CRISTANTE: “Contento della mia stagione, ma come squadra potevamo fare meglio. Con De Rossi siamo migliorati”

59
991

AS ROMA NOTIZIE – Bryan Cristante, centrocampista della Roma e della Nazionale, ha parlato ai microfoni di UEFA.com in merito all’avventura che sta per iniziare in Germania per Euro 2024. Il centrocampista ha parlato delle potenzialità dell’Italia e del suo rapporto con De Rossi, che ha contribuito alla sua crescita. Ecco le sue parole.

I primi giorni in Germania e l’accoglienza ricevuta.
“Siamo carichi, siamo pronti, stiamo lavorando forte. Abbiamo fatto un bellissimo ritiro, ci siamo preparati e allenati bene. Non vediamo l’ora di iniziare. I tanti tifosi ci fanno sentire più a casa, sappiamo che qui gli italiani sono tanti, che c’è tanta passione. Ce l’hanno dimostrato ieri al campo ma anche tutti i giorni, all’arrivo, fuori dall’hotel. Vogliamo renderli orgogliosi come vogliamo rendere orgogliosi tutti gli italiani che sono a casa. Faremo il massimo per loro. Ieri è stato bellissimo, è bello avere tante persone che tifano per te, soprattutto se ti trovi all’estero. Ti fanno sentire a casa. E quindi dovremo dare il 100% per renderli orgogliosi”.

Il ricordo di EURO 2020.
“Resterà sempre vivo. Sarà un ricordo bellissimo per tutta la vita, ma il calcio è così. Bisogna sempre andare avanti. C’è sempre una nuova competizione. Siamo arrivati alla fine di questi quattro anni da campioni in carica. Adesso si rimette tutto sul campo ma vogliamo dimostrare che siamo ancora lì tra le più forti. Forse questo è un gruppo un po’ più giovane, con meno anni sui campi. Ma anche questo è un gruppo forte con un allenatore altrettanto forte. Stiamo lavorando bene, la stiamo preparando nel miglior modo possibile. Non vediamo l’ora di iniziare. Abbiamo tanti ottimi giocatori a centrocampo, è sempre meglio averne di più che di meno. C’è sempre una bella concorrenza, ce la possiamo giocare tutti. Possiamo entrare tutti. Vogliamo fare bene, sappiamo che si vince solo stando bene insieme, collaborando uno con l’altro. Sappiamo come si fa e vogliamo ripeterci”.

Sull’attacco azzurro.
“Abbiamo tanti attaccanti forti, magari non sono ancora nelle grandi squadre, nelle big. Però Scamacca ha dimostrato di poter far bene, Retegui ha fatto bene nel Genoa quest’anno. Era il primo anno in Europa e non è facile. Penso che abbiamo un buon attacco, ma siamo coperti in tutte le posizioni. Abbiamo un’ottima squadra, un allenatore fortissimo. Vogliamo iniziare bene e dimostrare sul campo che siamo i campioni in carica”.

Sul girone complicato.
“L’Albania è una squadra forte, come lo sono tutte in Europa. Sono difficili da affrontare, hanno tanti calciatori che giocano con noi e contro di noi in campionato. Sicuramente ci conoscono bene, sanno come affrontarci e forse questa è la più grossa insidia. Però sappiamo che se diamo il 100% e restiamo concentrati sull’obiettivo, possiamo vincere. Partire bene diventa ancora più importante in un girone così. Tutte le partite diventano fondamentali: Spagna e Croazia in questi anni hanno dimostrato di essere grandi squadre, ma l’abbiamo dimostrato anche noi. Come è tosto per noi, è tosto anche per gli altri. Lo sappiamo e non possiamo permetterci passi falsi”.

Consigli da De Rossi?
“Ci sentiamo con il mister, abbiamo un bel rapporto. Sono contento della mia stagione anche se come squadra speravamo di andare meglio in campionato. Siamo comunque arrivati in semifinale di Europa League. Con il mister De Rossi abbiamo fatto un ulteriore step, siamo migliorati. Dobbiamo continuare la prossima stagione come abbiamo finito la scorsa. De Rossi non mi ha dato consigli particolari, abbiamo un bel rapporto, parliamo di tutto, ma non ci siamo particolarmente confrontati su questo. È stato un campione, ha vinto il Mondiale, è stato uno dei migliori centrocampisti italiani e qualsiasi consiglio mi dà è sempre un piacere per me”.

Le favorite per il torneo.
“Ci sono tante squadre forti, l’Inghilterra la Francia, squadre con giocatori che hanno più esperienza europea, che hanno più coppe sulle spalle. Però siamo un’ottima squadra, una squadra giovane che ha voglia di crescere e dimostrare qualcosa durante il torneo. Abbiamo un allenatore davvero forte. Dobbiamo puntare al massimo senza porci limiti. Sappiamo di poterci giocare le nostre carte con chiunque”.

Fonte: Uefa.com

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteCalciomercato Roma, Tiago Santos avanza a destra: il terzino del Lille ha convinto anche De Rossi
Articolo successivoCalciomercato Roma, Letang (pres. Lille): “Contiamo su Zhegrova, ha ancora strada da fare con noi”

59 Commenti

  1. infatti
    abbiamo vinto contro la Lazio e un Milan al mare
    poi abbiamo pareggiato due volte con il Feyenoord, perso con il Leverkusen e presi a cintate da TUTTI quelli sopra di noi. finito l’effetto Daniele, cioè volevo dire finito l’effetto festeggiamento dopo l’ammutinamento, siete tornati ciò che siete. SCARSI

    • Non c’è nessun effetto DDR,
      come non c’era nessun effetto Mourinho.
      Sono giocatori scarsi, punto.
      Non giocherebbero in nessuna squadra che è andata in Champions, forse neanche nelle altre 2-3 subito dopo.
      In realtà il sesto posto con questa rosa non è un cattivo risultato.

      Del resto, si sente mai di qualche premier su Pellegrini? Cristante? Elshaa? Zalewski?
      Per non parlare di altri che sono anche peggio.
      Si salvano Svilar, Mancini, Ndicka, Paredes. Bove è giovane, almeno è una speranza.
      E ovviamente Dybala che è un campione ma con i problemi noti.
      Punto.

    • E’ interessante come, in un’intervista banalissima in cui risponde in modo banalissimo, riesca a dire una cifra di cose che mi fanno uscire dai gangheri.
      Non puoi “essere contento” della tua stagione se dici che “come squadra” potevate fare meglio! Sei parte della squadra e un’affermazione del genere significa che o il primo pensiero e’ per te stesso oppure vuoi dare la colpa agli altri. Rifletti prima di parlare!

      Secondo, quella chiosetta “…Siamo comunque arrivati in semifinale di Europa League” cosa vuol dire di preciso? Che tutto sommato va bene cosi? Sesto posto e semifinale Europa League anche l’anno prossimo?

      Per finire con il gioiello “Dobbiamo continuare la prossima stagione come abbiamo finito la scorsa”…
      MA ANCHE NO! Tu e i tuoi compari avete “finito” la stagione in modo indegno! Ho visto una bella squadra solo per una decina di partite dopo l’arrivo di De Rossi, l’ultimo mese e’ stato un SUPPLIZIO. Ripeto: Rifletti prima di parlare e, anche meglio, proprio non parlare per niente, parla della nazionale e glissa sulle domande che riguardano la Roma, ci fai piu’ bella figura.

    • Però, scarsi per scarsi, con Bollito One 29 punti in 20 gare, media 1,45 e noni, mentre con DDR 34 punti in 17 gare (l’ultima non conta), media 2 e terzi nella classifica del periodo. Quindi, giocatori scarsoni e Bollito One più scarso ancora. Punto.

    • È andata come è andata. A me sembra evidente un fatto. Lazio e Milan erano le prime partite di una serie che definire terribile è dir poco.

      Con in campo pellegrini e cristiane che continuamente vituperate, abbiamo vinto giocando un bel calcio.

      Il problema sono stati i ricambi non all’altezza non i titolari, con i titolari possiamo battere la seconda classificata e fare un primo tempo da applausi contro i campioni d Italia. Le riserve non hanno dato alcuna affidabilità e i titolari giocando ogni 3 giorni hanno perso lucidità contro squadre che hanno 15/16 titolari.

    • cristante e’ content della sua stagione , noi no pero’, dovrebbe essere obbiettivo, dire, non sono un giocatore da Roma ne’ io ne’ molti altri giocatori della rosa,invece no, lui e’ contento della sua stagione…bene,avanti cosi’

    • Questo gruppo storico da sesto posto ha la mediocrità iscritta nel DNA, c’è poco da fare, e lo si intuisce benissimo dalle loro dichiarazioni stereotipate, sempre da zero a zero.
      Se leggi queste parole senza sapere chi le pronuncia e chiedi a qualcuno se è Cristante o Pellegrini faticherai a dare una risposta.
      Hanno perso il senso del dolore per la sconfitta (ma l’hanno mai avuto?), mai che li vedessi col fuoco negli occhi, mai che li senti dire “caxxo, la Roma non può arrivare sempre sesta!”.
      Arriva l’anno in cui vanno cinque squadre in Champions e tu sei ancora fuori, dovresti ribollire, macché. E sei uno che quella musichetta non l’ha mai ascoltata, l’anno prossimo compi 30 anni.
      Però saranno ancora “i perni del centrocampo”, dobbiamo trovare le alternative, quindi più scarsi di loro, e non i titolari.
      Sarà così, ma non ne sono affatto convinto.

    • @sonni Caro Sonni, sicuro che il problema siano stati solamente i ricambi? Io mi ricordo di Cristante e Pellegrini, come due giocatori che sono anni che ci fanno arrivare al sesto posto, eppure hanno giocato con Matic, Mikhitarian, Veretout (era un buon giocatore, tranne l’ultimo anno), lo stesso Oliveira che comunque era più funzionale di Cristante, però sempre sesti o settimi siamo arrivati. Il problema non sono stati i ricambi secondo me, ma il far passare Cristante e Pellegrini come due calciatori spina dorsale per la nostra Roma, che non dovrebbero esserlo. Non hanno nemmeno una mentalità vincente che è la cosa più grave. Quando stavano esonerando mourinho dopo Roma milan, sono andati a parlare ai microfoni il piccolo Bove, ed il partente per Firenze gallo Belotti, è normale secondo te? Se De Rossi non capisce tutto questo, saremo nella caxxa più totale!!

  2. Speriamo Spalletti lo faccia giocare e faccia un buon europeo, magari riusciamo a trovare il fesso cui ammollarlo a una ventina di milioni.

    • Mourinho te se lega ar pisello… te che hai vinto la coppa lambrusco a Carpi famme capì

    • Io me lego te ar pisello e te faccio fa la gara der rotolaciuchi, se è solo per questo, ma secondo me ti fai troppe seghe, pensando al Bollito One, che io manco ho nominato. E quanno te passa, a ridicolo, muahahahahahahahahahahahahahaha…

  3. spero che uno tra lui e pellegrini venga ceduto o almeno che venga preso un titolare che li mandi in panchina come alternative

    • In panchina con quegli ingaggi? e quanto dovresti dare ai titolari? E dai, su!

    • A parte Karsdorp che non se lo accatta nessuno, Abraham Zalewki Cristiante e Pellegrini per una bella cassa

    • come no,
      c’è la fila di squadre per tutti e 4 sai…..
      abbiamo dovuto transennare Trigoria.

    • Esattamente! Sante parole!!
      E i pollici versi che prendi mi fanno seriamente preoccupare delle capacita’ percettive dei frequentatori di questo spazio.

      Quell’affermazione di Cristante e’ semplicemente odiosa.

    • Dall’alto dei tre milioni netti che si becca, per far pena nel 90% delle partite, lo deve solo che essere.

  4. Mai piaciuto e Mai mi piacere,giocatore normalissimo Che Nella Roma Di Anni fa (Quella cn Strootman,Keita,Pjanic,Ddr,Nainggolan) avrebbe giocato piu o meno quanto Vainqueir.

    • continuiamo a idolatrare codesti personaggi percepiscono con l’euforia che abbiamo che siamo contenti dei continui 6 posti così come l’empoli festeggia per non andare in B.Dobbiamo sentire la contentezza perché hanno preso pallate contro tutto e tutti…
      non capisco cmq via tutti

  5. Caro Bryan le tue parole fanno male come sassi…
    Ti ritengo un professionista esemplare oltre che una brava persona.
    Però, dovresti spiegarmi com’è che intendi “quest’anno siamo migliorati” se l’anno prima eri in finale e due anni fa’ ha conquistato il trofeo, perché proprio non capisco… 🤷

    • de Rossi ha fatto meglio e l anno prossimo farà ancora meglio. E non ha la sua bacheca sulle spalle. Inoltre il Leverkusen quest’ anno solo l Atalanta l ha battuto; l anno scorso era più scarso

  6. tutto il perché della mediocrità cronica della Roma ultimi 5/6 anni in una foto…ma non è colpa tua caro Cristante!la colpa è di chi ti ha preso alla bellezza di 30 milioni e ti paga uno stipendio alla Casemiro!ma x fortuna tua sei in ottima compagnia…

  7. In Serie A soli l’Inter ha più giocatori della Roma all’Europeo, ma a sentire lo Special Fallito One era una squadra da retrocessione e infatti la faceva allenare e giocare come squadra da retrocessione. A mai più.

    • oramai il Rosic One è nella fase in cui sputa veleno perché probabilmente non accetta di essere ex… Ora vincerà in Turchia. Auguri

  8. si va be ma a voi dei tifosi che fanno i sacrifici per andare a tifare Roma interessa poco. Voi state bene che ve frega potevamo fare di piu dovevate fare di piu ennesima stagione da sesto posto . I tifosi se lo devono ricordare del comportamento di questi giocatori prima di rinnovare l’abbonamento!!

  9. È contento della sua stagione? La sua media partita su ogni quotidiano sportivo è di 4,5 a prestazione e lui è contento della sua stagione? Come squadra potevamo fare di meglio? I risultati di una squadra caro Cristante sono determinati in gran parte dalle prestazioni dei singoli, da come si applicano, la determinazione, gli allenamenti e soprattutto le doti fisiche e tecniche. Purtroppo finché alla Roma, caro Brian, avremo mezze tacche come te, Pellegrini, Paredes, Elsharawi, Abrham, celik, kardrop, belotti, shomurodov, Solbakken, e ci più ne ha più ne metta, visto il lauto parco pippe che abbiamo in rosa, non riusciremo mai ad arrivare in champions o aspirare a qualcosa di più e questa ennesima stagione che stiamo per buttare sarà l’ennesima riprova di 6 anni di schifo totale. Vergognati, altro che contenti della mia stagione…..pippa

  10. Purtroppo Cristante non eccelle come calciatore e si sa, è duttile e può essere anche una riserva da mettere ogni tanto, ma la cosa ancora più grave è la sua mentalità!!! Così non vinceremo mai nulla. A sentire le interviste dei nostri calciatori, sembra sempre che ogni stagione sia andata abbastanza bene ma che si poteva fare di più. Io tranne il 2022 con la vittoria della Conference League, non ricordo anni recenti in cui abbiamo alzato qualche trofeo!! SVEGLIAAAAA CRISTANTEEEEEEEEEEEE SIETE IL TERZO MONTE INGAGGIIIII DELLA SERIE A E FINITE SEMPRE AL SESTO POSTO!!!!!!!!!!!!!!

  11. Un giocatore da sesto posto in classifica. Quando affronta centrocampisti più’ di gamba e tecnica va in difficoltà e risulta incredibilmente lento. Il centrocampo è il reparto che va assolutamente rivoluzionato

  12. Ma quali miglioramento?, sono stati umiliate dal Atalanta in una partita chi stata la pagina la piu vergognosa nella storia recente della ROMA, se non voltiamo pagina con quelli (Cristante, , Pellegrini…), il peggio deve venire

  13. questi sono convinti veramente che giocano bene ! non si rendono conto di quello che dicono e di quello che fanno in campo stassero zitti almeno

    • Esatto, avevano la terza rosa più pagata e l’allenatore più remunerato, e siamo arrivati sesti. Per il Bollito One, per fortuna, sono state tirate le somme, adesso sarebbe ora di tirarle anche per i giocatori.

  14. Si critica molto Cristante e Pellegrini, ma allora perché li chiamano in nazionale e nella Roma giocano titolari? La veritá che giocano sempre e le riserve non sono all’altezza. Sulla vendita di Zalewsky ci andrei piano, si guardi quello che é successo con Calafiori e Frattesi che tutti criticavano e adesso si mordono le dita!

    • io propongo un piccolo esercizio: Prendiamo le prime 7-8 squadre della serie A. Andiamo a vedere gli italiani che ci giocano. Quanti di questi NON sono stati convocati in nazionale?

      C’abbiamo tutti una certa età purtroppo e forse ci ricordiamo un tempo lontano quando le squadre italiane erano fatte tutte di italiani con una manciata di stranieri e in nazionale c’andavano massimo 22 giocatori su 200 o giù di li.

      Adesso tra stage e tutto, ce ne vanno un 40ina su diciamo 50…in pratica se sei italiano e giochi manco titolare, ma almeno ti si vede ogni tanto in campo, nelle prime squadre del campionato, sei automaticamente “nel giro” della nazionale.

      Quindi essere convocati in nazionale, nel 2024. Significa pochissimo. Specie se quando suddetta nazionale non riesce più a qualificarsi nemmeno ai mondiali…

    • E’ sorprendente come si tiri ancora fuori questa favola della nazionale, neanche fosse quella francese, spagnola o inglese, che sfornano talenti a getto regolare.
      Per trovare un centravanti minimamente presentabile prima della maturazione di Scamacca siamo dovuti andare a scomodare il quasi sconosciuto Retegui in Argentina.
      Ci portiamo dietro tuttora uno sfiatato Jorginho, abbiamo visto addiritura Gnonto, eppure vale ancora il bislacco sillogismo che se Cristante e Pellegrini vanno in nazionale è perché sono forti.
      E invece quando avevamo una Roma a livelli top in Europa gente come Nela, Pruzzo, di Bartolomei, la maglia azzurra non l’ha praticamente mai vista.
      Provate un attimo a capire perché.

    • Innanzitutto perché De Rossi nella Roma ha a disposizione solo quelli e poi perché lo PsicoPelato, da sempre, ama farsi circondare da emeriti ruffiani… non da calciatori di personalità come Icardi, Totti, ecc…
      Stupisce infatti l’esclusione in nazionale di profili non certo Yes Man ma molto più rapidi nel palleggio, fisicamente più esplosivi e abituati da molti anni con Italiano a verticalizzare come Mandragora, Castrovilli e Bonaventura.

  15. Ma vabbè stendo un velo pietoso.Contento della sua stagione ,ecco dimostra la sua mediocrità .Se ti accontenti di essere mediocre e di non migliorare allo sei scarso. Un consiglio a Daniele non serve fare l amichetto a questi!. Stai attento che rischi di non mangiare il panettone se insisti con il trio bradipi soprattutto con Er magnifico stai attenta sennò te fa fuori come Mourinho.

  16. continuiamo a idolatrare codesti personaggi percepiscono con l’euforia che abbiamo che siamo contenti dei continui 6 posti così come l’empoli festeggia per non andare in B.Dobbiamo sentire la contentezza perché hanno preso pallate contro tutto e tutti…
    non capisco cmq via tutti

  17. Lo dico da tempo… Non solo lenti e sopravvalutati tecnicamente, ma soprattutto senza mordente fame e ambizione… Ovviamente mi riferisco alla premiata ditta Cristante Pellegrini… De Rossi li reputa intoccabili? Bene, vorrà dire che prossima primavera fuori da tutto faranno fagotto tutti e tre

  18. respondendo a american braggart, che per lui Cristante e Pellegrini sono due fenomeni, li chiedo, perche in questi lunghi anni che giocano nella ROMA non lo mai chiesti nessun top club ni italia, ni al estero?, la loro unica speranza e di guadagniari un contratto nel arabia saudita.

  19. Contento te … Io nun so’ contento pe’ gnente, me so’ stancato de vedevve pascola’ mollemente in campo. E soprattutto me so’ rotto li cojoni de vedevve gioca’ senza fame, ne’ attributi ner 90% delle partite. Anche se non esente da colpe, Mourinho v’aveva belli che inquadrati a voi sopravvalutati.

  20. 6 anni di titolarità inamovibile per 2/3 di centrocampo corrispondenti a Cristante e Pellegrini, 6 anni senza arrivare alla zona Champions nel campionato, 6 anni di centrocampo surclassato dove a turno ogni anno, anche solo di passaggio un centrocampista su 3 diverso da Cristante e Pellegrini è stato più funzionale impedendo il naufragio più totale. Non può essere solo una semplice coincidenza, è ormai una certezza, un’ ulteriore prova è stato il calo di prestazione della nazionale contro la Bosnia, un centrocampo in difficoltà appena sono entrati Pellegrini e Cristante in sostituzione di quelli che giocavano titolari oltre all’uscita di Frattesi che ha corsa e gamba.
    Insomma Cristante e Pellegrini 2 giocatori agli antipodi col calcio moderno, sarebbe anche ora di metterli sul mercato una volta per tutte pur essendo normali buoni giocatori ma non per gli obiettivi sperati, a meno che accettino di fare i panchinari senza creare problemi.

  21. oltre che scarso sei pure poco umile…giocatore che ha fallito al Milan Pescara Palermo e Benfica ti ha salvato mezza stagione a Bergamo che quel deficiente de Monchi ti ha portato a Roma per 28 ml…maledetto quel giorno che ti hanno annunciato come giocatore della Roma e pure quel giorno che ti hanno rinnovato fino al 2028.

  22. Siamo migliorati, stiamo in crescita, è un percorso… Questa è tutta gente da sesto posto e a cui il sesto posto sta benissimo, non se ne andranno mai da Roma , non hanno altre ambizioni e noi rimaniamo schiavi dei sesti e settimi posti!

  23. quindi sei contento di aver strappato una sufficienza… belle ambizioni complimenti
    Un po’ come quegli scolari che studiano gli ultimi 15 giorni per prendere il 6 e levarsi il pensiero, solo che quelli non prendono i soldi che prendi tu…
    Ti ho sempre difeso perché per me non sei così scarso come molti dicono, però se l’obiettivo è vincere, questo è proprio l’atteggiamento sbagliato.
    Sogno una Roma incazzata e col sangue agli occhi, la vedrò mai? Perché con la mosceria di Cristante e di quell’altro che neanche nomino, avoja a sesti posti e bocconi amari

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome