Conferenza FONSECA: “Col Bologna test eccellente. La Roma sta bene ed è motivata. Giocheranno Cristante e Veretout”

12
5

ULTIME AS ROMA – Mister Paulo Fonseca interviene in conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Roma, gara di campionato che si giocherà domani pomeriggio alle 15.

Queste le domande rivolte all’allenatore giallorosso e le risposte del portoghese sul match che attende i giallorossi, sulle scelte di formazione e sulle condizioni dei singoli:

Serafini, Roma TV: “E’ iniziato un periodo molto intenso e si gioca ogni tre giorni. Come ha trovato la squadra dopo l’Europa League?”
“La squadra sta bene fisicamente è motivata, abbiamo avuto il vantaggio di poter cambiare giocatori nell’impegno di coppa e quindi nella prossima partita giocheranno calciatori che non sono stati utilizzati”.

Censi (Roma Radio): “E’ la prima vera gara in trasferta contro una squadra come il Bologna. Quali insidie ha questo match?”
“E’ un test eccellente per misurare le nostre capacità. Affrontiamo una squadra molto forte, che è imbattuta con due vittorie ed un pareggio. Una squadra motivata con giocatori buoni e che riflette il carattere del proprio mister. Sarà senz’altro una partita molto complessa, ma noi siamo sempre pronti per questo tipo di partite”.

Assogna (Sky Sport): “Nel suo sistema di gioco è meglio giocare con un regista o con due mediani? La coppia Cristante-Veretout in questo momento è quella che dà più garanzie?”
“Innanzitutto vorrei precisare che le partite di EL aveva caratteristiche diverse dagli impegni di campionato, per questo abbiamo giocato con un calciatore più fisico. In queste gare preferisco giocare con due mediani e domani giocheranno due mediani come Cristante e Veretout. Ci stavo riflettendo: l’utilizzo di questi giocatori dipende dalla fase e i momenti di gioco, il sistema dell’avversario. Quando vogliamo pressare più alto giochiamo con uno o due, quando vogliamo costruire facciamo il contrario. Dipende dalle partite, dalle situazioni”.

“Mkhitaryan si è confermato un giocatore di grande qualità, anche se contro il Sassuolo lo abbiamo visto bene per 30 minuti poi è calato. E’ pronto per farlo in un minutaggio più alto?”
“Mkhitaryan è un giocatore che sta bene fisicamente, è arrivato in eccellenti condizioni fisiche, d’altronde aveva già giocato con l’Arsenal. Con il Sassuolo è stata la prima partita, avevamo avuto poche occasioni per allenarsi insieme. Ha già fatto una buona partita con il Sassuolo, il suo margine di crescita è molto alto”.

Biafora (Il Tempo): “Fazio e Kolarov riposeranno? Un aggiornamento sulle condizioni di Smalling?”
“Parto da Chris: dopo la partita di EL ha ripreso ad allenarsi con noi, ma evidentemente a causa di questo stop non può essere al top e quindi ho optato per un lavoro specifico per lui per farlo essere presto al meglio. Kolarov è vero, ha giocato molto ma non possiamo risparmiare tutti. Vedremo domani se giocherà”.

Frenquelli (Il Romanista): “Zaniolo ha detto: ‘Dobbiamo dominare tutte le partite’. Come cambia il modo di giocare della squadra contro una squadra come il Bologna?”
“Conoscendo la qualità e l’ottimo momento dell’avversario noi non cambieremo il nostro modo di pensare e di affrontare le partite. Dobbiamo essere pronti ad affrontare questa gara dal punto di vista strategico, ma quelli che sono i nostri concetti non verranno alterati”.

D’Ubaldo (Corriere dello Sport): “Nelle prime due partite la Roma ha fatto meno possesso palla degli avversari, nelle ultime due, invece, il dato è stato intorno al 55%. C’è da lavorare ancora?
“Qui in Italia ho visto e mi sono accorto che non è facile far registrare grandi differenze in percentuale di possesso palla, è la qualità delle squadre. Noi siamo migliorati, poi dipende dalle partite e dalle fasi delle partite. Ovviamente dobbiamo lavorare per migliorarci. In Italia ho notato che non c’è grande differenza: tutte le squadre hanno qualità e vogliono giocare, non è facile creare questa differenza”.

“Le vorrei chiedere anche una considerazione su Mihajlovic…”
“Ho appreso con tristezza la notizia sul suo stato di salute, ma lui è un lottatore. Saremo avversari in campo, ma gli auguro di cuore una pronta guarigione, sono sicuro vincerà questa battaglia. Queste sono questioni più importanti della gara di domani, gli faccio i migliori auguri e sono sicuro che uscirà vincitore da questa battaglia”.

Zucchelli (Gazzetta dello Sport): “Mi riallaccio a ciò che diceva prima su Kolarov: Spinazzola la vede più ad un’alternativa sulla fascia destra?”
“Sì, finora l’ho utilizzato a destra, ma è sicuramente un’alternativa anche sulla sinistra: abbiamo dovuto anche fare i conti con l’infortunio di Zappacosta”.

De Angelis (Rete Sport): “Abbiamo visto un video in cui Federer e Nadal dicono a Fognini: “Basta pensieri negativi”. Anche lei ha dovuto fare questo lavoro? Ha trovato uno stato d’animo negativo a Trigoria quando è arrivato?”
“Siamo ancora all’inizio di questo percorso per fare una valutazione di questo genere. Questo aspetto ha a che fare con il nostro modo di essere: io sono una persona ottimista e positiva e cerco di trasmetterlo ai giocatori. L’importante è essere equilibrati, nelle vittorie non vuol dire che tutto va bene e nelle sconfitte che tutto va male. Questo riflette molto il nostro modo di essere e che poi questo passi naturalmente ai nostri giocatori. Nella vita se non crediamo in quello che facciamo diventa difficile conquistare qualcosa,se siamo negativi è difficile farlo. L’importante è sempre l’equilibrio. Questo è un gruppo che in questi primi mesi si è sempre dimostrato aperto e positivo in ogni situazione”.

Carboni (Centro Suono Sport): “Il Bologna e l’Atalanta metteranno la gara anche molto sul fisico. Lei è uno che dice alla squadra di accettare il duello fisico?”
“Sì, sono due squadre molto forti dal punto di vista fisico, ottime nei duelli, squadre che in diversi momenti della gara giocano uomo contro uomo e la nostra attenzione si è focalizzata su questo e come contrastare certi momenti. Credo che si faccia con la qualità e mobilità dei nostri giocatori e ci siamo allenati su questo. Bisogna, però, essere forti anche dal punto di vista fisico e credo che la squadra sia pronta”.

Fine

12 Commenti

  1. Mi viene di fare una riflessione,dopo le parole del Mister. Da quando è arrivato alla Roma,l’unico giocatore che ha sempre giocato,anche nelle partite meno importanti come giovedì scorso,con tutti gli allenatori,è stato ed è Bryan Cristante…
    In barba a tutti i Tromboni ,ora un pò sfiatati,che per mesi hanno scritto…30 mijoni buttati naa tazza der kesso…Forse,là dentro,adesso,vi ci dovreste buttare voi,come punizione…

  2. Con il Bologna mettere la migliore formazione disponibile per i primi tre punti in trasferta e terza vittoria consecutiva. Mi aspetto il rientro di Mkhitatyan al massimo della forma. Forza Roma!

  3. Mai come in questo momento servirebbe l’unica grande prestazione degna del 12esimo uomo in campo! Il tifo giallorosso deve ritornare a far tremare gli stadi e credo che grazie al rinato entusiasmo di questi ragazzi la vera spinta per continuare a vincere la possiamo dare noi tifosi! Basta fare allenatori dirigenti e presidente andiamo allo stadio a goderci lo spettacolo e a far sentire alla squadra il nostro amore!! Forza Roma!!!!

    • Sono pienamente concorde Lo dicevo giusto ieri Nel mio piccolo ho un grande sogno.
      Bologna e Atalanta Due vittorie che metterebbero a tacere tutta quella “ciurmaglia” che ruta a senso inverso andando contro la Società E non mi riferisco di certo al Pubblico l’unico che secondo me ha il pieno diritto alla critica Immaginiamoci per un attimo quale soddisfazione sarebbe veder taluni “pennivendoli” ritornare sui loro passi, costretti dalle circostanze a rimangiarsi tutto quel veleno che avevano tirato fuori
      Qualcuno giustamente dirà: “ma che te ne frega – ti accontenti di poco” Può darsi Ma se pensiamo solo per un attimo a quante ce n’hanno fatte ingoiare sino ad ora… Godrei eccome se godrei Quell’attimo sfuggente, sarebbe indimenticabile Almeno per me!
      Forza Roma 🙂

  4. Il Bologna sta dando il 150% in questo periodo. Batterli sarebbe tanta cosa. Aumenterebbe la sicurezza nei propri mezzi…l’autostima. Daje Roma.

  5. Daje si deve fare bene.

    Tutti parlano del Bologna anche se c’è da dire che hanno vinto 2 gare una giocando in 11 contro 10 contro la Spal in 10 dal 13mo minuto, l’altra rimontando dal 3 a 1 contro il Brescia di nuovo in 11 contro 10 per tutto il secondo tempo.

    Rispetto si, ma vanno asfaltati anche loro…

  6. Fonseca si dimostra partita dopo partita di essere un grande allenatore, almeno secondo me. Non snobba mai l’avversario, ne studia le specifiche e prende le contromosse. Noi siamo molto superiori al Bologna e se facciamo il nostro portiamo a casa 3 punti importantissimi, forza Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome