Da Matic a Solbakken, quanti flop: lontano dalla Roma spariscono

53
1402

AS ROMA NEWS – Qual è stata la parabola dei calciatori che hanno abbandonato la Roma durante il mercato estivo? Nel complesso, il loro destino sembra non essere dei migliori. A partire da Nemanja Matic, fuggito al Rennes per 2,5 milioni, alla ricerca di nuovi equilibri dopo un addio turbolento, fino a oggi, ha disputato appena 10 partite, collezionando 5 cartellini gialli.

Le cose non vanno molto meglio per Roger Ibanez, difensore ceduto agli arabi dell’Al Ahli per 30 milioni. Lì, sembra essere invecchiato prematuramente, alternando buone prestazioni a errori clamorosi. Non sta facendo grandi cose nemmeno Justin Kluivert, acquistato dal Bournemouth per 11,5 milioni più 1,5 di bonus. L’olandese non sta avendo un impatto significativo dopo la buona stagione al Valencia. Il suo rendimento in campionato è altalenante, con nove presenze e nessun gol.

Sorte ancora peggiore per Ola Solbakken, giocatore che è ancora sotto il controllo della Roma: il norvegese sta deludendo parecchio in Grecia, dove con la maglia dell’Olympiacos non ha segnato nemmeno un gol, finendo per occupare un ruolo da riserva. Situazione simile per Carles Perez al Celta Vigo, e lo stesso vale per Eldor Shomurodov nel Cagliari di Ranieri. L’unico calciatore minimamente rivitalizzato è Matias Vina, rinforzo del Sassuolo inghiottito nella lotta per la salvezza, che scende in campo con una discreta continuità.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteRitiro estivo, è derby con la Lazio: senza Mou la Roma sonda Auronzo di Cadore
Articolo successivoCalciomercato Roma, pronta un’offerta di 3 milioni per Fabijan Krivak della Lokomotiv Zagabria

53 Commenti

    • @ Zio DinDon Dan…tranne Matic ,che rappresenta la classica eccezione che conferma la regola, anche a Roma questi vari giocatori erano autentiche pippe.

    • Io invece credo che, a parte Matic che ha avuto la sua parentesi ad alti livelli, giocatori come Solbakken brillano in piccole piazze con schemi collaudati (Atalanta) dove la forza del gruppo sopperisce ai limiti del singolo o sempre nelle piccole piazze che in in un’ annata giocano al livello dell’Ungheria di Puskas. Il Bødo che affrontò la Roma era una squadra temibilissima con tutte le caratteristiche per arrivare minimo in finale. Avevano un’intensità di gioco devastante. Chi ha fatto carriera del Bødo dopo quell’anno? Solbakken ha fallito, Botheim gioca nella Salernitana e il resto sta bello fresco in Norvegia. Se non erro, potrei confondermi perché vado a memoria, solo Boniface ha fatto qualcosa di più. Sta facendo bene al Bayer Leverkusen.

      L’aria di Roma è un’ invenzione. Servono i campioni. Lukaku non appena ha palla è goal, Dybala non appena ha palla detta la giocata. La Roma fallisce perché ha un gioco ibrido. Dopo il cataclisma monchiano che ha devastato una squadra perfetta, cerchiamo di essere una squadra top ma strutturalmente abbiamo dei limiti. Abbiamo buone ma fragili individualità, prese un poco a casaccio, che si muovono senza schemi collaudati. L’anno scorso eravamo più forti perché consci dei nostri punti deboli difendevamo il fortino, Ibanez sopperiva la lentezza di Mancini e Smalling, e sfruttavamo le palle inattive.

      Azmoun e Belotti comunque non mi pare abbiano sofferto la piazza romana. Solo il secondo il primo anno perché era in ritardo di condizione.

    • Questi rendimenti dovrebbero farci capire chi arriva realmente alla Roma. Gente che osanniamo come Maradona ma che sono più scarpari di Furino (per chi se lo ricorda).
      Un pò di impressione me la fa Matic che campione lo era indubbiamente e che (nella versione della scorsa stagione) ci avrebbe dato parecchio a centrocampo.

    • La scimmia nuda per buona parte hai ragione, c’è però un punto che forse in pochi considerano, che la Roma non gioca bene da anni, precisamente da dopo la semifinale di Champions League, e dopo quel traguardo la Roma ha cambiato non un solo allenatore ma ben tre allenatori, sempre con lo stesso problema di sempre carenza di gioco e mancanza di risultati.
      Il resto l’ hai fatto presente tu, gli stravolgimenti ogni anno con la perdita di un pezzo importante in squadra e non sostituito a dovere più la mancanza di acquisti validi di certo non agevolano l’allenatore e soprattutto non ti permette ne di organizzare e ne di lavorare bene sulla squadra.
      Alla Roma mancano non solo dei giocatori di qualità ma mancano pure delle figure chiave all’ interno della dirigenza che permettano di crescere ogni anno e soprattutto che diano maggiore presenza diretta a livello societario.

    • mi dispiace caro Zenone, ma a sto giro hai cannato…non sono UB40, ma solo un altro paria del forum come lui 😉

  1. “L’Olympiacos gioca un calcio offensivo, qui posso dare il mio meglio”
    Me pareva ieri, quanno er poro Ola pronunciava ste parole ar-cane…

  2. scusate ma dove sarebbe la sorpresa? il loro livello è sempre stato quello.
    Solbakken, Shomurodov, Vina e Kleivert sono sempre stati giocatori anonimi, la loro carriera attuale è in linea con quello che stavamo facendo prima del loro arrivo a Roma.

    • E lo credo caro Sognare è gratis, peraltro segnava pure, copriva la lentezza di Smalling e Mancini nonchè i limiti soprattutto difensivi dei laterali inseguendo in velocità chiunque, ci impiccava I derby? ha commesso un errore clamoroso facendosi togliere il pallone da Fellipe Anderson ma c’era un tempo e mezzo per recuperare ma se, more solito, in porta non tiri come lo vuoi vincere il Derby al massimo lo pareggi squallidamente come domenica scorsa. E poi il fenomeno N.Dicka (come purtroppo molti ritengono su questo forum) non ci ha TOLTO 2 PUNTI a Torino facendosi letteralmente beffare da Zapata (nonj Benzema) nel finale? o Lukaku non ha fallito un rigore? l’errore capita ma va visto il rendimento
      globale nella stagione.
      E comunque anche Ibanez non è stato sotituito così come Zaniolo. E pensare che gli espertoni del forum, i soliiti pro Pinto a oltranza favoleggiavano di una probabile plusvgalenza con Solbakken che doveva sostituirlo. Ah,Ah,Ah,Ah,Ah consentitemi di sganassarmi. Bravo Pinto tu si!

    • Certo meraviglioso neanche mezzo tiro in porta,bello e poi se non si vincono è colpa dell’errore di Ibanez!

    • e appena arriveranno un terzino credibile(alla kolarov, Riise, Tonetto) e un centrocampista degno di questa squadra(alla Nainggolan, Strootman), allora inizieremo anche a segnare e vincere certe partite

    • caro Romano almeno il mezzo tiro non era nella nostra porta. Bisogna accontentarsi di questi. tempi .

    • Certo hai ragione e per quest’anno ringraziamo San Palo sul tiro di LUis Alberto sr no ancora stavamo a cercare Ibanez!

    • Perchè non lo raccontate ai selezionatori della nazionale brasiliana dove praticamente gioca da QUANDO AVEVA 19 ANNI NELLA uNDER 23 E POI IN QUELLA MAGGIORE. Certo il,Brasile difensori migliori non li ha……..e se ti danno 30 milioni e 9 al giocatore invece di prendersi aggratis N.Dicka è perchè gli arabi sono fessi e Pinto è furbo.In Arabia stanno andando e velocemente i migliori giocatori del Mondo!

    • Una bella regola di comportamento sarebbe che una volta usciti dalla Roma campioni o scarsoni, non ce ne freghi più una ceppa, mi rendo conto però che tanto per parlare 🗣
      si diventa campioni di mastica brodo ahò un titolo non fa schifo a nessuno 🤣🤣🤣
      Forza Roma

  3. Oh signore ma che novità e il bello che si pretendevano ugualmente gioco e risultati di alta classifica con questi giocatori, premesso che Matic va verso i 36 anni quindi non è cosa di poco conto, ma gli altri già si sapeva sul loro livello tecnico, quindi cosa c’è da stupirci.

  4. ARTICOLO PRO MOURINHO fatto guarda caso da chi?

    Zazzaroni, per dire eh.

    Chi sono questi fenomeni andati via che alla roma erano top player?

    Matic? ricordiamo, giocatore di 35/36 anni, che alla roma a parte gli ultimi 3/4 mesi, l’inizio fu sconcertante.

    Solbakken? ma se alla roma non giocava di cosa stiamo parlando?

    Ibanez? giudicare un giocatore in un non campionato sia positivamente che negativamente è follia… Allora prendiamo cr7 a 39 anni che sta facendo un goal a partita.

    Shomurodov, vina… Giocatore che alla roma non giocavano e che facevano pietà anche quando giocavano.

    Ma veramente si vuole fare questo giochino?

  5. Tutti scarsoni, Vina secondo me poteva anche essere utile come vice Spinazzola (ma Mou ha scelto di bruciarlo). Matic ormai è una vecchia gloria, ha dato il suo ultimo colpo di coda l’anno scorso e si è andato a prendere l’ultimo biennale della carriera.

    • Vina utile? una sola di quasi 15 milioni spesi, che se non era per noi restava in Sudamerica a vita e che se ti dirà bene te lo ricenderai a 6-7 milioni.
      Alla Roma non serve un vice Spinazzola semmai è Spinazzola che deve fare il vice, dato che è un giocatore in fase calante dopo l’infortunio europeo, serve un dannato titolare sulla fascia sinistra come anche stessa cosa per la fascia destra.

    • Alessandro, Vina in Sudamerica è stato un giocatore molto importante per 3 anni di fila. se non il miglior terzino del campionato in almeno due anni.
      in Europa lo avrebbero preso eccome.
      poi chiaro, a Roma ha fatto ridere e anche dove sta adesso è un ex giocatore. innegabile.
      ma quando lo abbiamo Acquistato avevo veramente belle speranze, visto il suo rendimento li. peccato.

  6. tranne Matic che è in là con gli anni,gli altri sono tutti mezzi giocatori, spero che qualcuno lo capisca e prenda i provvedimenti giusti verso chi li ha presi.

  7. Ragazzi, ma ci sarà una motivazione se sono andati in certe squadre… E ho il forte sospetto che non sarebbe tanto diverso per la maggior parte dei giocatori che abbiamo in squadra…

  8. sarà, ma senza Matic in mezzo al campo quest’anno siamo robetta. visto che Lenny Kravitz de Wish e il MAI MIO capitano sono più bolliti de n’brodo de lesso. Ibanez e gli altri stanno bene dove stanno, Matic lo prenderei di corsa.

  9. cioè…. in Francia sono alla dodicesima giornata, Matic ha giocato 10 di queste 12….e il corriere dello sport scrive “appena” ???
    Matic è il giocatore che ha stravolto il nostro campionato. Lui era la diga in mezzo al campo che si alternava con Bove. Tolto lui e tolto Smalling siamo diventati una difesa “normale” rispetto a quella impenetrabile degli ultimi 2 anni.
    Non si salva più mezzo giornale!

  10. Qualcuno guarda il calcio vero…, o solo la Serie A? Il problema non sono i giocatori, l’unico problema è che questa società non ha un solo scout e che Tiago Pinto acquista con il Fútbol Manager, 17M per Shomurodov? Compri 3 giocatori validi, 7M per Celik per giocare con una difesa a 3, ridicolo, Matias Viña idem, tra l’altro il primo gol dell’Uruguay contro l’Argentina è stato inventato da lui, il vero dramma è che i Friedkin di calcio non ne hanno idea, quel Tiago Pinto si improvvisa direttore sportivo e il non gioco della Roma è già totale, Inter, Slavia Praga e derby parlano chiaro anche per i totalmente sordi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome