Mou nasconde la Roma: tutti i rebus di formazione per la partita di stasera

35
1020

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Josè Mourinho sa bene quanto può contare la partita di stasera, che può riportare la Roma vicinissima alla vetta oppure gettarla nella prima crisi stagionale.

Lo Special One vuole evitare a tutti i costi il secondo scenario, e per questo ha preferito preparare la gara contro l’Empoli tenendo la squadra lontana dai riflettori: proibite foto o riprese video degli allenamenti anche ai media del club stesso. Allenamenti blindati e scelte di formazione top secret.

Ma da quanto scrivono oggi i principali quotidiani, questa sera dovrebbe esordire dal primo minuto Mady Camara, con Zaniolo che torna tra i convocati ma partirà dalla panchina. Difficile pensare a un cambio di modulo: si va verso la conferma del 3-4-1-2 con Pellegrini alle spalle di Dybala e Abraham.

Questa dunque la probabile formazione della Roma secondo i principali quotidiani oggi in edicola: Rui Patricio, Mancini, Smalling, Ibanez, Celik, Matic, Camara, Spinazzola, Pellegrini, Dybala, Abraham.

Fonti: Il Messaggero / La Repubblica / Corriere della Sera

 

Articolo precedenteDalle parole ai fatti: la Roma a Empoli si affida ai suoi leader per allontanare la crisi
Articolo successivoOnda giallorossa al Castellani: oltre tremila romanisti a Empoli

35 Commenti

    • 352 con rombo a centrocampo con Canada matic pellegrini e Dybala. Se poi vuoi mettere zaniolo, levi cena da e ritorni al 3412 se voi attaccà . Se invece voi difende levi Dybala metti cristante e sposti pell3grini dietro Abraham.

    • Le partite che MOU vuole, le partite che MOU da se stesso, stasera, leggendo la formazione, è lei… La formazione TOP, se poi, si vuole renderla super, innesto Nicolò e Nicola… 💛❤️🐺🐺🐺🏆

    • Josè è un motivatore non è uno che ama il bel gioco o un appassionato di schemi o moduli. Penso sia della scuola primo non prenderle e buttare la palla avanti. Se hai 11 fenomeni puoi farlo altrimenti potrai avere dei problemi, come già gli è successo. Diversa cosa è Conte ad esempio. La verità è che la Juve con il gioco più brutto d Italia quando sarà in pieno organico potrà vincere la CL e nessuno si meraviglierà, lo stesso è valso per il Real lo scorso anno.

    • Rui le fa le sue quaglie, d’altronde non è mai stato Neuer e si sapeva. Però ha la grande capacità, al contrario di Pau Lopez di mettersele subito dietro le spalle e ricominciare come se niente fosse. Grandissima dote per un portiere.
      Inoltre ha carisma e sa guidare la difesa, altro aspetto per nulla trascurabile.
      Nelle occasioni in cui più contava ha sempre risposto presente, vedi finale di Tirana.

    • il problema di puntare su portieri di buona esperienza, abbastanza avanti di età è che quando arriva il momento del calo può diventare un crollo..
      avere il portiere non più affidabile diventerebbe una tragedia, aver puntato come riserva su un giovane di belle speranze e poca esperienza non la mossa migliore, in panchina un mestierante del campionato, alla mirante, avrebbe fatto assai piu comodo. I soldi non li abbiamo ma se Rui fosse a fine carriera (esperto ma non vecchissimo) allora era meglio investire su un portiere già abbastanza affidabile destinato a fare il titolare.
      Devo dire che i migliori sono stati proprio quelli del milan, sembravano percultati da raiola quando hanno fatto andare avvia giggione, all’epoca promettente come milgior portiere del mondo, che richiedeva ingaggi da estorisione.
      Con 2-3 anni di potenzialie ingaggi risparmiati si sono presi forse uno tra i primi 3 portieri in europa, fortisismo tra i pali e pure nel gioco, nel frattempo dopo il trionfo europeo gigione ha combinaot disastri causando goal che sono costati sconfitte pesantissime ed esclusioni sia in nazionale che in Europa col PSG.
      a volta la scelta coraggiosa paga se si riesce ad azzeccare il sostituto

    • Per favore dai, criticare Rui che fa due/tre errori l’anno (forse quelli veri arrivano al massimo a due), quando ti salva spesso e volentieri il risultato, mi sembra cattivello come giudizio!

      Ricorda che un portiere è buono quando para il parabile.
      Rui alle volte va oltre il parabile

      Almeno dal mio punto di vista.

    • paolo 1927

      uno perfetto per fare il secondo quest’anno era skorupski.

      svilar titolare in caso di bisogno mi terrorizza, ha 6 presenze nel Benfica A, il resto nel Benfica B.

      in pratica un esordiente che viene da un altro campionato …

      ❤️🧡💛👊

    • Come qualsiasi formazione del Napoli basta per il Lecce o della Juventus per la Salernitana? O come qualsiasi formazione nostra basta e avanza per il Ludogorets?

    • @Anacronistico, ogni partita fa storia a sè, ma non si può non partire da una differenza di valori abissale sulla carta. O la partita di ieri candida la Salernitana ad ambire a un posto in Champions? certi risultati fanno notizia proprio perchè impensabili, ma la norma è che la Roma a Empoli va a vincere, proprio come avrebbe dovuto vincere ieri la juve, sennò come li giustifichiamo i costi di una rosa del genere? io non ho alcuna voglia di cagarmi sotto se gioco con bulgari, svedesi o squadrette che lottano per non retrocedere…io dalla Roma pretendo vittorie, perchè è per questo che abbiamo Mou e non Cioffi in panchina…basta cagarci sotto per qualsiasi partita…

    • Per quanti ragionamenti si possono fare sulla carta, la realtà è che le partite iniziano tutte 0-0.

      Le squadre oggi possono attingere ad un bacino globale di calciatori e questo permette mix di tecnica ed atleticità ad ogni latitudine (chiaro poi che i talenti migliori finiranno per andare dove girano più soldi).
      Inoltre, la cultura tattica è molto più diffusa di prima: se ricordo bene eri tu qualche thread fa, giustamente dico io, a sostenere di poter dire la tua con cognizione di causa su ciò che si vede nelle partite perché ne avevi viste a migliaia? Beh, questa considerazione vale pure per i professionisti, a cui si aggiunge il lavoro giornaliero sul campo.

      Dunque prima di giocare cacarsi sotto non serve, come non serve pensare di avere la vittoria in tasca.

    • Io ammiro molto il lavoro di alcuni tecnici “minori”, spesso più di quanto ammiri quello di qualche cosiddetto “big”, proprio in base alla differente qualità del materiale umano a disposizione. Credo che la regola che chi più spende, vince, sia rimasta grossomodo immutata, anche se si vedono più spesso partite più livellate rispetto a 10 anni fa, ma non mi aspetterei mai che un’ottima Udinese possa ambire a fine campionato a qualcosa in più che un posto in Conference, per tutta una serie di fattori che “guidano” gli esiti dei nostri campionati. Però, pur consapevole che alcune squadre minori oggi siano in grado di dare del filo da torcere a chiunque, nella giornata giusta, devo aggrapparmi al fatto di avere una rosa da 400 milioni, guidata dal più vincente degli allenatori, capace di inculcare una mentalità vincente anche a un sasso, e per questo, solo per questo, mi aspetterei di vedere sempre in campo 11/13 gladiatori inferociti…con tutto il rispetto per l’Empoli, preferisco analizzare dopo quello che potrebbe essere andato storto, ma partire con la testa di chi sa di essere superiore, perchè la convinzione a questi livelli fa tanto…e non parlo di supponenza o arroganza, ma di consapevolezza dei propri mezzi, cosa che spero che Mou instilli a sti ragazzetti. Non mi aspetto gioco, ma almeno mentalità si…

  1. Speriamo che Camara si riveli il giocatore giusto per cucire meglio i reparti, così almeno sistemiamo la formazione fino alla pausa mondiale, in attesa del rientro di Gini a gennaio. Però a parte la tattica e i moduli, è fondamentale che si inizi a giocare con più intensità e grinta…va anche bene la tattica di lasciare la palla agli altri e poi ripartire improvvisamente, non sarà spettacolare ma l’importante è vincere, ma anche qeuesto modo di giocare richiede delle prerogative imprescindibili…aggressività, chiudere le linee di passaggio e poi grinta e intensità quando si recupera palla. Vederemo stasera. Forza Roma.

  2. A mio parere tutti gli allenatori dovrebbero essere molto discreti durante la fase di preparazione delle partite, anche per non dare alcun vantaggio all’allenatore avversario.

  3. Non credo sarà questa la formazione. Per me ad esempio Cristante gioca dal primo minuto.

    Per quanto riguarda il portiere, all’amico che si preoccupa dell’età di Rui può stare tranquillo e avere fiducia in Rui PATRICIO.
    Gli errori pesanti si fanno, se li fa il portiere prendi goal (purtroppo). Per un attaccante se non segni, non vai neanche sotto.
    Un errore a centrocampo, uguale. Puoi pagarlo tanto oppure passa in cavalleria.
    Ma per stare alla stretta attualità, HANDANOVIC è sicuramente tra i più vecchietti, eppure l’ultima ha salvato 5, dicesi Cinque!, occasioni importanti vs il Toro (purtroppo).
    PATRICIO poi certe caratteristiche (che hanno causato i 2 primi goal ad UDINE) sicuro le ha da vent’anni.

  4. la formazione è quella ma che vuoi nasconde, non è che abbiamo tutte queste scelte dovute agli infortuni, gli unici cambi che può fare sono i terzini visto che per ora li siamo in abbondanza, per il resto giocano quelli di sempre e mi auguro molto meglio delle ultime due prestazioni. Forza Roma

  5. Soltanto mettere un giocatore più dinamico rispetto al duo Cristante/Matic è già un passo avanti.
    Se poi si arrivasse ad un centrocampo a 3 sarebbe il massimo, ma un passo per volta.
    Abraham deve giocare per ritrovare la forma perché oggi neanche Belotti è in condizione.
    Forse Shomu di quelli davanti (e non sono un suo estimatore) è quello più in palla in attesa di Zaniolo.
    Comunque dobbiamo prendere i 3 punti. Stop.

  6. …concordo, è chiaro, che PATRICIO ha dimostrato sempre di saper ripartire senza risentire degli errori, è una sicurezza.
    Nonostante la maggior parte dei commentatori poi (non dico gli amici qui, ma operatori media) dia a KARSDORP la colpa, invito a rivedere il primo goal a UDINE.
    Io do’ a RICK una minima parte, forse il 25% di “colpe”, sul goal di UDOGIE.
    Il cross é leggibilissimo dal nostro portiere. Un cross a spiovere, pure lento, no teso e tagliente, che arriva dopo una traiettoria molto arcuata sul palo più lontano.
    Tutto il tempo del mondo per RUI di fare un paio di passi verso la palla.
    UDOGIE é dietro RICK di oltre un metro buono. Intuisce l’appoggio al portiere di petto (che non é corto, anzi…) e in corsa arriva a infilarlo tra palo e PATRICIO, percorsi almeno 4/5 metri, proprio un attimo prima, anticipandolo, che il pallone raggiunga il portiere.
    E rischiando pure di schiantarsi sul palo.
    PATRICIO rimane li, sulla linea di porta. E aveva tutto il tempo di arrivar prima, sapere quella lenta candela dove andava a cadere, facendo un solo, unico, passo in avanti.
    La colpa di RICK può essere stata non chiamare RUI, al massimo.
    Ma (a differenza di Mario Rui con Meret, che stavano facendosi goal da soli, visto?), la misura dell’appoggio é sufficiente, e non é una cosa imprevedibile che non si fa! (solo in questa giornata, tra A e B, tanti disimpegni così, di testa o di petto, in tanti campi…).
    PATRICIO difendesse con FONSECA o simili, durerebbe poco. Infatti difende la porta di una squadra di MOURINHO, e del PORTOGALLO (che OLANDA non é).
    Come OLSEN, signor portiere tra i pali (con la SVEZIA ci mandò a casa..), ma una disgrazia fuori dall’area in situazioni poco serene.

  7. …KARSDORP poi si incasina mentalmente (magari non ha chiamato il portiere, che ne so! nonostante la “stampa sportiva ottima” che parla sempre, professionalmente, di calcio giocato, non ho visto particolari discorsi e domande ai protagonisti…) e gioca una pessima mezz’ora dopo…
    Ma l’inadeguatezza, pure sul primo, é principalmente del portiere.
    Il secondo poi é da ascrivere come Papera tutta sua. Si rimbalza davanti, tutto quel che vi pare, ma un tiretto semi centrale, da quella distanza, a visuale praticamente sgombra…
    A quel punto, il 2 a 0 di Udine (squadra in forma, con gente esperta, ragazzi forti, cattiva di suo…) diventa quel 4 a 0… Un terzo goal alla Del Piero di tale PEREYRA che Del Piero non è mai, un 4 da tutti avanti e dietro si salvi chi può…
    Tipo Primavera col Napoli, pronti via 2 a 0 per noi in 4 minuti (?!) e uno pure su autogoal, c’è una reazione loro, ma ne prendono 5…

    Leggo dopo anche critiche al secondo in Bulgaria, a SVILAR.. Bho’. Non sarà Zamora o Jascin ancora, ma i goal presi, il secondo in particolare, se uno calcia indisturbato dopo uno slalom da sci tra paletti, baciando il palo rasoterra con te a centro porta, davvero vi aspettate che un portiere lo prenda?

  8. Squadra blindata e allenamenti top secret? Ma dobbiamo incontrare l’Empoli o il Real Madrid…
    Poi non capisco cosa ci sia da nascondere,i giocatori sono bene o male sempre gli stessi,e le tattiche e i moduli di gioco inesistenti…

  9. Rui Patricio è una garanzia, blocca, anticipa , guida la difesa, ogni tanto può capitare uno svarione, ditemi un portiere che ancora è imbattuto e senza colpe… Handanovic? 😂😂😂😂 quello della Lazio la prima partita? 😂😂😂 Szchenzky? 😂😂😂 ….

    • Guarda che Massimiliano non gioca più,gli ha rubato il posto Provedel e ieri gli ha salvato il risultato alla Lazio.. questi con 2 milioni spesi hanno comprato meglio di uno pagato 13

  10. Non mi aspetto che il solo innesto di Camara possa cambiare di molto la situazione.
    Può cambiare davvero qualcosa se si infoltisce il reparto di centrocampo e si toglie un centrale difensivo; la squadra intera deve essere più bilanciata e supportata da un centrocampo forte, che faccia filtro e sia propositivo, altrimenti difficilmente si riesce a prendere il sopravvento anche solo su squadre di spessore tecnico inferiore ma onestamente organizzate.
    Non mi aspetto che con l’Empoli sarà una passeggiata; per battere una qualsiasi squadra devi essere superiore sul campo o trovare il jolly dell’invenzione di un campione anche quando la squadra non gira bene, ma la seconda opzione è soggetta a variabili molto più aleatorie nel corso di una stagione intera, meglio affidarsi a un canovaccio di gioco e a un modulo coerente e razionale, nel quale anche i campioni si esprimono al meglio.

  11. Se continueremo con la difesa a 3 con solo 3 difensori arruolabili vorrà dire che i nostri centrali non riposeranno mai.
    Considerato il fatto che, sosta a parte, si gioca ogni 3 giorni, per me sarebbe una scelta senza senso utile solo a farli spompare ed infortunare.

    • In ogni modo fra non molto ritorna disponibile Kumbulla, ma per ora è vero, la situazione è delicata.
      Mou si può giocare la carta Vina a sinistra, ma non mi sembra un grande asso nella manica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome