Da Spinazzola a Karsdorp, nessuno è al sicuro

26
1274

AS ROMA NEWS – Quattro personaggi in cerca di risposte. Sul futuro che li attende, sul loro preciso status all’interno della Roma, sulla possibilità o meno di essere sacrificati in questa finestra mercato. Nessuno nella squadra è incedibile, scrive oggi il Corriere dello Sport (J. Aliprandi)di certo non lo sono gli esterni della Roma.

Spinazzola e Zalewski a sinistra, Karsdorp e Celik a destra: nessuno nell’ultima stagione ha impressionato Mourinho tra infortuni, stanchezza, scelte tecniche e poca attitudine al gioco della squadra. Meno bello ma più efficace.

Spinazzola sta chiudendo una stagione caratterizzata da alti e bassi, ma soprattutto con i soliti infortuni che hanno compromesso il suo percorso. Il suo contratto scade nel 2024 e fin qui la Roma non ha mai parlato con il suo agente di un possibile rinnovo. A trent’anni e con la richiesta di almeno un biennale, il club giallorosso sta facendo ragionamenti sul futuro, sempre a patto che arrivino richieste per l’azzurro. Altrimenti si proseguirà insieme, ma con un contratto in scadenza.

Il suo collega di fascia è in aria cessione. Più per necessità di incassare che per demeriti. Zalewski è tra gli argomenti trattati da Pinto a Londra, la sua cedibilità ha attirato l’attenzione di alcuni club di Premier e la sua valutazione si aggira intorno ai 15 milioni di euro. Mourinho lo ha lanciato nel calcio dei professionisti, lo ha valorizzato ma è anche stato costretto a impiegarlo sempre fuori ruolo (nelle giovanili Nicola giocava in attacco), motivo per cui non sempre il polacco è riuscito a esprimersi al meglio. West Ham, Bournemouth e Nottingham Forest sono sulle sue tracce e la Roma davanti alla giusta offerta potrebbe decidere di lasciarlo andare. L’intero incasso sarebbe da iscrivere a bilancio come plusvalenza.

Per Karsdorp si cerca una sistemazione in Olanda (difficilmente un club di Premier punterebbe su di lui per intensità e stato fisico), mentre Celik piace ad alcuni club in Francia e in Germania. La Roma ha necessità di vendere, le altre squadre lo sanno e aspetteranno ad avanzare un’offerta per cercare di abbassare il costo dei cartellini. A Pinto non resta che aspettare e provare a incastrare qualche buona operazione.

Fonte: Corriere dello Sport

Articolo precedenteDi Marzio: “Llorente vicino al ritorno alla Roma, su Scamacca per ora il West Ham dice no”
Articolo successivoEl Shaarawy, via libera al rinnovo: firma fino al 2026. Mou vuole Morata

26 Commenti

    • Ovvietà no, cavolate si. “Nessuno nella squadra è incedibile”. Non mi pare proprio. certi giocatori hanno rinnovato, altri sono già blindati. poi c’è una rosa di cedibili, ma è normale. scelte societarie.

    • Sarà pure inutile eppure è proprio li sulle fasce che dovremmo investire!
      Ce n’avessimo uno buono! Dico forte fisicamente, strutturato, difensore. Celik è l’unico…ma discreto..non ottimo.
      Vedremo, ma spina e l’olandese via sarebbe una grande notizia…

  1. Un bel rinnovamento dei laterali è proprio il punto da cui partire, troppe volte adattamenti forzati da cui poi son scaturite falle fatali (vedi zalewski, missori ecc).
    Dei calciatori di ruolo pronti, capaci di diagonali e verticali e saremmo ad un ottimo punto di partenza…
    Forza Roma mia… sempre!!

  2. Le date di Follieri: gli incontri con i Friedkin e la sua voglia di Roma – Fake
    “E’ Ufficiale: Mourinho andrà via dalla Roma – La società non lo ha mai aiutato né protetto” Fake
    Mourinho-PSG, dalla Francia: “Negoziazioni in fase avanzata tra Campos e Mendes” – Fake
    Smalling all’Inda… Fake – Ultimo: “Nessuno nella squadra è incedibile. Scrive oggi il Corriere dello Sport!” Altra Fake?!🤔🙃 – Nonostante le toppe, ancora insistono. Meglio voltar pagina😑

    • ma anche basta leggere il corriere ..
      fare giornalismo e’ dare notizie .. ma notizie vere ..
      il corriere deve scrivere ed interessare i SUOI lettori .. non ha notizie? e che je frega ! .. inventa .. suppone .. e spaccia le sue idee come news ..
      professionale? ma per carita’ .. da prenderlo sul serio ? ma dai .. e allora ..?
      ma basta leggere il corriere ..

  3. Zalewski è un ottimo elemento che quelle pochissime volte che è stato utilizzato in attacco ha dimostrato il suo valore. Ma per scelta più o meno costretta ha giocato sempre dietro con diminuzione importante della qualità. Quindi o ritorna avanti oppure è giusto venderlo, oltretutto è una importante plusvalenza (pensavo di dover non usare più questo termine)

    • Oddio…non mi ricordo un cross decente o un bel tiro nello specchio della porta . Sicuramente ho la memoria corta

    • hippy non ricordi che è l’unico che salta l’avversario con facilità impressionante? e che ha procurato una miriade di punizioni e ammonizioni ? che ha 19 anni o 20 e che ha giocato x necessità fuori ruolo? è un cagnaccio tignoso come Bove.

  4. E ora leggo che Bimbominkia sarebbe nel mirino della Rubbe. Guarda caso parte titolare in nazionale e gioca tutta la partita. Quando era ancora di proprietà della Roma il C. T. (sic!) gli faceva grandi ramanzine e manco lo convocava. Ora, sarà un caso, ma Bimbominkia è diventato grande. Sarò malato di complottismo, avrò qualche baco mentale se penso che ancora e nonostante tutte le porcherie che hanno fatto questi manovrano tutto il movimento calcio? Sono un visionario o un dietrologo se credo che ce stanno a pia’ pel kiulo? Adesso lo dico io che Bimbominkia c’ha l’armadietto pronto alla Continassa. Tanto a loro il FPF je fa na pippa. Così come il falso in bilancio, le plusvalenze, gli stipendi “a disseli” dei calciatori, gli esami di italiano a uno che di italiano manco sapeva di’ ciao, e così via cantando. E’ perché, come ha detto qualcuno, ha tanti tifosi sparsi per l’Italia tutta che non è possibile punire chi farebbe disamorare del calcio una marea di persone e farebbe perdere forza al “movimento”. E allora, poverini, gli hanno fatto una ammenda che è – udite, udite – un quinto dello stipendio che ancora devono solo a Dybala (se ho letto bene) figuriamoci quello che devono ancora a Ronaldo. Insomma, gattopardescamente, tutto deve cambiare perché niente cambi. E allora di prima mattina annateapiavvelainderkulo grandissimi figli di…

    • Su di una cosa debbo darti pienamente ragione: Zaniolo oltre a rovinarsi da solo si è fatto condizionare da chi gli sta intorno. Piccolo sospetto: A meno che non “Fallisca” del tutto”, (cosa a cui credo poco) comincio a credere anch’io che il “trasferimentoalla rubens” sia solo questione di tempo Lo stanno “incensando” troppo. Non solo diventerà un “fenomeno” ma la colpa ricadrà sulla Roma che non lo ha saputo gestire.

    • Con Zaniolo Pinto si è fatto gabbare come un pollo. Adesso rosicate e ve la prendete co la Yuve, l’anno scorso co l’inter che vi aveva soffiato Mikhitarian aggratise. Poi a chi tocca? 😱👈

  5. La domanda è: per quale motivo società rivali dovrebbero aiutare la Roma a risolvere un proprio problema, comprandogli giocatori inutili entro il 30 giugno? Ovvio che punteranno ad acquistare i migliori (v. Zalewski) a prezzi da discount…
    Come si esce da questo loop? Consultare il fascicolo giudiziario denominato “plusvalenze”.
    La soluzione, quindi, non può che essere “politica” e i Friedkins se ne devono fare carico prima possibile.

    • La soluzione che dici tu non si applica in 3 anni ma in 30: i Friedkin in Italia non hanno la storia (giudiziaria? A quanto pare quella serve), il reticolo di alleanze, il peso specifico di un Lotito qualunque, figuriamoci del gruppo Exor…

      Sono sicuro che per la metà di quel che è uscito fuori sulla Juventus noi staremmo a commentare la campagna acquisti per la promozione in serie A.

  6. Considetando come sono le idee calcistiche di Mourinho per la difesa uno come Llorente potrebbe completare il reparto dei centrali incluso Ibanez che viene considerato molto da Mou, quindi io non escludo che la Roma una volta che ha ingaggiato un’altro difensore centrale sara’ al completo, e questo permettera’ di avere in alcune gare una difesa a 4 molto difensiva, quindi, Smalling, Mancini, Ibanez, Kumbulla, Llorente Ndika saranno i nostri difensori titolari.
    Diverso da quanto abbiamo visto questo anno vedremo una Roma con piu’ qualita’ in mezzo al campo e sulla trequarti.

    Considerando che Cristante, Matic, Bove sono i mediani ai quali Mourinho non rinuncera’ mai perche’ oltre ad essere lo schermo difensivo sono il fulcro della manovra con l’inserimento di un’altro elemento di qualita’ (Loftus Chek, Xacha, Hjulmand) completerebbe il reparto mediana.

    I quinti o esterni tutta fascia devono avere gamba e qualita’, attualmente sembra nin esserci problema in quanto la Roma dispone di Karsdorp, Celik. Spinazzola. El Shaarawi, Zalewsky, na quanti di questi rimarranno ?
    a mio parere viste le necessita’ di mercato credo che Zalewsky sara’ sacrificato, Karsdorp ceduto e quindi giocoforza dovra’ essere ingaggiato un quinto per farlo giocare a destra, il mio preferiti e’ Singo, altrimenti per una stagione intanto anche Quadrado non lo vedo male.

    Per quanto riguarda attacco e trquarti sono necessari almeno un’altro trequartista e Pereira non lo vedo male, si puo’ unire a Pellegrini e Oauar.

    Vista la scarsa affidabilita’ e la vena realizzativa le punte sono la nota dolente della composizione e completamento della squadra, se consideriamo che Dybala ha reso al 50% delle sue possibilita’, qui la Roma non potra’ sbagliare niente, se e’ vero che Morata ha una clausola recissoria da 10 milioni di €uro e’ da prendere immediatamente, poi se vuoi puoi fare un prestito anche con Scamacca puoi tentare, ma la Roma non puo’ permetersi di fare tentativi, quindi punterei su un attaccante realizzativo, Icardi mi pare affidabile sotto questo punto di vista.
    Belotti e Solbakken possono essere utili per fare cassa.

    Inoltre e’ necessario pensare di prendere un portiere che faccia il titolare gia’ dalla prossima stagione.

  7. leggevo dal romanista che il figlio di Totti e’ indirizzata verso il Frosinone
    il resto chiacchere da mercato
    non mi sembra che zaniolo I turchia abbia fatto sfracelli il piu’ delle volte et stato in panchina
    comunque non torna à Roma almeno per il momento

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome