Ritiro estivo, è derby con la Lazio: senza Mou la Roma sonda Auronzo di Cadore

19
618

NOTIZIE ROMA CALCIO – Si profila un possibile derby tra Roma e Lazio per il prossimo ritiro estivo, che con l’addio di Josè Mourinho potrebbe non essere più svolto in Portogallo, ma di nuovo in Italia.

Stando a quanto racconta l’edizione odierna de Il Messaggero, dopo sedici anni di egemonia biancoceleste, alcuni organizzatori per conto della Roma hanno sondato la disponibilità di Auronzo di Cadore per la sede del ritiro del prossimo luglio.

I giallorossi però dovranno aspettare prima una decisione della Lazio: ad aprile la Media Sport Event di Gianni Lecché ha siglato un accordo-mandato con il comune del Cadore che dà la priorità al club biancoceleste sino a marzo per firmare un biennale (2024 e 2025) da 500mila euro l’anno sotto le Tre Cime di Lavaredo.

Il contratto è da mesi sul tavolo, Lotito aspetta da Sarri l’ultimo cenno per mettere tutto nero su bianco, ma ora bisogna fare in fretta: restano cinque mesi per escludere l’invasione giallorossa del campo Zandegiacomo.

Fonte: Il Messaggero

Articolo precedenteStadio a Pietralata, la promessa di Gualtieri: “Faremo di tutto per realizzarlo nel 2027”
Articolo successivoDa Matic a Solbakken, quanti flop: lontano dalla Roma spariscono

19 Commenti

  1. Ma chi è questo giornalista antiromanista ma nemmeno i Friedikin sanno cosa faranno lui sa Gia che vogliono andare ad oronzo di Cadore .Con migliaia di posti dove andare la AS ROMA vorrebbe andare dove è stata la Lazie ma mi faccia il piacere sto antiromanista

    • allora…..o la società ha già scelto l’allenatore o il DS…..oppure chi ca…spita decide la cosa più importante per iniziare un nuovo percorso tecnico? E poi ….proprio Auronzo?Ravviso gli evidenti estremi della caxxata….con il tentativo di creare comunque polemica e malumori.Solita “escort” della penna.

  2. Una richiesta alla redazione : è possibile mettere nome e cognome degli estensori degli articoli giornalistici? Spero, e credo, che non sia reato divulgare tali generalità, ma è sgradevole non sapere chi sono gli autori di perle come questa. Se perkulatio deve essere, che lo sia fino in fondo.

  3. A prescindere dalla rivalità con gli inutili, la cosa bella sarebbe se tornassimo davvero a fare il ritiro in montagna. Altro che i 50° de Trigoria o la vacanza in Portogallo in quel resort a 25 stelle !!! Bisogna pedalare nei boschi al fresco e spingere al massimo. Poi vedrai che ci saranno anche meno infortuni durante l’anno.

  4. Ovunque basta che non si faccia in posti caldi a respirare catrame come a Roma.
    Aria buona e fresca, ad ossigenare polmoni e muscoli.
    L’ABC della preparazione fisica.

    • in portogallo 40 gradi non esistono, solo nell’interno, zona alentejo.

      i ns eroi vanno sulla costa dell’algarve, dove d’estate si sta 100 volte meglio di noi, sempre ventilato.

      il problema è Roma, dove invece i 40 UMIDI ci sono eccome.

      detto questo, se vanno in montagna tanto meglio.

      ❤️🧡💛

  5. ma de tanti posti proprio ndo so andati quelli? me sa tanto de ca@@ata sta notizia, ormai i poveri giornalai fanno solo quello non solo sul mercato adesso vogliono già sapere dove faremo il prossimo ritiro, ma se ancora non sanno chi sarà il prossimo allenatore come fanno a sapere dove faremo il ritiro? mah. Forza Roma

  6. … e la Lazio va sui Monti Aurunci?
    A parte gli scherzi, la notizia buona sarebbe che si tornasse a fare la preparazione in montagna, come ai vecchi tempi in cui si correva e tanto in altura e poi non si infortunava nessuno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome