Conti: “La Roma è destinata a fare grandi cose, ma è difficile che quest’anno possa vincere lo scudetto”

20
374

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Bruno Conti, ex calciatore giallorosso e attuale dirigente della Roma, è stato ospite al Festival dello Sport di Trento nella mattinata di oggi. Queste alcune sue dichiarazioni riportate da Tuttomercatoweb:

Bearzot e Liedholm sono due allenatori che mi hanno insegnato a giocare a calcio. Con Carlo Ancelotti tutt’ora c’è un rapporto unico. Ma anche con Pruzzo c’è un rapporto speciale. Una partita che vorrei rigiocare? La finale di Coppa dei Campioni contro il Liverpool che abbiamo perso con la Roma. E la finale che abbiamo vinto contro il Brasile, una squadra fortissima”.

Continua poi sui giovani di oggi: “Io lavoro con i ragazzi del settore giovanile, capisco che i tempi sono cambiati. Io vengo da una famiglia di 7 figli, quando mi prese la Roma ricordo che andavo da solo ad allenarmi poiché nessuno poteva accompagnarmi. I giovani di oggi devono capire cosa è il sacrificio e la voglia di raggiungere il sogno nel cassetto. A me in tanti mi rifiutarono, ma non mi sono mai arreso”.

Ed infine il commento sulle ambizioni del club capitolino: “La Roma di oggi può vincere lo scudetto? In questo momento ha una grande società, che sta investendo tanto ed ha tante ambizioni. In futuro farà grandi cose, quest’anno è difficile che possa vincere lo scudetto“.

Fonte: Tuttomercatoweb.com

Articolo precedente“ON AIR!” – CORSI: “Chi critica Mou è anti Roma senza saperlo”, ROSSI: “Tutti gli allenatori fanno giocare Cristante, un motivo ci sarà”, FERRETTI: “Zaniolo? Rinnovo complicato, è tutta una questione di soldi”
Articolo successivoRanieri: “La Roma lotterà fino all’ultimo per lo scudetto. Mou sta cercando di modellare una squadra che lo segua”

20 Commenti

  1. caro Bruno, lo sappiamo benissimo, il progetto Mou/Friedkin richiede tempo e pazienza. Intanto una coppa l’abbiamo già portata a casa, ma per lo scudetto servono rinforzi importanti e un deciso cambio di mentalità che ancora non ho visto. Però sono fiducioso

  2. Vorrei che rispondesse al suo amico Tardelli che male parole sono parte del nostro bagaglio per le ingiustizie che abbiamo subito in tanti anni .

  3. L’unico Brunetto della Roma e no che si deve leggere che chiamano così anche Peres ahahah Off topic oggi ho incontrato un altro pezzo de core giallorosso, Capitan Losi, ho fatto un inchino salutandolo come merita: Capitano! Molto invecchiato, fino a poco tempo fa era in gamba evvabbe’ la vita è questa. Essere parte di questa storia Romana e Romanista, onorandola sempre, mi colma dì serenità e ripaga di tutte le controversie che la vita alle volte ci appioppa. Forza Roma

    • Giusto, i capitani Romanisti e Romani, come noi non c’è nessuno. Losi, Santarini (non romano, ma è uguale), Di Bartolomei, Conti, Giannini, Totti, De Rossi, Pellegrini. Unici! Forza Roma

    • FALCAO,

      E in quella lista c’e il giocatore Italiano piu forte dal dopo guerra, con la stessa maglia 250gol in Serie A.

    • Ho fatto accurate ricerche, nessuna squadra di club in Italia ha avuto tanti capitani “autoctoni” quanti ne abbiamo avuti noi. Anche questo è motivo di grande orgoglio.

  4. … bella Brune’, te sei fatto vecchio pure tu però. La “finale” con il Brasile l’Italia l’ha giocata (e persa) a USA ’94, ma tu non c’eri Brune’, anzi se non ricordo male c’erano tutti i giocatori “cari” ad Arrigo: Milan e Parma, qualcuno dell’Inter, della Rubentus, della lazzie, manco un giallorosso.

    • Però quella partita col Brasile dell’82, nel girone eliminatorio per arrivare alla semifinale, valeva quasi quanto una finale. Piacerebbe pure a me rivederla, ma in diretta, figuriamoci a lui rigiocarla. Quella col Liverpool invece mi basterebbe far ritirare i rigori e cambiarne l’esito…

  5. Cugino mio, aldilà di quello che dici, resti sempre una persona umile, sei venuto al negozio e ti ho fatto una domanda sul mondo del calcio, mi hai risposto…. ” a Pà, ma io che ne sò, io ho giocato sempre a pallone ” di Bruno c’è né uno, e viene da Nettuno…♥️

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome