Con Ndicka e Smalling cambia la difesa: Mancini si sposta a destra

41
1138

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – La difesa giallorossa vive un momento di “pienone” dopo il periodo di magra di qualche settimana fa. Il recupero di Smalling e il rientro di Ndicka, unito all’acquisto di Dean Huijsen, spinge De Rossi a ripensare alla retroguardia titolare. 

Quando l’inglese tornerà a pieno regime, il tecnico ha intenzione di riaffidargli le chiavi della difensa romanista. Al suo fianco Evan Ndicka, fresco vincitore della coppa d’Africa e miglior centrale della competizione: l’ivoriano è uno dei pochi acquisti della Roma il cui valore sul mercato si sta impennando.

Le riserve a quel punto sarebbero addirittura tre: Llorente, Huijsen e Gianluca Mancini. Ma tenere fuori l’azzurro sarebbe impensabile. Ecco perchè De Rossi sta pensando a un cambio, passando dalla difesa a quattro a una a “tre e mezzo”, con l’ex Atalanta schierato a destra al posto di Karsdorp, con Angelino a sinistra.

Una soluzione più conservativa che potrebbe essere attuata per difendere un risultato o quando la partita presenterà difficoltà o insidie tali da richiedere questo cambio. Intanto domani sera contro il Feyenoord Mancini giocherà ancora centrale, al suo fianco uno tra Llorente e Ndicka, tornato ieri ad allenarsi in gruppo. Per Smalling invece il rodaggio non è ancora finito. 

Fonte: Il Messaggero

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteRoma al futuro: si decide sui riscatti
Articolo successivoAS Roma, ufficiale l’interruzione del rapporto lavorativo con Pietrafesa: al suo posto Castaldi ad interim (COMUNICATO)

41 Commenti

  1. Allo stato attuale delle cose io direi Mancini prima maglia poi il resto. Non foss’ altro che per abnegazione ed affidabilità. Forza Roma.

    • meh…. hai i cambi giusti per fare rotazione. puoi fare riposare mancini mettendo Llorente primo titolare e facendo ruotare ndika e smalling primo e secondo tempo. Ma secondo me potrebbe essere una buona alternativa mancini cc con bove e cristante ai lati o paredes bove o aouar e cristante completando in centrocampo. mi ricordo che mancini é un’ottima stopper a centrocampo. ha giocato tipo 2 partite cosí xò capisci no?

    • Mancini, Smalling, Ndicka e con Llorente che può spostarsi a sinistra hai la difesa a 4 completa, acquisti anche in centimetri, le soluzioni ci sono.
      Forza DDR Forza Roma

  2. Smalling non è più titolare
    il posto non glie l’ha tolto Mancini bensì Ndicka
    L’inglese va venduto possibilmente in Arabia altrimenti farà il terzo centrale

    • Devi essere un intenditore. Smalling ? Avete la memoria corta. L’unica possibilità per pensare di competere nella coppa è che Smalling stia bene. Gli altri sono bravi, l’inglese è un top player.

    • @Fabio Massimo. Se sta bene. Se Chris è in forma, da lì non si passa e in area tutte le palle alte sono sue. Il problema è, lo rivedremo mai più in quello stato di forma?

  3. Spero che Smalling venga impiegato con un unica finalità: mostrare che ancora può giocare al calcio e darlo via a giugno. Non abbiamo bisogno di calciatori che hanno dimostrato di non pensare minimamente alle esigenze della squadra. Ha fatto il suo porco comodo e ora se ne deve andare. Poi diciamolo, è bravo in difesa ma c’ha i piedi fucilati ed è mezzo rotto.

    • allora… o e’ MEZZO rotto o fa i comodi suoi, pero’ deciditi.
      anzi… prova ad avere una bella tendinite che non ti passa e poi ne riparliamo di attaccamento alla maglia

    • adesso è diventato una p…a,per 3 anni ci ha retto la difesa,adesso è diventato Juan Jesus,ma per carità,come al solito non avete mezze misure

  4. Mancini adattato terzino destro sarà sempre e comunque più forte, adatto al ruolo e produttivo degli altri tre messi insieme.
    Una volta procurato un laterale destro di ruolo tornerà in mezzo alla difesa insieme a N’Dicka e avremo una coppia centrale di primissima categoria.

  5. io è parecchio che propongo questa formazione
    mancini smalling ndicka angelino
    bove cristante paredes pellegrini
    dybala lukaku

    ci risolve l’assenza di un terzino destro, Mancini è un marcatore.

    Dybala non deve rientrare a coprire
    Bove può interscambiarsi con Dybala, se va a destra lui si inserisce, se punta al centro lui porta via l’uomo a destra

    la fascia resta comunque sempre coperta

    • Bove e Pellegrini ali? Torniamo al tempo di Brighi e Perrotta con Ranieri?
      No, dai, come ti è venuta in mente?
      E Mancini secondo il mio modestissimo avviso non è per nulla adatto a fare il terzino.

    • Mancini è un marcatore, ma sa anche giocare sull’anticipo, oltre che ha buone capacità di palleggio (meglio dei tre che abbiamo attualmente su quella fascia)
      in fase offensiva libera Angelino, che oggi rimane bloccato dietro perché DDR vuole karsdorp avanti (perché è una iattura a difendere e perché deve portare via l’uomo a Dybala)

      Bove sulla destra può fare l’ala, sebbene atipica. Lo ha già fatto e comunque dovrebbe scambiarsi con Dybala.

      Pellegrini, o Elsharawi, starebbero più dentro al campo lasciando la fascia a Angelino.

      Poi ovviamente dipende dalle situazioni tattiche. Ma non mi sembra un’eresia.

    • Mancini sa certamente giocare sull’anticipo, anzi prevalentemente su quello perché se si fa puntare dall’avversario va in difficoltà.
      Ma è una cosa che puoi fare molto più frequentemente da stopper che non da terzino perché in quel ruolo è difficile stare sempre incollato al tuo avversario e se lo fai rischi di farti risucchiare lasciando troppo spazio alle tue spalle.
      Cambia proprio il modo di marcare da terzino a stopper e anche la postura del corpo.
      Un Dimarco contro Mancini è un mismatch secondo me addirittura peggiore di quello Dimarco – Karsdorp.
      Ovvio che resta un’opinione personale, ma se finora mai nessuno ha pensato di schierarlo terzino un motivo ci sarà. Mentre è stato in grado di fare il mediano anche con profitto.
      Bove e Pellegrini ali di un 442 per me non sono mai un’opzione.
      Pellegrini può al limite essere esterno di attacco in 4231, ruolo che peraltro ha coperto discretamente anche in nazionale con Mancini CT.

  6. Visto che de centrali affidabili mo’ ce ne stanno più de tre, per il futuro DDR potrebbe “inventare” un posto a centrocampo pe’ l’olandesino. Li piedi boni ce l’ha, forse sarebbe più adatto a crea’ gioco piuttosto che a pensa’ a difendere dove, a mio modesto parere, non sembra particolarmente vocato. Magara scopri de ave’ n’gran ber carciatore che te costruisce gioco e segna n’discreto numero de goal. A maggio poi, se ha reso, 8decidi de fa’ ‘na giusta offerta sia ar ragazzo che alla Rubentus.

  7. quando si faceva la difesa a 3, toccava arretrare Cristante, ora che si fa la difesa a 4, c’è ne so troppi… i controsensi della vita

    • Sono ovviamente cambiate tantissime cose nel frattempo.
      Ora hai un Hijsen in più e uno Smalling recuperato, N’Dicka è tornato dalla Coppa…
      Poi adesso dietro stiamo a quattro quindi servono meno centrali.

  8. Non penso proprio che il mister scombussolerà l’intera difesa, il primo titolare è Mancini stop, sicuramente dovrà gicoare anche uno tra Ndicka o Llorente, quindi sarà molto più probabile che sposterà Mancini terzino destro che è meglio di quei tre che teniamo su quella fascia e Llorente- Ndicka coppia di difesa, il vero Smalling lo vedremo tra 1 mese se ci va bene.

  9. C’ha proprio a’ foto de Spallo sur comodino. Co Mancini spostato a destra, replica a’ mossa der Capoccione, che spostò Ruediger in quaa posizione

    • Che abbia la foto del pelatone sul comodino pare anche giusto, è stato l’allenatore con cui è cresciuto e quello con cui ha giocato più partite, ha visto nascere “da dentro” il 4231 spallettiano e, infine, in quelle stagioni lì abbiamo visto la Roma più bella degli ultimi vent’anni. Come bellezza ed efficacia solo la prima Roma di Garcia ci è andata vicino (fin quando non si sono rotti Strootman e Castan e pure qualcun altro, se non ricordo male)

  10. Gira e rigira ritorneremo al 352
    abbiamo delle ciofeche come terini ed esterni a sinistra

  11. Mmmh…la difesa a 3 e 1/2 di Spalletti poteva contare su Antonio Rudiger che era uno di passo svelto.
    Mancini sulla fascia potrebbe soffrire tremendamente la mancanza di scatto e il modo di marcare del terzino è molto diverso da quello dello stopper.
    E’ non è mai una buona cosa spostare dal suo ruolo uno dei punti fermi della squadra e Mancini lo è.
    Per quella soluzione tampone, in frangenti di partita, vedo al limite meglio Llorente che comunque il terzino lo ha fatto al contrario di Mancini.

  12. di sicuro, se vogliamo raggiungere gli obiettivi, bisognerà trovare un terzino destro, seppur adattato. Mancini, Huijsen o Spinazzola, dovranno essere le soluzioni in partite di alto livello. Non si può mettere Karsdorp contro Leao o simili..

  13. Inutile puntare su Smalling, in scadenza nel 2025, vecchio, costoso e soggetto ad infortuni (fa un campionato buono e due fermo). La coppia centrale sarà sicuramente Mancini (27 anni)-Ndicka (24 anni) con Llorente prima riserva e un altro difensore giovane. Tocca investire pesantemente sui terzini, Celik e Karsdorp non ne fanno uno buono quindi ci vuole un terzino destro titolare e una riserva. Poi a sinistra, con Spina che va via, ci vuole un terzino sinistro titolare e al limite puoi riscattare Angelino a 5 mil come riserva.
    A centrocampo Sanches non verrà riscattato e quindi servirà un altro centrocampista giovane e forte. Dybala e Baldanzi titolari, sulle riserve punterei ancora su Zalewski dato che è giovane e prenderei un giovane al posto di Elsha solo perché ha un ingaggio pesante. In attacco terrei Abraham (se farà un fine campionato senza infortuni) e riscatterei Azmoun e prenderei un giovane come riserva.
    La prossima estate ti liberi di ingaggi pesanti come quelli di Rui, Spina, Sanches e Lukaku. Riuscendo a vendere Smalling (in Arabia), Kumbulla, Karsdorp, Celik ed Elsha non avresti ancora i soldi per riscattare Llorente, Azmoun, Angelino e comprare due terzini titolari con una riserva, un centrocampista titolare, una seconda punta di riserva ed un attaccante giovane. Servirebbero sui 100 milioni e quindi la qualificazione alla champions è di vitale importanza.

  14. Che articolonone ragazzi…. Se Smalling torna ad essere il centrale che conosciamo va al centro con Ndicka centrale destra e Mancini centrale a sinistra dove ha sempre giocato al massimo si sposta 2/3 metri a destra.SEMPRE FORZA ROMA.

    • Ah, meno male, ecco, se proprio vogliamo un pelo di più in marcatura da quella parte allora meglio il turco che di ruolo fa quello pur senza essere affatto un iradiddio.
      Oggi vedo una strana frenesia di mettere gente fuori ruolo, Mancini terzino, Huijsen mediano, Bove e Pellegrini ali. Ma che è successo?

    • il fatto è che per fare una specie di 433 con Dybala ti trovi la fascia destra esposta al fatto che lui non torna. (non deve tornare, primo perché poi non è lucido sottoporta e poi perché viene a rischiare in una zona del campo dove non devi rischiare: ricordo diverse azioni pericolose, alcune ci hanno segnato, nate da palle perse sulla nostra tre quarti da Dybala)

      però,
      se lo lasci solo lo raddoppiano e perdi molto del suo potenziale.

      ha bisogno della mezzala vicina e dell’ esterno che gli porta via l’uomo sulla fascia.

      il modulo ideale è il 352, con un laterale degno di tale nome.
      non lo abbiamo.
      quindi, perché non il 442?

      altra cosa: per portare via l’uomo a Dybala Ddr ha messo karsdorp, che deve stare alto, perché basso fa casini.
      ma questo comporta perdere spinta offensiva a sinistra perché in queste partite abbiamo visto Angelino bloccato basso, proprio per coprire le avanzate di karsdorp.

      ma Angelino in avanti è buono. e è un peccato che resti dietro.

      quindi, Smalling ci vorrà tempo prima che torni.
      al momento terzino si può mettere Celik, ma con compiti di marcatura (e occhio alle uscite dal basso perché non ha piede educato)

      il problema è chi gioca a destra nella linea a 4

      per me bove è l’ideale, fra quelli che abbiamo.
      certo sarebbe meglio Bruno Conti, o per restare a un 442 famoso, Donadoni.
      ma non ce l’abbiamo…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome