Colpo di scena: Mancini falso positivo al Covid, ci sarà contro il Milan

49
8122

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Colpo di scena in casa Roma: Gianluca Mancini non ha contratto il Covid 19. Il difensore giallorosso era un falso positivo, ed è risultato negativo al Coronavirus dopo due tamponi effettuati oggi.

Mancini dunque sarà a disposizione di Fonseca per la partita di lunedì sera sul campo del Milan. E’ lo stesso calciatore a farlo sapere con un post su Instagram nel quale annuncia: “Destinazione San Siro”.

Sciolti dunque tutti i dubbi sul possibile schieramento che l’allenatore sceglierà per affrontare i rossoneri. E’ molto probabile infatti che Fonseca opti per una difesa a tre con Mancini insieme a Ibanez e Kumbulla.

Redazione Giallorossi.net

49 Commenti

    • Allora così tutti i dati sui tamponi nazionali eseguiti vanno a farsi fo..ere, compreso il furbissimo rapporto tamponi/positivi.

    • @verita ma infatti gli unici dati da prendere seriamente perché “assoluti” sono i ricoveri in terapia intensiva e i decessi. E purtroppo stanno esplodendo anche loro

  1. Felicissimo per mancini, ma facendo un discorso più generale, quanti falsi positivi ci saranno in giro per l’Italia che sono in quarantena ad aspettare la verità? Che stanno a casa a causa di un errore?

    I calciatori hanno un trattamento di qualità, cioè i tamponi vengono fatti e rifatti, per i “normali” essere umani già solo farne uno è un avventura ( aspettando poi il tampone ), pensate tante due..

    • E te credo usano i tamponi cinesi. I medici avevano avvisato che non erano affidabili, così aumentano i “contagi” e spaventano il popolino

    • Purtroppo però ci sono tantissimi positivi asintomatici che rimangono “sconosciuti” tanto che molti lo scoprono per caso quando vanno in ospedale per altri problemi. Quindi temo che il saldo tra falsi positivi e positivi sconosciuti penda, purtroppo, verso questi ultimi. In altre parole i positivi sono molti più rispetto ai numeri ufficiali.

  2. Dopo la vittoria straripante della Roma Primavera sulla Scazzie Altra bella notizia che ci voleva
    Son contento per Mancini💛💖

  3. Volevo anche : Samlling falso infortunato e poi col cavolo che tiravano in porta !

  4. Ottima notizia. In tutto tre tamponi, forse anche quattro. Roba che la gente comune se la scorda. Gente che magari ha sintomi, come qualcuno che conosco, e non riesce a farlo. Tanti altri che sono risultati positivi e invece non hanno sintomi.
    Intanto il mondo sembra in ginocchio, tranne la Cina, dove si contano poche decine di nuovi positivi. Un miliardo e mezzo di persone, tutte incredibilmente edotte sul corretto utilizzo dei DPI, le norme igieniche, il distanziamento e quant’altro. Mi sembra più probabile che lì il virus sia circolato invece, avrà fatto qualche milione di morti, ma tanto chi se n’è accorto, tranne ovviamente i parenti più stretti?
    E cosa avrà mai scelto l’umanissimo governo cinese tra l’eventualità di far crollare il sistema e qualche milione di morti, nella stragrande maggioranza anziani e non più produttivi?
    Noi probabilmente riusciremo a fare entrambe le cose…

    • Quanto qualunquismo… il nipote di un mio collega ha sposato una cinese e vive la, lavorando per una ditta italiana che ha interesi in Cina, mi diceva che li in molte città esiste ancora un “mezzo lockdown”, cioè si esce solo per lavoro e BASTA e questo da marzo. Per questo hanno pochi casi… poi ovviamente l’informazione è molto opaca, ma ti dico che questo nipote esce di casa SOLO per andare a lavorare, la moglie MAI e i figli hanno dei turni a scuola con molta didattica a distanza, e vive in una città che è a più di 400Km da Wuhan… E lui il lockdown a gennaio lo ha subito subito pur essendo distanti.
      La differenza è chiara, li chiudono e BASTA e non ci sono le associazioni delle discoteche come in Italia che chiedevano di aprire, che dichiaravano di avre 33miliardi di euro persi nel settore… anche se lo scrso anno dichiaravano al fisco in tutto 40 milioni di Euro… Qui devono dare una botta al cerchio (la salute) e uno alla botte (economia) li agiscono e tengono aperte fabbriche e uffici con controlli severissimi, mentre tutta l’industria del intrattenimento, turismo e ristorazione è tenuta praticamente ferma.

    • Scusa ma non sono d’accordo con la prima parte del tuo discorso. I tamponi dei calciatori li pagano le societa o loro stessi. Ti assicuro che i comuni cittadini se li pagassero di tasca propria , li potrebbero fare ogni giorno. Il discorso è che tutti non vogliono cacciare una lira e buttare tutto addosso al SSN che naturalmente non può reggere la massa di gente che vuole farsi controllare.
      In ogni caso
      FORZA ROMA SEMPRE

    • Forse hai ragione erik, ma non è qualunquismo allo stesso modo sparare sui perfidi discotecari e qualunque altra categoria ritenuta non “eesenziale”? Queste attività non sostengono famiglie, non pagano tasse come i fortunati lavoratori dei settori “strategici”? E te lo dice uno che presta la sua attività proprio per uno di quei settori. Io sarò tra gli ultimi a crollare. Quindi il mio non è un discorso egoistico.
      E non posso fare a meno di notare che durante l’estate la situazione non ha mai destato allarme. Il tempo medio di manifestazione della malattia è dai 5 ai 10 giorni: quindi in tre mesi di orge estive il problema si sarebbe dovuto manifestare già a luglio/agosto.
      Eppure fino a ferragosto la situazione è rimasta stabile e sotto controllo, con poco più di 600 casi. L’impennata si è avuta col rientro a pieno ritmo nelle attività lavorative e con la riapertura della scuole. I dati sono chiari.
      Per tornare alla Cina, mi sembra perlomeno strano che siano riusciti a raggiungere livello quasi pari a zero in megalopoli da oltre dieci milioni di abitanti. Nella metropolitana di Pechino, che serve normalmente oltre 10 mln di passeggeri al giorno, riescono tutti a mantenere il metro di distanza, nessuno starnutisce, nessuno tocca qualcosa di infetto. Non so, mi sembra poco credibile.

    • @Erick971
      Nel tuo discorso, forse ti è sfuggito un picco dettaglio: in Cina vige il regime comunista della produzione, per cui non c’è iniziativa privata, partite Iva, lavoratori autonomi e così via.
      Facile chiudere e BASTA come scrivi tu.
      In Italia decidi di chiudere la mia attività con un DPCM (in spregio alla Costituzione)? Va bene, ma nello stesso DPCM mi devi scrivere come mi risarcirai.
      Invece è stata fatta una scelta: dipendenti pubblici in smart holidaing pagati al 100%, dipendenti privati coperti (fino a quando?) dalla morfina della CIG, imprenditori e autonomi buttati a mare (non votano a sx).
      A gennaio con i primi licenziamenti finalmente capirete che ” non è andato tutto bene” e che “qualcuno è rimasto indietro”.

    • Stiamo cercando di svuotare il mare col secchiello. Questo barcamenarsi disperato nel tentativo di salvare capra e cavoli è destinato a fallire miseramente, ormai dovrebbe essere chiaro.
      Il crollo del sistema avverrà prima che si trovino rimedi farmacologi affidabili ed efficaci. Per come la vedo io occorre tentare qualche strada attiva e non di semplice attesa dell’ineluttabile.

      1) Lockdown totale subito, ma per non più di un mese.
      2) Nel frattempo, condurre un esperimento pilota in una delle regioni ancora ad impatto relativamente basso come Basilicata o Molise. Lì applicare il lockdown solo alle categorie manifestamente a rischio, come ultrasettantenni e/o affetti da patologie identificate quali chiari fattori di rischio. Tutti questi dovranno limitare al minimo indispensabile i contatti e con tutte le precauzioni. Affidare ai servizi sociali il supporto per coloro che vivono soli e/o in condizioni disagiate.
      Lasciare che tutti gli altri svolgano le loro attività normalmente e monitorare costantemente il numero dei nuovi contagi e soprattutto l’aumento delle ospedalizzazioni. Capire se il modello può funzionare ed essere progressivamente allargato alle altre regioni.

      Forse funziona, forse no. Ma è urgente la ricerca di modelli attivi e non solamente passivi.
      Certo, in questi casi sarebbe d’obbligo una catena di comando snella e veloce, non quella di un paese democratico quindi, che deve continuamente mediare tra mille posizioni e interessi tra loro divergenti.
      Non per niente i nostri illustri antenati della Repubblica avevano previsto l’istituto della dittatura per fronteggiare gravi emergenze.

  5. Alla facciaccia di quegli Abbocconi che avevano scritto che Mancini non si era comportato da professionista…evvero JulianB(ambolo) ? 🦾

    • Tu sei malato e pure falso e bugiardo.
      È molto probabile che la tua senilità, nonchè lo scarso intelletto, ti porti ad accollarmi cose mai dette.
      Anzi, visto che stai sempre su sto forum a rompere i cosiddetti, trovami il post in cui dico roba del genere.
      Sai, mi disturba un po’ farmi prendere in giro dal primo webete che capita.

    • Purtroppo è il funzionamento intrinseco dei tamponi… non sono precisi al 100% e ovviamnte l’imprecisione è spostata, per sicurezza, verso il falso positivo e non sul “non diagnosticato”.
      D’altronde il tampone serve per questo, per essere veloce, per la diagnosi definitiva ci sono altri sistemi più lenti e costosi ma sicuri…

    • erik971, ogni tanto si incontra ancora qualcuno che esprime un pensiero razionale e non ideologico

  6. Per assurdo, quella del “falso positivo”, si può interpretare anche come pretattica da usare a piacimento prima di ogni match .

    Ad ogni modo, il rientro di Mancini ci allieta e non poco .

  7. Metto al corrente chi non lo sapesse che il falso positivo è dovuto al tampone rapido o antigenico,che necessita sempre di conferma con tampone molecolare…
    Nel caso di Mancini,è risultato positivo al tampone rapido e negativo ai 2 successivi tamponi molecolari.
    Pertanto NON affetto da Coronavirus.

    • Proprio oggi in ospedale mi hanno detto esattamente il contrario: nel caso del tampone rapido il positivo è certo, il negativo potrebbe essere un falso. In un laboratorio privato due settimane fa il contrario. Insomma, siamo pieni di certezze.

  8. Se Mancini può essere della partita Fonseca potrebbe schierare la difesa a tre semi titolare, già testata. La cosa si farebbe interessante come prospettiva. Pronti a sfruttare gli spazi con Miki, Pedro e Dzeko. Forza Roma!

  9. Oggi solo ottime notizie (calcisticamente parlando intendo, il resto purtroppo è un pianto).
    Ranieri
    Roma Primavera
    Mancini

    Manca solo una sconfitta interna della Pecoroformellese, e già potrei decapitare la bottiglia di Prosecco che ho in frigo.

    Speriamo la serie di buone nuove prosegua anche domani e dopodomani…

  10. Qualcuno su questo forum, forse dovrebbe dare delle scuse per quello che ha detto giovedì dopo la positività. Ma probabilmente non lo Farà ,perché questa Sarà un ultriore conferma che ci sono delle quaglie infiltrate

    • Sono i “quaglia-positivi”, risultati positivi, cioè, al test per capire se sono affetti dal morbo di Formello, noto anche come “peste lotitense”… Terribile, anzi rettifico: teribbile!…

  11. …oppure che siano semplicemente tifosi della Roma che aprono bocca a vanvera, pensi forse che non ce ne siano anche tra noi!?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome