Coronavirus, il bollettino di mercoledì 1 aprile: +2.937 contagiati, 727 morti, 1.118 guariti

18
1031

ALTRE NOTIZIE – La Protezione Civile ha appena comunicato il bollettino di mercoledì 1 aprile 2020 riguardo ai nuovi contagi da Coronavirus di questa giornata.

Oggi il dato dei positivi al Covid 19 fa registrare un incremento di 2.937 (ieri erano stati 2.107). Il numero dei deceduti è 727 (ieri 837), i guariti sono 1.118 (ieri 1.109).

ALTRE NOTIZIE – E’ stato appena emesso il bollettino di mercoledì 1 aprile 2020 dalla Regione per quello che riguardano i contagi da Coronavirus di questa giornata.

Il dato si conferma in leggero calo, sia a Roma (+49) che nel Lazio (+169). Ieri i dati della Capitale avevano fatto registrare 54 nuovi contagi, mentre la Regione aveva totalizzato 181 positivi.

Il trend resta stabile. Questi i dati delle Asl:

Asl Roma 1: 23 nuovi casi positivi. 948 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivati ulteriori 10 posti letto di terapia intensiva covid19 al padiglione D dell’Ospedale San Filippo Neri

Asl Roma 2: 14 nuovi casi positivi. 1 paziente guarito. 11 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Pertini disponibili da domani ulteriori 33 posti letto. L’Ospedale Vannini è pronto e operativo. Continuano i controlli nelle case di riposo e nelle RSA del territorio

Asl Roma 3: 12 nuovi casi positivi. 2 pazienti guariti. 1114 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Grassi si attiveranno ulteriori 20 posti letto dedicati entro domani

Asl Roma 4: 10 nuovi casi positivi. Deceduto un uomo di 83 anni con patologie pregresse. 1253 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare

Asl Roma 5: 33 nuovi casi positivi. 1 paziente guarito. Deceduto un uomo di 76 anni con patologie pregresse. 1330 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare

Asl Roma 6: 20 nuovi casi positivi. 5 pazienti sono guariti. 2 decessi: donna 66 anni, uomo 81 anni, entrambi con patologie pregresse. All’Ospedale dei Castelli oggi saranno attivati ulteriori 7 posti letto di terapia intensiva #covid19. 200 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Continuano i controlli nelle case di riposo del territorio

Asl Frosinone: 18 nuovi casi positivi. 6 pazienti guariti. Deceduta donna di 74 anni con patologie pregresse. 174 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. All’Ospedale Spaziani di Frosinone attivati ulteriori 20 posti letto di degenza ordinaria #covid19. Il direttore sanitario della Asl è risultata positiva, negativo, invece, il direttore generale

Asl Latina: 15 nuovi casi positivi. 1 paziente è guarito. 3091 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivati ulteriori 8 posti letto di terapia intensiva all’Ospedale Goretti di Latina

Asl Rieti: 11 nuovi casi positivi. 1 paziente è guarito. Deceduta donna di 75 anni con patologie pregresse. 18 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Continuano i controlli su tutte le RSA e le case di cura della provincia

Asl Viterbo: 13 nuovi casi positivi. Deceduto un uomo di 78 anni con patologie pregresse. 1408 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. Attivo il laboratorio per il test covid19 a Viterbo. Continuano le verifiche nelle case di riposo del territorio

18 Commenti

    • Sarebbe utile qualora venisse rispettata. Invece ancora assembramenti di fronte ai tabacchini, alle poste, alle mense per i poveri. Io intanto, oggi sono stato tacciato da mio figlio di essere un indiano, perché quando ho tolto la mascherina dopo aver chiuso lo studio medico, avevo i segni sugli zigomi, la fronte e il collo… E intanto gente ovunque a caxxeggiare. Ho persino pazienti che, con la scusa della ricetta ‘urgente’ aspettano DUE ORE PRIMA dell’apertura dello studio in auto, per parlare con l’amante… Roba dell’altro mondo. Vorrei il guttalax sciolto nell’acquedotto di ogni comune italiano, così da obbligare tutti a stare sul cesso. Non ce la faccio a combattere contro l’idiozia. Un compagno di classe di mio figlio, oggi gli ha mandato il pesce d’aprile della finta autorizzazione per fare non so cosa… Stavo tornando allo studio a stamparla, sono così stanco che non avevo visto il disegno gigante del pesce a fine foglio. E Lotirchio che vuole riaprire gli stadi. Limortaguerrie.

  1. la formula per arrivare al traguardo senza farsi sfiorare dal virus è:
    75% intelligenza
    24% fortuna
    1% qualità dell’avatar

    (grazie per il caffè, come se avessi accettato)

    • Caro ALIENO ti sei dimenticato di aggiungere al 75% di intelligenza,”quella degli altri”.La nostra è ben poca cosa se non è supportata da quella degli altri, a meno che non si ha l’intelligenza di un Alieno.
      Scusa se mo sono permesso di contraddirti,non vorrei essermi giocato la whitelist.

    • Permettimi una rettifica, caro Alieno (ti avevo risposto in un precedente commento chiedendoti scusa per aver male interpretato il tuo commento):
      1% fortuna
      1% qualità dell’avatar
      98% non dare retta a Amedeo e quelli come lui.

      buona serata

    • non mi hai contraddetto FABIANO(GRAZIE A MEDICI E INFERMIERI PER QUELLO CHE FANNO), ma ti invito a vederla sotto un’altra prospettiva.
      La rettifica che suggerisci è già presente nel calderone del fato/fortuna. Può capitare che l’individuo in coda alle tue spalle sia l’untore della domenica, magari consapevole di essere positivo (=superbeota criminale)… ma rimane slegato dalle tue scelte perchè episodico, imprevedibile. Non avresti sensi di colpa.
      Tuttavia, ciò non ci sottrae dal nostro (ampio) “raggio d’azione tattico”: siamo noi a decidere se premere o meno quel pulsante nell’atrio del palazzo, se è il caso di prendere un ascensore senza rifletterci, se è assolutamente necessario recarsi in quel posto, se possiamo fidarci o meno di un collega che ha sempre sottovalutato il problema ecc ecc…
      inoltre, voglio specificare: le percentuali variano completamente per gli eroici operatori del tuo nickname. Vanno capovolte, essendo in trincea sotto il fuoco nemico (ed anche amico, se vogliamo).

      Tranquillo POPPY ASR, ho letto quella risposta.
      La tua tabella è una variante della mia (passi dal 75% al 98%), non è in antitesi

  2. Amici,anche oggi un piccolissimo segnale positivo,forse riusciro’ a vedere la mia adorata nipotina un po’ prima.Mi rendo conto che in citta’ ci sono problemi molto piu’ grossi e le persone sono allo stremo,anche con problemi economici.Speriamo che questi sacrifici siano veramente serviti.Un grazie come sempre a medici e infermieri,loro si allo stremo,. con delle situazioni veramente commuoventi.
    Un abbraccio a tutti.
    Daje Italia.

    • Speriamo Fabiano, te lo auguro di tutto cuore. Ancora uno sforzo e ne usciremo. Poi avremo il tempo di vedere come…

    • Ciao cattivik,io posso spettare a vedere la mia nipotina,in compenso tutte le mattine guardiamo il suo fratellino,l’importante è che ne esca tua moglie e tante come lei.
      Un abbraccio amico mio.

    • Fabiano sei veramente una persona di cuore. Hai sempre un pensiero per tutti. Un bacio (simbolico) alla tua nipotina.
      Nella mia regione i contagi rallentano ma siccome i malati rimangono intubati a lungo anche da noi i posti in terapia intensiva stanno per essere tutti occupati e si dovranno reperire altri spazi negli Ospedali già attrezzati con zone Covid o in altri ancora senza zone Covid.
      Bisogna fare i bravi, sperare di non ammalarsi e nel caso sfortunato ammalarsi più tardi possibile anche perché ogni settimana c’è una novità sul fronte terapeutico anche con farmaci vecchi utilizzati per altre patologie e quindi si può disporre di più armi per combattere il virus.
      Di questo coronavirus conosciamo ancora pochissimo.
      Anzi non sappiamo quasi nulla, nemmeno se darà un’immunità residua, se potrebbe dare esiti (come la polio) ……

    • Grazie Vegemite per le belle parole,ma ho spesso detto che su questo forum c’è tanta gente di qualita’ e tu sei tra questi.
      Un abbraccio come medico ed uno come fratello giallorosso.

  3. Mah… io purtroppo con una media di 700 e passa decessi al giorno proprio non riesco a vedere positivo.
    Tenuto poi conto i tutte le morti silenziose, praticamente si sta sgetolando la fascia di età over 70, che è quella dei nostri padri per noi 40/45enni.
    Tutto ciò è deprimente, altro che positivo.

    • Caro Blouson, il cosiddetto “picco” non è ancora arrivato e la fase discendente sarà più lunga di quella attuale, ascendente, che dura già da più di un mese. Non c’è da stare allegri, né è il momento di abbassare la guardia. Bisogna continuare a lottare. Ognuno faccia la propria parte. FORZA! Un abbraccio

    • Grazie Kawa,

      parole che scaldano il cuore.
      Un abbraccio.

    • @Blouson
      La penso come te.
      Chi di dovere, ci comunica solo dei numeri inoltrati dagli ospedali (decessi/rianimazione ecc…ecc…).
      Considerando che vengono fatti i tamponi solo a chi ha i sintomi, non oso immaginare la strage che stanno facendo gli asintomatici.
      Dico immaginarlo perché i decessi in casa non vengono conteggiati da nessuna parte.
      Non è un caso, oggi, la stima dei decessi a Bergamo. I numeri dichiarati 2.400 la realtà 5.000 e passa.
      Quindi, per me, tutti questi numeri sono solo fuffa per chi ci crede.
      La strada è ancora lunga e, cosa peggiore, nessun genio (a livello globale) ha trovato come contrastarla e debellarla. E c’è anche il rischio della ricaduta e che si possa riprensentare il prossimo anno.

      Alla fine, come dice anche @Kawa, non abbassiamo la guardia.
      Forza e coraggio!!

  4. Continuano a scarseggiare o ad essere completamente assenti i presidi sanitari per gli operatori dei vari settori. In pratica si condannano queste persone e le loro famiglie ad una probabile positività. Non è giusto ma la contingenza è quella che è: si potrebbe però ragionare su come si è arrivati a questo punto di inadeguatezza (non impreparazione perché non si può mai essere veramente pronti per un evento del genere).
    Oggi primo caso nel mio piccolo comune.

  5. Ancora parlano di far ripartire il campionato il 20 maggio. Non c’è alcuna possibilità che ricominci, chissà quando ci arriveranno.

  6. Voi probabilmente, ve la siete cavata, perché più giovani eheh,,,, chi ha fatto il CAR è stato chiuso pure un mese, senza distanziamento, ma forse sarebbe stato meglio, considerata la puzza di piedi che c’era ahahha. Altro che birette al mare ahahha. Se sgarravi ti mandavano davvero a Gaeta,,,ahahah Ogni riferimento a persone cose ,, e animali,,, è puramente intenzionale ahhah La mia preoccupazione consiste nel come riprenderemo nella “normalità” o meglio come sarà trasformata questa nostra normalità. Speriamo almeno che crolli il virus,,, l’ansia non penso,,, Un saluto a tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome