De Rossi diventa Iron Man in un murale apparso a Rione Monti (FOTO)

21
402

AS ROMA NEWS – Daniele De Rossi è sempre più dentro ai cuori dei romanisti. Dopo aver appassionato i tifosi da capitano e calciatore, adesso li sta facendo sognare da allenatore della squadra.

E così, come accaduto per Josè Mourinho, adesso cominciano ad apparire per la città i primi murales dedicati al tecnico di Ostia. Oggi è comparso un disegno in zona Monti dove De Rossi viene rappresentato nelle vesti di un noto supereroe della Marvel.

DDR veste i panni di Iron Man, il celebre personaggio dei fumetti che grazie a un potente esoscheletro combatte il crimine e protegge il mondo dai cattivi di turno.

Articolo precedenteMilan-Roma, pranzo tra le due dirigenze: presenti Souloukou e Lombardo per i giallorossi (VIDEO)
Articolo successivoMILAN-ROMA: 0-1 (17′ Mancini). I giallorossi passano a San Siro nel match di andata dei quarti di finale di Europa League

21 Commenti

    • Marte è più che altro il dio della battaglia, della guerra intesa come furia assassina cieca, infatti viene sistematicamente sconfitto nei miti ad opera di divinità ed altre creature più scaltre. Molto meglio uno dei due Dioscuri, per me: sarebbe anche più centrato come tradizione romana antica.

  1. a dire la verità ultimamente un pò me s’è ‘nquartato !!! 😅

    capisco che ormai uno dopo una vita di diete e alimentazione da sportivo si lasci un pò andare, ma io fossi in lui un’oretta al giorno di lavoro aerobico lo farei 👍💪

    ❤️🧡💛

  2. Arriva a fagiolo questa considerazione di Daniele De Rossi che considero’ la cosa piu’ bella che poteva capitare alla Roma ed a noi Romanisti.

    A poche ore dalla gara di andata con il milan voglio tentare di anticipare gli eventi e se e’ come penso per il sottoscritto Daniele De Rossi ha fatto un programma di lavoro studiato insieme al suo eccellente staff prima della sosta nazionale, questo mini ciclo si esaurira’ dopo la gara contro il bologna, li si tireranno le prime somme della stagione che ritengo incideranno per almeno il 60% del risultato finale
    DDR in questa fase ha voluto recuperare gli infortunati dilatando i tempi rendendi meno stressanti, Cristante, Dybala, Spinazzola, Elshaarawi, trattenendo un paio di loro a Trigoria in accordo con i loro c.t. delle nazionali.
    Allo stesso tempo ha potuto ricondizionare la loro forma atletica insieme al resto della squadra.
    Tra le 6 gare da disputare, quella di lecce e’ capitata in un frangente di preparazione dove non si poteva rischiare ricadute o infortuni e questo e’ il motivo principale perche’ alcuni titolari non sono stati impiegati da subito.
    La programmazione di anticipare il derby e organizzare un mini ritiro dopo la prima gara contro il milan a Monza sara’ necessaria per tenere alta l’attenzione e la concentrazione.
    Concludendo, credo che abbiamo la fortuna di avere un allenatore che ha imparato da tanti altri suo allenatori nel pensiero tattico e nella preparazione e organizzazione, esempio ne e’ il dettaglio maniacale che dimostra la somiglianza al modo di preparare e organizzare senza trascurare nulla come ha sempre fattoFabio Capello.

    • L’ho voluto dire prima della partita perche’ dopo era troppo facile.

      DDR ed il suo staff devono essere confermati in blocco questa sera stessa senza se e senza ma !!!
      SEMPRE FORZA ROMA 💛❤️

  3. è un dato di fatto che la Roma, come squadra e come fenomeno sociale che va al di là della dimensione sportiva, è una realtà che è in grado di suscitare la creatività dei suoi tifosi, o adepti o esponenti, rappresentanti, o appartenenti, o come ci si voglia chiamare e come ci noi ci sentiamo, fino a livelli inimmaginabili per altre squadre.
    per questo abbiamo inni bellissimi che altri ci invidiano. è una grandissima risorsa che personalmente vivendo la Roma da 50 anni, non pensavo potesse mantenersi così forte e pure rinnovarsi. ci siamo sicuramente emancipati. prima eravamo un fenomeno dentro il raccordo. ora con i social diventiamo un punto di riferimento anche altrove che a Roma. va dato atto però che questo è possibile solo se il centro, il cuore di tutto questo è e rimane romano e romanista. in questo senso anche i friedkin hanno lavorato bene a differenza della precedente proprietà per mantenere questo cuore romanista. daje così!!!

  4. Oggi l’undici che scenderà in campo non può dimenticare che l’unico modo civile per ricordare ed onorare Antonio De Falchi è lottare per la vittoria fino all’ultimo minuto.
    Forza Roma

    • Concordo e sottoscrivo frate’.

      p.s.
      Sono fiducioso questa sera concentrazione massima per 100 minuti.

    • Ciao fra, questa e’ una squadra forte nella testa e nelle gambe.

      Nutrivo la stessa fiducia di sabato e cosi e’ stato.

      Ora si va ad udine per i 3 punti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome