De Rossi convince Friedkin: ora il rinnovo è più vicino. E se batte il Feyenoord…

38
787

ULTIME NOTIZIE AS ROMASta convincendo tutti in poche settimane di lavoro, tanto da guadagnarsi la possibilità di una conferma sulla panchina giallorossa. I numeri parlano per Daniele De Rossi: quattro vittorie in cinque partite alla guida della Roma sono risultati importanti.

Ma non sono solo i punti conquistati a favore dell’ex capitano: il neo tecnico è riuscito a guadagnarsi la fiducia incondizionata della squadra, alternando carezze a sfuriate saltuarie come quella di Frosinone, ma sempre senza andare sul terreno pericoloso delle critiche individuali.

Il gioco della Roma poi è tornato ad essere arioso, brillante, con la squadra che segna e crea tante occasioni da gol. Insomma, i Friedkin sono soddisfatti del cambiamento operato da De Rossi, e rivendicano con orgoglio la scelta (criticata) di cambiare guida tecnica a campionato in corso.

Giovedì intanto la Roma si gioca il primo dentro o fuori in Europa League contro i rivali del Feyenoord: l’Olimpico si prepara a vivere una serata di passione. L’uno a uno del De Kuip lascia ben sperare, e in caso di passaggio del turno la conferma per De Rossi sarebbe un po’ più vicina. Il tecnico, giovane e con le idee molto chiare, sta convincendo la proprietà.

DDR sapeva dall’inizio che la conferma se la sarebbe dovuta guadagnare con i fatti, in quattro mesi intensi e stimolanti per chi ha sempre sognato di sedere sulla panchina giallorossa. Le porte per lui non sono affatto chiuse: a Trigoria è in atto una rivoluzione che vede coinvolti diversi dipendenti, ma ancora del ds non c’è ombra e la scelta del tecnico, quindi, è rinviata. Daniele si gioca le sue carte, consapevole che così può arrivare lontano.

Fonti: Il Tempo / Leggo / Gazzetta dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteRoma, linea verde
Articolo successivoIl messaggio di De Rossi alla squadra: nessun intoccabile e tutti sotto esame

38 Commenti

  1. so contenti nun so contenti confermano cacciano… boh. ma come si fa a saperlo se non concedono una intervista che sia una? anche chi scrive ste cose non ha paura di fare una figuraccia il giorno dopo? boh.

    • Non ha paura, guadagnano sui click, oggi siamo entrati per leggere la notizia, un giorno entreremo per leggere la smentita.
      Con l’era di Internet, dei cookies, ecc il giornalismo è questo, la notizia può essere vera o falsa, l’importante è pubblicarla

    • Ma più che altro è un articolo… idiota.
      È lapalissiano come i Friedkin guarderanno unicamente al risultato di fine stagione. Ammesso che non abbiano già sotto contratto il prossimo allenatore, eventualità che non scarterei a priori.
      Ma poniamo che non abbiano in mano il prossimo allenatore, che effettivamente abbiano fatto un po’ tabula rasa per una vendita del club oppure abbiano reputato che per adesso andasse bene solo un traghettatore e che nel frattempo avrebbero cercato un allenatore, visto che non c’è nemmeno il DS e il DT. Ma per confermarlo si basano du 5 partite? Non abbiamo ancora passato un turno di EL e in campionato siamo sesti (senza nulla togliere all’ottimo e forse insperato impatto di DDR), ma come puoi già giudicare?

      Poi, detto tra noi, lo abbiamo visto un sacco di volte a Roma, arriva il nuovo allenatore e per tre mesi tutto va benissimo.
      Aspettiamolo, DDR, e intanto godiamoci questa serie positiva.

    • Ex Davidone parli tu di nick nuovi ora che ti sei rifatto il look con quello di Nando Meliconi? Ciò che dicevi su fonseca non se lo è scordati nessuno, anche chi all’ epoca non interveniva. Ora fai la vedova di mou. Tifare Roma e De Rossi no eh ? Siamo tutti grati per la conference ma è la serie c europea ed il primo anno c’erano squadre ridicole… a parte la finale non si è incontrata una squadra degna di nota. Questo i veri romanisti lo sanno, non facciamo come i laziali che campano della “goppa in vaccia” .

    • Falco 75 guarda che ha fuma la cicoria fa male alla testa ,io ho solo questo di Nick quindi non dire bestialità che altrimenti e bono tutto pure di che te sei Zenone,cmq se gli va ce so i padroni del sito sempre stessa email

    • A davidó eddaje… scrivi anche nello stesso modo molto sgrammaticato senza offesa. Guarda caso sparito il suddetto sei apparso tu. Di fonseca che ci dici?

  2. io riprenderi Mourinho…costa poco e’simpatico e fa un gioco brillante certo te racconta un po’ de fregnacce dopo le partite che toppa e vabbe’pazienza

    • Te da pure fa due finale e vincere una coppa europea dopo 62 anni, io non capisco sto screditare sempre persone che cmq hanno dato qualcosa che rimarrà nella storia della Roma ,poi non bisogna chiamarvi nuovi Nick e laziali ,Mourinho e andato via bene tifate Roma e il nuovo allenatore senza questa sorta di presa per il c..

  3. Premesso che DDR mi sta piacendo e pure tanto è ancora presto per fare questi discorsi lasciamolo lavorare in santa pace poi il resto verrà da se.. Testa solo al feyenord dajje roma!!

    • io penso siano le solite chiacchiere da bar dei giornalisti che prima di entrare in redazione si fermano per prendere un caffè e discutono su quale fregn4ccia scrivere.

      Ovviamente, anche considerato di chi stiamo parlando, se le prestazioni dovessero continuare così, sarei ben felice di vederlo anche l’anno prossimo, con o senza qualificazione Champions

  4. Sono contento per DDR, mi piacciono le sue idee di gioco e che sia una figura da Roma..
    Ma, come chiedevo per tutti gli altri allenatori, per sedere sulla panca della Roma servono i risultati.
    Quindi se arrivasse il 4* posto e/o la finale a Dublino, non avrei dubbi.
    Detto questo auguro con tutto il cuore a DDR di riuscirci.

    • A me pare davvero eccessivo richiedere dei risultati non banali a un tecnico subentrato a metà stagione che ha trovato una situazione piuttosto difficile.
      Se i difensori di Mou hanno sempre asserito che doveva vedersela con una squadra di seghe, non capisco proprio perché dovremmo pretendere da De Rossi chissà quale risultato.
      Giusto fissare obiettivi, non si lascia un gruppo senza traguardi, ma neanche si punta tutta la valutazione sui risultati; si valutano tante cose che vanno oltre quarto posto e finale di Coppa, visto anche che stavolta non c’è l’autostrada sgombra in Europa League come l’anno scorso fu per Mourinho.

    • sono assolutamente d’accordo, prematuro parlare di rinnovo ora. il cambiamento in positivo c’e’ e si vede, ma aspettiamo a tirare le conclusioni. non siamo frettolosi…

  5. Ammetto che inizialmente ero contrario a De Rossi,ma altrettanto onestamente devo ammettere che mi sta sorprendendo per il gioco e per la personalità che sta dando alla squadra. Diciamo che al momento le sue carte se le sta giocando alla grande,visti i risultati. Certamente aspettiamo maggio per vedere come saremo messi e giudicheremo.

  6. I proprietari non saranno finissimi intenditori di calcio, ma neanche più si può dire che non ne capiscano i fondamentali.
    Dan ha dovuto purtroppo, e ripeto, purtroppo, fare esercizio di prudenza e di pazienza a giugno, quando avrebbe desiderato l’esonero del ciarlatano (tale era diventato nell’ultimo anno) ma rinunciò sapendo che avrebbe spaccato malamente la tifoseria e l’ambiente.
    Si era già capito che il tecnico era ormai in confusione e fuori controllo, ma troppi erano convinti che la finale persa fosse solo stata rubata ai danni di un tecnico incolpevole, che invece ha sbagliato tutto e si è consegnato alla sconfitta.
    Non trovando disponibile né potendosi permettere un tecnico di grido in sostituzione del mago cacciato in malo modo, la scelta di De Rossi diveniva praticamente obbligata.
    Mi auguro che da una scelta obbligata e da un “mandato” temporaneo possa invece scaturire una bellissima realtà, con una grande prospettiva; le premesse mi paiono ottime.
    Da oggi in poi mi rifiuterò per sempre di chiamare il nostro tecnico “Daniele”, come ho fatto finora, ammirando il suo passato di Campione e ritenendolo innanzitutto uno di noi, che ama e soffre per la Roma, che non è poco.
    Ha diritto a molto di più oltre a questo invece, merita il massimo rispetto come uomo di calcio vero e tecnico a pienissimo titolo di questa Roma, prestigioso e autentico leader di questo gruppo, capace di fare calcio e di ispirare gli animi.
    In bocca al lupo Mister De Rossi e Sempre Forza Roma!

  7. Ovviamente una fake news, ma DDR per il momento mi sta piacendo molto, mai una parola fuori posto, scherza con i giocatori quando si deve scherzare mantenendo un clima disteso e fa le sfuriate quando si devono fare, emblematica quella sul primo gol contro il Frosinone quando era preso ad arrabbiarsi per un’azione di poco prima anziché esultare. Se dovesse imprimere ai giocatori un po’ della grinta che lui metteva in campo sarà una bella Roma

  8. Mo cominciamo con la tarantella che si faceva con Mourinho. Vince una partita e il rinnovo è più vicino ne perde un paio pronti a mandarlo via a giugno.
    La verità è che nessuno sa niente e non è neanche corretto nei confronti di DDR.

  9. …e se batte il Feeyenoord, non ha fatto altro che il suo dovere…ci mancherebbe pure che non passiamo il turno…dopo dovrà guadagnarsi tutto fino a Dublino…quello prima di lui, così ha fatto…AMEN

  10. Spero che DDR legga queste cose qui col giusto distacco o meglio ancora che non le legga proprio.
    Basterebbe già una serata No contro il Feye-No per leggere tutto il contrario di quello che si vede oggi.
    Sarebbe persino banale ricordare che il destino di un allenatore dipende dai risultati ma questi devono essere giudicati su un lasso di tempo congruo e non pochi mesi, salvo ovviamente inenarrabili disastri.
    Il destino di DDR non può essere legato esclusivamente all’ottenimento di obiettivi che oggi sono oggettivamente complicati da raggiungere e nemmeno sarebbe saggio da parte della società attendere giugno per prendere una decisione sul tecnico della prossima stagione.
    Io credo che la fine di marzo sia un target accettabile per sciogliere il nodo e pianificare il futuro.
    Per quanto mi riguarda, se non abbiamo già in mano un nome al di sopra di ogni sospetto, sarei per dare una chance piena a Daniele, Feye-Sì o Feye-No, Champions sì, Champions no.
    In primis perché le potenzialità le ha già mostrate sul campo, al netto di errori di esperienza inevitabili, e secondo perché l’ombra lunga di Mourinho ricoprirebbe con una pesante cappa il lavoro di un qualunque altro tecnico “emergente” che non possa spendere come DDR il credito di una lunga militanza romanista.

  11. Aria fritta, al momento è difficile giudicare o pensare già di rinnovare, io mi auguro di vedere la crescita partita dopo partita, al momento gli episodi sono protagonisti ne hai vinte 4 ma potevi nn averne vinta nessuna a vedere il rapporto tra occasioni create e occasioni subite….

  12. I cavalli si vedono al traguardo .Io spero che il traguardo si chiami Dublino e lottare punto a punto per il 4 posto avendo tutti a disposizione . Fino adesso ho visto sprazzi di bel gioco dove per fortuna o per merito sei riuscito a vincerle giocatori risorti come Lazzaro ( Pellegrini,Sanchez,smolling) e nessun piano di programmazione, sto DS dove sta? le altre stanno già comprando ! ,o si sta vendendo. Ma questi stanno muti peggio dei muri.

  13. de rossi ha 18 partite per giocarsi la riconferma, se su 54 punti punti a disposizione dovesse farne una 40ina anche senza champions o el la riconferma ci starebbe tutta anche perchè sarebbe già di per se un mezzo miracolo

  14. Oddio gioco arioso e brillante? 25 tiri subiti dal Frosinone 9 angoli a 2 e svilar migliore in campo, i risultati sono sicuramente più ariosi o più precisamente fortunosi. Perchè a scanso di equivoci, il gioco spumeggiante di De Rossi finora, ha prodotto una media tiri a partita di 11, Mourinho con i suoi pulmann davanti alla porta 13. Ora, magari, e ne sarei felice, questo gioco spumeggiante e questa media tiri inferiore a Mourinho, ci porterà in Champions, cosi avremo 30 mln di idee per poter dare qualche rinforzo a Danielino nostro, ma non era Mou il prfoblema della Roma……….

  15. Penso che i friedkin in questo momento siano contentissimi.
    DDR per i Romanisti è giustamente intangibile e sta producendo risultati graditi.
    La squadra gioca bene e magari ha margini di miglioramento.
    Ma non è questo il punto.
    Debbono preparare la strada, DOPO QUATTRO ANNI (impiegati ad esempio dall’Inter per annullare il gap con le prime, vincere scudetti, coppe italia, supercoppe e fare la finale di CL…) al loro progGgettone gggggiovani tiramo a campà. Una vergogna.
    Tra l’altro penso siano felicissimi di non entrare in Champions, evitando così investimenti sul mercato che a quel punto sarebbero indispensabili a meno di non voler contare col pallottoliere i gol al passivo in ogni partita del maxigirone (ci sarà quello).
    Meglio galleggiare nell’anonimato senza spendere un dollaro e gettonare le schiere cesarocommercialistiche, composte di sapienti spalmatori di lubrificante.
    Avete sentito che già dicono che Abraham è meglio di Lukau e che Baldanzi già va bene per giocare al posto di Dybala? (ricordiamo bene le loro equazioni, tipo mayoral=Montella e villar=Falcao, di questo si tratta).
    Comunque bisogna ammetterlo, hanno vinto loro, i cesarocommercialisti.
    I friedkin che sembrarono appoggiare i Romanisti al loro arrivo adesso hanno disperato bisogno di questi esaltatori della mediocrità che ci propinano.
    C’aspettano stagioni sassuolare di gggiovani, mezze tacche e plusvalenze che per loro sono una manna: accapigliarsi su questioni di lana caprina (perchè di certo non si parlerà di ambizioni e obiettivi che l’AS Roma non avrà) per poi approdare a gennaio in quel di focene per l’apertura della pesca al cefalo tiberino.
    Magari con pure i redivivi ballotta e baldissoni, grandi specialisti.
    Questo è.

  16. Già nella gestione Mourinho dopo una vittoria si parlava di rinnovo e dopo una sconfitta…di esonero. Una fantasia questa stampa romana…

  17. I conti si fanno alla fine.
    Mourinho in 2 stagioni ha fatto per 2 volte qualificazioni in Europa League e 2 finali europee di cui una vinta ed una persa ai calci di rigore. Ha fatto fare non so quanti sold out consecutivi e valorizzato parecchi giovani ceduti per fare plusvalenze (Felix, Tahirovic, Missori, Volpato etc etc).
    Se daniele farà meglio giusto che resti, e meglio per tutti.

  18. I conti devono essere fatti verso la fine per una conferma e non dopo soli sei partite complessive.
    Non lo trovo molto saggio e sensata come cosa parlare di rinnovo ora.

  19. DDR verrà confermato sicuro se ci porterà in Champions, tutto il resto è nel campo delle ipotesi ed è inutile trarre conclusioni in questo momento. Pensiamo a battere il Fejenord invece de sta a porta’ jella

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome