Dalle parole ai fatti: la Roma a Empoli si affida ai suoi leader per allontanare la crisi

99
1611

AS ROMA NEWSOccasione da non sciupare per la Roma, che questa sera è di scena al Castellani per scacciare una possibile crisi in cui la squadra sprofonderebbe nel caso di un terzo passo falso consecutivo e restare agganciata al gruppone delle prime della classe.

L’Empoli è una squadra ben organizzata, ma di valore tecnico inferiore ai giallorossi. La squadra di Mourinho, che comincia a recuperare qualche pezzo importante, non può permettersi altri scivoloni visto il momento vissuto: contro i toscani stasera servono tre punti a ogni costo.

La giornata di campionato ha regalato qualche passo falso (i pareggi interni di Atalanta e Juventus) da sfruttare. Le big, Milan, Napoli e Inter, non hanno fallito e anche la Lazio, rivale dei giallorossi per un posto in Champions, è passata momentaneamente davanti battendo il Verona senza grossi affanni.

Mou sembra orientato a cambiare qualcosa in mezzo al campo, ma soprattutto ha di nuovo l’arma Zaniolo tra le mani. Sarà però importante recuperare al meglio Tammy Abraham: la Roma ha un disperato bisogno dei gol del suo centravanti, oltre alle invenzioni di un Dybala che avrà di nuovo il compito di caricarsi la squadra sulle spalle.

Ma è soprattutto dal capitano Lorenzo Pellegrini che ci si aspetta di più: da quando Mou lo ha elevato al grado di top player in una conferenza stampa di inizio stagione, il giocatore sta faticando a fare la differenza. Dopo il ko di Razgrad, Pellegrini davanti ai microfoni aveva assicurato ai tifosi una vittoria contro l’Empoli. Ora è il momento di trasformare le parole in fatti. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

 

Articolo precedenteSerie A, rocambolesco 2 a 2 tra Juventus e Salernitana. Finale da corrida: 4 espulsi e un gol annullato
Articolo successivoMou nasconde la Roma: tutti i rebus di formazione per la partita di stasera

99 Commenti

    • caro Toto, hai mai giocato al calcio, in un campo regolare? Sai cosa vuol dire avere i muscoli imballati? che ti danno la sensazione di un forte calore? Mou pensava di avere una squadra con i relativi giocatori di cambio, allenamenti duri per arrivare ad una partenza sprint che prevedeva alternanze almeno fino alla sosta per il mondiale, gli infortuni che hanno decimato la rosa. Non è una scusa, per carita, la ROMA è una grande società, Mou è un grandissimo allenatore, abbiamo accolto Di Bala all’eur come un dio minore, Pellegrini osannato da tutta la stampa come uno dei migliori in assoluto del campionato di serie A, certo, con questi interpreti non si possono fare simili figure! é lo stesso Mou che lo dice, e ho la certezza che presto dara una svolta in positivo alle partite da giocare. Quello che non capisco sono i tifosi come te, che non capiscono un bel niente di calcio e pretendono di dare giudizi dispregiativi su giocatori apprezzati anche da tifosi di altre sponde. Di tifosi come te, questa Roma non ne ha bisogno, infatti dopo queste sconfitte, oggi a Empoli, faranno sentire i loro cori, non saranno certo 10-20-30 voci, ne saranno molte di piu
      Sempre, comunque e dovunque FORZA ROMA!!!!

    • Pellegrini, forse, non ha grande leadership…
      Ma tu, Toto, come Romanista fai ridere. Sei in ottima compagnia, comunque, tranquillo.

    • Secondo me il leader sono gente come Cuadrado , nel momento del bisogno di tuffa sempre nella mischia…
      Oppure Bonucci che senza il Nasone a lato fa ridere…
      Oppure Perin una vera saracinesca…
      Ma sai io al posto di Pellegrini , vorrei uno tra POGBA e Di Maria..loro si veri leader delle crocerossine..
      Oppure un paio di leader giornalari
      Tipo questi
      INZAGHI strepitoso..
      Dal bel gioco ai lanci lunghi..
      Sottotitoli.
      “INZAGHI , ha dimostrato di essere un grande allenatore, ha capito che la squadra ha delle difficoltà e non potendo più sviluppare il suo gioco, contro il Torino si e’affidato ai lanci lunghi”.
      Quindi una evidente carenza tecnica ,tattica, una partita salvata dal portiere con 5 parate decisive , e’stata trasformata dai servi plebei in una grande pensata dell’allenatore.

    • Devo essere sincero, con Fonseca la pensavo come te, MOU gli ha dato coscienza dei propri mezzi, il finale di stagione e la CONFL lo ha evidenziato tra i protagonisti in assoluto, adesso, sta faticando (non solo lui…) la condizione. Lo scorso anno 50 partite, adesso la preparazione e ritiro anticipato, tour de force ogni tre giorni una partita, tu capisci, non tutti hanno i tuoi muscoli… 💛❤️🐺🐺🐺🏆

    • Sono d’accordo, Pellegrini nelle partite importanti sparisce sempre… Poi se, visto che è romanista, dobbiamo dire che è un grande giocatore, allora mi arrendo: è il migliore trequartista al mondo.. Solo che non capisco : abbiamo i migliori giocatori, il migliore allenatore eppure viaggiamo sempre tra il settimo e il quinto posto… Mah! Mi sa che ci sono ancora molti da “scudetto d’agosto”…

    • Ma quale forza Roma! La Roma si ama e così chi porta i suoi colori. In forza di questo abbiamo accolto Dybala come se fosse stato sempre romanista. I veri tifosi si vedono quando va male. Magari incazzati ma la Roma e i suoi giocatori devono sempre essere sostenjti e incitati. Basta con: sono pippe, andate a lavorare, indegni e via cantando salvo poi salire immediatamente sul carro dei vincitori quando le cose vanno bene. E allora caro Toto non puoi gettare 💩 e poi finire con forza Roma!

    • GAETANO non ti preoccupare. Si sa, l’orario delle 09/10 del mattino é tipicamente quello dei trolloni, buona parte laziali, hanno in programma regolari passaggi sul portale giallorosso con molteplici account a spolliciare allegramente… lo sappiamo bene.
      Per loro è un lavoro.
      Poi timbrano il cartellino in 300/400 falsi nick e molteplici account, collegati con smartphone, pc, tablet, forno a microonde se ci va male, non passano quando la Roma vince.

    • è sempre colpa di pellegrini e merito di zaniolo. guardate le partite con i vostri occhi, magari con commenti in lingue sconosciute…e vi si aprirà un mondo.
      E se Mou ha parlato di un top player.. perché non lo ha detto di zaniolo?

      mi avete proprio rotto le @@

    • @Sardegna, @giallorosso, I troll siete voi che non capite la differenza tra sostenere e giudicare. La prima azione si fa allo stadio durante la partita, la seconda a bocce ferme. State sereni che i giocatori non leggono queste chat e comunque sono ben pagati per resistere a questa immane pressione… Detto questo, va bene che ogni scarrafone è bello a mamma sua, però dobbiamo essere oggettivi. Qui a Roma abbiamo il difetto di esaltare i nostri giocatori. Pellegrini, nella fattispecie, non è nemmeno titolare in nazionale. È un buon giocatore che spesso si nasconde nelle partite più importanti. Poi mi dovete ancora dire perché, avendo i migliori giocatori e il migliore allenatore navighiamo sempre nella mediocrità. Secondo me dobbiamo pretendere di più dai nostri. Alzare sempre l’asticella, altrimenti non si migliora mai e i giocatori si siedono sempre sugli allori. Questo è il problema del tifoso romanista. Ama troppo, a volte con le bende sugli occhi….

    • I 3 punti questa sera sono il minimo sindacale. Io mi aspetto una prestazione convincente dopo il non gioco di Udine ed in EL

    • Ancora con le prestazioni ? ma le hai viste le squadrone che giocano il bel calcio sto weekend?
      serve il CuLLo .. quello che hanno avuto Napoli Inter Lazio .. soprattutto l’ultima con un rigore che non è stato dato all Hellas a fine partita !
      mo voglio vede se fanno comunicati …

    • hai ragione. certo spero nella vittoria anche di furto, ma il problema resta: se non teniamo il centrocampo e se gli altri corrono tanto ci rifanno i bozzi. spero si sia capito. per quanto riguarda pellegrini ha tutta la mia stima, solo qualche volta mi ricorda giannini: diceva spesso mò vincemo… e giù sberle.

    • Mi sa che Pellegrini è destinato a ripercorrere le orme di Giannini non solo in quell’aspetto, ma anche in quello di dividere eternamente la tifoseria.
      Oggettivamente però Giannini alla sua età aveva già alle spalle un campionato europeo e soprattutto un mondiale da protagonista, Pellegrini no.
      Ma per il resto temo che si andrà avanti come per Peppe, tra chi ne vorrebbe tre in campo e chi farebbe a meno anche di uno…

    • Ubbo c’è da dire che Giannini quando giocava aveva la fortuna di avere una squadra nazionale molto più forte, Pellegrini oltre ad essere stato sfortunato per via dell’infortunio in quell’europeo (da un lato è anche meglio che non ha partecipato) ha una squadra nazionale decisamente meno forte dove in quel centrocampo ci sono soltanto lui, Verratti e Barella come centrocampisti decenti.

    • Beh Marco, direi che a maggior ragione aveva anche una concorrenza molto più agguerrita di quella che deve fronteggiare Pellegrini, giusto?
      Il Principe a 26 anni aveva già parecchie stagioni robuste alle spalle, Lorenzo un po’ meno.
      Considera anche che Giannini, raggiunta la maturità calcistica, si è trovato a giocare nella Roma più scarsa degli ultimi 40 anni, quella di Ciarrapico e dei primi anni di Sensi.

  1. La lotta per il 4′ posto sarà durissima.

    Ci sono 6/7 squadre per 4 posti e sappiamo che alcune di queste in caso di “bisogno” alla fine qualche punto in un modo o in un altro glielo faranno avere.

    Però quest’anno la squadra è fatta per lottare per il 4 posto, non ci sono più scuse di rosa/infortuni ecc, gli infortuni li hanno tutti.

    Servono gioco, palle e RISULTATI anche in campionato.

    ❤️🧡💛👊

  2. Il leader in foto deve iniziare a giocare per la squadra, si mangia troppe occasioni.
    Costruiamo la squadra intorno a Dybala, che sarebbe un mostro da falso 9. Finora mi è toccato vederlo sotto la metà campo… non sprechiamolo.

  3. Semplicemente Pellegrini è un bel giocatore ma da lì definirlo Top Player……e poi non ha il carisma del capitano Comunque ora testa a questa sera perché mi sa che questo sarà un altro campionato strano basti pensare come hanno vinto Napoli e Inter

    • Ma non ti stanchi mai di prendertela con il mondo intero?. Sai, non ci fai proprio una bella figura. E soprattutto non fai fare una bella figura alla Roma e ai suoi tifosi.

    • Rookie tu invece non ti stanchi mai di buttare mexda sulla squadra sempre? Anche tu non fai proprio una bella figura, nemmeno ai veri tifosi della Roma che tifano e basta.

    • Carissimo Marco, quando si nasce nel mio bellissimo Sud Italia, sopratutto negli anni 50/60,i ragazzini, per quanto riguarda il calcio, ” hanno il destino segnato”. Milan, Inter, Juventus. Sta di fatto che a11/12 anni, mi sono ritrovato tifoso della Roma. Cosa bellissima ma un po’ difficile, si perché a scuola, in parrocchia, al bar e persino al Partito, quando si parlava di calcio e Io dicevo di essere tifoso della Roma, mi guardavano un po’ strano, quasi a compatirmi. Tutto questo ha fatto sì che l’amore per la Roma, diventasse enorme ed eterno. Ora, le pochissime volte che Io ho scritto su questo sito, non ho mai offeso nessuno, non ho mai usato volgarità e soprattutto non ho mai buttato “mexxa”, come tu dici, sulla Roma. Non mi sono mai permesso di offendere nessun Calciatore, nessun Dirigente, non ho mai contestato l’allenatore. Ma certamente ho le mie opinioni. Essere tifosi della Roma, non significa essere obbligatoriamente anche tifosi dei Proprietari. Certo è successo con il grande DINO VIOLA, col grande FRANCO SENSI, ma adesso per Me non è così, ed io, in modo educato Ti dico che questa Proprietà non mi convince. Se per Te è qualche altro frequentatore di questo Sito, essere tifosi della Roma significa piangersi addosso in continuazione, va bene così. Ti saluto e sempre forza Roma.

  4. Partita MOLTO delicata. Se ci scappa un pari, a mio avviso, nessun dramma, visto il “supergioco” delle altre, che vinco in extremis a kiulo.

    • Mah, può andare bene pure , portiamoci a -1 dal primo posto, distanziamo i piagnoni ladroni bianconeri…invece no , meglio scrivere agganciamo l’udinese…👍

    • Scritta così suona si male: prova a scrivere che coi 3 punti stasera si andrebbe ad 1 dalla cima e vedrai che suonerà parecchio meglio. E sempre forza Roma

  5. 3 punti sono indispensabili, giocando bene e convincendo sarebbe il massimo , ma vincere anche con un rigore molto dubbio ( tanto da fare Inc…..re ) al 94 ….andrebbe benissimo ….haaahaa

  6. d accordo con Davide, Dybala a centrocampo è una cosa che non sì può vedere , questo succede in assenza di un gioco organizzato che purtroppo è sempre mancato.

  7. Non ci sono più passeggiate di salute in questo campionato..e neanche in Europa, una volta che se sò messi in testa sta cosa e cominciano a giocà col sangue all’occhi sono certo che solo allora vedrò la mia Roma esprimere un bel gioco, indipendentemente ( correggetemi se sbaglio) dal modulo messo in campo.
    DAJE STASERA co sti 3 punti
    💛❤️

    • Giusto arge’, sangue all’occhi, zanne in fori e palle come noci de cocco! Er Mister je lo deve da ripete come n’mantra tutti lì santi giorni!! DAJE ROMA DAJEEEEE 💪💛❤️

  8. Io devo dire che in questo fine settimana sono successe talmente tante cose con arbitri e VAR che per me IL CAMPIONATO NON È CREDIBILE.
    L’anno scorso parlai di campionato falsato, quest’anno vedo delle ca…volate sparate nel mucchio a tutta birra, roba che se si facesse senza arbitro con le squadre che valutano assieme gli episodi le partite sarebbero più corrette.
    Onestamente, se la roba successa ieri alla Juve (ci ho goduto, eh) fosse successa alla Roma, noi avremmo smontato lo stadio (come hanno fatto loro). Le milanesi mi sembra che siano quelle che ci stanno guadagnando di più, ma non vedo, per ora un “disegno”, io vedo degli incompetenti che arbitrano. L’AIA va riformata in toto.

    Postilla: se le altre vincono al 95esimo, è perché (al netto di favori) loro ci credono fino al 95esimo. Non perché hanno kulo. Certo che serve anche la fortuna, ma se al 95esimo non sei lì a tirare per voler portare a casa i 3 punti, non vinci.

  9. Una partita alla volta, una vittoria alla volta, sempre concentrati.
    Basta parlare al futuro e figuracce contro squadre improbe…

    Dalla testa passa la vittoria.
    Daje!

  10. Ho seguito le partite di tutte le cosiddette “Big” per farmi un’idea di quale potesse essere il livello attuale delle aspiranti al vertici. Ebbene, nessuna mi ha particolarmente entusiasmato. Tanta spocchia poche idee e tecnica non eccelsa…poi il guizzo e ok, complimenti. Tuttavia la nostra Roma non può e non deve crollare così miseramente come successo a Ludogorets e soprattutto a Udine. Non mi piace commentare subito dopo delle sconfitte perché a caldo si può non essere equilibrati nei giudizi ma quando si perde male non è solo colpa del singolo ma di ogni componente della squadra. Stasera tutti uniti per dare voce alle nostre ambizioni senza paura, anzi col coltello fra i denti. Forza Roma dajeeee

  11. Ho letto le interviste di Gasperini e gli atalantini, son già tutti concentrati sulla Roma e su come batterla. Noi abbiamo ancora due partite prima di pensare a loro….

  12. Io mi auguro solo di non vedere Cristante e Matic insieme a centrocampo.. Sarebbe già un bel passo avanti. Anche se hanno giocato pochi minuti in Coppa, Bove e Camara mi sembrano di un altro passo….

  13. daje Roma Daje Battiamo l’ Empoli e ci riavviciniamo sono fiducioso…prossime partite qualcuno cambiera il modo di pensare poi me conto i nomi che parlano male adesso e ci sentiamo alla fine della stagione…

  14. Io spero anche che Mourinho si affidi nuovamente ai suoi leader mettendo però nero su bianco che non ci saranno ancora tante occasioni da buttare al vento…

  15. Per invertire il trend negativo bisogna che oggi José dia un segnale chiaro e cambi qualcosa. Se giochiamo ancora con la difesa a 3 con Matic e Cristante a centrocampo, andrá quasi sicuramente a finire male. L’ Empoli stasera deve essere considerata “la squadra piú forte del mondo” (cit. Nils Liedholm l’anno del 2° scudetto) e di conseguenza dovrá essere affrontata. Personalmente vorrei vedere un 4312 con Pellegrini in un centrocampo senza Cristante (comunque ottimo come primo subentrante anche a partita bloccata), con Zaniolo a fianco di Abramo dal 1°, se possibile, grazie!
    Daje Grande Roma!

  16. Dybala deve giocare dal centrocampo in su e mai dietro la linea del centrocampo…. Pellegrini, che per me è un gran giocatore, non può permettersi di sbagliare gol fatti: il Ludogorets ancora ride. Poi non vedo quella “fame” che, normalmente, chi vuole vincere, deve avere. Questa sera c’è solo da vincere se vuoi ambire ad andare in CL

  17. Secondo me sarà una partita complicata. L’Empoli gioca abbastanza bene e ha una buona fase difensiva.
    Davanti hanno Lammers e Satriano che non sono acci, e Bajrami che è un ottimo calciatore.
    Insomma occhi aperti e concentrazione.

    • Già me vedo Cristante arrancare quindici metri dietro Bajrami ad ogni sortita centrale, del tipo “non jaa posso fa, peccato tanto sono un leader e gioco sempre”

  18. Daje Roma.
    Si può uscire dalla crisi anche senza brillare. Vinciamo e siamo lì, a 1 punto dalla vetta e nelle 4 champions.

    Il fondo lo abbiamo già toccato.

  19. Pellegrini è un buon giocatore (senza troppa personalità) ma non tale da costruirci attorno una squadra da vertice. Comunque oggi servono tutti al meglio per ritornare in linea di galleggiamento; un eventuale quarto posto è solo il sottoprodotto di una lotta al vertice non finita benissimo. Forza Roma!

    • L’ho fatto tante volte, mi ripeto. Alberto Aquilani l’ho seguito praticamente fin da bambino e ti posso assicurare che è stato fermato solo da muscoli che purtroppo erano di seta.
      Ricordati sempre che due soli giocatori della Roma hanno fatto alzare in piedi ad applaudire l’esigente e raffinato pubblico del Santiago Bernabeu: uno era ovviamente Francesco Totti, e l’altro Alberto Aquilani.

  20. Pellegrini top player??? Avoja a magnà sale…
    Nonostante a me non piaccia, riconosco che con Mourinho è migliorato molto, ma i top player sono altri. Carisma zero, nei momenti importanti sparisce, lontano anni luce da gente come Totti e DDR.

  21. Io credo che anche l’Empoli come tutte le altre piccole squadre venderà cara la pelle prima di mollare i tre punti sempre che lo faccia…ormai incontrare la Roma di Mourinho e batterla sta diventando il fiore all’occhiello di molte squadre in Italia e in Europa, che lottano con il coltello tra i denti,e dovremmo riuscire a capire che se non ci adeguiamo al clima che troveremo su molti campi e lottare su ogni pallone, non ci sarà nessuna partita facile e dall’esito scontato in partenza…l’Empoli ha finora pareggiato 4 partite su 6 e perso una sola volta quindi e’ un’altra squadra da prendere con le molle,sicuramente alla fine il pallino glielo facciamo ma ci sarà da correre…

    • queste cosiddette piccole ormai hanno tutte il coltello tra i denti, vedi la salernitana a Torino e la Cremonese a bergamo
      Per la Roma nessuna partita è mai stata facile a prescindere, e abbiamo dei precedenti niente male a testimoniarlo
      Però dopo due partite orribili perse con merito mi aspetto un riscatto, quindi non ci devono essere scuse, zaniolo o non zaniolo.

  22. Secondo me il problema di Pellegrini e’ che si sente un Top quando e’ solo un buon giocatore. Spesso manca di personalita’, grinta e ferocia che un capitano deve mostrare in tutti i momenti in campo.

  23. purtroppo noto che ho fatto un casino affermando tutto il mio diniego verso pellegrini. a me non piace assolutamente e mi spiego.
    quanti passaggi fa giusti?
    quanti palloni recupera?lo avete visto correre in modo giusto in campo?mi auguro che abbia le gambe imballate.non aiuta il centrocampo e quella volta che indovina un passaggio è un campione un leader.
    credo che i veri calciatori si vedono e si notano soprattutto con le grandi squadre e non con le squadre di serie inferiori, immaginiamo la squadra bulgara oppure la squadra di Udine.
    ad ogni modo questa è la mia analisi.
    saluti e FORZA ROMA

    • Toto,
      ti rispondo ancora: Pellegrini non è né un campionissimo né un trascinatore. Chi capisce un po’ di calcio giocato e non ha gli occhi foderati di prosciutto, non può che convenire su questo giudizio.
      Ma Pellegrini non è nemmeno quel brocco o quella zavorra che a qualcuno (qui in parecchi) piace tratteggiare. Si possono criticare le prestazioni, lo faccio anch’io, ma non il valore assoluto del calciatore; altrimenti si è in malafede.
      Inoltre, e scusate se è poco, è il Capitano della ASRoma e non mi risulta che, ad oggi, abbia mai mancato di rispetto verso la Squadra, la Società e noi tifosi. È sinceramente e profondamente Romanista, pertanto, è dalla stessa parte mia e perciò io lo difendo.
      Si chiama ROMANISMO.

  24. Ho detto molto tempo fa che quando da Lorenzo Pellegrini smetteremo di aspettarci quello che non può dare lo accetteremo finalmente per quello che è. Un buon calciatore e nulla di più….

    • Noi potremmo pure smettere di aspettarci grandi cose, ma è la società che lo strapaga da Top player, la stessa società che va in rosso tutti i mesi, ed è lui che occupa in squadra un posto che potrebbe davvero essere occupato da un Top player. Se guadagni alla Roma 4,5 mln, devi essere decisivo per almeno il 70 per cento delle partite… Lui è decisivo nel 10 per cento dei casi ed in quelle poche volte si permette pure di mostrare le orecchie: presuntuoso.

  25. Fate ride parlate come se fosse tutto già perso come se ogni sforzo fosse inutile che tanto non arriverà niente.
    Siete moralmente instabili, fate su e giù come i tuningari de Ikea che fanno gli spari sulla Roma/Fiumicino….. che poi quando scopri che vincendo oggi vai 1 punto sotto alle prime, ripeto 1 punto sotto alle prime e non alla 30esima giornata ma appena alla 6°, la prossima siete tutti pronti a salire sul carro del “DAJE ASFALTAMO L’ATALANTA CHE SEMO PRIMI”.
    Ma poi tutto questo astio nei confronti di Pellegrini che non riesce a fare la differenza in una squadra che gira TUTTA male e che è costretta a giocare con quell’inutile miracolato di Cristante che viene letteralmente fagocitato da Matic e che obbliga Pellegrini a retrocedere costantemente per giocargli vicino.
    Che pena…..

  26. Su PELLEGRINI, caro direttore, mi piacerebbe solo che la stampa (piuttosto che dare certezze di svolte alla formazione contrabbandate per realtà rivelate dal mister, tipo si torna a 4, a 4 visti sempre poco però, manca ZALEWSKJ quindi si torna a 4, ma se ZALEWSKJ é un quinto, semmai a logica si resta a 3… mancasse SMALLING al limite, per ora imprescindibile, che a 3 é forte e a 4 si incasina…; oppure le speculazioni su Maksimovic, che per 5 testate e Pedulla’ ieri é “Roma in pressioneee!…”, e sempre ieri, qualche ora dopo “… frega nulla a Pinto di Maksimovic, un difensore si vedrà a gennaio…) su PELLEGRINI mi piacerebbe che i giornalisti chiedessero al Mister, senza seminare dubbi, quante difficoltà sta incontrando, per me diverse, nel giocare con DYBALA.
    Ho sempre pensato, ai tempi del dibattito ormai superato sui fantastici 4 giocano insieme? che il mister scegliesse di mettere tutta la qualità che ha in campo, costruendo dietro di che supportarla.
    E così vedo che ha fatto.
    Ma già da Torino vs la Juve, con alcuni segnali pure prima, mi è parso che DYBALA, che calca le stesse zone di campo del 7 (gioca a tutto campo, va dove vuole, torna pure ai limiti dell’area nostra, imposta a centrocampo, giostra trequarti, batte tanti piazzati, angoli e punizioni, piuttosto che fare l’attaccante puro, esterno magari…), mettesse PELLEGRINI ai margini, in attesa di trovare una convivenza ben fatta.
    Essendo poi giocatori di talento, più di fioretto che di sciabola, si cercano spesso anche quando non servirebbe o sarebbe meglio dare respiro, attraverso soluzioni eleganti ma più difficili.

  27. Anche Totti a suo tempo ha avuto le sue giornate storte,e talvolta e’ stato anche criticato ma poi sfoderava la prestazione da applausi e ti faceva vincere le partite da solo….Ma Totti e’ un campione,Pellegrini invece e’ solo un buon giocatore e un capitano dignitoso a cui non si possono chiedere i miracoli,quindi bisogna abituarsi a vederlo così com’e’ nella sua discontinuità di rendimento tra giocate e gol mirabolanti a prestazioni scialbe e talvolta irritanti che lo fanno sembrare un peso per la squadra….

  28. …ma questa cosa a MOU nessuno la chiede, si preferisce parlar di 3 o 4, del arrivo del difensore… del lancio di BOVE… quindi mi resta il dubbio che sia una mia fantasia, anche se sono certo che il mister non ha bisogno dei suggerimenti di nessuno.
    ZANIOLO, che è stato (é?) una questione di stato, tipo deve giocare?, dove?, in che ruolo?, assieme agli altri 3?, se ne parlava tanto…
    a proposito, tra le tante chiacchiere di millemila sul “ruolo di Nicolò “, a MOU lo hanno mai chiesto, o erano impegnati a scrivere sul suo passaggio a Juve, Milan o Tottenham, sul figlio di Zaccagni… bho’..
    Al momento credo che, con TAMMY unico centroavanti, peraltro errante e no da area di rigore, questo DYBALA che gioca dove vuole, e Pellegrini che, messo trequartista oppure a metà campo in partenza, anche lui va poi dove pensa meglio ma su DYBALA incoccia, ZANIOLO sia possibile sempre in campo, essendo una valanga atipica, non batte piazzati, e a mio avviso abbastanza dinamico (e aveva pure fatto vedere forti miglioramenti nel giocare con altri e no da solo) da unire metà campo ad attacco, non é mai un problema, come (a me) pare, per ora di sicuro, la convivenza tra Lorenzo e Paulo.

    • sempre noi poveri idioti, che di calcio non ne capiamo niente, già in tempi non sospetti eravamo certi che alcuni giocatori fossero, e dovessero restare, uno alternativo all’altro. Se nel caso del duo Matic-Cristante ci si è messa di mezzo la sfiga, e ci è toccato vederli insieme per 4 partite prima che di di dovere capisse che non possono e non devono coesistere, la stessa cosa vale per il trio Dybala-Zaniolo-Pellegrini dove, uno dei 3 deve per forza rimanere fuori da campo e subentrare. La mia coppia preferita è Dybala/Zaniolo, perchè Pellegrini lo vedo più adatto ad essere alternato con Dybala, avendo caratteristiche troppo simili (pur con una evidente superiorità dell’argentino). Abraham, come era per Dzeko, avrebbe un gran bisogno di avere vicino una seconda punta veloce e tecnica, e Dybala direi che è il partner ideale, se si smette di metterne 2 dietro l’inglese a pestarsi i piedi o a doversi cercare spazi sulla fascia o a centrocampo. Ad oggi Zaniolo resta ancora un equivoco tattico, perchè di fatto ancora non è chiaro quale sia il ruolo che gli riesce meglio, ma col suo strapotere fisico, almeno genera situazioni pericolose in avanti. Fatto sta che pur avendo a mio avviso problemi seri a centrocampo e un attacco, al contrario, con tantissime soluzioni intercambiabili (lo stesso Shomu continua a buttarla dentro “quando” viene utilizzato), è l’attacco quello a risultare inspiegabilmente stitico, segno che la davanti le cose vanno sistemate

    • Mi sento di condividere l’analisi di criPtico. Tutti all’inizio pensavamo (a dire la verità io no) che l’arrivo di Dybala potesse togliere spazio e maglia proprio a Zaniolo.
      Il campo, purtroppo per poco a causa dell’infortunio, ha raccontato però altro: la Joya e Nico hanno caratteristiche assolutamente complementari (e si poteva capire), mentre la ricerca di palloni giocabili da parte dell’argentino ha finito per spaesare Pellegrini, che di fatto ha offerto prestazioni migliori quando è stato arretrato in mediana.
      Ovviamente questa è una situazione possibile quando affronti squadre sulla carta abbordabili e in mezzo al campo non devi mulinare la clava.
      Anche io penso che Dybala sarebbe meglio affiancasse Abraham davanti piuttosto che rinculare così pesantemente dietro. Ma questo credo dipenda molto dal fatto che in campo lui si rende conto che il centrocampo non ce la fa per come è stato schierato finora.
      E’ fuori discussione pensare di rinforzare la mediana schierare contemporaneamente Dybala-Zaniolo-Pellegrini dietro Abraham.
      E a occhi e croce un trio Dybala-Zaniolo-Abraham sembra meglio assortito di quello con Pellegrini al posto di Zaniolo.
      Non è un rebus di semplice risoluzione, ma a questo ci deve pensare chi è ben pagato per farlo.

  29. criticate Pellegrini….ma quando ha fatto goal su punizione contro Lazio e Juve tutti a scrivere che: “…finalmente, Lollo è sbocciato…”
    . Purtroppo il primo problema della Roma siamo noi: si passa dalle stelle alle stalle e viceversa in un battito di ciglia. Noi lo siamo, e l’abbiamo dimostrato, il 12° uomo in campo, tifiamo la maglia ed aiutiamo la squadra a vincere…..oggi ricominciamo.

    • Quelli che danno addosso a chiunque tifando le loro idee non sono degni di essere chiamati tifosi romanisti

    • Vero, ma lo facciamo da sempre, e anche per questo Roma è una piazza che richiede carattere per starci.
      Gente come Perrotta è stata addirittura minacciata in un supermercato, eppure ciò non gli ha impedito di diventare il calciatore per il quale serbiamo ancora un ottimo ricordo.
      Ma nessuno è stato risparmiato, finanche a Totti e De Rossi.
      Quelli forti e di carattere reggono botta gli altri no. Schick infatti è andato a cercare fortuna altrove…

  30. Chiedere i gol ad Abraham senza una squadra dietro di lui che possa sviluppare un volume accettabile di gioco offensivo è come installare un rubinetto in casa e pretendere che esca acqua senza avere effettuato l’allaccio alla rete idrica.

  31. Riusciranno i nostri eroi a giocare finalmente su un campo che non sia di patate evitando così altri infortuni?
    Riusciranno i nostri eroi a dimostrare sul campo il maggior tasso tecnico o, come accaduto a Udine, entreranno addormentati lasciandosi prendere a pallonate?
    Io mi auguro che un pò di amor proprio abbia la meglio sulla moscezza dimostrata nell’ultima settimana.
    Con i tre punti si salirebbe al terzo posto, SVEGLIA. Forza Roma

  32. Io direi riusciremo a fare 4 passaggi di fila?…ma specialmente riusciremo a vedere a livello tattico una squadra di seria A ? compatta corta che pressa e abbia una idea di gioco?
    Perchè una cosa deve essere chiara ci sono 2/3 squadre che posso buttare avanti palla ai singoli…se hai gente come Mbappe,Benzema,Neymar,De Bruyne,Haland eccc gente che dal nulla produce goal….tutte le altre squadre devono avere una idea di gioco una fisionomia altrimenti fai la fine de Udine o cin il San Marino bulgaro…quando proprio non sai cosa fare col pallone….
    di solito è chi si siede in panchina delegato a dare una identità ad una squadra…caèitera spesso come stasera di affrontare squadre chiuse…..quindi ….damose na svejata….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome