Chierico revolution: “Fonseca domani può svoltare con l’Ajax e iniziare una nuova storia con la Roma”

13
1897

NOTIZIE AS ROMA – Poteva essere l’ultima di Totti nel 1997, è stata l’ultima di Falcao nel 1985. La sfida all’Olimpico con l’Ajax non è mai stata banale per la Roma, scrive l’edizione odierna di Leggo (F. Balzani). In quella con Carlos Bianchi in panchina Francesco convinse Sensi a non cederlo alla Samp. In quella con Eriksson si consumò invece l’addio col Divino.

E’ il 14 giugno, l’ultima uscita dei giallorossi conclusa 1-1 con gol di Gerolin. Il rapporto tra Falcao e Viola è ai minimi storici. Il 1° agosto arriverà la sentenza della Lega e la conseguente rescissione per “grave e constatata inadempienza”. Domani ci si gioca una semifinale ma pure il futuro di Fonseca sempre più insidiato da Sarri.

Quella del 1985 fu anche l’ultima apparizione di Odoacre Chierico. Il gemello Rosso di Conti, il laureato in veterinaria che ha regalato cross a profusione per la testa di Pruzzo. “Era l’Ajax del dopo Cruijff. C’erano giocatori come Koeman e Rijkaard. Fu una grande emozione perché segnò la fine di un epoca con l’addio di Falcao e poi col mio e di tanti altri. Il motivo? Stava iniziando un nuovo ciclo ed Eriksson cercavo altro, io finii per fare il terzino. Ma fu una grande stupidata lasciare la Roma a 25 anni e andare a Udine, potevo diventare il capitano. Se avessimo vinto la finale di Coppa Campioni sarebbe cambiata la storia di tutti“.

Quella della Roma di Fonseca può cambiare domani: “Io l’ho detto anche prima della gara d’andata. I giallorossi possono arrivare in finale. Io ci credo“. E crede ovviamente in suo figlio Luca per il quale lasciò il suo posto da allenatore nelle giovanili e che è passato pochi mesi fa dalla Roma al Genoa e ora è in prestito alla Reggina: “Si allena con gente come Menez e Denis e quindi va benissimo per la sua formazione. Ha avuto la sfortuna di doversi operare 5 volte alla spalla. Magari un giorno tornerà alla Roma. Mi auguro che si punti di più sui ragazzi“.

Fonte: Leggo

Articolo precedenteTornano i tifosi all’Olimpico: Draghi scende in campo e salva Italia-Turchia a Roma
Articolo successivoPer Pau e Calafiori è la gara delle grandi occasioni

13 Commenti

  1. Come hanno centrato i quarti
    Conte
    Simonetta
    Pirlo
    Gattuso
    Gasperini
    Pioli
    Punto

    • Blublublu,Una pila di facioli, Le disgrazie altrui ti fanno,,,vi fanno, stare meglio,che ce frega poi se arriva il grande skipper capo clown…10 anni, manco ai sfigati di professione 😂

  2. Fu una grossa stupidata lasciare la Roma a 25 anni
    Quindi non era solo Pallotta quello che vendeva
    Hanno fatto passare Pallotta per uno sventra Roma, quando è nella logica del calcio vendere e comprare calciatori o non rinnovare contratti

    • Tanto per dire la solita baggianata…Chierico giocò da titolare nella Roma solo la la stagione 81/82, nella quale fece un ottimo girone di andata, per poi calare.
      Se ne andò per giocare, non era un fenomeno né un campione, solo un discreto giocatore che aveva davanti un certo Bruno Conti.
      Quello sì che ballotta lo avrebbe impacchettato col fiocco..

    • Le baggianate sono quelle che scrivi sempre te.
      Bruno Conti dopo il 1985 iniziava la sua parabola discendente, avevamo il sostituto naturale in casa,lui dice per sua stessa ammissione fu un grande sbaglio andar via da Roma, segno che o è stato venduto o non gli è stato rinnovato il contratto e fu uno sbaglio.
      Poi mi ricordo anche un fuoriclasse un certo Cerezo, a cui non è stato rinnovato il contratto e non si capisce perché, portò lo scudetto alla Sampdoria,ma ce lo avrebbe fatto vincere sicuro un altro pure a noi se avesse continuato a giocare con la Roma come logica imponeva.
      Però lo sventra Roma è stato solo Pallotta,cara la mia marionetta

    • Ma cosa sai tu? Al massimo puoi scrivere una biografia agiografica del Grande Skipper.
      Sai dirmi cosa ha combinato Chierico dopo la Roma? Udinese, Cesena, Ascoli, Barletta, Gubbio, sempre in discesa. E ne volevi fare l’erede di Bruno Conti? Ma per favore.
      Per quanto riguarda Cerezo, il motivo del suo allontanamento lo sanno tutti, meno te ovviamente. E pure fosse rimasto, non sarebbe certo bastato lui a vincere scudetti contro il Napoli di Maradona, il Milan di Gullit e Van Basten e la Samp di Vialli e Mancini.
      Viola non reggeva più il confronto economico contro di questi. L’ha fatto almeno per un quinquennio però. Il tuo amato Grande Skipper manco ha cominciato.

    • Invece poi è arrivato Stefano Impallomeni è stato un degno sostituto di Bruno Conti 😄

  3. Fonseca sono sicuro che conquisterà la semifinale di Europa league, ma alla fine non conterà nulla se non si alzerà la coppa a Danzica… In questo caso avrà portato a termine la sua missione, anche in ottica qualificazione champion e a quel punto le cose potrebbero cambiare. Anche i Friedkin nonostante tutto dovrebbero rinnovare il suo contratto e fare buon viso a cattivo gioco,e declinare gli impegni semmai ne avessero con altri tecnici….
    In caso di vittoria della coppa, tutto sommato Fonseca avrebbe anche meritato la conferma, anche se secondo me i suoi problemi sono esclusivamente con il calcio Italiano, e temo che in caso di prolungamento del contratto si ripresenterrebbero di nuovo con la prossima stagione….

  4. Grandissimo Odoacre, uomo e giocatore esemplare, ha ragione quella maledetta partitia con rete loro irregolare e pareggio mostruoso di Pruzzo che sali’ in cielo a colpire quella palla, ha cambiato la storia della magica..e’ ora che la fortuna giri per noi e di scrivere un altro capitolo..ed un altra storia,. Mamma mia sto già emozionato ora, sempre forza Roma!..facci sognare magica..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome