“ON AIR!” – AGRESTI: “La vera finale è con l’Atalanta”, COSENZA: “I Friedkin vogliono galleggiare, non mi sta bene”, CASANO: “La stagione di Lukaku è ampiamente insufficiente”

53
1139

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento!

David Rossi (Rete Sport): “Io sull’1 a 0 ero tranquillo, al 2 a 0 ho cominciato a crederci. E’ andata così, c’è dispiacere e il mio pensiero va a quei tifosi che sono andati a Leverkusen in un ambiente ostile. La Roma ha dimostrato che in queste ultime tre partite a certi livelli ci gioca, è una squadra credibile, che non se la gioca solo con lo Slavia Praga… Ieri senza Dybala, il più forte di tutti, stavi per centrare l’impresa… Frimpong? Io mi sarei preso 20 mesi di squalifica, ma la soddisfazione me la sarei levata…ecco perchè non avrei mai potuto fare il calciatore… La Roma merita di andare in Champions, i meriti di questa seconda parte di stagione sono superiori ai demeriti della prima parte di stagione, e sono ancora abbastanza fiducioso. Con l’Atalanta ora bisogna non perderla, vincerla sarebbe il massimo, ma anche il pari lascerebbe aperte delle speranze…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Serata molto romanista, sono molto dispiaciuto di come è andata. Sul 2 a 0 ci credi per forza… Andiamo fuori con la serenità di essere stati eliminati da una squadra più forte. Ma sono rammaricato per quel gol sbagliato da Abraham all’andata. Evidentemente la Roma non è ancora una squadra al livello del Bayer. Ora siamo ancora padroni del nostro destino: con tre vittorie siamo matematicamente in Champions. Non so come De Rossi penserà di giocarsela, ma se vai a Bergamo e gli ricordi che loro hanno due finali da giocare, puoi fare risultato. E se fai risultato, in Champions ci vai…”

Vincent Candela (Rete Sport): “Bayer-Roma? Io ci credevo prima e ci credevo durante. Sul 2 a 0 pensavo si potesse addirittura vincere senza arrivare ai supplementari. Anche io avrei fatto entrare Smalling, e poi invece ha sbagliato… Svilar è stato il migliore in campo. Non mi piace dire che questa è la storia della Roma, non ci ho mai voluto credere. Purtroppo è andata così, bisogna rimboccarsi le maniche e andare a vincere a Bergamo. E’ fondamentale andare in Champions League per stare nell’élite del calcio…”

Francesco Oddo Casano (Rete Sport): “Svilar? Se Smalling non si faceva spostare da Schick, quella palla la prendeva con due mani. Lukaku? Koopmeiners ha fatto più gol di lui, e Scamacca con i suoi gol ha portato l’Atalanta in finale. Andate a chiedere a Gasperini se farebbe a cambio con Lukaku…Ieri la prestazione del belga è stata ignobile…pronti via è svenuto sul pallone, ha fatto il famoso stop a inseguire…Io critico Lukaku perchè mi aspetto che lui faccia la differenza: che me la devo prendere con Karsdorp che c’ha i piedi montati al contrario? Io me la prendo con Lukaku, la cui stagione è stata altamente insufficiente…”

Fabio Petruzzi (Rete Sport): “Svilar deve uscire con più cattiveria, deve buttare giù tutti, spesso sulle uscite alte ci va con un po’ di leggerezza… Lukaku? Non è stata la sua migliore stagione, sono d’accordo, anche io sono deluso. Però non possiamo addossare tutte le colpe su di lui, i suoi gol li ha fatti, stiamo parlando di un attaccante forte… Dybala? Sono curioso di vederlo con la preparazione estiva di De Rossi…”

Mario Corsi (Tele Radio Stereo): “Io spero che Smalling non giochi più nella Roma, Svilar sbaglia quell’uscita, lì ci voleva il portiere di una volta che esce a gamba alta e butta giù tutti. Lui ci ha portato in semifinale, è stato un destino crudele per lui e per noi. E poi c’è da dire che quando finiscono i giocatori, finiscono sia per De Rossi che per Mourinho… La squadra ce l’ha messa tutta, anche chi non deve più giocare in questa squadra… Il problema è un altro: quando Dybala non gioca, e Spinazzola casca a terra come una pera, diventa un guaio…Mi dispiace attaccare i giocatori prima di Bergamo, ma Zalewski basta, manco a li cani… Ora devi entrare coatto in campo contro l’Atalanta, confido in una Roma battagliera e in un’Atalanta così così, perchè loro hanno troppi impegni…”

Paolo Cosenza (Tele Radio Stereo): “Ho visto una Roma che dal punto di vista dell’impegno ha dato tutto, ma ho visto giocatori che non possono più giocare con questa squadra. La verità è che io non ho capito qual è il nostro progetto: se è galleggiare, allora va bene, speriamo negli strani incastri della sorte per arrivare in Champions. Ma te poi che squadra vuoi costruire? Il vero tema è questa proprietà: che squadra vuole allestire?…Le sconfitte servono quando uno impara la lezione, e quando sono un punto di partenza e non di arrivo. Ora dovresti cambiare 6-7 giocatori e mettere 200 milioni sul mercato… Loro vogliono galleggiare e a me questo non sta bene…”

Francesca Ferrazza (Tele Radio Stereo): “De Rossi si porta dietro, come tutti i romanisti, le esperienze di quando giocava. E’ difficile staccarsi dal passato, specie se sei una bandiera della squadra che alleni. Lui deve asciugare le lacrime, ritrovare lucidità e cercare di levare più alibi possibile a una squadra che deve far capire all’Atalanta che deve godersi le finali, ma che la Champions la deve lasciare alla Roma…”

Piero Torri (Radio Manà Manà Sport): “Rimane l’amarezza perchè ci abbiamo creduto. I segnali nel corso della partita erano stati tanti, le occasioni da gol create sono state tante anche per la Roma, ha lottato fino all’ultimo contro quella che forse al momento è la migliore squadra europea… Ho capito poco la scelta di rinunciare a Celik…Frimpong? La Roma troppo bene si è comportata, io mi sarei preso una squalifica di 3 anni perchè una pizza gliela davo…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “L’Atalanta arriva meglio alla partita di domenica, e anche se pareggia ha ottime chance di arrivare quinta. Il fatto che Dybala non abbia giocato è un bene, speriamo che sia pronto per domenica perchè Azmoun non ha preso un pallone, è stato inesistente, e Lukaku poco ha fatto così come El Shaarawy. Serve qualità in avanti, perchè non trovi sempre l’episodio. Serve un cambio di marcia, che con questi tre non riesci ad avere. Ora devi raschiare il fondo del barile, sperando che l’Atalanta sia distratta dalle finali, a cominciare da quella di mercoledì…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Grandi meriti all’Atalanta, ma se la Roma avesse affrontato il Marsiglia e loro il Bayer, in finale ci sarebbe andata la Roma… Il Leverkusen ha meritato quello che ha preso, ha creato non so quante occasioni da gol, alcune davvero semplici, a un certo punto sembrava Scherzi a parte. Svilar? Un fenomeno, e non mi soffermerei sull’errore finale perchè Smalling lo sposta… La Roma ha fatto il massimo e deve avere l’orgoglio e la consapevolezza di aver giocato la partita giusta, rovinata fra l’altro dall’infortunio di Spinazzola…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Le parole di De Rossi a fine partita sono giuste, è consapevole che sarà importante quello che ha fatto fino a ora solo se entrerà in Champions. Perchè non dico che non hai fatto niente, ma ti restano le mani vuote. Ora sa che la partita di Bergamo è la vera finale della Roma ed è una partita da non sbagliare. L’Atalanta è una grande squadra, ma tre giorni dopo ha una finale di Coppa Italia contro la Juve, e la Roma non deve fallire…”

Redazione Giallorossi.net

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteC’è una Roma da rifondare: giovani e seconde linee, in troppi hanno deluso
Articolo successivoULTIME DA TRIGORIA – Dybala in gruppo, contro l’Atalanta sarà titolare. Domani la rifinitura, niente conferenza stampa di De Rossi

53 Commenti

  1. La Roma deve rifondare, ovviamente sarebbe più semplice con i soldi della qualificazione champions.
    Si deve necessariamente fare una cernita e una programmazione, ma dobbiamo fare i conti con il budget e le possibilità, che sono oggettivamente risicate. Vorrei anche io giocatori forti e pronti, e sani, ma onestamente dobbiamo fare di necessità virtù. Con questo presupposto terrei Svilar, Ndicka, Manicni, Llorente, Spina, Angelino, Celik, Cristante, Pellegrini, Elsha, Paredes, Baldanzi, Aouar, Bove e Dybala. Purtroppo non abbiamo soldi per sostituirli. Serviranno poi rincalzi decenti, veramente basta con trattative alla Renato Sanches, ma anche alla Lukaku, questa non è programmazione, è solo tirare a campare.

    Di quelli che terrei ovviamente farei a meno di Spina ma un terzino titolare, terzino serio intendo, ti costa almeno 20 milioni, regà non possiamo farlo.

    Tutto cambia se vai in champions, o se arriva il matto e ti offre soldi veri per Ndicka o per Svilar, soldi sull’unghia, no i soliti “PAGHERò” che ancor aieri ci ha salvato come da 2 mesi a sta parte (regà va bene l’uscita, Smalling, ma Mancini era solo, doveva stare fermo e la palla je rimaneva sul petto e la spazzava).

    Per le cessioni, al netto dei fine prestiti (arrivederci e grazie), bisogna capire se qualcuno si accolla Smalling, Zalesky, Abraham etc.. e soprattutto a che cifre, onestamente se a voi proponessero questo Abraham quanto offrireste? Forse 5 milioni?

    Ci sono poi le incognite, Aouar è veramente questo? Baldanzi cosa è? Bove che fine ha fatto?

    C’è poi il discorso del modulo, della preparazione, etc… speriamo che DDR inizi bene la prossima stagione, con la rosa completa.

    La mia speranza è che sia una rosa fatta di giocatori adatti alle sue idee, giovani, e possibilmente che lui inserisca gente dalla primavera che possa sbocciare. Per me li possono dare anche in prestito gratis, dicendo alle società che prendono i nostri primavera qualcosa tipo, ogni 15 partite da titolare ti do 100.000 euro, te pago, basta che vedo sti ragazzi in campo a farsi le ossa, è una spesa? La vedo più come un investimento.

    Su De Rossi faccio come fatto con i Friedkin quando subentrarono in corsa a Pallotta e attendo il suo primo vero anno, la prox stagione, ma ripeto quanto detto tempo fa, delle volte temo che abbia talmente paura di rischiare che arrivi a fare scelte (in buonafede sia chiaro, non è polemica) che poi lo fanno auto inguaiare, ieri mi è sembrato che volesse difendere lo 0 -2 per giocarsela ai supplementari, ma non era forse il momento di mettere qualcuno di gamba per eventuali ribaltoni di fronte? Sullo 0 – 2 il Bayern stava con la coda tra le gambe.

    Il senno di poi è una scienza esatta, ovviamente.

    Sarebbe bello levare il sorrisetto a Gasperini domenica, almeno per il campionato.

    FR.

  2. Molti di questi giornalisti dovrebbero solo stare in silenzio e dire “mea culpa” dopo le dichiarazioni di ieri quando regnava la parola “impossibile” e “0%”. Fatto sta che al minuto 80 della gara di ritorno eravamo in parità.

    • Scommeto che sei uno di quelli che all’ andata “Er Baye è troppo forte ce sta perde contro de questi “

  3. a conti fatti te la sei giocata con la squadra più in forma d’Europa che infatti ha dato 24 punti alla finalista di Champions League. non andare in Champions il prossimo anno è una bestemmia calcistica

    ❤️🧡💛

    • Pure noi abbiamo distrutto la seconda della Serie A.

      boh

    • Sette.. Che paragone sarebbe?

      Noi abbiamo battuto nel doppio confronto la seconda della serie A che esce hai gironi di Champions..

      Loro sono primi in classifica nel campionato Tedesco.. Hanno fatto tre Pere alla seconda che però è la semifinalista Champions.. Hanno battuto la finalista Champions.. Che ha eliminato dalla Champions la seconda della serie A..

      Il Leverkusen è una squadra che non perde da quasi 50 partite..

      Hanno vinto il campionato tedesco.. Sono in finale di Europa League, sono in finale di coppa di Germania..

      Rischiano di fare un triplete..

      Ora dimmi, se la Roma avesse vinto il campionato, non perde da 50 partite, fosse in finale di coppa Italia, in finale di Europa League..

      Cosa diresti della Roma?..

      Te lo dico io.. Diresti che la Roma è una corazzata che batte tutti..

      Noi ci siamo limitati a battere il Milan in Europa.. Ma poi?.. Siamo quinti, rischiamo il sesto posto.. Abbiamo perso in campionato sia con Milan che con l’Inter sia andata che ritorno..

      In coppa Italia eliminati da una piccola Lazio..

      E me la fai passare come il Leverkusen?

      Serve un minimo di spirito sportivo.. Perché non sono piccole differenze, sono enormi le differenze.. Solo lo scudetto vale 1000 punti.. Poi c’è una squadra imbattuta ovunque.. Germania ma anche Europa..

      Onestà e sportività.. Se la Roma avesse fatto i loro numeri parleremo di una corazzata..

      Paragonare loro a noi.. Per ciò che hanno fatto quest’anno loro è impossibile e anche di cattivo gusto.. Ci facciamo una figuraccia enorme..

      Ragazzi onestà..

      Forza Roma

  4. Come ho già detto altrove, un primo bilancio dell’operato dei Friedkin si può fare. E come dice Cosenza, questa non mi sembra una proprietà (pur migliore della precedente) che ci possa (o voglia) far fare il salto di qualità. E non ci sono FPF e SA che tengano, perchè se il Newcastle da squadra sull’orlo della retrocessione diventa squadra top nel giro di pochi anni, vuol dire che fondamentalmente c’è libertà di investimento. A costo di subire sanzioni. Ma bisogna esporsi finanziariamente e la volontà qui a Roma non c’è

    • credo (ma sono ignorante in materia) che il newcastle come tutte quelle di Premier abbiano degli introiti tali da garantire la possibilità degli investimenti. Leggevo che l’ultima della Premier prende comunque più soldi di chi vince il campionato in Serie A.

      Quanto alle possibilità, purtroppo il SA e FPF vanno considerati, insieme al transfer Balance, spiegava pinto in una conferenza a settembre scorso che a noi hanno considerato Paredes come costo di 5 milioni quando lui ha sborsato solo 2,5 e gli altri 2,5 sarebbero per l’eventuale riscatto.

      Ma la UEFA (spiegava Pinto) ti conta comunque 5 milioni…….. così….. a babbo morto…

      ste sòle.

    • guarda che il primo anno i friedkin hanno investito, poi se il ds o allenatore decidono di andrare su abraham a 40, 20 per shomurodov e poi ci aggiungi i soldi buttati per vina 15 e rui patricio 10, la 20 per kumbulla arrivi a quasi 100 milioni

    • Purtroppo hanno difettato nella qualità più importante di un dirigente: la programmazione. Hanno tirato fuori colpi da teatro che ci hanno fatto sognare, ma che evidentemente non potevamo permetterci e non sono stati utili alla causa. Oggi dopo 3 anni siamo ancora alla casella 0 a dover ricominciare.

      L’Atalanta, ma nemmeno il Bayer Leverkusen o il Borussia Dortmund, mai avrebbero investito 10+ milioni all’anno in un allenatore in declino, né tanto meno 20+ milioni in un prestito o stipendi alti in giocatori “rischiosi” a fine carriera. Tutte squadre che alla fine raccolgono più di noi e hanno prospettive future più rosee della nostra.

      Speriamo sia perlomeno servito a cambiare registro.

    • assolutamente d’accordo sul fatto che un primo bilancio si possa fare, meno sul fatto che i soldi non vengano spesi, perchè, argomento trito e ritrito, il primo anno hai speso 100 milioni e nei 3 anni successivi hai ingaggiato Mou, Dybala e Lukaku, che non sono qua gratis. Manca semmai la competenza calcistica, la conoscenza delle dinamiche del calcio italiano, e c’è la presunzione di impostare una società “all’americana” in una città come Roma. Se la Ferrari l’anno prossimo ingaggia Newey, scommettiamo che torna a vincere? nel calcio italiano i “Newey” sono quei DS che sanno come vincere (inutile ripete la solita sfilza di nomi), ma se dopo le esperienze con Petrachi e Pinto, ti presenti con l’ennesimo giovanotto di belle speranze, vuol dire che non hai ancora capito chi è che fa grandi le squadre in Italia, e non è certo il direttore marketing, il CEO o il FCO. Abbiamo esempi da prendere sia tra le squadre più forti, sia tra realtà emergenti (dove però l’atalanta ormai direi che è più una realtà, che una emergente), per decidere quale modello seguire e prendere gli uomini giusti per farlo, basta decidere cosa vogliamo essere e agire di conseguenza. Così, nell’anno in cui hai avuto Mou, Dybala e Lukaku rischi di restare fuori dalla Champion’s ed è assurdo…

    • Non direi che il Newcastle sia una squadra top.
      Ci sono, comunque, differenze. Quello a cui mi pare tu accenni sia un modello Manchester City, che il City si è potuto permettere perché il fondo arabo è entrato in ballo PRIMA dell’approvazione delle regole del FPF, e quindi ha potuto spendere e spandere.
      Poi hanno continuato a farlo, barando alla luce del Sole, ma sembra che ancora oggi nessuno gli dica nulla.
      Io tifo Roma, dove, mi pare, si siano sempre fatte bettaglie in una certa direzione.
      Il Newcastle ha beneficiato della regola (sempre del FPF) che i primi due anni le nuove proprietà possono derogare e investire (per questo il Milan ogni due anni fa finta di cambiare proprietario), e quindi hanno speso, ma comunque qualsiasi progetto richiede tempo (e poi, se vedi il PSG…). Inoltre il Burnley, non il Liverpool, può permettersi di venire in serie A e strapparci calciatori a botte di 40 milioni (ormai considerati colpi stellari dai giornali nostrani, da anni) perché la Premier garantisce incassi faraonici rispetto alla striminzita Serie A.
      Ecco spiegata la differenza.
      Del SA e FPF possiamo anche dire “me ne frego!”, peccato che abbiamo constatato ad usura che per noi le regole valgono, e le fanno rispettare fino alla fine.

    • Chico il Newcastle fattura un enormità grazie alla premier ma quest’ anno dovranno cedere visto che devono rientrare dalle spese fatte proprio come noi

    • Anche il Newcastle deve fare i conti col FFP, ovviamente in relazione al suo budget di Premier e al fatto che non perde(va) oltre 200 mln ad esercizio.
      Infatti hanno investito in gente futuribile, non hanno preso nessun grande nome, il loro investimento più sostanzioso è stato per Tonali (non fortunatissimo per ora).
      Io imputo ai Friedkin di non avere avuto il coraggio che probabilmente dovranno avere ora obtorto collo, quello di rincorrere un progetto ibrido, probabilmente per rendersi attraenti alla piazza (cosa che da una parte posso pure comprendere), e di aver sperperato quella piccola libertà di spesa che ti dava il cambio di proprietà.
      Come ha già ricordato qualcuno, sono stati spesi circa 100 mln in modo discutibile, si è trascurato di investire sul settore tecnico, è stato fatto un pesante investimento su un allenatore che non c’entrava nulla con quello che la Roma avrebbe potuto fare.
      Colpi di teatro hollywoodiani che poco avevano a che fare col calcio e soprattutto un calcio in linea con la capacità di spesa del club.
      Quindi per mettere dentro i Dybala e Lukaku “per la squadra degna di Mou” hai dovuto riempire gli altri buchi con vecchie glorie al lumicino, prestiti di onesti figuranti, rottami da sfasciacarrozze.
      Speriamo che questi quattro anni di equivoci siano serviti per imparare cosa non si deve fare.

    • Chico, quando parli di investimenti non paragonare mai la Serie A con la Premier..

      L’ultima in classifica in premier League prende il 40% in più di diritto tv della vincitrice della serie A..

      Quindi le prime 10 squadre inglesi.. Tra queste anche il Newcastle prendono solamente di diritti tv almeno 140 mln più della Roma..

      Solo con questi soldi possono permettersi un mercato che la Roma non può fare..

      Se poi ci aggiungi.. Lo stadio di proprietà.. I vari sponsor sullo stadio di proprietà.. Loro incassano circa 200 mln netti più della Roma.. E mi sto tenendo basso.. Perché probabilmente sono di più..

      Di conseguenza il paragone di mercato tra serie A e Premier non è possibile farlo.. Loro hanno dei fatturati 3 volte più alti rispetto al nostro..

      Per quanto riguarda la gestione Friedklin.. Se mi baso solo sui risultati dovrei dire.. Male in campionato.. Fantastici in Europa.. Io non credo che nessun presidente della Roma in 4 anni abbia disputato 4 semifinali Europee.. Tra queste 4 ci sono due finali ed un trofeo

      Sugli acquisti invece.. Si è pensato troppo a trovare dei “nomi”.. Calciatori importanti di una certa età..

      La Roma deve continuare a cercare i Marquinhos, lo Strootman di turno, il Nainggolan, il Salah..

      Giocatori ancora sconosciuti o poco conosciuti che possono diventare crack..

      Ma a differenza della gestione precedente, bisogna trovarli e tenerli senza venderli..

      Ed infatti la nostra rosa ha un valore di mercato basso.. Troppe vecchie glorie.. Troppi giocatori con un valore basso.. Tanti calciatori con problemi fisici.. Pochissimi grandi atleti..

      Questo a mio avviso è il loro errore più grande..

      Ed ecco anche perché in serie A le altre squadre viaggiano al triplo della velocità, anche quelle sulla carta più deboli.

      Bisogna cambiare assolutamente modo di fare mercato.. Basta con i Wijnaldum, Sanches, Aouar, Patricio.. Dentro atleti sani e giovani..

      Forza Roma

  5. ha detto bene Cosenza purtroppo l’obbiettivo di questa società è galleggiare io non mi aspetto niente di buono per il futuro

  6. Sara’ che vedo il calcio a modo mio , ma ieri ho visto il Bayer che faceva la partita che avremmo dovuto fare noi , ad un certo punto ci hanno nascosto il pallone , ed hai potuto sperare solo per i rigori e uno strepitoso Svilar …

  7. Lukaku è spento, ha avuto pochissime occasioni ma ci ha messo molto del suo, lo si è visto nel primo tempo, tiro Angelino (mi pare) il portiere non trattine ma lukaku è rimasto fermo non ci pensa nemmeno ad andare sulla palla.
    Mercoledì unica incertezza di neur e uno sconosciuto joselu ne approfitta

    • sconosciuto?
      quel ragazzo sarebbe titolare in praticamente tutte le squadre italiane esclusa l’Inter.
      lui e rodrygo sono strepitosi

    • la carriera di joselu parla per lui, 34 anni mai stato in top team ne avuto score elevatissimi arrivato in prestito dall’espayol che ha dimostrato più cattiveria e voglia del tuo top player pagato qualche anno fa 90 milioni

    • Joselu titolare in tutta la serie a fa troppo ridere.

      Roba che se l’avesse preso la Roma sarebbe passato per lo Zamblera del terzo millennio.

  8. Via subito Smalling e Karsdorp, riscattare Llorente e Kristensen, dispiace che adesso non si può più prendere Lukaku definitivamente, dipende da lui e Chelsea per un rinnovo del prestito e infine il contratto di Dybala. DDR sicuramente avrà dato imput per il mercato secondo le sue esigenze… FORZA ROMA SEMPRE!

  9. In una semfinale con due squadre di pari livello o una leggermente superiore contano i dettagli, e la Roma, complice la bassa qualità complessiva della rosa ne ha pagati abbondantemente.
    Il leverkusen aveva tremendamente paura della Roma , e ha avuto un atteggiamento continuativamente provocatorio, scorretto e inutilmente isterico.
    Abbiamo pagato tremendamente la sciagurata andata. Peccato sarebbe stato fantastico poter tentare di riprenderci il maltolto di Budapest.
    Inoltre leggo di maledizione Roma ,a onor del vero, noi non abbiamo mai avuto nella nostra storia rose veramente complete, e ci sta che nel momento clou il giocatore mediocre ti tradisca.

  10. Un portiere quando esce e va a contatto con altri giocatori deve calcolare la soluzione e la postura migliore e più sicura (presa o respinta); detto questo Svilar e Paredes i migliori. In ogni caso la Roma con il Bayer non ha passato un solo minuto da qualificata, è un dato. Se la partita di ieri ha tolto anche solo qualcosa al match di domenica prossima: è un problema (di sicuro abbiamo perso Spina).

  11. Questa partita se ancora qualcuno non lo avesse capito ,è la dimostrazione che bisogna prendere 2 esterni difensivi titolari ripeto titolari ,e purtroppo non possiamo affidarci a Spinazzola che gioca una partita su tre se tutto va bene ,poi 2 esterni offensivi TITOLARI e 2 centrocampisti di qualità e di gamba TITOLARI RIPETO TITOLARI perché Cristante e Paredes vanno bene per la panchina ,più un difensore centrale e due attaccanti, se confermi Lukaku ne serve un altro veloce e tecnico allo stesso tempo. Poi gli esterni offensivi devono essere veloci e che sappiano saltare l’uomo, non possiamo andare avanti con Zalesky Bove Spinazzola karsdorp Renato Sanches Azmoun Tammy ,e non so voi ma io ho sempre l’impressione che le altre squadre vadano più forte di noi non lo so sarà colpa della preparazione? Ma vedo l’Atalanta che corrono tutti e in questa stagione giocano ogni tre giorni e anche più partite di noi eppure corrono per 90 e passa minuti noi oltre ad avere un ritmo più lento verso il 70 cominciano tutti a boccheggiare sarà una mia impressione ma

    • Va bene tutto, ma PAREDES VA BENE PER LA PANCHINA?

      PAredes?

      L’unico che sta dimostrando di poter stare in una roma di alto livello e poi accumunare cristante, discreto mestierante con un campione del mondo che ha battuto il rigore decisivo della finale mondiale con un popolo intero sulle spalle?

      Posiamo i fiaschi ragazzi.

      Non sarà modric, kross o falcao, ma meglio di paredes, REALMENTE, non puoi avere a meno che non spendi 100mln o scopri il nuovo pirlo.

    • “bisogna prendere 2 esterni difensivi titolari”…”poi 2 esterni offensivi TITOLARI e 2 centrocampisti di qualità e di gamba”…”più un difensore centrale e due attaccanti”…
      Praticamente se salva solo il portiere….o te lo sei dimenticato?

  12. Sono tifoso della Roma da quando avevo 8 anni (lo sono diventato da Totti) e seguo la squadra in ogni partita in tv. Ieri ero molto orgoglioso della squadra e di come ho interpretato una partita iniziata con 2 gol di svantaggio. La Roma ha sbagliato nella prima partita e in semifinale gli errori si pagano. Secondo me, i proprietari americani non investono nelle società di calcio che possiedono. Gli americani vedono il club come un business per fare milioni e non sono interessati ai trofei che noi tifosi sogniamo. La nostra unica speranza di vincere trofei sono i possibili investitori arabi. Secondo le probabilità, quest’estate il mercato si baserà sui prestiti e sui giocatori liberi sul mercato. Secondo me questi giocatori dovrebbero lasciare la squadra: Rui Patricio, Karsdorp, Smalling, Celik, Spinazola, Sanchez, Aouar, Kristensen, Bove, Zalewski, Abraham, Lukaku, Azmoun, Angelino, Huijsen e tutti i giocatori in prestito dovrebbero essere ceduti. La Roma deve comprare giocatori sani, veloci e forti nell’uno contro uno. Basta con i giocatori in prestito perché appena arriva marzo si pensa alla nuova stagione e al proprio futuro, il caso concreto è Lukaku.

  13. A ‘Piacenti’ come fai ad essere rammaricato per il gol mancato da Abraham all’andata se tu volevi uscire con il Feyenoord?

  14. ogni volta che vedevo volare in superiorità numerica gli avversari ho pensato a Mourinho

    Daniele de Rossi niente di fare di strada per leggere le partite

    • ogni volta che ho visto la Roma arrancare contro il Leverkusen, ho pensato che con Mou eravamo usciti col Milan…fa un po’ te…

  15. La società? poco criticabile.

    Non guardo alla conference, perchè la fiorentina e ripeto, LA FIORENTINA ti ha fatto de finali consecutive, l’atalanta quest’anno sta in finale di europa luege, come il siviglia lo scorso anno ha battuto united e juventus per arrivare a batterci in finale, quindi le favole europee sono a se stanti poco programmabili, ma casuali se guardiano l’inizio di una stagione.

    Il vero percorso DI UNA SQUADRA si fa in campionato, dove la roma è stata pessima negli ultimi 3/4 anni di questa dirigenza, guardando come va a finire questa.

    La dirigenza ha sbagliato allenatore, volendo prendere un nome 3 anni fa con mourinho rimanendo ostaggio dello stesso e della piazza che vedeva in lui uno del popolo, considerando le sue gesta come quelle di un titano (italiano per due anni in finale di conference, gasperini finale di europa e coppa italia, l’anno prima lopetegui col siviglia), quando in realtà la conference l’avrebbe vinta anche DDR in modo piu agevole e forse avrebbe vinto nei 90 minuti anche l’europa luege.

    Il problema della società è stato quello di non capire fin da subito la strada che doveva intraprendere, cioè quella che ha reso la roma di pallotta nei 4/5 anni di champions una corazzata in campionato, cioè trading di giocatori, sostenibilità e un progetto chiaro.

    La roma in questi anni è stata tutto e nulla.

    Spero che con de rossi si apra un ciclo vero prendendo una direzione chiara e non ambigua.

    Presupponevo questa cosa gia tre anni fa e la spero tutt’oggi.

    Il problema non era mourinho, ma la roma in relazione a mourinho.

    PS: DDR se avesse incontrato il marsiglia era in finale al 100%, per dire.

  16. Non lo dicono tanti sono contenti che la Roma sia uscita va bene ci stanno le critiche magari sui cambi. Su una domanda sul prossimo anno se qualcuno voleva rispondere ma ha eclissato e fatto bene parlo di DDR stesso su Chiesa non vuole mettere croci sui ragazzi anzi li ha ringraziati se non lo fai te se magnano. Si tanti andranno via la scusa il FpF e i costi di gestione non vincendo coppe e se….no CL facciamo le corna in 2 trance la squadra verra’ totalmente cambiata….Vedremo !!!!

  17. Incredibile focolazzzie è l’unico a dire (giustamente dico io) che a semifinali invertite, in finale ci sarebbe la Roma.Si è rivoltato il mondo.

  18. Domenica vai a Bergamo e entri sulle caviglie.
    caro gasp hai due finali da giocare, vuoi giocatori sani o no?

    per noi è l’ultima spiaggia.
    per non mettere in bacheca l’ennesima coppa “pugno di mosche”

    ie devi mena’
    come si diceva all’orecchio degli avversari una volta:
    “a me me squalificano ma tu smetti de gioca’.. ”

    ma non lo so se certi giocatori nostri sono capaci a avere questo approccio

  19. Una società è competitiva quando ha un settore giovanile capace di portare in prima squadra, a seconda dei cicli più o meno fortunati, giovani in grado di giocare titolari/essere valide riserve di prospettiva.
    La Juventus Under23, nel corso degli anni, ha prodotto diversi giocatori utili alla prima squadra; l’ Atalanta Under23 è ai playoff per accedere alla Serie B e, sicuramente fra qualche anno, garantirà giocatori di livello per la prima squadra.
    Una squadra in Serie C costa quanto 2 ingaggi destinati a due eventuali bidoni che non giocano mai e che incidono a bilancio per milioni.
    La Roma, durante questi anni, ha portato nel professionismo decine di giocatori di ottimo livello… peccato li abbia svenduti.
    Si potrebbe comporre una rosa da alta classifica con tutti i giocatori delle giovanili persi/svenduti per spiccioli

  20. Tranquilli, che ora Cosenza si compra la Roma e non la farà più galleggiare.
    Però gli andrebbe spiegato che chi non galleggia affoga!

  21. Quando faccio i pronostici ne azzecco 2/3 su 10 ( se non 100).
    Quindi questi che sto per fare non sono pronostici ma auspici
    Spero di vincere domenica a Bergamo
    Poi che sabato il Bologna prende a pallonate quello che resta di una banda di musica, sculata.
    Poi l’atalanta perde la finale di Coppa Italia , con la Juve che gliela deve rubare ( cosa non difficile da avverarsi)
    Così scendono incazzati neri in finale col Leverkusen e li prendono a pallonate, così Ping pong se lo prende rint e pakk.

  22. Piazza pulita di questa rosa se ne salvano 7 o 8 il resto a casa gente di gamba che corre che salta l ‘uomo che fa superiorità numerica e attaccanti che segnano….basta chiacchere o il presidente tira fuori i soldi altrimenti venda la società non si può speculare con la as roma solo con i sold out.

  23. Domenica un’altra partita che la Roma non può sbagliare. Chi accetta scommesse che finirà come tutte le altre partite che non si potevano sbagliare?

    • peggio, almeno Pallotta i primi 2 anni li ha comprati i giocatori, questi tutti prestiti e parametro zero

  24. loro giocano in casa particolare importante si allenano bébé perche non se spostato
    noi rigiochiamo in trasferta oggi scarico fomani ” allenamento” domenica giochi contro de loro
    fate voi
    dimenticavo guardate chi arbitra e traetene le conseguenze
    al di la ‘ di tutto cio ‘ DDR motivera’I giocatori comunque fuori casa non abbiamo perso contro la prima della classe in germania,detto fra noi.non e’ poco visto che la bona sorte si e dimenticata de.noi

  25. Paghiamo la rosa corta e non all’altezza. Con Mourinho o con De Rossi se non comprano giocatori sani e buoni sarà sempre così: arrivare al momento clou della stagione col fiatone.
    Forza Roma

  26. l’atalanta gioca la finale di coppa italia mercoledi’ , poi ha la finale di coppa uefa , non può rischiare di perdere giocatori per infortunio e non può sfiancarsi. NOi invece non abbiamo nulla da perdere , o vinciamo domenica o non servirà a nulla poi battere Genoa e Empoli.
    Quindi dobbiamo fare una partita MASCHIA , dobbiamo intimorirli e fargli capire che per toglierci la palla devono rischiare gli stinchi o i ginocchi. Poi si vedra chi mette la palla in rete.
    Sono fiducioso. L’unica paura è l’arbitraggio . Se al primo fallo arrivano i cartellini gialli e l’arbitro non ci fa giocare allora diventa difficile.

  27. Trovo veramente miope non capire che tipo di grande ambizione abbia questa proprietà.. Gli attacchi arrivano sempre della stessa parte.. da una trasmissione che attacca da sempre tutte le proprietà e lo fa per scelta editoriale , proprio perché sa che a Roma c’è un vasto pubblico a cui non andrà mai bene niente.. l’unica eccezione fu con Rosella, mentre il padre fu massacrato, perché in quel momento lei decise di fare di quella trasmissione ( Te la do io Tokyo) una sorte di voce ufficiale del club. Questi signori hanno immesso nelle casse della Roma oltre 500 milioni . I risultati non sono stati all’altezza perché chi doveva ottimizzare le risorse non è stato in grado di farlo. Per questo ci sono stati e ci sono in atto dei cambiamenti. Piena fiducia in questo gruppo che non cambierei con nessun’altra proprietà presente in serie a e non solo.

  28. Ma teleradiostereo…ma chi gli passa i sussidi? Ma non si fanno schifo da soli? Che tristezza di persone… I friedkin “gallleggiano”… Forse sei tu galleggi, rifiuto organico

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome