CRISTANTE: “L’importante era vincere, non sempre si possono fare partite spettacolari. Roma in crescita costante”

4
144

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Bryan Cristante parla ai microfoni dei giornalisti al termine di Roma-Sassuolo.

Di seguito tutte le dichiarazioni del calciatore giallorosso sulla gara di campionato appena conclusa allo stadio Olimpico:

Ti aspettavi potesse essere così complicato vincere oggi?
“Sapevamo fosse difficile, il Sassuolo è una squadra che deve salvarsi e un tecnico che ha esperienza. Anche un po’ di stanchezza magari per le partite ravvicinate e toste, era importante vincere e non si possono sempre fare partite spettacolari”.

Quanto stimolo ti dà la non convocazione in Nazionale?
“Cerco di fare il meglio possibile. Sulla Nazionale, eravamo d’accordo che sarei rimasto qui, avevo qualche problemino. Bisogna fare il meglio possibile per guadagnarsi l’Europeo”.

Quanti margini ha la Roma di miglioramento?
“Siamo in crescita costante, da quando è arrivato il mister siamo migliorati partita dopo partita. Siamo uniti, abbiamo l’obiettivo a nostra portata e sappiamo che sia difficile, ci sono tante squadre vicine e non si può mollare una partita. Anche le gare più difficili dobbiamo essere bravi a sbloccarle”.

Cosa vi ha fatto cambiare De Rossi?
“Ha portato tanto entusiasmo, è stato bravo fin dal primo giorno a toccare i punti che doveva toccare. Siamo una squadra forte, lo eravamo anche prima. Le stagioni non vanno sempre come si vuole, c’è stata quella scintilla che cambia la squadra per il corso della stagione”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedentePELLEGRINI: “Sono tornato a sentirmi libero, voglio essere al centro del gioco. De Rossi? Me lo godo anche da allenatore”
Articolo successivoROMA-SASSUOLO 1-0: le pagelle

4 Commenti

  1. Parole giuste, però Cristante poteva anche evitare di “addormentarsi” e perdere palloni che stavano innescando ripartenze pericolose dei sassuolari, specialmente nel momento in cui era al limite dell’area avversaria e poteva esserci la possibilità di segnare. In questo modo una partita complicata la diventa ancora di più, specialmente poi se c’è Karsdorp che impicca tutte le azioni offensive sbagliando passaggi e cross anche elementari.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome