Coppa Italia Primavera, la Roma batte il Lecce ai rigori e vola ai quarti. Presente Mou, grida all’arbitro: “Lascia tranquillo il bambino!”

17
1351

AS ROMA NEWS – La Roma Primavera centra l’obiettivo del passaggio ai quarti di finale della Coppa Italia battendo il Lecce ai rigori per 3 a 2. 

Novanta minuti non ad altissima intensità, dove però i giallorossi padroni di casa avrebbero decisamente meritato di guadagnarsi subito il passaggio del turno.

Ben tre i pali colpiti dalla Roma, con Pisilli (il giocatore più interessante di questa Primavera) che ne ha centrati addirittura due, l’ultimo in pieno recupero dopo un gran destro dalla distanza.

Il Lecce ringrazia la buona sorte e i tempi regolamentari si chiudono senza reti: si va così ai supplementari. Nel primo extra time non succede nulla, nel secondo Misitano, subentrato a Padula, ha la palla del match ma si fa parare la conclusione a botta sicura dal portiere avversario. Poi però è Baldi a salvare il risultato respingendo la conclusione di Corfitzen. E il risultato non cambia.

Si va ai rigori. Segna Pisilli, Baldi para il tiro di Hasic, segna Faticanti, Baldi para anche il tiro di Dorgu, sbaglia Vektal, segna Falasca, sbaglia Missori. Ma è l’errore decisivo di Berisha all’ultimo tiro dal dischetto a decidere il match.

Da segnalare la presenza di Josè Mourinho sugli spalti del Tre Fontane. L’allenatore giallorosso ha vissuto con partecipazione tutto il match, fino ai rigori decisivi: “Lascia il bambino tranquillo“, ha urlato lo Special One all’arbitro al momento della battuta del penalty di Pisilli. A conferma di quanto Mou sia ancora dentro il progetto Roma.

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

IL TABELLINO DEL MATCH 

AS ROMA (4-3-3) : Baldi; Louakima (102′ Missori), Pellegrini (68′ Keramitsis), Chesti, Falasca; Pisilli, Faticanti (C), D’Alessio (79′ Vetkal); Cassano, Padula (91′ Misitano), Cherubini (102′ Ruggiero, 112′ João Costa).
A disp.: Razumejevs (GK), Del Bello (GK), Foubert-Jacquemin, Ivković, Oliveras, Koffi, Silva, Ciuferri, Graziani.
All.: Guidi.

US LECCE (4-3-3) : Borbei; Muñoz, Paşcalău, Hasić, Dorgu; Samek, Vulturar (C), Berisha; Daka (64′ Corfitzen), Burnete (108′ Carrozzo) Salomaa.
A disp.: Moccia (GK), Leone (GK), Russo, Dell’Acqua, Minerva, Gueye, Vescan-Kodor, Borgo, Milli.
All.: Coppitelli.

Arbitro: Sig. Adolfo Baratta di Rossano.
Assistente 1: Sig. Ferdinando Pizzoni di Frattamaggiore.
Assistente 2: Sig. Domenico Russo di Torre Annunziata.

Marcatori: nessuno.
Tiri di rigore: Pisilli (AS Roma) gol, Hasić (US Lecce) parato, Faticanti (AS Roma) gol, Dorgu (US Lecce) parato, Vetkal (AS Roma) parato, Samek (US Lecce) gol, Falasca (AS Roma) gol, Corfitzen (US Lecce) gol, Missori (AS Roma) parato, Berisha (US Lecce) fuori.

Ammoniti: 2′ Pisilli (AS Roma), 35′ Vulturar (US Lecce), 80′ Burnete (US Lecce), 116′ Faticanti (AS Roma), 120’+1 Paşcalău (US Lecce).
Espulsi: nessuno.

Articolo precedenteCALCIOMERCATO ROMA LIVE – Tutto il mercato giallorosso minuto per minuto
Articolo successivoGiudice Sportivo: Ibanez salta la Fiorentina. Zaniolo e Celik entrano in diffida

17 Commenti

    • Ragazze, Primavera, sembra che la prima squadra sta acquisendo carattere e personalità….DAJEEEEE ROMA DAJEEEEE 💛🧡❤️🏆🐺🐺🐺

  1. Bravo Mou, gli stava scassando la mi***. in continuazione per innervosirlo e fargli sbagliare il rigore.
    Una partita dominata , presi a pallonate, ci stavano facendo il biscotto con la complicità di un arbitro che dire mediocre e’un complimento
    Grazie ROMA

  2. Grandi Ragazzi e grande Mou che li difende e li motiva con la sua presenza.
    👏👏👏🐺💛💖🔥🔥🔥

  3. Mourinho si va a vedere pure le partite della Primavera!
    “Pecche’ pija 7 millioni all’anno” ribatte il Denigratore che tifa Itagliano. 😱👈

    • Io per 7 milioni l’anno mi sarei visto pure il calcio femminile.
      Mi avrebbero sanguinato gli occhi, ma mi sarei consulato con i suddetti mijoni.

  4. pure Cassano e Faticanti hanno fatto un partitone. Ma bravi tutti a lottare pallone su pallone .

  5. Eppure c’è chi continua a non voler capire la Grandezza di Mou. Ci (vi) indica la Luna ed alcuni (troppi) guardano il dito! Vabbè…tempo al tempo…
    p.s. se con il Milan avessimo giocato TUTTA la partita come negli ultimi dieci minuti saremmo tornati a casa con ZERO punti e tre gol sul groppone.
    Si pensa e si dice che Mourinho non sia modesto: è vero e fa fa bene a non esserlo con il suo palmares ma è umile (modus vivendi superiore) perchè non fa voli pindarici di fantasia volti a soddisfare l’ego, schierando la squadra nel l’unico e miglior modo attuale possibile visti i componenti della stessa.
    FORZA ROMA! FORZA MOU!

  6. Bravi ragazzi e Daje !!!
    E Grande Mou che ha difeso Pisilli che veniva deconcentrato in modo indegno dall’arbitro al momento di calciare il rigore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome