De Rossi, esordio in chiaroscuro: la Spal non tira mai in porta, col Cittadella è 0 a 0

20
1110

ALTRE NOTIZIE – Comincia con uno scialbo zero a zero la carriera di allenatore di Daniele De Rossi, ottenuto dalla sua Spal sul campo del Cittadella.

L’ex centrocampista giallorosso ha schierato la sua formazione con un 3-4-1-2, puntando su un gioco con palla a terra. In realtà la Spal non è praticamente mai riuscita a tirare in porta, nonostante abbia giocato tutto il secondo tempo in superiorità numerica: espulso Danzi prima dell’intervallo per un intervento pericolosissimo su Esposito.

Nella ripresa la formazione di De Rossi ha cercato di sfruttare la superiorità numerica senza però riuscire a rendersi pericolosa, e rischiando perfino di capitolare per mano di Tounkara che è andato a un passo dal gol partita.

Esordio in panchina in chiaroscuro dunque per l’ex capitano della Roma: la sua Spal deve ancora trovare un’identità, e ai ferraresi non sono stati di certo sufficienti pochi giorni con il nuovo allenatore per aver assorbito le idee del tecnico romano.

Giallorossi.net – F. Turacciolo

 

Articolo precedentePinto scandaglia il mercato dei parametri zero. Ma se cedesse Perez e Kluivert…
Articolo successivoSerie A, l’Atalanta supera il Sassuolo in rimonta e vola in vetta. Alla Juventus il derby di Torino: Vlahovic stende i granata

20 Commenti

    • Capitan Barba Pam Pam! Prima di trovare un’identità la Spal dovrebbe trovare un’identità lui! Secondo me il suo lavoro potrebbe essere benissimo l’organizzatore di festini! Con quelli andava forte! Per il resto… Il buongiorno si vede dal mattino! Come può allenare una Squadra una persona che “bidonava” gli allenamenti!

    • Nuova alba di che,di un mondo dove c’esistono gli smidollati che stanno tutta la vita a seguire uno sport,senza capirci niente? Tu lo sai che de Rossi è il centromediano metodista italiano più forte di tutti i tempi? Ed è stato il massimo della professionalita’ anche in nazionale fino alla fine? E se il Liverpool per “mafia” non avesse dovuto per forza andare avanti,avrebbe contribuito a portare la Roma in finale di Champions,alla veneranda età di trentacinque anni e con una sola gamba, perché l’altra era sfracellata?

    • Agodiba! Fuma di meno e guarda in faccia la realtà! Il tuo “centrale” più forte di tutti i tempi appena ha messo piede fuori di Roma l’hanno rispedito indietro prima di subito! Se proprio vuoi parlare di qualcuno che c’ha fatto vincere qualcosa con una gamba sola quello è Batistuta! E poi c’è l’unico vero Capitano! Te lo devo ricordare il nome?

  1. dato che sono di padova sono andato a vederla allo stadio
    de rossi è appena arrivato e non si può chiedergli di dare una filosofia di gioco in 3 giorni
    l’unica cosa è che l’ho visto remissivo.
    stava a bordo-campo senza dare chissà quante indicazioni..mi aspettavo un atteggiamento alla conte, con urla e sbracciate..invece assomiglia più a mancini

    • Ha 39 anni, per un allenatore è come essere un bambino.
      Se gli danno tempo, penso sarà capace di farsi sentire.

  2. Dategli tempo.
    È la prima panchina sono sicuro che farà bene.
    Genoa Spal aspetto quella in Coppa Italia

  3. M’ha corpito no schema de carcio d’angolo, contorto come pochi, a inizio partita. Talmente era cervellotico che ha fatto partì in contropiede er Cittadella. Fortuna ha voluto che er pallone l’ha pijato Antonucci. Na certezza assoluta er poro Antonucci, pe la SPAL…

  4. Il titolo “esordio in chiaro scuro ” e’ fuori luogo.
    1) e’la sua prima panchina in assoluto
    2) e’ arrivato da pochi giorni
    Secondo me, il titolo giusto sarebbe stato :
    De Rossi inizia con un pareggio.
    Senza quella frase sull’esordio in chiaro scuro.
    Fra 20 anni vedremo cosa avrà fatto. Io gli auguro di vincere tutto quello che può vincere.
    ( Se sarà con la Roma, meglio ancora)

  5. È tosta la pagnotta per chi ha appena cominciato. Già ha avuto un bonus a partire direttamente da una squadra di B mentre tanti cominciano la gavetta da più giù. Mancini fu strafortunato a partire direttamente dalla Fiorentina in serie A. Cmq se ci sono i numeri arriverà altrimenti finirà a fare il commentatore come tanti altri. Ovviamente spero la prima.

    • e sempre cosi da 1000 anni da quando comandavamo tutto e voi non sete un ca..ddo , se sei romano de roma e pure romanista ciai la stimmate de quelli che hai conquistato , se era un pecoraro come di canio oggi avrebbero detto grande pareggio

  6. Ho seguito sia tutta la sua presentazione, che l’intervista pregara e chiaramente ho visto anche tutta la partita,,
    Il titolo è eccessivamente negativo, pare fatto da un laziale, il Cittadella, in casa, + squadra, ha tenuto il pallino della gara che lo ha visto centrare per sole 2 volte lo specchio della porta, tutto qui.
    La Spal, squadra mancante di diversi importanti calciatori,, si è ben comportata, non riuscendo però a finalizzare positivamente in rete.
    Il mio titolo?
    ” Buon punto di DDR alla prima, in trasferta a Cittadella”

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome