederlo con una preparazione adeguata alle spalle. Io mi venderei Abraham per tenermi Lukaku e rimanderei all’anno prossimo la decisione sul centravanti.

  60. a parte i portiere e i centrali difensivi, che potrebbero pure essere sufficienti, ci vorrebbero acquisti importanti dappertutto… fasce, centrocampo e attacco…

  61. MOSSE CERTE PER IL MERCATO.

    PORTA: Svilar una certezza, ma attenzione ad offerte folli dall’estero, il ragazzo sta avendo un rendimento molto simile se non piu alto a quello che ebbe alisson alla stessa età. Per il resto va bene chiunque come secondo, pure rui patricio per dire.

    DIFESA: Come centrali siamo apposto, a sx confermerei subito angelino, rinnoverei a spinazzola (che ti fa 15/20 partite alla grande all’anno) e prenderei un ragazzo giovane di grande corsa e fisicità. A dx devi prendere un titolare forte e una riserva se non vuoi confermare celik. Riscatto di llorente e angelino.

    CENTROCAMPO DA RIFARE: Confermato titolare paredes e pellegrini, ti manca come versante di destra uno di corsa e tecnica, cioè l’opposto di cristante e per fortuna direi. Quest’ultimo cambio jolly a centrocampo. Aouar, bove e sanches via per monetizzare. Insomma dentro 3/4 giocatori all’altezza, di cui un top e agli altri di talento. Attenzione a Darboe che gia quando era a roma aveva fatto vedere cose molto interessanti e in serie B dopo l’infortunio si sta cucendo un ruolo da titolare con pirlo nella samp.

    ATTACCO IDEM DA RIFARE: Ad oggi come certezza di permanenza hai baldanzi ed el sharawy e penso anche dybala, il resto via. Azmoun? brava persona, ma giocatore normalissimo, abraham a 26/27 anni ha dimostrato di essere un discreto attaccante, nulla piu e lukaku per quello che guadagna è un peso se vediamo poi l’incidenza delle se prestazioni, cioè negative. Zalewsky idem via per monetizzare. Serve un esterno sx top, e un centrale top, il resto riserve anche giovani di talento o d’esperienza che sappiano fin da subito darti qualcosa, alla giroud per dire.

    RICAPITOLANDO ACQUISTI: 1 portiere riserva, 1 terzino sx giovane, 2 terzini dx di cui uno titolare, 3/4 centrocampisti, di cui uno titolare, 1 esterno sx top, 2 punte centrali di cui 1 titolare.

    RICAPITALANDO CESSIONI inclusi fine prestiti: Rui patricio, hjiusen, karsdorp, kristensen, aouar, sanches, bove, zalewsky, lukaku, azmoun, abraham. Quelli che rientrano come Solbakken, shomurodov, belotti.

    INSOMMA BUON LAVORO AL NUOVO DIRETTORE DEL MERCATO E A DDR.

  62. Se io fossi una vecchia gloria della Roma mi metterei d’accordo con altre 5 o 6 leggende in pensione e un paio di banche serie per raccogliere fondi presso la tifoseria e comprare la squadra da Dan. Gestione affidata ad un Cda di persone per bene e romanisti (vedrei un mix di vere bandiere, ed esperti di specchiata fama). Bruno Conti presidente di garanzia, a vita. Poi farei diventare la Roma il club di riferimento per la città, con gestione di attività sportive in ogni quartiere. Niente stadio di proprietà. Campi di allenamento in città. E tassativa messa al bando della seconda maglia bianca. Secondo me si può fare tranquillamente. In dieci anni si diventa un club serio, con una sua identità, una sua cultura, un suo fine sociale ed in cui i giocatori verranno volentieri.

    • Idealmente bella come cosa ma oggettivamente è un sogno utopistico. Il problema cruciale serve un garante credibile per una qualsiasi banca soprattutto credibile che altrimenti non ti andrebbero mai a finanziarti un progetto simile che possa metterti a garanzia qualcosa che la banca reputa abbia un valore credibile. Eppoi per affidare tanti aspetti della gestione a chi? Mi pare fosse l’Ancona tento anni fa un progetto sostenuto da tifosi come azionariato popolare e la cosa falli miseramente ed il tifo non avrà mai 10 anni di pazienza. Qui un DS italiano se non li dai delega di firma per favore tutto come vuole lui (e quindi gestire e scegliere anche l’ammontare delle varie commissioni ed oneri visto che qui è sempre un grande magna magna da sempre), non arriva nessuno e non fanno beneficenza. Potresti prendere solo uno sbarbatello che va bene a lui poco, che qui ti isolano se non paghi la gente che nel sistema italico comanda. Qualcuno dirà ci affidiamo a qualche agente o intermediario influente. Lo hanno fatto alcune società che si sono ritrovate velocemente indebitate per via di costi gonfiati ed altro. İronia della sorte, per uscire da questo sistema mar*io, devi avere maggiore forza ed influenza per poter operare dall’estero sia in cessioni sia in entrate purtroppo. Se si trattasse di una piccola città, con una realtà piccola ed un campionato a costi più bassi tipo Serie C e giù di lì, pure pure si può sognare di realizzare qualcosa con imprenditori e sponsor locali.

  63. serve un cambio passo in mezzo ed ha ragione DDR giocatori che saltino l’uomo.
    un 9 pesante davanti è imprescindibile….io Bove me lo tengo Zale è diventato imbarazzante….
    il Leverkusen quanti fuoriclasse ha? Nessuno…..ha grande organizzazione di gioco e velocità cambio passo tecnica….bisogna azzeccare l’acquisto certamente gran parte de sta squadra deve fare le valige….vabbe so tutti prestiti….

  64. Il guaio è che noi facciamo tante valutazioni, analisi, ci aspettiamo, giustamente, interventi importanti, che facciano la differenza: non dico solo investimenti faraonici, ma una programmazione vera, un progetto veramente mirato a vincere, fatto da uomini competenti navigati e scaltri, e che tenta conto anche degli equilibri politici, visto che non viviamo sulla luna, e questo vale pure per le proprietà che arrivano dagli Stati Uniti. Ebbene … tutto ciò sta succedendo? Io temo di no. E vi dico che, siccome ho paura che anche a questa proprietà stiano a cuore investimenti come lo stadio che il salto di qualità sportivo, tanto vale che vengano stonati. Niente Chsmpions? Niente investimenti? Niente trofei? Allora, stadi dimezzati, abbonamenti dimezzati. Preho ripassare con un progetto vero per traguardi sportivi per vedere cammello. Almeno io la vedo così.

  65. Avevo scritto due righe sul discorso stadio uscendo dall’ ottica calcistica e pensando all’economia sostenibile e il futuro delle capitali europee (agenda 2030-2050- politiche per il sistema circolare e ambientale). Sono stato sormontato da spolliciate e da critiche che leniscono la persona…complimenti a costoro. Il punto e’ semplicemente che aldila’ dei risultati sportivi le “aziende” agiscono esclusivamente per immensi introiti che possono venire da vari modi aldila’dei proclami giornalistici fatti per assecondare una bella fetta di introiti. In questo contesto, fra l’altro solo pensare l’ammontare di capitale per dare due calci ad un pallone mentre a pochi chilometri bambini muoiono trucidati e’ vomitevole. Sappiate che qualunque scelta, avra’ poco in relazione con lo sviluppo sportivo e con il benessere socio-economico ed ambientale.

  66. Io prenderei prima di ogni cosa un DS italiano, possibilmente Sartori.
    Poi dare via tutto il ciarpame e sognare Zirkzee, di seguito due centrocampisti, due terzini….

  67. Bisognerebbe anche aggiungere alla lista Pellegrini e Cristante inadeguati per essere titolarissimi in un centrocampo, il motore della squadra che deve essere in grado di alzare l’asticella e competere per posizioni di classifica più alte e contro squadre di un livello ben più alto rispetto alle medio-piccole.
    O accettano di essere panchinati oppure vanno messi sul mercato insieme ad altri giocatori inadeguati.

  68. Non voglio aprire alcuna polemica. Sono una persona coerente che ci tiene al bene dell’As Roma. Di questi giovani neanche ne parlo perché sono un libro aperto a tutti da tempo: sappiamo i loro limiti insieme a quelli di Cristante e Sanches ed è ora di fargli cambiare aria. È di Lorenzo Pellegrini, invece, che voglio parlare.
    Pellegrini non ha i tempi di un centrocampista, PUNTO. Tecnicamente non si discute, ha tutti gli assi nella manica.
    È un 3/4ista o seconda punta. Anche DDR lo sa benissimo… tanto quanto Mourinho quando vide arrivare alla Roma un certo Dybala. A centrocampo, Pellegrini non ci si ritrova, è un uomo in meno: non regge mai una partita intera, non sa smistare il pallone, non ha i tempi dell’incontrista ed è fragile fisicamente. Gioca troppo arretrato per quelle sue caratteristiche di saper fiutare la porta avversaria.
    Da quando c’è Dybala, Pellegrini occupa un ruolo che non gli si addice affatto. Contro il Leverkusen, con l’assenza di Dybala, l’avrei schierato o al posto di Azmoun in un 4-4-2 o lasciato in panchina al posto di quest’ultimo che, infatti, ha deluso le aspettative.
    Nell’As Roma bisogna capire che le partite si vincono a centrocampo e non sugli spalti tra i followers di Pellegrini che lo vogliono sempre in campo.

  69. C’è moltissimo da fare perché la situazione che andrà ereditata dal nuovo DS che verrà non è affatto semplice e le tempistiche già non sono ideali, a meno che il dirigente non sia stato già scelto da tempo e sia già all’opera ma non è stato possibile annunciarlo perché ancora sotto contratto a livello ufficiale. Posso dire che in generale si ha tempo fino a Marzo, massimo Aprile per fare le valutazioni sugli obiettivi da prendere per il mercato estivo (io ho presentato dei report su ben 81 profili selezionati entro i criteri forniti da club e quello satellite ed altri report di 142 calciatori sempre selezionati con altri parametri che la prossima settimana ora sono sotto valutazione tecnica dal mio capo reparto dove vengono valutati profili anche per il prossimo mercato invernale ora, per farvi capire che ero già in un club ben organizzato e strutturato sullo scouting già leggermente fuori tempo). Quindi devo ammettere non sono troppo ottimista sull’imminente calciomercato estivo visto che sembra serve una grande rifondazione ed il DS se riesce ad allestire una rosa buona nonostante le varie difficoltà, dovrà essere molto più che in gamba.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome