Ci risiamo: la squadra ha mollato a febbraio. Ma stavolta è finito l’alibi dell’allenatore…

85
1835

EDITORIALE – La squadra brillante, combattiva e piena di carica vista questa estate, quella che era capace di inanellare cinque vittorie consecutive tra campionato e coppa, è ormai solo un vago ricordo.

Sono passati appena cinque mesi dal gol di El Shaarawy che decideva la partita contro il Sassuolo e dalla corsa di Mou sotto la Sud, eppure quella Roma dal marchio Special sembra lontana anni luce da quella vista nelle ultime settimane.

La squadra che vediamo adesso in campo è una Roma molle, approssimativa, che sembra non avere un’identità di gioco. Ma soprattutto un’anima. La rosa giallorossa sarà anche stata sopravvalutata, e non vale il terzo monte ingaggi della Serie A, ormai su questo siamo un po’ tutti d’accordo. Ma nemmeno l’ottavo posto in classifica.

Quando le cose non vanno, la colpa è sempre da dividere tra tutti i componenti, anche se non in parti uguali. I Friedkin restano in silenzio, e non è ancora chiaro quale sia il reale progetto che hanno in mente per la Roma.

La direzione sportiva targata Pinto ha mostrato subito dei punti deboli: quasi perfetta in uscita, ma abbastanza deludente in entrata. In particolar modo sembrano essere stati spesi male gli oltre 30 milioni investiti per acquistare Vina e Shomurodov. L’uzbeko, l’acquisto più oneroso dello scorso mercato dopo Abraham, è finito addirittura per fare la riserva di Felix.

Anche Mourinho non è esente da colpe. Alzi la mano chi si aspettava con lui in panchina una Roma all’ottavo posto. La delusione più grande è stata l’incapacità del portoghese nel dare un’identità forte alla squadra e nel saper trascinare con sé giocatori che sembrano aver già tirato i remi in barca. E qui arriviamo al tasto più dolente: l’atteggiamento dei calciatori.

In tanti hanno capito di non avere futuro nella Roma del prossimo anno, e hanno smesso di dare il massimo per la maglia. Abbiamo già assistito a troppe stagioni buttate via per questo bruttissimo vizio. E non è più possibile tollerarlo. Il tifoso è stufo di vedere una squadra che tra gennaio e febbraio stacca la spina.

E’ stanco di sentire proclami dai suoi giocatori più rappresentativi, per poi arrivare a fine stagione con un deprimente vuoto in bacheca. Il romanista non ne può più di vivacchiare al sesto-settimo posto, di vedere giocatori mediocri che non sanno cosa fare col pallone arrivati in prossimità dell’area avversaria. Il tifoso romanista si aspetta che venga allestita una squadra di livello, che i soldi non vengano sperperati in acquisti inutili, ma che siano investiti su giocatori di spessore.

Ed è per tutti questi motivi che la maggior parte della tifoseria romanista si è schierata al fianco di Mou. Il gioco al massacro del solito allenatore che non va bene per questa squadra è finalmente finito, ed era ora. Basta dare alibi a giocatori modesti che a febbraio, con una stagione ancora tutta da giocare, si credono in diritto di essere già in vacanza, dimostrando poca professionalità e nessun attaccamento alla maglia.

C’è ancora un campionato da onorare, e una coppa da giocare. I calciatori della Roma, Pellegrini in primis in qualità di capitano, si assumano le proprie responsabilità e comincino a mettere di nuovo il 100% in campo, come facevano a inizio stagione. Poi in estate toccherà ai Friedkin dare una risposta forte su quello che ci era stato promesso: costruire una squadra all’altezza di Mou. Che altro significato non può avere se non l’acquisto di grandi calciatori.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedente“ON AIR!” – CORSI: “Roma squallida e allo sbando”, AGRESTI: “I Friedkin cominciano a essere stufi di Mou”, ROSSI: “Caprari in questa squadra oggi giocherebbe titolare”
Articolo successivoRoma, giocatori scontenti per i mancati rinnovi: pressing sugli agenti per cambiare squadra

85 Commenti

  1. Li vendessero tutti e si ripartisse dalla primavera con qualche onesto mestierante. Ripianeremmo i debiti e non faremmo peggio di ora.

    Tanto se dobbiamo essere ottavi.

    • Venderli? E chi se li piglia con quegli ingaggi che gli hai dato ormai.
      Ma il discorso dei giocatori poco professionali non si può comprendere senza contestualizzarlo.
      Come dice Fiorini sono anni che la Roma molla al giro di boa. E nemmeno la presenza di un mostro sacro come Mourinho ha impedito questo.
      Il vero problema è la mancanza di una società autorevole. Per autorevole intendo una società stimata e rispettata. Finché devi pregare i giocatori per farli venire qui non otterrai mai nessun risultato. E non va bene nemmeno consegnare le chiavi di Roma all’allenatore come ha fatto la tifoseria. Della serie non siamo nessuno.
      Serve una società forte in grado di spendere. E di farlo bene. E di farsi rispettare. Anche a livello politico. In una parola serve l’emiro del PSG o qualcosa di simile. Non degli onesti ma modesti imprenditori come sono i Friedkin.

    • @redazione
      “Ma nemmeno l’ottavo posto in classifica”.
      E perché no ???
      Anche l’anno scorso sono arrivati settimi, a pari punti con l’ottava.
      I numeri parlano chiaro.
      Ma quali sarebbero questi motivi che a molti tifosi fanno ancora valutare questa rosa come più competitiva di quello che è ?
      io non riesco a vederli.
      Ma questo equivoco ancora continua…

    • Tanto neanche questi americani devono fare qualcosa…..Si e’ vista in questa sezione di mercato….Invece da anna a prende 2 giocatori forti hanno preso 2 mediocri e in squadra ne avemo tanti….quindi cosa vi fanno capire?Ecco sui giornali Zaniolo qui,Zaniolo li…..Plusvalenza come il maiaxx Pallotta…..

    • Ho letto …”i giocatori che hanno tirato i remi in barca” è una della più grandi strnzzatte che si …. Ecc../ per chi è stato nello sport questa affermazione è inammissibile , il professionismo non è l’oratorio, ogni giocatore più buone prestazioni fornirà più il potere della richiesta di maggior ingaggio avrà….. indi per cui le strizzxxxate abbondano a danno della Roma…

    • Pienamente d’accordo, ma fino ad ora, anche giocando da schifo mancano 12 punti per arbitraggi scandalosi, aggiungi un po…Io con Mou e società sono tranquillo, chi non vuole rimanere… ADDIO!

  2. Ed iniziate anche voi su questo sito a non sopravvalutare giocatori modesti, esaltati solo perchè vestono la nostra maglia. Iniziamo anche noi a non accontentarci delle briciole.

    Mancini, Karsdorp, Kumbulla, Ibanez, Cristante, Vina, Shomorudov, Maitland Niles, Perez, Diawara, ecc ecc…..tutti giocatori che farebbero fatica ad essere titolari in squadre di bassa classifica.

    • invece la rosa della fiorentina è di extralusso…li vorremmo tutti quei giocatori la…però ci stanno davanti, guarda un po’…e squadre con rose ridicole, ci hanno preso a pesci in faccia…ariguarda un po’…

    • Cripitco a cambio di allenatori mou porta la Fiorentina in champions italiano ci manda in serie b la verità è questa se la squadra e molla più di questo non puoi fare stessi risultati da due anni

    • criPtico la Fiorentina ha un presidente presente che parla decide che fa il suo, ha un braccio destro che si chiama barone che agisce e parla per conto della presidenza, ha un direttore di esperienza che si chiama Prade, ha preso un buon allenatore senza pretese, la Roma chi ha in società di figura autorevole e presente che parla agisce concretamente e con autorevolezza per conto della società? Pinto, ma chi è? Uno che faceva pubbliche relazioni al benfica lo puoi mettere a gestire l’area tecnica del mercato insieme ai rinnovi ed essere portavoce della società?
      La Fiorentina oltretutto ha la difesa il centrocampo più completo e più forte del nostro (soprattutto il centrocampo), se vai a prenderne uno per uno e fare il confronto.
      La realtà è che la Roma è piena di giocatori mediocri strapagati montati che si credono di essere i padroni assoluti pretendendo rinnovi e ingaggi assurdi ogni anno nonostante le prestazioni disastrose fatte, proprio perchè manca la presenza delle figure societarie principali che ti prenda per i capelli dopo che tu hai dato uno spettacolo indecoroso di fronte ai tuoi tifosi.
      Ti sembra normale che dopo i 6 gol rimediati col manchester united la sconfitta in casa l’anno scorso contro le riserve dello spezia insieme alla squalifica di coppa italia e la sconfitta assurda col bodo 6-0 e tempo addietro i 7 gol con la fiorentina in coppa italia una società non intervenga? Oppure deve essere l’allenatore il solo a parlare in questo caso Mourinho e non mandarle a dire e a pagare rispetto ai giocatori montati.
      Alla Roma servono oltre che i giocatori validi titolari anche figure autorevoli all’interno di trigoria che sappiamo di calcio e sanno come muoversi e che magari già sono abituati a questo tipo di ambienti, se non risolvono prima questo i proprietari, possono cambiare tutti gli allenatori che vogliono ma il risultato sarà sempre lo stesso.

    • Hai ragione sono tutte pippe professioniste.ma poco professionali quelli che vanno in discoteca la sera dopo una scandalosa partita indecente.eh..ma noi non eravamo in campo quindi andiamo a ballare .Eccolo il punto il pudore manca il rispetto verso i tifosi manca .a sto soggetti manca dignità poi figuriamoci l’orgoglio che non riescono a mettere in campo.Ci vuole un Mourinho e allora teniamo Mourinho e se ne andassero tutti se non capiscono cosa vuol dire indossare questa maglia che non sarà piena di trofei ma sicuramente è piena zeppa di ONORE E GLORIA

    • La serietà di una società si vede proprio i questi momenti …l’allenatore è MOU e BASTA, Voi giocatori dovete solo correre e star zitti ….e a chi non sta bene verrà venduto in B o addirittura i C …la Roma ci rimetterà ma voi dovrete annà a lavorà sul serio e per 1 milione ar mese, no 1 milione ar giorno.

    • Alessandro, il “presidente presente” ha venduto, in due anni, i suoi giocatori più rappresentativi, Chiesa e Vlahovic alla Juventus, la loro acerrima nemica sportiva.

      Quindi se devi parlare e dire [email protected]##@t€, meglio tacere.

    • Alessà, per favore…la Viola s’è salvata pe’ puzza dalla B pe’ du’ anni e ci stavano tutti gli stessi di cui hai tessuto le lodi.
      Quest’anno avevano preso un altro della risma di Montella, quella dei senza arte né parte, cioè Gattuso. Poi questo e il suo manager (oops, lo stesso di un altro, mi pare) hanno pensato bene di poter prendere per il naso a proprio piacimento il “paisà” Commisso credendo di avere a che fare con un perfetto babbione ricco scemo, e hanno esagerato. Oliveira per esempio era destinato proprio alla Viola, assieme ad un’altra carrettata di assistiti di Mendes.
      Il buon Rocco ha invece detto “OK, it’s enough”, e li ha cacciati a pedate. A quel punto non gli restava molta scelta, hanno preso Italiano e gli è andata bene, anzi benissimo.
      Altro che Pradè e Barone, dai…

    • Criptico il valore del giocatore si vede in campo, non su transfertmarket. Se uno sconosciuto giocatore del Sassuolo e della Fiorentina ti prende a pallonate è più bravo di te, che hai un valore più alto ma non ti applichi. Mi sembra molto semplice. Puoi essere un campione, ma se non corri, sbagli stop e passaggi diventi una schiappa. I ragazzini della primavera hanno sicuramente meno valore dei titolari, ma se questi non giocano e loro si e ci risolvono la partita, allora sono più bravi. Non sopravvalutare i giocatori della Roma. Attualmente sono delle mozzarelle senza palle.

    • ci sono e ci fanno, e non da ieri. purtroppo a Trigoria non sono i campi da rifare, ma dovremmo ripartire dal magazziniere… (per dire). ma l’area tecnica non esiste. Poi la cosiddetta sacralità dello spogliatoio deve finire. Non so voi, ma se io fossi il presidente di questa squadra di calcio, dopo certe prestazioni, i giocatori dovrebbero augurarsi di non incontrarmi neanche per sbaglio. soprattutto se gli elargisco svariati milioni ((netti!) di ingaggio all’anno.
      Ci sono state tante partite dopo le quali allo spogliatoio avrei dato fuoco, e poi sarei andato a suonare la lira, che rilassa molto. FRS.

  3. E come mai i giocatori avrebbero capito di avere futuro? Forse perché il mister ha iniziato a scaricargli colpe addosso dopo la figuraccia col bodo? ma non vedete che anche le rose delle altre squadre non sono sto granché?

    • Stefano 75 ma perchè i giocatori prima di bodo che facevano si impegnavano? Con lo spezia campionato l’anno scorso cosa hanno fatto e non mi sembra che c’era Mourinho in panchina idem con il manchester united non spettacolare con la fiorentina tempo addietro quando c’era Eusebio cosa hanno fatto in coppa italia.
      La domanda è la società dov’è quando avvengono questi episodi come mai non interviene punendo i giocatori che fanno prestazioni indecorose, piuttosto che essere molli e accondiscendenti nei confronti dei giocatori assecondandoli con i rinnovi con tanto di aumenti piuttosto che mandare invece alla ghigliottina il proprio allenatore ogni stagione.
      Mourinho può pure non piacere nei suoi modi il gioco e fa pure lui degli errori, ma rispetto a chi c’era prima è uno che ti dice le cose in faccia e non si nasconde a differenza di altri che si mettevano a fare gli aziendalisti per la società e leccavano ai giocatori.
      Ripeto la società dov’è?

  4. Se al prossimo mercato non ci sarà la risposta forte dei Friedkin oltre ad essere i responsabili di questa situazione indegna consiglio (e spero) che vendano la società a fondi arabi o qatarioti e non ad altri avventurieri americani… men che meno a italiani squattrinati…. in tali casi sarebbe davvero la fine di tutto, non solo dei “sogni di gloria”…

    • A questo punto è chiaro che fare mercato di per sé non serve a nulla. Bisogna interrompere le dinamiche interne della società, rivoluzionare le figure che dirigono questa squadra. e il. presidente deve arrogarsi il diritto di tagliare tutte le teste necessarie. Tanto è chiaro che giocatori e procuratori, finché sentono che possono fare i cavoli loro, continueranno a farli, alla grande.

  5. Solo applausi Fiorini.

    “I giocatori che sembrano aver già tirato i remi in barca. E qui arriviamo al tasto più dolente: l’atteggiamento dei calciatori. In tanti hanno capito di non avere futuro nella Roma del prossimo anno, e hanno smesso di dare il massimo per la maglia.”

    Meglio i primavera. Almeno si impegnano.

  6. Condivido parola per parola , virgole comprese

    Se qualcuno pensa di meritare palcoscenici migliori , puo’ accomodarsi alla porta

    Non puo’ essere colpa del mister se si sbagliano stop e passaggi a 3 mt senza pressione

    Io sto con Mou !!!!

  7. troppo facile dare la colpa ai giocatori…se mio figlio è un maleducato, la colpa è prima di tutto di chi glielo permette, leggasi la sua famiglia. Se questi ragazzotti strapagati si permettono di tirare i remi in barca a febbraio, è perchè la società non ha le paxxe (manco questa) e uno che paghiamo 7 milioni all’anno non riesce a farsi cagare manco da gente che non ha vinto niente (non parliamo di un CR7 che lo snobba, questo viene snobbato da gente come Mancini e Pellegrini, cioè il niente assoluto). Perchè nelle altre società, anche senza grossi obiettivi stagionali, i giocatori se la giocano alla morte, e onorano la maglia? il pesce puzza dalla testa, è inutile continuare a girare la frittata scaricando la colpa su altri…qua la società fa pena e si è affidata ad uno che non riesce a farsi seguire dalla squadra, e se continua così non è che coi prossimi acquisti andrà meglio, perchè chiunque viene a Roma capisce in due settimane che può fare il caxxo che vuole…

    • Ma non diciamo baggianate. E la dirigenza forte ce l’avrebbe il Sassuolo? Lì se la giocano alla morte e onorano la maglia perchè sono calciatori affamati. Qua abbiamo delle mezze cartucce che alle prime sgridate dell’allenatore se la fanno nei pantaloncini e corrono dalla mamma a chiedere di andarsene. VIA TUTTI. Avanti Mou!

    • Se dai 3m a veretout è ovvio che non da più il fritto stessa cosa per i vari giocatori che ci sono in rosa gli unici che corrono sono i giovani e abraham giocatori di che vogliono giocare i nostri sanno benissimo che i stipendi che hanno neanche tra cent anni trovano i polli che je li danno

    • Criptico,
      però ti rispondi da solo:

      “se mio figlio è un maleducato, la colpa è prima di tutto di chi glielo permette, leggasi la sua famiglia.”
      Tu a tuo figlio puoi metterlo in punizione, non comprargli il motorino, non farlo uscire.

      A ‘sti smidollati cosa fai? Non puoi fargli neanche una multa a meno di condotta
      scorretta, che certo non è fare pena in campo purtroppo.

      “Perchè nelle altre società, anche senza grossi obiettivi stagionali, i giocatori se la giocano alla morte, e onorano la maglia?”
      Se parli delle grandi società, perchè molti sono campioni e gli altri si fanno tirare da loro,
      come succedeva a noi quando avevamo campioni come Totti o DDR.
      Se parli delle piccole, per mettersi in mostra e sperare di arrivare a una grande.

      I nostri giocatori sono strapagati e non li cerca nessuno
      (ma vi ricordate i peana per la clausola rescissoria di Pellegrini, che in pratica
      lo regalava al Manchester, al Real, al Barcellona, alla Juve…. e poi non lo vuole
      manco il Torino….).

      “qua la società fa pena e si è affidata ad uno che non riesce a farsi seguire dalla squadra”
      La società non fa pena, fa il suo, e anche in modo ammirevole:
      tira fuori i soldi, non so cosa altro vuoi da una società.
      Poi ha messo alla guida della società dei dirigenti:
      Pinto (che non è il DS) da un anno. UN ANNO. Ne parlate come se avesse fallito 12 stagioni.
      Mou da 6 mesi.
      La struttura Scouting dalla scorsa estate.
      Il nuovo AD da Gennaio.

      Non so… un po’ di tempo per lavorare glielo vogliamo dare?
      Magari a forza di sberle qualcuno di quei debosciati in campo decide di levare le tende?

  8. Mollanoa Febbraio perche sti poraccio fanno na vita da disagiati, non gli rinnovano il contrattoooo accidenti accidenti !
    Magari li buttano tutti fuori !!! Sti viziati!

    Zaniolo pure rinnovo allo stesso prezzo, non ha giocato da 2 anni !

  9. Mou ha ragione a volere giocatori più forti e decisivi, ma finora non ha mostrato di saper individuare e suggerire i soggetti giusti per una società che deve spendere con oculatezza per trovare la qualità che le serve; dall’altra parte la società ha speso non sempre con la necessaria oculatezza, e si è spesso buttata su giocatori mediocri pagando troppo.
    Poi l’allenatore apertamente si è messo a disprezzare quelli che ha e anche la motivazione di alcuni è andata a farsi benedire.
    L’atteggiamento “tutto o niente” di Mourinho per ora non sta pagando.
    Non al primo anno di mercato almeno, che per ora è stato ampiamente insufficiente.

    • Quello è il compito del DS, se nimmanco è capace a porta no Xhaka zoppo, Mou che deve fa?
      Ma secondo te so allineati come dicono loro?
      Pinto è na sciagura, manco mille lire ie metterei piu in mano, menomale che hannobloccato tutto ha rinnovato Karsdorp, mancini e compagnia cantante al 35% in piu, ma questo sta fuori!

    • Di figure autorevoli competenti chi abbiamo in società? Mourinho non è di certo un esperto di calciomercato.
      Ogni società ha un presidente presente che parla agisce, un suo braccio destro o meglio un DG che agisce sotto la presidenza e un direttore sportivo che individua i giocatori e che fa la squadra idonea per l’allenatore, tenendo conto del budget a disposizione.
      In questo caso la Roma ne ha di queste figure autorevoli, oppure c’è il solo Pinto delle pubbliche relazioni il cosiddetto tuttofare e Mourinho che fa il cattivo della situazione.

  10. ancora? ALLORA ANDIAMO APPRESSO ai radiolari? spostiamo il tiro su un’unico bersaglio,LA ROMA? giocatori e direigenti?
    che facciamo mettiamo la testa sotto la sabbia come i struzzi per non vedere i magheggi dell’AIA?

    l’acquisto di grandi calciatori SERVONO perché la rosa VA’ SEMPRE migliorata,però poi se non ti fanno bere alla fonte?

    • Tocca rivedere si il monte ingaggi, abbiamo i stessi o quasi da quando stazionavamo ogni anno nelle prime 4 posizioni, siamo convinti che il problema che sussiste è solo all interno di Trigoria?

  11. bravo Fiorini. è ora di vedere chi sono gli uomini, i mezzuomini e gli ominicchi. da qui a giugno. alcuni di quelli che hanno mollato, lo si è visto subito (a proposito, quando lo chiamano “air Jordan”, da appassionato di basket, sclero); poverini, senza rinnovo non arrivano a fine mese, c’è la crisi c’è la crisi.

  12. Un progetto triennale a me va bene ma non può essere uno scusa per sprofondare così. 70 minuti di una schifezza immane sabato. Mi ricordava le ultime partite di Rudi Garcia o quel Genoa-Roma che è stato l’ultima partita di Ranieri. Inaccettabile.

  13. ALLORA FACCIAMO COSI, per logica, visto che il capitano dovrebbe essere lo stendardo della squadra ed è uno che lo scorso anno dice CHIARAMENTE che la squadra aveva staccato e lui è il primo che quest’anno dopo che il rinnovo ha staccato la spina, lo voglio da domani in panca senza fascia da capitano.

    Per giocatori cosi che la roma è mediocre, per giocatori cosi che la roma non vincerà mai nulla.

    Recentemente dice che crede alla champions… che arriveremo in champions.

    Voglio uomini veri nella roma, capitani veri, non gente del genere.

  14. Sono d’accordo al 100% con Fiorini.
    Niente altro da aggiungere.
    Lo sbracamento annuale della Roma a gennaio/febbraio e’ una cosa assolutamente insopportabile.

  15. Poi due giorni fa il “capitano” (?) in una lunga intervista rimette in campo l’obiettivo del quarto posto. Automaticamente scivoliamo all’ottavo. Siamo al ridicolo. Sono diversi anni che dopo un pessimo mercato di gennaio la squadra crolla; già visto.

  16. Adesso società mi raccomando rinnovo a tutti a 5 milioni per almeno altri 5 anni.
    Pensate che un pellegrini qualunque guadagna quanto mezza fiorentina. Rendetevi conto in mano a chi stiamo.

  17. Servono campioni o almeno giovani promettenti.

    Farebbe ogni tanto anche piacere vedere un barlume di gioco. Perchè il più delle volte dalla trequarti avversaria si ritorna al portiere per il solito lancio lungo. Basta.

    Basta mediocrità… a tutti i livelli… anche societario nei confronti di un palazzo che non rispetta né la Roma,né i suoi tifosi.

    Basta ve prego.

    FRS 💛 ❤️ 🇮🇹

  18. La rovina sono i procuratori..
    Hanno fiutato i tagli dei loro scarsi clienti e si stanno accordando per altri lidi,suggerendo ai loro assistiti di tirare i remi in barca, per evitare infortuni e fare dispetto alla società..
    Altrimenti non si spiega 13 allenatori 3 cambi proprietà e sempre le solite cose.

  19. Non condivido praticamente nulla, 2 anni fa siamo arrivati 5 facendo 70 punti giocando l’Europa League mentre lo scorso anno bisogna tenere conto che siamo partiti perdendo a tavolino a Verona grazie alla società e a questo punto della stagione eravamo 4 con 50 punti (51 sul campo) senza un po’ di giocatori che sono in rosa quest’anno ( vi anticipo ma aveva Spinazzola) poi la società ha abbandonato l’allenatore (caso Dezko) e nelle ultime 12 partite si sono fatti solo 12 punti arrivando comunque in semifinale di Coppa con Smalling Dezko e Veretou a disposizione rispettivamente 5, 6 e 4 volte nelle ultime 18 partite causa infortuni vari. Tenendo conto che Fonseca non godeva di buona stampa visto che gli si rimproverava di non battere le grandi (ma non faceva nemmeno tante figure di …con le piccole),che si giocava senza pubblico, che la situazione Dezko doveva risolverla la società ma quale che non c’era nemmeno un Ds. Adesso questi giocatori sono diventati tutti impresentabili e pur avendo le pezze al culo vogliamo i campioni perché si gioca decentemente solo con loro. I campioni servono quando ci sono le basi per fare il salto, quest’anno si è demolito tutto e se non si giocano le coppe anzi la Champions qui arriveranno solo gli scarti che bisogna saper selezionare e noi non lo sappiamo fare. Compriamo a tanto paghiamo tanto e vendiamo a poco e forse.

  20. Verona Roma 3-2: 19 settembre
    Bodo Roma 6-1: 21 ottobre
    Venezia Roma 3-2: 7 novembre
    Bologna Roma: 1-0: 1 dicembre

    Hanno staccato la spina a febbraio?

  21. Eh no, fiorini, non sono d’accordo.
    Questa litania dei giocatori scarsi ha veramente stancato.
    Possibile mai che il tuo articolo verte principalmente sulle colpe dei giocatori e solo di straforo viene chiamato in causa il mister?
    Troppo facile sparare a zero sui giocatori (tranne zaniolo e spinazzola) ,che sicuramente hanno le loro colpe, ma che si sommano a quelle di mou.
    Il quale, essendo un top , dovrebbe fornire quel plus che non abbiamo visto.
    Troppo facile dire che la rosa è scarsa per pararsi il deretano.
    Io da un allenatore pluricampione mi aspetto molto di più
    E non vale nemmeno il discorso della sopravvalutazione della rosa da parte di mourinho. Vorrebbe dire che è stato un suo errore.
    Ed il fatto che i calciatori tirino i remi in barca non sta in piedi. Sarebbe controproducente per gli stessi, in ottica futura, a prescindere dalla maglia

    Quindi tutti colpevoli in eguale misura. Ma adesso più che mai tutti uniti per concludere la stagione onorevolmente

    • “E non vale nemmeno il discorso della sopravvalutazione della rosa da parte di mourinho. Vorrebbe dire che è stato un suo errore.”

      Infatti è stato un suo errore. E della società. E nostro.

      Pensavamo alcuni fossero giocatori di livello, sono un branco di pippe.
      Ma capita a tutti, anche Inter, Milan, Juve hanno preso giocatori che pensavano forti
      e si sono rivelati non all’altezza.
      Solo che se ne liberano. Ok, noi non possiamo mandarli al Tottenham,
      ma a forza di umiliarli magari prima o poi si stufano…

  22. Come sempre Fiorini fa delle disanime
    perfette ed è difficile non essere d’accordo con lui.Il problema più grande secondo me è che alle spalle della squadra ci vorrebbero dei dirigenti che capiscano di pallone e che facciano sentire la propria presenza.Pinto non lo vedo in questo ruolo ecco perché prima di costruire una grande squadra bisogna prima affidarsi a dei grandi dirigenti.

    • Valerio, ci vogliono degli uomini e non delle mozzarelle impaurite che ti prendono 3 gol in 7 minuti contro la Juve mentre stai vincendo. Non ci metti un dirigente in campo contro la Juve.

  23. Io penso che l’allenatore e la proprietà hanno ottenuto proprio il risultato che volevano ovvero la disfatta sportiva per poter mandare via tutti quelli strapagati e ricominciare da zero ed in parte ci sono riusciti. Altrimenti Mourinho non avrebbe mai delegittimato la sua rosa ed i panchinari, ma li avrebbe difesi e cercato di cavare il massimo. Tutto da valutare se questa strategia porterà risultati sportivi ed economici.

  24. Ma chi se li accatta. Saremmo in zona retrocessione se non ci fossero quelle cinque / sei squadre che squadre non sono e loro che fanno: il festino di Rui Patricio con COVID annesso, poi la discoteca per non farsi mancare nulla.
    È un ambiente marcio con giocatori marci.

  25. Articolo brillante: un diamante nella monnezza.
    Mou e chiunque può sbagliare ma alla gente sfugge che ogni attacco a lui è un alibi a loro.
    Bisogna prima avere una tunnel vision sul reale problema, che qui è spiegato molto bene.
    Poi dopo, ma solo dopo, potremo discutere del resto.
    Io sono abbastanza convinto che scardinato un certo asse di mediocrità, quel triangolo letale dentro e fuori dal campo mancini-cristante-pellegrini e sostituito con gente fedele, forte, e pronta a lottare, poi la musica cambia.

  26. La squadra è sempre lunga sfilacciata e le punte si vanno a nascondere negli avversari
    persino vivacissimo Felix della Primavera è sparito
    c’è quindi una questione di mentalità l’impostazione di preparazione che ormai è venuta completamente a mancare e le figuracce continueranno su questo Trend non è sostituendo tutti i giocatori che si raggiungono la formazione di una squadra se non si ha una mentalità di gioco moderno come ieri ha mostrato il Sassuolo un giovane allenatore con tanti ragazzi vogliosi di giocare di correre di smarcarsi di farsi vedere dal compagno hanno dato una lezione alla blasonata Inter di Inzaghi possibile che questo non insegni nulla consigli è diventato il miglior portiere tutti i ragazzi si muovono e si fanno vedere dal compagno per ricevere palla e già sanno dove metterla in base allo schema a mio modestissimo avviso il calcio di oggi è questo non è una lotta fra allenatore e giocatori

  27. Boh, vai a capire perché non passo la temibile censura…provo a riassumere allora, con richiesta di benevolenza: questo non è un film già visto, semplicemente perché non è mai iniziato. In passato abbiamo visto inizi promettenti oppure del tutto buoni (EDF e Garcia) per poi sbracare al secondo anno.
    Questo è l’anno peggiore dai tempi di Carlos Bianchi e dei quattro allenatori.
    Speranze? Campagna acquisti in stile pirotecnico o un Mou in grado di far crescere il potenziale dei calciatori a disposizione, come peraltro fece il Barone Liedholm, pure lui vincente ma anche capace di insegnare calcio a gente che aveva lottato per non retrocedere.

    • Il problema e’ che Liedholm, al limite, poteva insegnare anche tecnica visto che era stato un centrocampista di quelli coi controfiocchi ma proprio belli grossi, mentre Mourinho a pallone c’ha giocato per modo di dire, altro motivo per cui l’unica possibile me pare “Campagna acquisti in stile pirotecnico”, che poi era di fatto l’unica ragione plausibile per cui credevo che avessero ingaggiato Mourinho (e infatti all’epoca salivavo anticipando campagne acquisti leggendarie…).
      E invece, dopo quasi un anno, non ho capito che caxxo c’avevamo in testa allora e/o stamo a fa di preciso adesso.

  28. Lo sto dicendo da tempo, quello a cui stiamo assistendo è inconcepibile. La proprietà e lo stesso Mourinho si sono stancati e la musica è cambiata, si è iniziato con i fuori rosa e adesso con il tutti in discussione per capire chi resta e chi andrà perché non è tollerabile vedere una squadra che giornata dopo giornata involve mostruosamente. È palese che molti giocatori non stanno dando il massimo ma mirano solo ad arrivare a fine stagione per poi vedere, senza alcun rispetto per tifosi e maglia.
    Credo che un faccia a faccia duro con la squadra Pinto lo dovrà avere e suo sarà il compito di allestire una rosa con i nomi giusti e non con gente riciclata, scarti, riserve, ecc. Preferisco uno sconosciuto ma che ha numeri da vendere che l’avanzo di altre squadre.
    Allo stato attuale ci sarebbe mezza squadra da cambiare perché prendere uno bravo e 10 mediocri non ti cambia nulla. Serve gente che fa il calciatore professionista e non ominicchi che rincorrono i soldi.
    Questa squadra sta mostrando tutta il suo menefreghismo verso i tifosi.

  29. Fiorini, l’analisi si condivide ma mancano le riposte sul perche’. Se come al solito si molla a febbraio, dicci perche’, cosa lega lo stesso mollare con allenatori differenti?
    Se il progetto non e ‘ chiaro (condivido) incalziamo la societa’ a chiarirlo, se Pinto nel mercato in uscita e’stato perfetto e in entrata no, le entrate dipendono da budget e indicazioni tecniche date, quindi Pinto non ha molte responsabilita’, insomma basta fare analisi che tali rimangono affondiamo i denti nel cuore dei problemi, altrimenti a febbraio 2023 parleremo nuovamente che abbiamo mollato

  30. Ecco, mi piacerebbe vedere inserito nella ASR uno che con uno sguardo gela il giocatore che si crede arrivato e arriva sottobraccio al procuratore… La mia prima scelta sarebbe Boniek, la seconda… Fiorini!

    Ciò detto, tutti o quasi si esercitano al tiro a bersaglio fra squadra, allenatore, ds e proprietà (attuale e precedente, diamine, potremmo mai lasciar fuori Jimbo?).
    Io ho poche idee ma pessime, però detesto aggiungere il refrain dello “spero di sbagliarmi”. Preferisco tenermele per me.
    Scrivo solo che varie cose sfuggono davvero alla mia comprensione: p.es., Oliveira aveva cominciato molto bene e adesso non si distingue dai suoi nuovi compagni; viceversa Veretout sembrava giocare con una valigia in mano e un trolley nell’altra, ed invece col Verona è stato uno dei meno peggio. Ma soprattutto: Mourinho sono mesi che tratta i giocatori come io tratto lo zerbino davanti la porta, però mai che abbia mai sussurrato la parola che tutti attendiamo (“ritiro”).

    • Mah, credo che l’ultimo ritiro “punitivo” sia avvenuto nel 2018 e fu una mezza barzelletta che fece ridere tutta Italia.
      Ho francamente anche molti dubbi sulla sua utilità di questi tempi, a meno di non farlo svolgere in un monastero tibetano, privi di ogni mezzo tecnologico.
      Piuttosto mi sarei aspettato qualche seduta di allenamento in più, quello sì, fosse anche solo per farli stare seduti in sala video a rivedere in loop tutti gli errori/orrori commessi.
      Invece mi sembra che in quanto a giorni liberi si possano lamentare anche meno di quanto non facessero con Fonseca…

    • UBertino da Casale,
      allora delle mie poche e pessime idee ti svelo almeno queste due.

      I
      Che ha fatto il Mourinho Furioso per scuotere le mammolette?
      a) ha detto chiaro e tondo a Nzombi & C. che mai sarebbero stati reintegrati: messaggio trasversale agli altri per la serie, attenti ché potreste fare la stessa fine;
      b) Diawara avvisato, mezzo salvato: da effettivo è poi caduto in disgrazia, e con lui gli altri; apparentemente, il solo Kumbulla è tornato a rivedere la luce;
      c) Per raddrizzare l’ennesima partita che si stava mettendo molto male, ha buttato nella mischia due/tre Primavera che ci hanno messo voglia ed anche un po’ di tecnica. Non ha portato a casa i tre punti ma il segnale ai c.d. titolari è ancora più cupo: e voi vi fate surclassare da questi esordienti?

      II
      Sia chiaro che per me anche il Mourinho Furioso ha comunque grandi responsabilità di quanto sta accadendo.
      Cominciano a non esser pochi quelli che giocano che ha scelto lui personalmente. Eppure, non stanno risolvendo un bel niente.
      Ma sì, buttiamola come sempre in caciara e a fine stagione facciamo un repulisti. Come se automaticamente quelli che arriveranno (metà dal campionato portoghese, e metà da quello inglese?) saranno taumaturgici.
      Nella migliore delle ipotesi, significherà che gli anni di transizione saranno due e non uno. Bella prospettiva.
      Aggiungo un terzo passaggio a quel che ho scritto qualche giorno or sono. Prima sognavamo i successi; poi ci saremmo accontentati dell’impegno e del bel gioco…
      Adesso cominciamo a desiderare che passi questo primo anno in modo da “cominciare sul serio”.

      Eppure chi ha avuto finora la bontà di leggermi sa che non sono fra i pessimisti, qui sul forum…

  31. non sono contro mourinho, ma nemmeno lo vedo che il messia.
    e la sostanza dell’editoriale non mi trova in sintonia, perchè non si evidenziano le colpe enormi dell’allenatore.
    da parte mia gli rimprovero di aver scelto o avallato acquisti con poco senso (tipo shomu) oppure accettato giocatori della stessa scuderia del suo procuratore (sergio oliveira), che però non sono funzionali alla sua idea (quale??) di gioco (senza contare la qualità certamente non eccelsa di oliveira stesso).
    allo stesso tempo non giova alla società, nè agli stessi giocatori il suo lamento continuo sulla qualità della rosa (in particolare la panchina).
    di sicuro qualche pedata nel sedere a qualche giocatore ci vorrebbe. però io credo che un top allenatore debba saper anche cavare sangue dalle rape.

    e comunque è finito il tempo degli alibi per tutti. ora silenzio, testa bassa e lavorare

  32. Valerio, ci vogliono degli uomini e non delle mozzarelle impaurite che ti prendono 3 gol in 7 minuti contro la Juve mentre stai vincendo. Non ci metti un dirigente in campo contro la Juve.

  33. Sono passati appena cinque mesi dal gol di El Shaarawy che decideva la partita contro il Sassuolo e dalla corsa di Mou sotto la Sud

    Ma anche quella fu una vittoria quasi miracolosa all’ultimo secondo, ma sul campo fummo messi sotto dal Sassuolo.
    Possibile che questo anno abbiamo visto solamente una grande partita la vittoria a Bergamo,tutto il resto sono state partite brutte e anche dove sono stati presi punti la sofferenza è stata inaudita
    Possibile che lo sfascio che stiamo vedendo, sia tutta colpa di giocatori indolenti,che pensano solo alle vacanze e ai rinnovi di contratti?

    E Mourinho invece è esente da colpe ?
    E lui a livello di gioco cosa ha dato, o voi pensate che una squadra che gioca male, incapace di fare tre passaggi consecutivi, possa fare punti e vincere le partite facilmente?

    Tutto nasce dal gioco, se non c’è gioco, non ci sono neanche i risultati, io da un grande allenatore mi aspetto un gioco,mi aspetto una squadra con una identità, la scusa che lui non può fare un gioco in quanto ha giocatori troppo scarsi per me non regge più,perché ci sono squadre con giocatori più scarsi dei nostri, ma vederle giocare è uno spettacolo un incanto.

  34. Dobbiamo finirla con questa storia della proprietà presente e vigile che serve x vincere! Manchester Utd e Liverpool ad esempio hanno vinto il mondo con 2 proprietà americane che sono più mute e assenti di Friedkin e Pallotta! Ma mettono i soldi come stanno facendo questi texani almeno in parte(vediamo poi x bene a giugno cosa fanno).Una proprietà questo deve fare! X tutto il resto esiste la dirigenza(Ds.Dt.amministratore delegato o chi x lui). E qui si arriva x me alle note dolenti della Roma. La dirigenza chi?? C è solo Pinto! Un ragazzo messo a fare un lavoro non suo che si deve occupare di tutto! Totti. De Rossi. Boniek. Capello. Sabatini. Sartori. Ecc ecc.. Nomi forti x creare un team che faccia veramente da collante e prenda in mano questa società e squadra allo sbando! Xche Mourinho da solo non lo può fare! Tra poco se continua così sarà crocefisso pure lui.

  35. Manca un direttore sportivo è un dirigente di spessore! Pinto lo metti a pirtare i comunicati stampa ai giornali! Per me ci voleva un Sabatini, un Massara o un Prade!Poi rimettere in società’ gente che ga carisma da vero romanista e gente che capisce di calcio, oer esempio: Totti, De Rossi, Boniek!

  36. Io credo che bisognerebbe partire dal discorso come il calcio sia diventato malato. Il fatto che i giocatori di calcio guadagnino certe cifre è già di per se allucinante, ma ancora di più il fatto che nella realtà la maggior parte di loro rientrano nella norma, non spostano nessun equilibrio. Per me se giochi nella massima serie di qualsiasi campionato e sei pagato milioni di euro a stagione o anche centinaia di migliaia di euro devi essere un fuoriclasse. Ormai girano troppi soldi, troppa importanza ai procuratori, nessuna bandiera, poca qualità tecnica. Un calcio che nonostante seguo ancora non mi appassiona più…

  37. Se è vero che l’agente di Zaniolo è in costante contatto con la rubentus, speriamo di ricavare un buon gruzzoletto, ovviamente non solo con zaniolo ma anche con tutti quelli che non danno il 100% per la maglia a motivo del mancato rinnovo. Che andassero a pascolare altrove, tanto due tre giovani li abbiamo e al resto ci dovranno pensare i Fridkin a fare i a squadra degna per i tifosi e per Mourinho

  38. Applauso ad un editoriale che con coraggio ed onestà intellettuale prende in esame tutti i colpevoli di questa pessima stagione: giocatori, allenatore, Pinto ed.. anche i Friedkin.
    Non mi ero sbagliato allora a seguire questo sito..
    Però concordo che le colpe maggiori sono di quelli che vanno in campo.. basta il toto allenatore.

  39. Vendeteli tutti quelli senza palle che se la fanno sotto appena li pressano un poco. Indecenti. Ci son voluti tre ragazzini per prendersi la Roma sulle spalle e pareggiare. Vergogna. Ci sarebbe da andare a Trigoria e far sentir loro il fiato sul collo. Gli scontenti sono i tifosi non questi smidollati che passeggiano in campo.

  40. …cioè fateme capi…mo ce so Romanisti che invidiano la Fiorentina?…la viola quella de Firenze, er magazzino ricambi della Juventus?… Comisso Barone Prade e Italiano?…
    …annamo bene!…
    Daje Roma daje, speriamo che qualche tifoseria da bancarella cominci a segui artri sport..
    ….a fiorentina!!! 4 volte sopra noi in classifica nell urtimi 40 anni…

  41. Non si può proiettare le stagioni passate con l’odierna. Nella passate stagioni la Roma si era sbragata a febbraio, oggi non è così: dopo un inizio promettente già da ottobre si è alternato prestazioni mediocri a prestazioni appena sufficienti, intervallate da figure vergognose e sorprendenti vittorie. Non si è mai dato seguito alle (poche) buone prestazioni. Questo è un dato di fatto. Siamo all’anno “zero”, e non valiamo il blasone che la Roma si porta addosso. Ma questo è inevitabile. C’è speranza per il futuro. In quanti anni di mediocrità hanno annaspato Milan ed anche Inter, nonostante il loro blasone? Siamo all’anno zero: il settore scouting è nuovo e gli serve tempo per lavorare con efficienza, la dirigenza deve trovare ancora alcune figure tecniche che possano colmare le lacune evidenti, l’allenatore è proiettato in un contesto che non gli appartiene e la rosa a disposizione è mancante di grandi campioni che trascinino tutti verso l’alto. Ma abbiamo una struttura giovanile che sforna grandi talenti, alcuni buoni addirittura per la prima squadra, altri invece buoni prospetti per altre squadre che ti portano liquidità. Mourinho non l’avrei mai pensato in questo contesto, tanto che quando ci fu l’annuncio del suo ingaggio credetti in una svolta negli investimenti tale da poter fare una squadra di campioni già da questo anno. Così non era. Ma questo non toglie che anche lui possa calarsi in questa realtà, supportato da uno staff tecnico in grado di fornirgli giocatori giovani di alto profilo. Se questa è la realtà, l’anno zero, di bocconi amari ne dovremo ingoiare parecchi. È inevitabile. Ma la speranza è che dopo l’anno zero inizia l’anno “uno”. Secondo me l’incognita più urgente è riuscire a capire se Mourinho possa essere o meno adatto a questo progetto. Ma intanto ha un contratto a cifre altissime e triennale. Quindi almeno il prossimo anno bisogna insistere con lui, sperando che con dei giocatori più dotati al livello tecnico e di intelligenza tattica individuale possa essere il condottiero che ha sempre dimostrato di essere. Ragazzi, Forza Roma sempre.

  42. Dentro un fallimento ci sono tutti: tutti hanno le loro responsabilità!

    La Società che per non aumentare il monte ingaggi (nelle sessioni di calciomercato) non ha comprato i o il giocatore richiesto dal mister rischiando di perdere i treni per piazzamenti che portano introiti!!

    Il D.s o meglio G.M Pinto che spende tanti soldi per giocatori che non servono o strapaga giocatori che altre squadre pagherebbero la metà, vedi Vina 13 mln che altri lo avrebbere preso alla metà!! Vedi Shomurodov a 18 (anche se a rate) ma che ne vale la metà!!
    Soldi buttati che impediscono la crescita impedendo altri acquisti..

    Del mister che non ha dato un gioco preciso alla squadra! Quante volte abbiamo visto ripartenze buttate perchè il giocatore voleva la palla a sx e invece quella gle la mette a dx? Questi sono schemi da provare e riprovare!!! A volte sostituzioni incomprensibili e a volte tardive!! Se uno sta a fa schifo, lo togli anche al 30′ del primo tempo..un chiaro segnale che non si può permettere di pascolare in campo..e che quando ha la palla nei piedi si deve ricordare che gioca in seria A!!

    Dei giocatori che non fanno quello che il mister gli chiede: lo stesso concetto di prima della ripartenza si può addebitare ai calciatori oltre che al mister.. Se uno sbaglia un passaggio ci può stare, ma quando cominci a vedere che sempre è così, movimenti sbagliati, passaggi sbagliati, si arriva secondi, senza tigna, senza furore..allora anche i giocatori hanno le loro colpe. Se poi ci aggiungi che al rinnovo pretendono pure l’aumento qui si raggiunge il culmine.

    Dei tifosi che osanniamo un calciatore per 2 partite fatte bene e lo distruggiamo dopo le 2 successive che gioca così così. Come può Felix essere diventato na pippa se con il Genoa sembrava il nostro nuovo bomber. Dovemo sta calmi!!!
    La verità noi non la vediamo ogni giorno, non sappiamo se si comportano da atleti o galleggiano in quella zona di “il mio l’ho dato adesso campo di rendita”; non sappiamo se il mister gli dice che devono fare o se c’è anarchia. Noi non sappiamo quasi nulla di loro.
    Noi vediamo solo la partita e su quella giudichiamo. Criticare è un diritto sacrosanto, distruggere e denigrare no.

    Tutti uniti per un unica causa; rendere grande la nostra amata Roma

  43. no per me non e’ cosi, dal 1 discorso di Mou al Campidoglio si e’ capito che bisogna dare tempo tempo per costruire una squadra degna della Capitale che resti forte per 10 anni o piu’ lo ha spiegato molto chiaro lui non e’ la Roma lui e’ solo un allenatore della Roma poi con il passare dei mesi si e’ Innamorato dei tifosi della citta’ chiaro che ci saranno acquisti degni per questa squadra ma tre o 4 non di piu’. Adesso il calcio si e’ ridimensionato guardate le altre squadre che sono blasonate le prime 4 per intenderci che per difficolta’ economiche devono vendere i giocatori buoni per comprare altri buoni non ci sono soldi…..La fiorentina e’ partita da non avendo debiti 3 anni con Comisso fa la politica se vuoi andare vai ma mi dai tanti soldini poi compro giocatori di nome ma ha un signor allenatore giovane bravo che dire per la Roma cambiano le situazioni i Fredkin sono 1 anno e tre mesi che sono in Italia Mou 7 mesi 1 anno e 1 mese Tiago tutto nuovo diamo il beneficio dell’inventario e aspettiamo le cose cambieranno spero pure gli arbitri….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome