DE ROSSI: “Vittoria meritata, è avvenuta nel modo più romanista. Svilar è forte anche di testa. I rigori? Chi ha tirato era carichissimo”

53
1225

AS ROMA NEWS – Mister Daniele De Rossi si presenta davanti ai microfoni dei giornalisti per parlare di Roma-Feyenoord, gara di ritorno del playoff di Europa League.

Di seguito tutte le dichiarazioni dell’allenatore giallorosso rilasciate alla stampa nel prepartita e poi al termine del match:

DANIELE DE ROSSI A SKY SPORT

Complimenti. Ci sono tantissimi elementi: il gol meraviglioso di Pellegrini, il gioco, i rigori… da dove partire?
“È bello ricordare tutto. Era la mia prima notte europea a Roma in questa veste. È stato bello che sia finita così. Penso sia una vittoria meritata, soprattutto per quello fatto nel primo tempo. Penso sia il modo più bello per vincere, molto romanista, molto al cardiopalma però ci siamo scrollati di dosso un po’ di fatalismo. Noi romanisti abbiamo alcuni modi di dire: mai ‘na gioia e altri che non si possono ripetere (ride, ndr), ma iniziamo a cambiare pagina anche da questo punto di vista. Non siamo brutti anatroccoli. Ogni tanto vinciamo pure noi, siamo forti. Sono contento, un grande stadio”.

Avete trovato energie nel secondo supplementare. Svilar?
“È forte. Di testa è sereno. Lo era anche prima quando giocava meno. È supportato dalla squadra, da Rui Patricio, che è un uomo meraviglioso, lo sottolineo. Poi quando le cose le fai bene, capita anche che tirino il rigore dalla parte tua. Non è solo fortuna. C’è uno studio dietro, c’è la sua elasticità. I nervi, è stato davvero bravo”.

Pellegrini?
“È giusto che si tolga queste soddisfazioni e che ci sia il suo nome su queste serate. Come ho già detto negli spogliatoi, dobbiamo giocare gli ottavi di finale. Quindi è presto per i festeggiamenti, però è bello ci sia il suo nome in partite così per il giocatore che è e per l’uomo che è. Ha vissuto momenti, neanche troppo lontani, in cui è stato messo in discussione sotto alcuni punti di vista e mi dispiace tanto perché lui è un esempio e un grande giocatore”.

Ha un sapore diverso la tua corsa sotto la Sud di stasera?
“Non è un abbraccio, è un ringraziamento allo stadio. Il mio ruolo lo richiede. Mi vergogno pure a farlo, da giocatore era più automatico. Non  vorrei esagerare, sono solo i playoff. Però questo stadio andava ringraziato. Ci hanno tirato su il pullman, non toccavamo terra quando siamo arrivati (ride, ndr). C’è un supporto, un amore gigante. È così da sempre. Cerco di essere il più freddo possibile, ma non devono pensare che io sia cambiato. Mi trattengo a non saltare sul cancello come facevo a 25 anni, anche perché non ce la farei”.

A che punto sei del percorso?
“Sono stracontento per quello che vedo, calcolando che sono arrivato da poco. Tutte le squadre vanno perfezionate anche dopo anni che ci lavori. Dopo anni lavori più all’aspetto mentale, adesso dobbiamo lavorare sui concetti, sul non fare i danni e non stravolgere. Però diamo quei concetti che ci hanno permesso di fare anche il primo tempo di oggi, dove secondo me meritavamo di essere ampiamente in vantaggio”.

La Roma non vinceva ai rigori all’Olimpico dal 2002 in Coppa Italia contro la Triestina: si ricorda chi calciò quel rigore?
“Non mi ricordavo fossi il primo. Quella nella mia testa era più importante di questa partita, erano una delle prime partite e decidere se alzare la mano e tirare fuori gli attributi o rimanere a guardare. È stata la prima conferma a me stesso, quella era la mia finale di Champions. Questa però forse è una serata migliore. Avevamo dei rigoristi pronti a battere l’ultimo rigore e non è scontato. Angelino voleva batterlo, ma lo hanno tirato altri. Erano tutti carichissimi, quando tutta la squadra vuole batterlo è un grande segnale”.

Perché la Roma non dura 90 minuti?
“Ogni partita ha la sua spiegazione, ma è vero che non teniamo 90 minuti ai ritmi del primo tempo. Il Feyenoord è costruita per fare la Champions, ha ottimi giocatori. Abbiamo speso tanto a livello fisico, ci può stare essere più stanchi. Dobbiamo lavorare e capire il motivo preciso con l’obiettivo di tenere il campo in maniera migliore. Al 120’ i calciatori hanno fatto un grande scatto, la voglia c’era ancora, ma il portiere ha fatto un miracolo”.

DANIELE DE ROSSI IN CONFERENZA STAMPA

Prende la parola il figlio di Antonio De Bartolo: “Volevamo dirle grazie di esserci”.
“Grazie, non sapevo niente della scomparsa di Antonio De Bartolo (giornalista noto tifoso romanista, ndr)”.

È una vittoria quasi storica questa ai rigori, cancella un tabù, cosa può dare a livello mentale?
“Ai rigori puoi vincere o perdere, questa cosa doveva finire prima o poi. Abbiamo dato una spallata al fatalismo, a tutte queste espressioni che abbiamo come il mai ‘na gioia, abbiamo fatto più di 180’ fatti nella maniera giusta, soffrendo a volte ma costruendo tante occasioni, il primo tempo dovevamo finirlo in vantaggio. La differenza poi la fanno i calciatori, avevamo 6-7 calciatori che volevano calciare il rigore, poi i rigori si possono sbagliare perché succede. Ero veramente sereno perché avevo visto i ragazzi super carichi, è sempre una responsabilità delicata”.

Hai scelto tu i rigoristi?
“Sapevamo che sarebbero stati diversi dagli undici titolari, ieri abbiamo parlato con i giocatori, ieri per esempio Zalewski li aveva segnati tutti, immaginavano che ci sarebbe stato Zalewski e non El Shaarawy, Angelino e non Spinazzola, Aouar e non Pellegrini. Abbiamo dovuto eliminare per forza Angelino che ha un piede favoloso, sono contento per Zalewski che lo ha segnato, sono contento per Aouar. Avevo giocatori pronti, una panchina che ha spinto i compagni, ho un portiere che ha parato i rigori e uno che ha festeggiato come se li avesse parati lui, il calcio finisce ma gli uomini restano e Rui Patricio è un grande uomo”.

L’abbraccio con Lukaku che significato ha? Le condizioni degli infortunati?
“Il rapporto è meraviglioso, è un professionista incredibile, ha corso come un dannato, al 121’ ha rischiato di portarci agli ottavi direttamente, forse così è stato più emozionante, per lui sarebbe stato meglio di finirla qui. L’abbraccio è stato emozionante, inizio ad affezionarmi ai ragazzi, mi hanno bene umanamente e dal punto di vista del tecnico, mi hanno dimostrato che quello che faccio è credibile, si fidano, vanno a 2.000 in allenamento, ho abbracciato Lukaku e tutti, poi siamo ai sedicesimi di finale, è presto per i DVD. Penso che abbiamo vinto meritatamente. Llorente ha un trauma cranico ma penso non sia niente di grave, poi dobbiamo controllare un paio di giocatori, Pellegrini sentiva il solito flessore un po’ duro e contratto, abbiamo visto anche Aouar che secondo me è entrato bene e con qualità. Va più forte in partita che in allenamento, abbiamo bisogno di queste gare, magari non sono giocatori che fanno gridare alla sorpresa, ma Aouar si allena sempre bene mi piace più quando entra che in allenamento”.

Hai superato anche l’ultima interrogazione per essere allenatore della Roma?
“Gli esami non finiscono mai, ne ho uno ogni tre giorni. Non mi sento sotto esame, faccio il mio lavoro e ai ragazzi parlo di volontà, chiedo loro di scattare al 100% della velocità, se ci pensi è follia, io dico loro di scattare e se hai questa volontà le cose ti vengono meglio in campo e nella vita. Io devo scattare, non sto a pensare quanto durerà, se 4 mesi o di più, questo lavoro mi piace tanto, già mi scoccia pensare al Torino, lavoro anche per serate come questa. Non è che dobbiamo riempire subito il Circo Massimo, ma dobbiamo godercela un po’. Mi piace condividere questa gioia con i ragazzi e i tifosi, contento che siano felici”.

 

DANIELE DE ROSSI NEL PREPARTITA

Che approccio iniziale avete preparato?
“Prepariamo sempre un approccio simile più o meno. Cambiamo qualche interprete o qualche scalata ma cerchiamo di andare a prendere i nostri avversari, di mantenere la palla al punto giusto quando la recuperiamo per poi andare a fare gol. È un po’ quello che fanno tutti quanti”.

Il Feyenoord cambia rispetto all’andata, con Gimenez e Timber cosa cambia?
“Cambia qualcosa, anche perché hanno messo Nieuwkoop davanti. Vedremo se metteranno cinque difensori ma non penso, probabilmente giocheranno con un giocatore più difensivo davanti. Non cambia molto, cambia che hanno alzato il valore della squadra e la qualità”.

C’è qualità della panchina, avete recuperato tanti giocatori.
“Sì, le soluzioni tattiche diventano tante quando hai tanti giocatori. Non posso lamentarmi, mi dispiace per la squalifica di Bove. Per il resto siamo tutti quelli che si possono portare, tranne Huijsen e Kristensen che non sono in lista Uefa. I ragazzi che sono qui mi danno grandi opportunità e un grande ventaglio di scelta e soluzioni”.

Si sente forte il rumore del tifo, questo pubblico aiuta ad avere più coraggio.
“Se non abbiamo coraggio in casa con tutto lo stadio pieno in ogni ordine di posto, abbiamo sbagliato qualcosa nel lavoro e nell’approccio al nostro lavoro. Il coraggio va mostrato e messo in campo anche fuori casa e nelle partite meno di cartello. Oggi è una di quelle partite in cui uno rosica a non poterle giocare, ma è una seconda opportunità e ma la posso godere guardando i miei giocatori, sarà un bel vedere”.

Articolo precedenteSLOT: “E’ la sconfitta più dolorosa. Orgoglioso di uscire davanti a una squadra forte come la Roma. Pellegrini ha fatto la differenza”
Articolo successivoPELLEGRINI: “De Rossi resterà sulla panchina della Roma per tanto tempo, gli devo il 150%”

53 Commenti

    • Bravo mister bravi tutti,
      Questa squadra è irriconoscibile in
      meglio e che tutto questo si dato dalla
      tua presenza non è in dubbio.
      Stiamo al debutto di un bel percorso,
      positività e allenamenti mirato hanno
      dato nuovi stimoli e certezze a giocatori
      di grande valore , stiamo giocando veramente bene al calcio, senza dimenticare
      che i nostri due campioni ultimamente
      non stanno giocando al loro livello abituale.

      Dajeee Forza Roma🌞❤️

    • Lukaku t’avrebbe, anzi ci avrebbe (su di te non sono tanto convinto…) fatto esplodere di gioia per il passaggio del turno al 120’ se non fosse stato per un miracolo di quel BEL portiere che hanno!!! Per fortuna poi il nostro di portiere è stato migliore del loro. Daje Roma Dajeeeeee

  1. ma i tifosi che criticano dopo una serata così che problemi hanno?? 😂

    che serata danieli’, speriamo che sia la prima di una lunga serie

    • E già! Magari non proprio sempre così, sennò loro ci arrivano in finale, noi non lo so, magari infartamo prima hahahah Goduriaaaaa

    • Secondo me di calcio non capiscono molto.Suppongo che non abbiano mai calcato un campo di calcio.Ieri e’ stata una serata molto tattica e, per fortuna, che De Rossi ha cambiato il portiere.Rui Matriciano si gettava sempre alla sua dx e lo sapevano tutti tranne Mourinho

  2. Anche sui cambi deve migliorare, ha sprecato uno slot, Pellegrini e Karlstrop di poteva fare insieme, oppure al cambio di Llorente poteva già cambiare un’ altro giocatore… per adesso ci prendiamo questa qualificazione, ma x arrivare dove vogliamo, ci vuole molto di più.

    • Tu sei riuscito a pensa’ a ste cose? Complimenti amico mio, dico veramente, complimenti per la freddezza! Io al 90’ so dovuto anna’ a guarda’ chi era uscito e chi entrato per quanto stavo in trance hahaha
      Trance:
      La trance si può definire come uno stato dissociativo funzionale, in cui avvengono tipiche e importanti modificazioni dello stato di coscienza, delle funzioni dell’Io (sensazioni, percezioni, attenzione, memoria, pensiero, emozioni)…
      Paro paro come stavo io hahhaha

  3. CI SONO STATE RACCONTATE TANTE COSE, troppe cose.

    Io continuo a dirlo, a calcio si deve praticare il giuoco del calcio e DDR è uno che lo insegna e sembra anche bene.

    Inutile prenderci in giro, è una squadra liberata, rinata.

    Svilar è il simbolo del cambiamento.

  4. Meno male che questi due fenomeni infiltrati suggeriscono il calcio ad un campione del mondo.
    Goduria enorme, partita difficilissima . Abbiamo un portiere per i prossimi dieci anni, ed un allenatore che fa giocare a calcio (con tutto il rispetto e la stima per Mou).
    La cosa più bella è che i 200 rinco venuti da Rotterdam ritornano con la cacca in tasca anche questa volta.
    Poi il Feyenoord faceva lo splendido, che loro erano in champion e noi no. Penso che la prossima volta se ci ritrovano davanti si ritirano direttamente.
    La Roma si il feye no again
    FRS

  5. Bravo, con un pizzico di fortuna che non guasta. L’intuizione al momento giusto di dare la maglia di titolare a Svilar è però tutta farina del suo sacco.
    Alla fine dei conti secondo me ha fatto anche bene a tenere in campo Lukaku, la squadra era stanchissima e speri che lui tenga qualche pallone. Per Azmoun sarebbe stata ancora più dura.
    E se quella palla miracolosamente deviata va dentro crolla lo stadio.
    Bello anche l’abbraccio sincero con Slot a fine partita, è sport comunque vada, non dimentichiamolo.
    Se devo fare un appunto lo faccio sull’inizio partita, troppo frenetico, abbiamo ragionato poco e beccato un gol evitabile. Forse la troppa voglia di fare bene.

    • Ti ho messo pollice in su però non sono d’accordo su una cosa, quello non è un gol, è una botta de c..o clamorosa! Il nostro è un gol!!! Se avessero segnato su quel gran salvataggio di Mancini sarebbe stato gol, non una pallonata di El Sha sulla spalla di quello che finisce dentro. Ma va bene così, superato anche l’ennesimo colpo de sfiga, non abbiamo preso pali, se Daniele portasse anche un po’ di cu…o oltre a quello che sta dimostrando sarebbe il Top.

    • Non ci dimentichiamo che e’ un Campione d0Europa in carica.Un infortunio al tendine di Achille e’ molto pericoloso e , altre ai tempi terapeutici, per un atlet sono necessari 18 mesi per riacquisire la fluidita’ di un tempo .

  6. Stasera niente da rimproverare a nessuno, ma ad avere un buon terzino destro sarebbe un’altra cosa. Ora N’Dicka non deve uscire più dalla formazione tipo, se ha birra in corpo; insieme a Mancini una coppia centrale di spessore assoluto.
    Tutti stanno migliorando e ci sono tanti ricambi a disposizione; De Rossi deve solo prendere confidenza con le capacità di tutti i giocatori in rosa, per calibrare al meglio turn-over e cambi, ma può contare su un gruppo niente male anche se ci sono alcune carenze specifiche.
    Il resto della stagione rimane ancora da giocare e almeno non mancheranno entusiasmo e voglia di giocare a calcio, che ultimamente non vedevo più, ora mi diverto a guardare le partite della Roma.

    • Mauro, per quanto ho capito io, il modulo e il gioco che voleva Mourinho non erano adatti alla maggioranza degli uomini, ma aggiungo che per me qualsiasi squadra soffre ad avere il baricentro troppo basso, tre difensori centrali bloccati e i laterali sempre indietro; il nervosismo poi era evidente in tutti e l’origine probabilmente in gran parte era nell’atteggiamento del tecnico nel suo nervosismo, nei suoi non pochi errori e in quello che chiedeva ai giocatori.
      Bisogna anche ammettere però che nella prima parte della stagione davvero in molti erano acciaccati, facevano dentro e fuori l’infermeria e talvolta gli uomini erano contati; oggi invece stanno tutti più o meno decentemente; è quasi un’altra rosa fisicamente e si sono aggiunti due nuovi acquisti di una certa importanza.
      Poi anche la testa è importante e De Rossi ci ha lavorato sopra molto bene finora.

  7. Non riesco a capire questi due commenti (Nello e Gio) negativi! Ho criticato molto De Rossi da giocatore ma devo ammettere (e sono molto contento) che sta facendo veramente bene da Allenatore, anche se alle prime armi… Per quanto riguarda Lukaku è un periodo un po’ no ma rimane indiscutibile e indispensabile lo stesso! Pellegrini mi sta sorprendendo… Insomma… La cura di Barbetta sta facendo bene in ogni reparto, gioco compreso! Se questa estate si fa’ un calciomercato ben mirato e ci si libera di qualche “fancazzista”, il prossimo anno ci si può davvero divertire… E scriverei, FINALMENTE!!! Chissà che ne pensa Mourinho… Forse sarebbe bastata un po’ di semplicità (umiltà) e niente di più! P.S. È la prima volta che vedo Pellegrini sorridere durante un’intervista con il viso evidentemente rilassato!

  8. E GODEMO pe’ ‘sta qualificazione ai rigori! Nun rompete er kazzo su come DDR fa’ gioca’ sta squadra e perché su e perché giù e poi perché a destra e poi a sinistra. LA ROMA HA VINTO. FORZA MAGICA ROMA 💪💪💪💛❤️💛❤️💛❤️

  9. Per i commenti fatti su Lukaku non sono d’accordo mi dispiace e’ vero che non ha segnato ma come corre per 90 e passa minuti non lo vedete e come protegge il pallone e fa salire la squadra fa sponda come lui nessuno Azmoun e anche bravo ma non fa quel tipo di gioco che fa Lukaku per il gioco della Roma e’ indispensabile

    • lukakone e’ un po’ stanco secondo me ha tirato fuori il capitone e a Roma un po’ di signorine lo stanno prosciugando .

  10. goduto tantissimo
    Daniele deve cercare di far rendere di più Lukaku e Dybala, che sembrano estranei al gioco
    molto male Karsdorp, non che Celik sia un fenomeno, però almeno non lascia praterie.
    Svilar santo subito !

  11. me so ripreso adesso……DAJEEEEEE DANIÈ, DAJE MILEEEE DAJE PURE NICOLA…tacc…sua..e DAJE OLIMPICO TUTTO GIALLOROSSO DAJJEEEEEFEJEEEENOOO!!

  12. Ben fatto Danielino !!!
    La vittoria era meritata già nei 90 minuti regolamentari, un arbitraggio addirittura peggiore di quello della finale di Budapest, c’erano ben 2 rigori nettissimi per non parlare di una direzione di gara totalmente a senso unico nella gestione dei falli e dei cartellini.
    L’errore di De Rossi se vogliamo è stato far giocare Karsdorp che tanto per cambiare ci ha fatto prendere il gol dello svantaggio, poi alcuni cambi andavano fatti prima per provare meglio ad evitare i supplementari, El Shaarawy andava sostituito prima, così come Spinazzola perché si vedeva ad un certo punto nel 2° tempo che avevano perso brillantezza.

  13. Sono felicissimo per DDR. Oltre che per la partita ovviamente. Meritavamo di vincerla sul campo, ma al momento Lukaku è fuori condizione, dybala così e così, terzini destri scarsi…
    mi sono piaciuti molto Pellegrini, Elsharawi, Mancini, Ndicka, che è entrato con una sicurezza che prima di partire non aveva, Spinazzola.
    Lorente e Cristante nei loro standard.
    Peccato per questi minuti in più nelle gambe.

    Svilar… era ora di avere un portiere.

  14. Ha fatto un mix di gioco e cinismo, di saper soffrire ma anche tirare fuori la forza e dimostrarla. Se la Roma ha vinto questa partita europea è anche per quello che Mou ha fatto in Europa. Grande DDR, dall’ esonero alla Spal a un’ ottima Roma. Continuare a vincere e poi dovrebbe meritare il rinnovo. GRANDE SVILAR, ma Rui ci fa caso? Si fa qualche domanda?
    Adesso testa al Torino, anche se oggi ci sono i sorteggi, che non vedo l ora di seguire. Agli ottavi sarà dura , ma se la Roma è questa possiamo andare avanti

  15. Partita strana. Arbitraggio pieno di sospetti, Roma sfortunata in alcune occasioni che potevano chudere la partita molto prima. Sospenderei il giudizio definitivo sul valore complessivo della squadra. Nel frattampo ci godiamo il passaggio del turno nella speranza che la concentrazioni rimanga alta.

  16. Detto questo hanno tutti fatto una buona figura da Pellegrini a Karsdorp a Spinazzola Angelino e tutti. L’unico che ha giocato veramente male è stato Zalenski che però si è riscattato con il rigore assolutamente più difficile.

    • ma l’hai vista la partita ?
      Pellegrini ha fatto un partitone
      Karsdorp ha sbagliato tutto e ci ha fatto prendere goal

    • t’ho seguito fino a quando hai parlato di. Zawlesk

      Ha fatto il suo…poi con il rigore ha fatto molto di più…sta uscendo dalla confusione in cui era entrato sta tirando fuori il carattere che abbiamo visto nell’anno di esordio

      Nicola é forte forte e il suo meglio lo dobbiamo ancora vedere

  17. Sono contento di DDR in panchina, la Roma aveva bisogno di tranquillità dopo 2 anni..era diventato tutto troppo pesante …per tutti
    però adesso sentire e leggere spesso un certo astio verso Mourinho nn è bellissimo e nn è utile , hai comunque fatto due finali e un percorso Europea che ti ha lasciato in eredità la capacità di giocare certe partite anche nei momenti di difficoltà
    P.S.: gli ultimi eroi di Frosinone e ieri sera
    Svilar e Huijsen sono scelte di Mourinho
    Forza Roma 💛❤️

    • Mourinho ha il merito di averci portato in fondo nelle coppe
      ..sempre

      ma ha anche il demerito di averci fatto regredire tatticamente e tecnicamente ostinandosi a giocare sempre nello stesso modo …. mandando in confusione anche i singoli che pareva non sapessero più cone tenere il pallone tra i piedi …al momento é evidente che la qualità di alcuni giocatori ( Paredes e Pellegrini su tutti) ora si vede e prima no

  18. finalmente si vede giocare a calcio e ci si diverte . Con Mourinho era una sofferenza. Romano, romanista e competente. Bravo DDR

  19. Vero, proprio una vittoria alla romanista, se non stai col cuore in gola fino al millesimo minuto non ha da esse vittoria. Bravi tutti.

  20. Ripeto quanto anticipato giorni f à riguardo al mio personale ‘desiderata’ ovvero che DDR per noi diventi come Fergusson per il MU o Klopp per il Liverpool; aldilà dal garantire una continuità nella progettualità e nel relativo percorso di crescita, fondamentalmente è giallorosso fin nel midoll; è stato un nostro calciatore sin dalle giovanili, praticamente è cresciuto a Trigoria e conosce l’ambiente romanistra a 360 gradi; chi meglio di lui consoce il mood che anima tutto il mondo giallorosso? Ha doti che altri non potrebbero mai avere proprio perchè conosce a fondo l’humus romanista. Potrebbe essere il perfetto timoniere che con alle spalle una società solida (auspicabile) forse ci consentirebbe di raggiungere quegli obiettivi che ad oggi per ‘sfortuna’ o altro, ci sono venuti meno.
    Sempre Forza Roma e daje Danielì dajeeeee

  21. Buona Roma, superiore per tecnica, unico rimprovero a De Rossi, quando i giocatori non vanno per stanchezza o altro ( va Lukaku, Dybala,ecc), deve cambiare. Xche’ non entrato Azmoun. Non mi sono mai piaciuti gli ex allenatoti della Roma che dal 70 in poi fanno i cambi.
    Col Torino va bene il turnover ma sempre non esagerando. Partita da vincere a tutti i costi.
    Daje Roma daje

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome