“ON AIR!” – CORSI: “Chi critica Mou è anti Roma senza saperlo”, ROSSI: “Tutti gli allenatori fanno giocare Cristante, un motivo ci sarà”, FERRETTI: “Zaniolo? Rinnovo complicato, è tutta una questione di soldi”

24
605

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Prosegue il nostro appuntamento giornaliero dedicato al variopinto mondo delle radio romane. On Air, la rubrica più copiata (e incollata) del web, è un viaggio per le frequenze più ascoltate dai tifosi giallorossi a caccia di pensieri, notizie, indiscrezioni e qualche nota di colore. Buon divertimento! 

Augusto Ciardi (Tele Radio Stereo): “Se dovessimo considerare i primi 5 minuti di ieri di Bove con l’Under 21, capiamo bene perchè Mourinho non lo fa giocare. Lungi da me volerlo giudicare da quello che ha fatto ieri. E’ complicatissimo valorizzare un giovane oggi, se lo mandi in prestito rischi che l’allenatore non lo faccia mai giocare preferendogli uno di 34 anni. E il prestito a gennaio è ancora più complesso, anche se questo campionato sarà molto diverso…”

Mario Corsi (Centro Suono Sport): “Possibile che tutti gli allenatori laziali ce l’abbiano con i nostri calciatori? Zoff ce l’aveva con Totti, Mancini con Zaniolo. La scelta del ct è una cosa folle, che va contro di lui. Le parole di Mourinho? Perchè essere onesti deve essere fonte di critica? Lui dice che la squadra buona, il pubblico è fantastico, ma gli serve di più. Ci sono persone che hanno dubbi su Mourinho, sul gioco, sul modulo…Il fatto è che l’unico allenatore che viene qua e chiede alla presidenza i giocatori si chiama Mourinho. Occhio alle critiche, perchè chi lo fa è anti-romanista senza saperlo…”

David Rossi (Rete Sport): “Si parla tanto del possibile rinnovo di Cristante. Per carità, ognuno ha la sua idea sulla Roma e sui giocatori che potrebbero prendere al suo posto, detto ciò rimango sorpreso. La realtà dei fatti e dei numeri non sembra contare molto. Per me Cristante è un buon giocatore, ottimo se è in forma. Non è un campione. Ma ci sono dei dati e dei giudizi celebri su di lui che mi fanno pensare che sia un calciatore sottovalutato. Se tutti gli allenatori lo fanno giocare titolare sempre, e pur di farlo giocare lo schierano trequartista, centrale di centrocampo o di difesa, un motivo ci sarà. E parliamo di allenatori come Mourinho, Mancini, e Gasperini. Poi nel mio undici ideale della Roma non ci sta, ma qualcun altro non ci starebbe neanche nella rosa…”

Gianluca Piacentini (Rete Sport): “Sul discorso della comparazione degli stipendi, i calciatori lo fanno, ne parlano. Anche oggi La Repubblica parla di un malumore di Zaniolo perchè sembra che la chiamata di Pinto non sia ancora arrivata. E quindi si utilizza il rinnovo di Cristante in maniera un po’ strumentale per fare un paragone col mancato rinnovo di Zaniolo, è un tema abbastanza caldo…”

Mimmo Ferretti (Tele Radio Stereo): “Che Zaniolo non sia in ritiro con la Nazionale per me è una cosa positiva, ma non per il calciatore. Lui la convocazione se la meritava. Il rinnovo con la Roma? E’ tutta una questione di soldi, bisogna capire se i soldi chiesti dal giocatori corrispondono a quelli che ha intenzione di dargli la Roma. Non so come finirà, ma sono convinto che sarà un rinnovo complicato. Cristante? Nel mio undici non ci sta, ma lo metto in rosa, è uno che ti dà una mano. Poi per quanto riguarda i soldi del rinnovo, non mi interessa quello che fa la Roma, decide lei l’aspetto contabile. A noi non deve interessare l’aspetto economico ma quello tecnico…”

Francesca Ferrazza (Centro Suono Sport): “Zaniolo? Strano che non si parli di rinnovo per lui. Credo ci sia un problema legato ai soldi, perché per gli altri non ci sono stati rallentamenti. La Roma ha rinnovato Mancini, Cristante e, a breve, dovrebbe avere un adeguamento anche Zalewski…”

Furio Focolari (Radio Radio): “Mancini ha voluto tirare le orecchie a qualcuno, non solo a a Zaniolo. Anche Zaccagni è rimasto a casa, stasera gioca Cancellieri che nella Lazio è la sua riserva… Dybala? Sembra una cosa di poco conto, e se si regge in piede lui gioca contro l’Inter, Mourinho non se ne priverebbe mai. Il pareggio per la Roma sarebbe un risultato importante, per l’Inter no, la deve vincere quella partita. Inzaghi? Qualunque allenatore che perde tre partite è in discussione, tranne Mourinho. Perchè l’Inter è un punto dietro la Roma, e noi diciamo che se l’Inter perde la partita Inzaghi deve essere licenziato. Ma se la perde la Roma? C’è un punto solo di differenza, ragazzi…”

Stefano Agresti (Radio Radio): “Mancini fa bene, la Nazionale deve essere rispettata dai giocatori. Non è un problema solo di Zaniolo e di Zaccagni, ma anche di Lazzari che ha avuto comportamenti strani… Io penso che Mancini abbia ragione, i nostri giocatori soprattutto quelli giovani, fanno spesso i furbi. Se chiami Buffon, Chiellini o Bonucci, questi non saltano una convocazione. Gli altri invece vogliono fare i furbi. Non sono i primi a denunciare dolorini per non giocare, ma Mancini è il primo ct a mettere i puntini sulle “i” e ha assolutamente ragione…”

Roberto Pruzzo (Radio Radio): “Mancini fa bene, quando ti chiama la nazionale devi essere onorato e purtroppo non è più così. Sta dando un bel segnale, e vedrai che dalla prossima tutti faranno il massimo per rispondere alla convocazione… Dybala torna da una trasferta lunga, non so nemmeno se si sta allenando e dove si trovi l’Argentina al momento. Lukaku ce l’hai sotto controllo e lo puoi valutare ora per ora, Dybala invece torna il sabato Io penso che starà fuori all’inizio, con tutto quello che ne consegue. Anche perchè se lo perdi per un altro mese sono guai, non te lo puoi permettere…”

Redazione Giallorossi.net

Seguici su TWITTER e FACEBOOK per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma!

Articolo precedentePinto al lavoro per gennaio: Solbakken ha firmato, Chalobah e Frattesi per completare la rosa
Articolo successivoConti: “La Roma è destinata a fare grandi cose, ma è difficile che quest’anno possa vincere lo scudetto”

24 Commenti

  1. Me la consentite una piccola osservazione? Senza alcuna malizia ma se andiamo a rileggere talune dichiarazioni, questi signori erano gli stessi che dopo l’ingloriosa sconfitta con la Macedonia del Nord chiedevano la “testa di Mancini” usando appellativi ingiustificabili Trattandosi di Zaniolo, difendono l’allenatore a spada tratta Ipcrisia e malafede senza limiti!

    • Folli, poi Pruzzo (che adoro per ragioni anagrafiche) non andava in Nazionale (meritandolo a suon di titoli di Capocannoniere) che litigava con Bearzot… Mancini è un sopravvalutato laziale e interista. Cavoli suoi. Forza Roma

  2. Mamma mia che tristezza…. Ferretti è il solo lucido…. Possibile? Ogni mattina devo farmene una ragione… 💛♥️🐺🐺🐺🏆

  3. Sì ma in radio nun se po senti che Cristante ha una “Tecnica deliziosa”, vuol dire non capirci un ciufolo di calcio, loro scambiano il calcio per un gioco di piedi.
    Cristante tecnica sublime? Ma allora Dybala che è ?!

    Comunque Gini Prima di febbraio non rientra tra gesso, tutore, riabilitazione se ne parla minimo aFebbraio.
    Io prenderei Frattesi a Gennaio , si chiama tutti i giorni con Mou e Pinto, il ragazzo vuole venire

  4. l’affermazione di Corsi farebbe quindi supporre che i proprietari di una squadra di calcio non siano in grado di capire, o non abbiano accanto nessun collaboratore che li aiuti a farlo, se la rosa è forte o meno. Ci vuole un allenatore per dire a una qualsiasi proprietà che avere un De Bruyne o un Haaland è meglio che avere Cristante o Shomurodov… meno male che c’abbiamo Mou allora, perchè sennò i Friedkin si aspetterebbero di vincere la Champions con Vina e Kluivert l’anno prossimo e non comprerebbero nessun rinforzo per la rosa…

    • Bermudino l’ha fatto per 10 anni.
      Ha preso tutti yes-men che stavano muti a catena quando gli smontava la squadra (a parte 2 che se ne so giustamente andati).
      Quindi figurati se non può l’allenatore tipo più grande di tutti i tempi essere uno stimolo per una presidenza a fare quello sforzo in più che magari si risparmierebbe volentieri se avesse in panchina un arrosticinaro…

    • Pur non essendo affatto un fan di Corsi, mi sembra che il discorso fatto sia ben diverso da quello che furbescamente fai tu. Mourinho è un allenatore che ha la forza per andare a chiedere acquisti come Gini e Dybala, o di trattenere Zaniolo, e farsi sentire. Di certo non si piega come un Di Francesco o un Fonseca qualunque, che si accontentano pure se gli compri il Kluivert di turno. Senza contare che con Mou gente con Dybala accetta di venire, con Fonseca ti ride in faccia.

    • @BRS, in realtà i fatti ci dimostrano che l’anno scorso Mou chiedeva un regista che non è mai arrivato, quest’anno ha chiesto un altro centrale che non è mai arrivato, quindi ha la forza per chiedere, ma alla fine per i Fridekin come per Pallotta, sono i conti quelli che devono tornare…è chiaro che se prendi un allenatore come Mou, sai già che dovrai prendergli dei giocatori, ma tutti noi ci aspettavamo spese folli, mentre quest’anno hai fatto una campagna acquisti furba, ma con 7 milioni, non con 350…uscirei un po’ dal luogo comune che i presidenti non capiscano niente di calcio, tutto qua…sono perfettamente consapevoli secondo me del livello della squadra, del livello di chi arriva, di chi si possono permettere o di chi si vendono…poi è ovvio che si fanno sempre proclami per la stagione successiva, ma, ripeto, Dybala e Gini li hai perchè erano parametri zero e perchè l’Inter ha mollato l’argentino…quindi ok che Mou chiede, ma poi è il denaro in cassa che conta, come sempre. Lui lo dice apertamente, gli altri lo avranno detto nelle segrete stanze, ma sfido a trovare un allenatore che non vorrebbe un acquisto o due in più…alla fine però chi decide è il presidente, e a Mou sono già due anni che a un certo punto dicono di no…quindi Mou conta, ma meno dei conti in equilibrio

    • Che decide il presidente è la cosa più scontata del mondo. Il punto è un altro. Qua si sta dicendo che Mou è un allenatore che, sul mercato, ti garantisce come nessun altro. Sia come potere di attrattiva che come capacità di mettere pressione al club e a non accontentarsi di campagne acquisti mediocri. Questo mi sembra un fatto indiscutibile. Poi ti prego, non mettere sullo stesso piano Friedkin, che nella Roma sta mettendo milioni su milioni senza vendere mezzo giocatore di livello, con quel misero presidente che abbiamo avuto prima di lui. E’ come paragonare la sciolta con la nutella.

    • vabbè, per me la pressione al club la mette la salute dei conti e non un allenatore (che infatti non è stato accontentato al 100%), ma è la mia opinione…ovviamente hai ragione sul fatto che Friedkin e Pallotta nella stessa frase non ci possono stare 😉

    • @criPtico…
      Dybala c’è l’hai perché la Roma ha i soldi per pagarlo e perché ha voluto scappare da Torino..

      Gini non è un parametro zero ma, un prestito con diritto di riscatto a 8mln..

      Non possiamo noi tifosi essere i primi a “denigrare” la ns. squadra anche quando fa’ cose che gli altri non si possono permettere.
      L’inde non ha soldi, non poteva permettersi Dybala..
      La Juve aveva proposto il rinnovo ma Dybala ha rifiutato perché non voleva più restare…
      💪🧡❤️

    • @AndreaVE, magari non sono stato chiaro, ma io sto difendendo i Friedkin, quindi la Roma, dicendo che sono abbastanza svegli e consapevoli, da non farsi incantare nemmeno da Mou…gli prendono quelli che possono prendere, forti sicuramente nel caso di Dybala e Gini, ma senza fare follie…sennò sembra che la Roma senza Mou non esiste, e invece non è così…

    • criptico proprio qualche giorno fà in un’intervista DiFra rimarcava come suo grande errore proprio questo, non aver chiesto un mercato adeguato dopo la semifinale di CL… a memoria l’unico altro allenatore che chiedeva i Top è stato Capello, dei 11/12 allenatori dell’era dell’innominabile non ne ricordo uno lamentarsi del mercato o pretendere che i Top fossero confermati e non venduti entro il 30 giugno…
      qui non si giudica i Friedkin, ma l’ambizione dell’allenatore che poi dovrebbe esse anche la nostra, quella di voler alzare trofei e non accontentarsi dei soldi della qualificazione in CL, e ne ricordo molti nel forum che scrivevano mejo un 4 posto che un trofeo, uno era l’isolano che oggi scrive con un’altro nick…

    • A tornare magari torna pure ma bisogna vedere in che condizioni. Un top player ha comunque bisogno di una condizione top per fare la differenza…. Speriamo bene va! FRS

  5. Ciò che dice Rossi su Cristante non è assolutamente aderente alla storia romanista del giocatore.

    “Pur di farlo giocare tutti gli allenatori lo schierano in qualsiasi posizione.”
    1) a Roma nessuno lo ha mai schierato trequartista.
    2) dopo un pessimo inizio da mezzala perse quasi subito la titolarità.
    3) da quel momento venne riciclato un po’ ovunque a seconda dell’ondata di infortuni del momento (dunque sembrava solo “titolare”).
    4) si è dimostrato scarso in ogni ruolo in cui è stato impiegato, eccetto quell’anno da trequartista a Bergamo.

  6. corsi: certo tu che parli di anti-romanista mi viene solo che da ridere, che un giorno si e l’altro pure critichi tutto quello che questa società porta avanti ormai da anni a cominciare da Pinto che in estate ti divertivi a chiamarlo ciccio bello perché secondo il tuo ragionamento non stava facendo nulla dando solo i meriti al mister, per non parlare della presidenza che la accostavi sistematicamente alla vecchia gestione venendo poi smentito con i fatti, quindi di che parliamo?.
    focolari: ma davvero il tuo cervello paragona la rosa dell’Inter con quella della Roma sostenendo che siano la stressa cosa? e guardi solo i punti in classifica? uno che ragiona cosi solo quella squadra poteva tifa e solo in quella radio poteva parla, fanno pena. Forza Roma

  7. Io vorrei sapere da quanto tempo Mourinho sta a Roma ? Sembra che sono 10 anni ma e’ solo il 2 anno appena cominciato di che parla Marione…io non riesco a capire per arrivare a certi livelli si e’ detto 3 anni poi se lotteremo per qualcosa di importante (anche la coppa Italia lo e’) va tutto bene se vuole giocatori di prospettiva o da crescere o affermati che servono per arrivare ai livelli di cui sopra e’ giusto che li chieda , ci sara’ il tempo per far diventare grande la societa’ i Fredkin stanno coinvolgendo la Toyota e altri partner per lo stadio e altro. Entro i 2 anni saranno azzerati i debiti non sono cretini gli americani sanno che c’e’ un bacino di utenza a Roma la citta’ piu’ bella del mondo e che pensavate che venivano solo per lo stadio come Pallotta poi piano piano stanno diventando i primi tifosi dopo tutti questi Sold out pardon tutto esaurito allo stadio Olimpico che tutto il mondo ci invidia queste sono le vittorie di Mou non solo il campo avevo gia’ detto Camara e Belotti sono da 3 settimane che stanno a Trigoria e volete che si vincono tutte le partite ma che caspita dite il Milan sono 3 anni che sta a fa’ la squadra, l’ Inter lo stesso il Napoli sta fa’ rivoluzione ed e’ 1 fino a quando non staranno in piedi l’ Atalanta l’abbiamo vista, la sorpresa Udine per il momento, noi abbiamo una squadra che deve carburare il mondiale servira’ tra tourne ed altro a inserire i nuovi per gli inserimenti a Gennaio arriveranno altri e lo scenario cambiera’ sono fiducioso.

  8. Quanto é banale il ragionamento di Furiuccio Focolariuccio.
    Mourinho ha ereditato da subentrante una squadra da rifare, mentre
    Inzaghiuccio ha ereditato una squadra vincente é piena di top layers.
    Non capire questo da esattamente l’idea, che a sproloquiare deve essere
    un tifoso di quelli che non si possono nominare.

    • Focolari, per inter/Roma s’è già preparato la postazione in poltrona (trespolo) con cremina e fazzolettini, così se le gufate le fa bene e Inzaghina sua vince è pronto con tutte e due le mani…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome