Il messaggio di De Rossi alla squadra: nessun intoccabile e tutti sotto esame

31
940

NOTIZIE AS ROMANessuno è intoccabile. E’ il messaggio tra le righe che sta mandando Daniele De Rossi alla squadra da quando è diventato il nuovo allenatore della Roma.

Un concetto espresso sul campo con delle decisioni che hanno fatto rumore, a cominciare dal cambio tra i pali, con Rui Patricio finito a fare il secondo a Mile Svilar, promosso titolare della squadra.

L’altra grande novità è stata la panchina di Romelu Lukaku, rimasto negli spogliatoi all’intervallo di Frosinone-Roma per scelta tecnica. Il belga era un insostituibile per Mourinho, mentre il nuovo allenatore sembra più orientato a non fare sconti quando si tratta di operare il turn-over.

“Azmoun stava giocando meglio, per questo ho deciso di lasciare lui in campo”, le parole di De Rossi a giustificare la sua scelta di formazione. In campo non c’era nemmeno Paulo Dybala, a cui il tecnico ha scelto di dare un turno di riposo per fare spazio al giovane Baldanzi. Assenze che non hanno inciso sul risultato finale, con la Roma che ha vinto largamente sul campo dei ciociari.

In difesa, sulle fasce e a centrocampo il tecnico ha ruotato un po’ tutti: solo Renato Sanches non ha ancora avuto una chance. E con i rientri di Ndicka e Abraham (in campo a  marzo) la rotazione sarà ancora più accentuata. Il segnale è chiaro: nessuno è indispensabile e tutti possono avere una chance. Diritti e doveri non dipendono dal curriculum ma dal rendimento. E’ il codice De Rossi.

Fonte: Corriere dello Sport

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteDe Rossi convince Friedkin: ora il rinnovo è più vicino. E se batte il Feyenoord…
Articolo successivoROMA-FEYENOORD: arbitra lo spagnolo Gil Manzano

31 Commenti

  1. DDR ha detto che voleva Lukaku fresco per giovedì: ma sempre a seminare zizzania state? guardate che è il grano a nutrire ,non siate sempre serpi!!! ;-))

    • Non è zizzania, però Lukaku ha giocato diverse partite male, perché, oggettivamente, spremuto. Belotti era partito forte, ma se lo fai giocare gli ultimi 15 minuti una volta ogni tanto, è normale che perda smalto e forma. Far un “turn over ragionato” è una possibilità non scellerata, ma ragionata.

    • Veramente ha detto esattamente quanto riportato nell’articolo ovvero che Azmoun stava giocando meglio e l’uscita di Lukaku era per scelta tecnica. Poi ha anche aggiunto che Lukaku ha giocato mille partite e che un pò di riposo non avrebbe fatto male.

    • Come abbiamo visto ormai decine di volte qui a Roma, tutto andrà bene fino a quando andrà bene ai giocatori. Il giorno che le scelte del tecnico non saranno più condivise lo spogliatoio farà saltare l’allenatore.
      Cose trite e ritrite.
      Quindi secondo me parlare di “Cura De Rossi” o “Codice De Rossi” lascia il tempo che trova.
      Godiamoci questa rinnovata salute della squadra, questo gioco “frizzantino” e attendiamo la qualificazione al prossimo turno di e.l. ed un filotto di partite azzeccate in campionato, senza fare troppi voli pindalici.

    • Stanno aspettando il rientro di Abraham. Se il ragazzo ingrana Ciaone a Lukaku, senza decreto crescita fuori a fine stagione

    • Rod guarda che non é solo a Roma che é cosí. ma in tutte le squadre. se i giocatori te remano contro perché non sono piú disposti a seguire la tua guida tecnica, é normale Ke salta l’allenatore. guarda Garcia col Napoli, Giampaolo col Milan, Gasperini con l’inter…. poi senza contare che se non vinci, sia che i giocatori si impegnino oppure no, é normale che ti remano contro.

  2. Decisioni, secondo me, sensate.
    Lukaku è forte, ma se ha bisogno di rifiatare e fare un attimo di chiarezza, possiamo permetterci di assecondarlo. Azmoun va fatto giocare, ha dimostrato che i colpi ce li ha, offre soluzioni di gioco interessanti e alternative.
    Tra i pali credo che ormai l’unico che volesse insistere con Rui Patricio fosse Mourinho.
    Piano piano si faranno rientrare gli altri, Abraham è una grossa incognita ma bisogna capire cosa fare con lui, quindi gli occorrerà spazio. Speriamo di avere altre partite in coppa per aver modo di gestire tutte le presenze, adesso che la rosa è tornata profonda.

    • Aouar lo aveva nominato De Rossi nel post partita, dicendo in soldoni che era in ballottaggio con Azmoun. Quindi mi aspetto che tra giovedì e domenica un’apparizione la faccia, sperando poi che inizi a ingranare pure lui, perché col tour de force che inizia ora (speriamo) tutti i giocatori saranno necessari

  3. DDR Mister emergente e ambizioso (per di più romanista cosa da non sottovalutare) non guarda in faccia nessuno, a Frosinone ne ha dato la prova e 3 portato punti, ultimo test prima del “prolungamento” è la prossima contro i fabbricanti di zoccoli in legno, può essere un ostacolo in un Olimpico di lupi affamati ? Certo che no
    Forza Roma

  4. Allora! Mi skiero con “andrea”… Io sono il primo a criticare quando c’è da criticare… Capitan Barba non mi sta neanche simpatico ecc… ecc… Però… Dai a Cesare ciò che è di Cesare… De Rossi, secondo me, Non è mai stato chissà che sul campo e ha svuotato le casse della Società per tutti i vari fattori che lo hanno voluto nella Roma e anche qui ecc… ecc… Ma… È evidente che come Allenatore (e qui mes culpa per aver scritto e giudicato troppo presto) l’aria è diversa da quando giocava sul campo… Magari ora scrivo troppo presto anche per quanto riguarda le lodi, però Daniele ha portato veramente una boccata d’aria fresca in tutto l’ambiente! Non sarà Mourinho, Allegri, Spalletti ecc… Ma neanche loro erano qualcuno all’inizi… Io scrivo e confermo che De Rossi potrà fare molto bene in futuro e a questo punto, visto che non è lui che deve scendere in campo… Può diventare un bel deterrente il fatto che sia anche Romanista inside!!! Speriamo che questi giocatori inizino a guadagnarsi i milioni che prendono… Anche quando c’è da mandare giù qualche rospo che può dargli fastidio!

    • non era granché come giocatore ????Il curling e il badminton sono il tuo target.Mi chiedo sempre ma perché se non ne capisco nulla di astrofisica devo dare giudizi in merito? Ecco c’è chi col calcio non usa la stessa logica….e capisci perché da bambino non giocava nemmeno se portava lui il pallone.E piano con l’alcool….gli effetti poi non si possono nascondere.

    • Scommetto una Coca Cola con ghiaccio che i pollici giù li hai presi quasi tutti per la prima parte del post.

    • Guarda ti perdoniamo se sei un bambino (per dirla alla Mou), De Rossi è stato il miglior mediano al mondo nei suoi anni buoni, poi tra magagne familiari e problemi fisici ha avuto un calo, ma nel pieno della maturità calcistica è stato un top player, magari essendo piccolo avrai visto solo gli ultimi anni e appunto ti perdoniamo, altrimenti sei solo in malafede.

  5. ma i giornalai del corriere di ca@@aroni non lo vedono che Lukaku non si regge più in piedi perché spremuto dal mister precedente, quindi se sostituito non può che fargli bene in vista anche dei prossimi impegni o devono sempre e solo scrivere le solite ca@@ate? veramente incredibili. Forza Roma

  6. se fosse andata male con il Frosinone oggi lo avrebbero messo in croce, si parlerebbe di spaccatura nello spogliatoio, di vedove di mou che a fine anno vogliono andare via, di un nuovo Luis Enrique che mette in panchina i più forti… peccato non si usino quasi più perché i giornali sarebbero stati perfetti per fare da banderuole!

    • Difficile potesse andare male, come ha detto il mister se crei un certo numero di palle gol alla fine la butti dentro, anche i calciatori credo si divertono di più ad usare lo strumento con cui si gioca piuttosto che difendere e basta e sperare nella giocata di qualcuno. Abbiamo vinto e anche largamente senza Dybala. Il predecessore avrebbe avuto già l’ alibi per il ritorno di coppa.

  7. Certo che chi verra’ a Roma si deve mettere in testa che e’ piu’ dura che in altre squadre specie nel rapporto con la stampa….Questo momento Daniele ha bisogno del consenso dei giocatori in particolare chi ha contratto e che sicuro rimane, devono dare di piu’. Quindi dimostrazione lampante che prima qualcuno aveva ragione al di’ la’ del gioco manca il fritto e i lor signori lo devono mettere sono pagati per questo !!

  8. De Rossi deve fare molte cose: tra queste capire tra i giocatori di proprietà quali sono nel futuro della squadra e quali no; tra quelli in prestito quelli da tenere e quali no (quelli che è possibile tenere tra quelli che vanno bene). Non è facile. Per questo vanno testati Svilar, Aouar,
    Capire chi tenere tra Angelino, Kristensen, Sanches, Llorente, Huijsen, Azmoun, Lukaku, e poi chi non è funzionale al prossimo giro, tra gli altri giocatori. Un gran lavoro, visto che certi giocatori saranno quasi impossibili da tenere (Lukaku, Huijsen,) altri non si sa (Angelino, Azmoun). ora abbiamo tre centrali (Smalling, Mancini e N’Dika) più Kumbulla in prestito.
    Se Svilar verrà ritenuto valido ci si potrà concentrare su terzini, mediano, e se Tammy sarà rigenerato, si potrebbe tenere Azmoun e lasciare andare Lukaku troppo caro. Ma quanti se.

  9. Riguardo a Lukaku io temo che il suo problema non sia la stanchezza per le troppe partite giocate, ritengo invece che non stia proprio in forma, lo si capisce anche da come si muove; passa intere partite spalle alla porta a fare da sponda o a suggerire ai compagni di coprire a destra o sinistra, questo e poco altro. Anche con l’Inter passò lunghi periodi nei quali non ne prendeva una.
    Spero che De Rossi valuti questo giovedì, perchè non possiamo permetterci di “provare” ancora Lukaku in una partita da dentro o fuori.

  10. Ci sono calciatori che in certi momenti è difficile toglierli..

    Ad esempio.. Dybala può giocare male 89 minuti ed è in 1 solo minuto ti può cambiare la partita con una magia.. Perché è una cosa che ha fatto tante volte in carriera..

    Quindi alcuni cambi non sono per nulla scontati.. Ma la Roma deve venire prima di tutto.. Dare minuti a Baldanzi significa farlo crescere.. E magari tra un po’ di tempo ci sarà un altro giocatore importante, valorizzato..

    Il discorso su Svilar invece è proprio ovvio.. Rui patricio il prossimo anno non sarà più un calciatore della Roma.. In oltre sta facendo prestazioni al limite del ridicolo.. Perché non dovrei valorizzare uno Svilar che è ancora abbastanza giovane ed è di proprietà?… Un conto sarebbe se Rui giocasse da campione.. Ma cosi non è..

    Quindi valorizzo un mio calciatore che oltretutto sta facendo meglio di Rui Patricio..

    Con il Frosinone la Roma era in vantaggio.. Lukaku era abbastanza statico mentre Azmoun si muoveva di più tra le linee.. Lukaku le gioca tutte da mesi.. Mai una giornata di riposo.. Direi che la sostituzione al 45 esimo è stata la scelta migliore.. Anche pensando alla partita di giovedì..

    Io non vedo nulla di così strano.. Ma tanta normalità semmai..

    Forza Roma

  11. C’è anche da dire che oltre al fatto che Lukaku aveva tirato abbastanza la carretta, Azmoun ha avuto poco minutaggio, è stata la sua prima da titolare con la Roma ed è stato giusto tenere in campo Azmoun e dare un pò di riposo a Lukaku.
    Anche Lukaku è un giocatore che può non strusciare palla per 89 minuti ma un pallone buono che gli capita anche nel recupero, può buttarlo dentro. Lui i gol li ha fatti, Azmoun invece ne aveva fatto solo 1 giocando poco, almeno l’iraniano ha avuto modo di spostarsi come prima punta e segnare il suo 2° gol con la Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome