Da Mourinho e Pinto fino a Rui Patricio e Lukaku: è una Roma in scadenza

34
1094

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Dai calciatori ai dirigenti fino all’allenatore, è una Roma in scadenza quella che affronterà questa stagione, cominciata nel peggiore dei modi con appena un punticino racimolato in tre partite non impossibili.

Ma a preoccupare non è tanto la classifica, quando il futuro di un club che al momento ha pochissime certezze a cui aggrapparsi. A cominciare da Josè Mourinho, il cui contratto scadrà alla fine di questa stagione: ogni estate l’allenatore portoghese viene corteggiato da squadre importanti oppure da club ricchissimi, come è successo un paio di mesi fa grazie alla rivoluzione portata avanti dai petrodollari sauditi.

Da tempo lo Special One ha dato una disponibilità di massima a parlare con la proprietà statunitense in merito a un prolungamento del suo contratto, qualora obiettivi e ambizioni coincidessero, ma al momento la questione non sembra essere una priorità.

Simile ma diversa la situazione di Tiago Pinto, general manager in scadenza ma il cui rinnovo sembra essere meno incerto rispetto a quello di Mourinho. Il gm portoghese è stato preso dai Friedkin per risanare la situazione dentro Trigoria, con una Roma che al suo arrivo aveva decine e decine di esuberi in rosa che nel giro di tre anni è riuscito a sistemare con un lavoro encomiabile. Qualche perplessità in più invece sulla scelta di alcuni acquisti onerosi, Vina e Shomurodov su tutti. Saranno i Friedkin a decidere se nel complesso Tiago Pinto si merita di restare a Roma o meno.

Ma anche nella rosa allestita per quest’anno ci sono diverse incertezze. Oltre a Rui Patricio e Spinazzola, i due in rosa a scadenza di contratto, ci sono una serie di giocatori presi in prestito di cui al momento è difficile immaginare che futuro avranno nella Roma: Kristensen, Llorente, Renato Sanches, Azmoun e Lukaku, sono tutti qui a titolo temporaneo e a fine stagione bisognerà decidere se riscattarli o meno, sempre che i paletti della Uefa lo permettano. E chi sarà a fare queste valutazioni? Mourinho, Tiago Pinto o chi prenderà il loro posto. Perché tutti passano, ma la Roma resta.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Il Messaggero / La Repubblica

Articolo precedenteContro l’Empoli scatta l’ora di Ndicka. E Mou spera nel ritorno del vero Smalling
Articolo successivoAllarme adduttori dentro la Roma

34 Commenti

    • veramente non sono incertezze, ma dati di fatto. E siccome le stagioni non si programmano in 10 minuti, non è tanto peregrina l’idea che si decida per tempo chi ci allenerà, chi acquisterà i giocatori, e quali di questi potrebbero far parte di un’ossatura di squadra anche per i prossimi anni. Poi non lo dicono di certo a noi, ma tante squadre stanno già facendo i rinnovi “pesanti” proprio per non trovarsi come noi con Zaniolo, che poi si è visto come è finita

    • articolo sciapo madonna ragazzi. perché allora l’anno scorso non é stato fatto sto discorso co Llorente camara e gini? regà veramente io non capisco certe volte i giornalisti Ke dicono e che articoli fanno pur di attaccare la roma. lo sappiamo che azmoun Lukaku Kristensen e Llorente stanno in prestito , lo sappiamo che Rui Patricio é in scadenza( sia lode al signore) che Spinazzola é in scadenza ma giocava male pure l’anno scorso. perciò regà smettemola co sto articoli ok?

    • Concordo che mi sembra assolutamente prematuro parlarne ora anche perché in base alla posizione di classifica raggiunta dalla Roma si decideranno molti rinnovi e partenze.
      Impensabile che senza le entrate Champions molti prestiti sianno rinnovati (giustamente). Ma sicuramente la questione più importante è la permanenza di Mourinho..
      altri giocatori potrebbero partire come Matic se lui va via (es. Dybala).
      Per questo quanto sento che Pinto ha bloccato nuovi attaccanti sono (almeno lo spero) delle belle CAXXATE della stampa perché immagino il DG (che non è un DS) non si metta a fare acquisti senza sapere neanche quale sarà l’allenatore del prossimo anno e il suo modo di giocare (4-3-3, 4-2-3-1, 3-5-2).
      Fermo restando che, beh lo sapete chi mi conosce, il primo acquisto per me da fare sarebbe quello di un nuovo DS ed il prepensionamento anticipato di Pinto

    • Articolo destabilizzante, ovvio. La proprietà è più solida che mai. Pensa che la Gazzetta, in questa sosta, ha parlato di Mou solo per i dati negativi, ignorando il fatto che ha portato un trofeo internazionale dopo 61 anni, e che un altro ci è stato scippato da Taylor.

      Qualcuno sta tremando.

  1. Come allenatore vorrei uno tra Tuchel Nagelsman e Klopp, ci riporterebbero sicuramente in Champions. Però è difficile che accettino e poi sicuramente prendono molto di stipendio

    • Adriano , i nomi sono buoni, ma io mi accontenterei anche di De Zerbi che in Premier sta facendo ottimi risultati con il GIOCO che ci manca.

    • Tuchel e Klopp praticamente impossibili a meno di eventi attualmente imprevedibili.
      Nagelsmann è uno dei maggiori indiziati a sostituire Flick, esonerato ieri, sulla panchina dei crucchi.

    • Nun è che sei c’hai er coach “giochista”, in automatico te viè er crampo a le braccia a forza de arzà trofei…
      E’ na vita che c’avemo allenatori “giochisti” qui, e guarda che bacheca…

  2. Un articolo così lo potevo scrivere anch’io sulla tazza del cesso al mattino: non mi sembrano “notizie” ma piuttosto “riflessioni”.
    Che non interessano a nessuno.
    Penso.

  3. Direttore ma quale è la filosofia di questo giornale online rivolto in questo sito? sempre con uno sfondo di critica, pieno di appelli alle incertezze, alle mancate occasioni, riportando articoli di giornali che argomentano lamenti e tristezza. Cosa vi aspettate? la gente non commenta sta roba. Quando suonate la carica? difficilmente sto aprendo i link perché mi cadono le palpebre quando comincio a leggere il titolo di un articolo e preferisco cambiare aria.
    commento con una critica rivolta per darvi la possibilità di prendere atto dell’angoscia che circonda questi scritti e magari considerare di cambiare linea editoriale.
    grazie

    • Sick Boy, sono d’accordo con te, non è bella la obiettività di questo forum e della direzione, bisogna solo dire che tutto va bene.

    • a franco qua si parla di scadenze di contratto non di posti in classifica sveja e indossa gli oculi se non leggi bene il senso

  4. Pensiamo a quest’anno poi si vedrà. Tanto con il calcio di oggi la parola costruzione non ha più senso. Si deve pensare campionato per campionato. Tutti sono sul mercato 365 giorni l’anno. Questo è il nuovo calcio.

  5. Pensi al campo la società, che abbiamo 1 punto in 3 partite, i contratti poi si valuteranno in base ai risultati. Comunque se la Roma continua male fino a Natale bisogna cambiare allenatore e anche i giocatori già a gennaio

  6. Posso capire un articolo così verso fine campionato ma scriverlo dopo la 3a giornata significa che non c’hai proprio un caxxo da scrivere e dovevi riempire la paginetta pe giustificà no stipendio!

  7. Mi rifaccio al commento di sick boy, che razza di articolo è, dopotutto questo account di romanisti HA un direttore che potrebbe quantomeno filtrare i ca@@ari per di più SA’ che ci sta una proprietà che non credo abbia MAI lasciato sola la squadra è ancor di più negli ultimi anni ha fatto salire il livello ( magari ha dimenticato gli anni p allottiani)allora mi chiedo possibile che venga pubblicata questa roba?

    • Oddio, ogni giorno sta storia…ma non siete in grado di leggere un articolo e criticarlo senza dover stare a sentenziare su cosa deve apparire e cosa no sopra un sito che fa anche rassegna stampa? Ma fatevi un sito vostro e riportate solo quello che vi piace, che due palline che siete…

    • Hanno un concetto di democrazia tutta loro.
      Tu non puoi esprimere ciò che sia in contrasto con la loro idea.
      Non sono tifosi della Roma che discutono e dibattono su cosa sia bene per la nostra Roma..
      No loro sono dipendenti di Trigoria che difendono il loro padrone, che qualsiasi cosa per loro fa bene anche se arrivassimo 7 per i prossimi 10 anni.
      Non capiscono che un sito che si regge sulla pubblicità (e non con lo stipendio del loro padrone) e sui contatti deve cogliere i segnali in città.
      Molti tifosi si stanno stancando di progetti a lungo periodo a fronte di risultati negativi la cui colpa è data prima agli arbitri, poi al fpf mentre siamo sempre li.. ma un onesto, come si diceva una volta, “ci avete rotto er caxxo” sarò pure libero di dirlo??

  8. Articolo inutile, servbe solo per vendere ansiolitici a giornalisti che temono per il proprio posto di lavoro in quanto incapaci di trovare notizie verosimili.

  9. …Abbiamo veramente bisogno di mashup di notizie senza capo ne coda e chiuse con la più banale delle considerazioni?
    Forse sarebbe meglio una rassegna stampa, no? Piuttosto che sti frankenstein.

  10. giornalismo indecente, siccome. on hanno da scrivere debbono fare monnezza presumendo e infamando ad inizio campionato .tutti stanno a scadenza, mi chiedo ma i direttori le leggono queste monnezza prima di farle passare?..del resto un paese in cui e considerato giornalista di punta uno come vespa dove vuole andare?…mi astengo di dire cosa posso pensare a proposito per evitare denunce…forza Roma…auguri a Lukaku di fare 20 goal ed azzittire questo scempio..

  11. Tiago Pinto ha fatto un gran lavoro questa estate il rinnovo lo merita, Mourinho invece sembra in grande difficoltà non credo sarà rinnovo per lui

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome