Dalla curva del Verona cori contro i romanisti: “Sporchi terroni”

65
4942

ULTIME AS ROMA – Brutto episodio nel finale di gara tra l’Hellas Verona e la Roma. Stando a quanto riporta l’edizione odierna de Il Tempo (F. Biafora) la curva dei veneti ha intonato cori contro la Roma e i romanisti.

“Sporchi terroni”, il grido lanciato all’indirizzo dei giallorossi dopo il triplice fischio di Guida che aveva sancito la sconfitta dell’Hellas per 3 a 1, colpita dai gol di Kluivert, Perotti e Mkhitaryan.

Adesso si attendendo possibili sanzioni nei confronti della curva o quantomeno una multa al club per cori di discriminazione territoriale. La palla passa al Giudice Sportivo.

 

65 Commenti

    • Se la legge è uguale per tutti staremo a vedere, altrimenti non ci venissero a dire che la Roma non è bersagliata

    • Visto che i cori erano contro roma ed i romanisti, sicuramente gli daranno tre punti in più in classifica.

      C’è del razzismo anche nell’iniquità delle pene che si danno. Se insulti napoli ti squalificano,se insulti roma…non è vero.

      Odio l’Hellas. Spero che possano tornare nel loro habitat naturale, la serie B, con Fiorentina e Milan.

  1. A furia di sminuire (so ragazzi, fanno solo goliardia, lo stadio non è un posto per educande, c’è sempre stato, il razzismo..quello vero) si sono “ben nutrite” curve di zoticoni razzisti a tutti gli effetti che coniugano mafia, droga, traffici e razzismo dei più volgari (addirittura con focolai di frange nao-naziste che tentano di organizzarsi in sottospecie di movimenti, per come emerso in questi giorni). Davvero qualcosa di vomitevole. Si…. c’è sempre stato ma oggi è peggio, molto ma molto peggio.

    • A Verona negli anni Ottanta per un romano, e peggio ancora per un napoletano, non era raro rischiare una coltellata dietro la coscia e non la solita “puncicata”.
      Oggi, al massimo, rischi di sentire un ridicolo coro. Guardiamo le cose come stanno realmente.

    • A Verona andavo in trasferta negli anni 80 abbastanza regolarmente. mai successo nulla. Si andava in centro a passeggiare con le sciarpe e bandiere, si andava all’arena a cantare a squarciagola i cori della curva e sotto i veronesi ci guardavano curiosi. Al ristorante in centro si mangiava e beveva nella più totale goliardia tra sorrisi degli astanti. Mai un problema, mai un momento di tensione. Allo stadio i cori erano i soliti (terroni…ecc. ecc.) ma rimanevano legati a logiche da stadio accettate e vissute tranquillamente. Oggi tutto questo è diventata violenza vera e pericolosa…..erano altri tempi

    • Sono perplesso. Nel 1984, giorno dell’esordio di Maradona, ci furono diversi napoletani accoltellati e la cosa mi colpì perchè Verona, come dici, era un posto tranquillo. Bisogna precisare che dopo lo scudetto vinto la tifoseria veronese divenne improvvisamente più aggressiva che in passato, e nel 1986 vissi una trasferta non proprio tranquilla, perchè fummo collocati nell’anello inferiore della tribuna vicino la curva nord, esposti al tiro di una massa di invasati che dall’anello superiore ci riversò di tutto, anche pezzi d’intonaco. Dovemmo rispondere solo tirando le monetine da 100 lire, unica cosa non sequestrata all’ingresso, che rimbalzando sul soffitto dell’anello che era basso, tornavano giù diventando micidiali proiettili costringendo i cecchini sopra a ritirarsi dietro. Ho partecipato fattivamente, e anche con certo entusiasmo a quella scaramuccia, e ancor oggi non me ne pento affatto. Fuori l’atmosfera era molto tesa tanto che fummo scortati fino alla stazione da un reparto di celerini in assetto di guerra. Neanche al bagno fu concesso andare.

    • Salve ma io ho soprattutto esperienza nelle trasferte dalla fine anni 70 al 1983 (mi sembra) e poi un’altra più avanti che ora non ricorda per quale stagione. Ai miei tempi tutto davvero tranquillo, poi non so, ma non dubito che la situazione si sia incattivita come dici tu….

  2. L’ho scritto in altra parte: me fate solo ride’. V’abbiamo insegnato a lavarvi.
    Anzi, “noi teròni? Mortacci vostra – v’avemo imparato a favve er bide’”!

    • attenzione anche alla grancassa mediatica “progressista” che sostiene sardine, mondo lgbt+, new green deal, globalismo e migrazioni di massa, il cui obiettivo in questo caso è sottolineare lo strisciante razzismo di qualche idiota allo scopo di dividere la gente, ed a questo scopo ogni pretesto è quello giusto!
      Non abboccate ad ogni amo gettato dalla classe dominante per mezzo di giornali e giornalisti asserviti al padrone!!!

    • No,
      tu stai a senti’ Salvini che in 25 anni da nullafacente della politica, assenteista in ogni scranno,
      solo di STIPENDI DOCUMENTATI, ha guadagnato oltre 4 MILIONI DI €URO (ripeto, solo di stipendi per la sedia occupata poco e mai al comune di milano, a bruxelles e a roma),
      Lui non è classe dominante, no, lui vive come un operaio dell’Italsider….

      ma va va…..

  3. L’ invidia verso Roma non ha confini per questi esseri anfibi sempre sottoposti a inondazioni dell’ Adige,e inverni freddi e rigorosi,mentre a Roma brilla il sole e fa caldo 11 mesi all’ anno! Questi si ricordano dei terroni,solo quando gli servono aiuti economici per far fronte a calamita naturali,allora in quel momento siamo tutti fratelli senza distinzione tra nord e sud!

  4. I tifosi di bergamo e verona, sono i peggiori,non a caso regni della lega.le iene non le partoriscono le pecore.

  5. Per carità nessuna polemica Però:
    Se non ricordo male l’avevo detto e puntualmente si è verificato…
    Balotelli si lamenta per i “buu”, lancia il pallone in Tribuna Crisi isteriche a non finire e tutti si sollevano contro il razzismo Addirittura vengono proposte interrogazioni Parlamentari…
    Ieri il solito “Terrone” lanciato apertamente a mò di “scherno” e nessuno interviene
    Una provocazione Infinita. Una trà le forme di Razzismo piu’ bieche che ci possono essere
    Una discriminazione tipica del Nord che và avanti da anni Nauseante solo a sentirla
    Emanata da chi si sente superiore a causa dell’idiozia innata “Silenzio Totale”
    Per FIGC e Politica và tutto bene… E’ solo goliardia
    Se non è Ipocrisia questa, come la si vuol chiamare? A voi la risposta!

    • Sono d’accordo Flaco, ma questa critica non sminuisce i fatti in se. Questi gesti, indipendentemente da chi sia il destinatario, devono essere tutti condannati.

  6. Ma dai chi si offende per una cosa del genere, noi terroni,roba che gli abbiamo dominato in lungo e in largo,Roma ha portato la civiltà in tutto il mondo allora conosciuto,sottomessi senza violenza, ci dicono terroni fanno ridere e basta

  7. Terrone ??? Ahahahahahah zozzi esseri… zoticoni…ce fate il solletico… sei fortunato che ai tempi dell’impero erano ragionevoli altrimenti ve schiacciavamo come scarafaggi!!!…
    Che ciavete da parla contro sta citta che ve guarda dall’alto da più di 2000 anni…
    Piegate la testa che dinanzi a l’eterna
    FORZA ROMA

  8. La procura federale archivierà, in quanto i cori non sono stati sentiti dai napoletani che giocavano in casa…

  9. Come romano e romanista, il termine terrone mi lascia del tutto indifferente. Non puo’ offendermi in quanto non mi riguarda. Non siamo meridionali, ma del Centro Italia, come gli umbri, i toscani o i marchigiani. Quindi chi urla certi epiteti che studi la geografia. Comunque, la voglia di offendere c’era, e quindi spero che l’arbitro abbia riportato la cosa nel referto, e ci sia un adeguata squalifica del campo del Verona.

    • Confondi il significato, caro Tom. Il termine “Terrone” è riferito ai contadini schernendoli per l’estrazione sociale di servi della gleba. Era rivolto a chi proveniva dal sud per via dei grandi latifondi e la quasi totale occupazione agricola di quelle zone, Lazio (geografico, per carità) compreso.

    • Idem pe me, epiteto che me rimbarza totalmente…Roma, fra l’altro, è centro Italia e metropoli, che casso c’entra er termine “terrone”

  10. Ecco, questo è un coro altrettanto razzista quanto quelli rivolti a Balotelli. E come tutti i razzisti, i tifosi del Verona sono solo dei poveri coxxxoni uguali a tutti gli altri.

  11. Beh intanto c’è da chiarire che da oltre duemila anni il mondo si divide in Romani e in NON romani e loro sono galli cisalpini quindi barbari!!! Poi noi siamo la Capitale d’Italia e loro sono la periferia dell’unica grande città della zona (milano)!!! Poi ci sono più terroni nella loro curva (immigrati dal sud) che nella nostra!!! Per ultimo ripiatevela indercuxxo per l’ennesima vota!!!!

  12. Sarò contro corrente, ma personalmente spero la Procura non apra nessuna inchiesta. Da romano non mi sento tirato in causa da un coretto lanciato da un gruppo di scemi che non conosce la geografia, se non la storia, stando alla logica popolare che si cela dietro il termine “terrone”. Tra l’altro a Verona, come pormai ingran parte delle trasferte, la maggioranza dei romanisti presenti era del Nord Italia, per cui la cosa assume contorni ancora più ridicoli.
    Direi di passare oltre e far esercizio di superiorità evitando sceneggiata alla napoletana.

  13. Ragazzi notando dei pollici verso al mio commento, mi sembra doverosa una spiegazione:
    Premettendo che di tale termine non me ne pò fregar di meno, pero’ (Come già detto) avendo lavorato per un periodo nell’entroterra Milanese (ahimè) posso assicurarvi che tale epiffeto li è di casa
    Molto spesso viene usato unicamente per offendere e denigrare Neppure si considerassero una razza superiore Concordando che son due discorsi completamente diversi però, la dove la parola “nero” usata nei confronti di un altro essere umano come sfregio, viene considerata blasfema, lo stesso discorso dovrebbe valere per talune linnee di pensiero Non dimentichiamoci che talune “esternazioni” hanno origine da un unico ceppo Son stufo di sentir parlare di soggetti che della propria idiozia e imbecillità ne fanno un arma Se si vuole combattere veramente il razzismo, allora lo si faccia come si deve Contro tutte le sue forme Altrimenti per me rimane solo Ipocrisia Oltretutto, strumentalizzata a tornaconto personale
    Non sò se mi spiego Opinione Personale!

  14. la mamma degli imbecilli è sempre incinta e partorisce volentieri nelle curve.
    Verona è una bella città. i romani vi hanno lasciato la splendida arena.
    Come tifoso rammento ancor bambino il sofferto pareggio che ,al termine di un campionato molto sofferto,ci riportò subito in A: una della più grandi emozioni da romanista.

  15. Cori deprecabili, per carità, ma non riesco a condividere tutta questa indignazione… Fatemi capire, se state in mezzo al traffico e qualcuno v’insulta correte a denunciarlo alle “autorità” o gli rispondete per le rime? No, perché a leggervi pare che siete (quasi) tutti stinchi di santo…
    La curva del verona? macchiselinc…

    • Ciao Kava,l’indignazione nasce dal fatto che vengono usati 2 pesi e 2 misure,sia dai commentatori che dalla federazione,e non per le offese in se’,comunque fatte con chiaro intento dispregiativo.
      Un caro saluto.

    • @Fabiano(la Roma è uno stato d’animo)(W.Sabatini) – Pienamente d’accordo con il tuo commento!
      E’ ovvio che (come dice @Kawa62) tali “termini” lasciano il tempo che trovino
      Però là dove vengono usati come “denigrazione” nei confronti di terzi, debbono essere sanzionati e severamente Altrimenti per me il tutto, diventa e rimane solo ipocrisia
      Poi giustamente ognuno è libero di vederla nel modo che piu’ gli aggrada. Ci mancherebbe altro!

    • Fabiano bisogna anche vedere quello che gli hanno cantato i romanisti, per obiettività, non credo che anche noi siamo immuni…pure gialloblù tutti appesi a testa in…non è educativo dai. Ci sono altre vie per colpire Roma se uno volesse in questo momento, ma terrone detto a un romano è risibile, che offesa è, un pò come dire berlusca gay. Io ho lavorato 4 mesi a san michele extra che è un quartiere di verona, 5 anni fà in pieno inverno, fà un freddo assurdo e la loro strada per contrastarlo è la gradazione alcolica sin dalla mattina correggendo i caffè. Ne veniva fuori che le riunioni tecniche post prandiali a volte diventavano sagre di paese, con sfondoni incredibili, in barba alla diplomazia e portando a galla tutti i limiti di una regione nata povera e in cui le scuole hanno una bassa frequentazione. Fino a 25 anni fà il veneto era una regione estremamente povera, la sorella brutta del piemonte e della lombardia e molti di loro, erano costretti ad emigrare a milano o addirittura anche qui da noi, abbandonavano gli studi da piccoli per lavorare, ma in lombardia venivano chiamati i terroni del nord e ancora oggi vengono chiamati così. Poi 25 anni fà hanno avuto il famoso boom economico e hanno risollevato la testa, ma rimangono ignoranti e profondamente legati all’amarone e all’acquavite. Loro quando esplose la lega ci si buttarono come ancora di salvataggio, viste le condizioni di miseria, sperando che fosse il cavallo vincente e cosi fù, ma sempre da maggiordomi della lombardia, loro da buoni manovali hanno fatto il lavoro pesante e hanno preso qualcosa per questo, ma le idee le hanno gli altri a loro gli hanno insegnato a dire terun e loro quello fanno…facendo quello hanno risollevato una regione. Farli pensare i veneti è un’impresa comporta il fatto di averli lucidi. Mettici che ieri era serale e venivano da 3 pasti domenicali ti rendi conto che molti di loro avevano fatto il pieno🍾🍷🍾🍷🍾🍷🍾🍷 ignoranza e alchool è un mix micidiale.

    • Mah, caro Kawa, direi che lo spettro di offese con sfumature ben diverse dal razzismo ci sono e anche ben colorite. Insomma, ad uno che mi taglia la strada, gli rivelo con profonda eleganza ch’è il più talentuoso tra i fiji de ‘na mignxxxta, indipendentemente da estrazione sociale, colore della pelle, religione, etc.. Ci sarebbe poi da dire che non è la parola in se ch’è offensiva, ma il contesto ed il significato datole.

    • Ciao samurai,ignoranza e alcool non è una giustificazione,perche’ non tutti hanno offeso,ma solo gli imbecilli e con una particolare estrazione politica.In quanto ai “Nostri”,hai ragione,non è che noi siamo esenti da imbecillita’,anzi ne siamo portatori infetti

    • Non ho parlato di giustificazione, ma di causa scatenante e l’ignoranza è l’humus ideale per far crescere certi comportamenti.. mi dispiace essere tranchant, ma a verona, come detto per esperienza diretta, sono ben più di pochi imbecilli a far ciò che dici e a mostrare una certa recidività di comportamenti, segno tangibile che è uno loro forma mentis. @fabiano se certi comportamenti li hanno in un ufficio e su un luogo di lavoro, non mi meraviglio che li ripetano in uno stadio. L’ignoranza ha un concetto molto ampio purtroppo non è solo culturale, ma anche educativa. Verona è una bella cittadina, ma abbastanza conservatrice per farlo a volte non lesina anche qualche atteggiamento discriminatorio, con chi proviene da fuori. Questo ho visto io quando ho lavorato lì, non generalizzo, ma mi sono reso conto che una buona maggioranza ha questo inprinting mentale. Poi ovviamente se a un romano gli dici terrone per me è risibile, non può indignarmi perchè è un palese no sense, semmai sono loro a provenire dall’agricoltura(non c’è nulla di male). Ripeto chiedi agli altri del nord cosa pensano dei veneti.

    • Samurai non sempre è importante cio’ che si dice(comunque offensivo)ma come si dice,ed era chiaro l’intento dispregiativo,figlio di una cultura discriminatoria,per il resto siamo d’accordo.Potremmo stare le ore e parlare dei motivi storici,dell’ignoranza ecc.Io sono del parere che se qualcuno fa delle cose,è perche’ le ha scelte consapevolmente.Tutto sommato non credo che diciamo cose cosi’ diverse,
      Un caro saluto

  16. Verona-Fiorentina e Verona-Bologna ci sono già state ?
    Giusto una curiosità per capire dove si posiziona il confine della terronia per i veronesi.

  17. Io sono contrario al concetto di discriminazione territoriale.

    Considero chi parte dal luogo di nascita (o dal colore della pelle) per pre-giudicare gli altri un totale imbecille.
    Aldilà del fatto che poi differenza culturali possono esserci e condurre verso abitudini di vita diverse, il generalizzare è idiota.

    Ma penso pure che anche l’imbecille ha diritto di esprimersi, fin tanto che se ne resta nel recinto dell’insulto da stadio.

    Sono cresciuto nel principio che si prendono e si danno, figuriamoci se mi lamento per gli insulti di qualche deficiente.
    Intanto tenetevi sti tre fischioni.

  18. Parole o scritte di questa risma “sporchi terroni” vanno sanzionate immediatamente perché lo stadio è un luogo di tutti e non degli zotici del paleolitico, la politica del lasciar passare ha prodotto in Italia una delle società più disgustose del mondo occidentale (zoticona e razzistella), situazione ben descritta dalla calciatrice nera della Juve che ha dichiarato per queste ragioni di lasciare la povera italietta della guerra tra poveri e della Meloni (sono Giorgia e sono cristiana…makki te se). Non me ne frega nulla di fare il superiore se poi un bambino allo stadio deve sentire di continuo schifezze del genere, via gli zotici inferiori dagli stadi.

  19. Sono solo degli ignoranti. Andassero a leggere i libri di storia: quanto sangue meridionale dato per l’unità d’Italia e quanto per riscattare il Veneto dal gioco austriaco.

  20. quando loro vivevano nelle caverne noi avevamo già la doccia
    quando loro andavano a caccia con le pietre noi già avevamo le terme
    quando loro pisciavano per terra e ci si dipingevano il viso noi eravamo già gay
    siamo troppo avanti

  21. Lo sport quello vero dovrebbe unire e non dividere.
    Detto questo se alcuni definiti tifosi si permettono a insultare gratuitamente un territorio come il nostro allora l’indignazione deve essere massima, fermo restando che verona è stata colonizzata dagli antichi romani e forse per questo che ancora si indignano.
    Comunque dovemmo pensare a noi stessi, visto che si è addirittura arrivati a minacciare le sorelle di jj Pallotta, le quali poverine direi che sono rimaste sconvolte x l’accaduto.
    Poi mettere striscioni x strada contro Kolarov o allo stadio l’ho visto con i miei occhi, non è il massimo.
    L’esasperazione è il vero problema è il male assoluto.
    Ci vorrebbe delle regole dure da applicare severamente contro chi sbaglia.
    Detto questo chiudo e dico forza Roma.

  22. Se il laziale si professa romano e poi si gemella co questi che insultano con odio roma città, come può essere definito il laziale?

  23. Negli anni quante ce ne avete dette…..ma quante ne avete prese! Trema e china il capo barbaro davanti a te c’è ROMA! Avanti Curva Sud! ⚡️

  24. Se rispondessi a questa provocazione, venuta fuori dalla feccia della stupenda città che è Verona, attribuendola ai Veronesi, allora smetterei di girare l’Italia e il mondo. Se noi romani siamo terroni (ma poi che vuoldire?), allora chi ha parlato sono i barbari

  25. Terroni? Ma all’estero pensate veramente che, quando parliamo dell’Italia, qualcuno pensa prima a Verona e poi a Roma? Ma annate a guardare Romeo e Giulietta! Di calcio, abbiamo dimostrato ieri chi sono i padroni!

  26. Magari so gli stessi “terroni” che se fanno un culo così nelle concerie venete , nei panifici ecc …
    ma magari so gli stessi “terroni” che nel loro piccolo, creano ricchezza all’imprenditoria settentrionale!

    Stamane so andato ad acquistare un panettone meridionale, ed il titolare mi fa: abbiamo questi , son eccezionali !

    No no , voglio questo che è “terrone” …

    ci siam congedati con una risata , per buona pace di entrambi !

  27. Per quanto mi riguarda, TERRONE non la ritengo affatto un’offesa, anzi sono orgoglioso di essere del SUD e romanista. Per cui attaccateve riccamente al c***o !

  28. I tifosi della Maggica roma? I tifosi piu belli e attaccati alla propria squadra, n do Annamo dominamo, noi che abbiamo una storia che tutto il mondo ci invidia, noi siamo ROMA caput mundi, abbiamo conquistato il mondo, ROMA ❤️

  29. Il new green del? Il pensiero dominante? Esilarante. Le sardine sono state create dalla massoneria? O c’entra la Cia? Ma mi faccia il piacere.

  30. mamma mia come si è imborghesito er tifoso social…
    oramai ci si indigna per tutto, si vorrebbe un tifoso lobotomizzato seduto a mangiare popcorn…
    che poi vorrei vedè st’intellettuali quando una macchina te passa ad uno stop facendoti inchiodare cosa direbbero…
    nel frattempo passa il vero atto razzista nei nostri confronti dove con questo episodio cè una prova di come vengano usati due pesi e due misure e il silenzio della società che daspa a vita uno scemotto che scrive pubblicamente una cosa che in molti avranno pensato in quel momento ma non si pronuncia a difesa dei propri tifosi (clienti per gl’aziendalisti) è vergognoso… speriamo Friedkin ci liberi presto da uno dei peggiori Presidenti della Nostra storia dove Ciarrapico fu peggio solo perchè se lo sò bevuto…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome