De Rossi in panchina con Burdisso ds: così la Roma costruisce il suo futuro

39
1008

ULTIME NOTIZIE AS ROMADaniele De Rossi in panchina, Nicolas Burdisso in tribuna. Si potrebbe tingere ancora di più di giallorosso la Roma dei Friedkin del prossimo anno.

Per il tecnico è arrivata la meritata promessa del rinnovo da parte dei texani, che con una stretta di mano e un comunicato ufficiale hanno annunciato urbi et orbi la permanenza dell’ex capitano in quello che i presidenti hanno definito un “progetto a lungo termine”. 

Questo significa che De Rossi firmerà nei prossimi giorni un contratto pluriennale a base fissa più bonus legati anche agli obiettivi raggiunti. E se la guida tecnica del futuro è ormai nota, resta ancora vacante la posizione di direttore sportivo. Un vuoto che potrebbe essere colmato molto presto.

Scelto l’allenatore, adesso è il tecnico stesso che spinge per avere accanto a sé un uomo di fiducia, un ds con cui lavorare in armonia per condividere nomi e strategie. Ecco perchè negli ultimi giorni è tornato in auge il profilo di Nicolas Burdisso, attuale dt della Fiorentina. Il cui futuro però sembra lontano dalla viola.

De Rossi lo vorrebbe avere al suo fianco in questa nuova avventura dentro Trigoria. L’ex difensore giallorosso ha competenze e conosce bene l’ambiente. Ecco perchè la sua candidatura starebbe prendendo quota a discapito di quella di Modesto, profilo caldeggiato nei mesi scorsi da Lina Souloukou.

Fonti: Gazzetta dello Sport / La Repubblica

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteLukaku si ferma, ora tocca ad Abraham
Articolo successivoSerie A, il programma dalla 34a giornata: Napoli-Roma domenica alle 18:00

39 Commenti

  1. Se fosse vero si avvererebbe un mio sogno: l’allenatore che sceglie il DS e non il contrario. Per me dovrebbe essere l’allenatore ad avere il controllo totale su tutta la gestione sportiva e il DS al suo servizio

    • Diciamo che è una bella coppia, già si conoscono e credo che hanno le stesse vedute… Però mi intriga anche Modesto, visto il mercato con il Monza…

  2. preferirei una persona che abbia competenze PLURIENNALI tipo Massara/Sabatini ecc. Con Burdisso mi sembra un’idea “maccheronica” tipo clan…non mi intriga per niente,resti dove sta

    • henry

      di pancia l’accoppiata ddr / burdisso a me piace e nemmeno poco, però effettivamente ti troveresti ad affrontare il prossimo anno con 2 perfetti “esordienti”.

      allo stesso tempo ddr ci sta stupendo tutti, viaggia ad una media punti mostruosa, quindi chissà…

      ❤️🧡💛

    • A prescindere dal tema Burdisso che al 99% è un lavoro di fantasia dell’articolista, in base al tuo discorso dovrebbero lavorare solo i “vecchi”.
      E non avrebbe di conseguenza avuto nemmeno senso la sostituzione di un allenatore con competenze PLURIENNALI come Mourinho con un pivello alla DDR.
      I risultati invece dicono che un senso lo ha avuto, avoja se lo ha avuto.

  3. Bene Burdisso! Se proprio non e’ possibile io prenderei sempre Massara! Basta scommesse e maghi e profeti abbiamo già dato!

  4. Questa proprietà eccelle nella capacità si stare in silenzio e depistare i giornalisti.
    Per questi ultimi si tratta di una vera e propria iattura, visto che sistematicamente per scrivere dei colpi di mercato sono costretti ad attendere l’atterraggio del Jet dei Friedkins, oppure, prima di quel momento, a pubblicare mere congetture spacciandole per indiscrezioni che poi vengono sistematicamente sentite dai fatti.
    Questo vale anche per la notizia su Burdisso.
    In assenza di indiscrezioni ci si affida alle mere ipotesi. Burdisso papabile perché amico di DDR, per il suo passato romanista e perché tra i senatori della rosa spiccano due argentini, tutto qui.
    Così come Modesto era papabile perché aveva già lavorato con profitto in Grecia con la Soulouku e perché appartiene alla cerchia dei giovani Ds emergenti, ma ora le sue quotazioni sono in ribasso perché ad aprile ancora non se ne sa nulla e perché gli ottimi rapporti tra Galliani e la nostra dirigente greca (il Monza ha messo a disposizione il proprio centro sportivo alla Roma per agevolarla in vista della trasferta di Udine) rendono poco ipotizzabile uno scippo.
    Insomma trattasi di mere congetture. Con la logica ed il ragionamento deduttivo ogni tanto si può fare centro, ma spacciarle per indiscrezioni è purtroppo una necessità per il giornalista a secco di fonti che ha da campà.

  5. Sara’ importante creare una unita’ d’intenti, Nicolas Burdisso e’ persona adeguata per ricoprire il ruolo, anche se il mio preferito rimane Giovanni Sartori.

  6. il “Bandito” è un nome che grazie al suo passato giallorosso scalda il cuore più di Modesto ma in quanto ad esperienza nel ruolo il secondo vanta qualcosa in più mentre Burdisso ha occupato più il ruolo di coordinatore che quello di DS, carica per la quale ha comunque ottenuto il patentino a Coverciano.
    Chissà che in occasione del suo recente viaggio a Firenze per la morte di Joe Barone Daniele non abbia anche avuto modo di scambiare due chiacchiere con Burdisso sul tema.
    Io comunque continuo a pensare fino a prova contraria che la carica di DS sia già stata assegnata da qualche tempo ma che non sia possibile ufficializzarla per ragioni contrattuali.

  7. Ma do’ s’è mai visto n’allenatore che se sceje er DS!? Nun sanno che scrive, vanno de fantasia…
    Che belli li tempi che li giornalisti ce lavavano er cervello co le cassate, era n’piacere legge er quotidiano de carta. Da quanno esiste internet è venuto giù er castello de carte e ormai so’ sgamati, co na credibilità de n’pajaccio. Legge le vaccate de sti pennivennoli nun da più gusto…

  8. Personalmente comincio a pensare che la Roma non sceglierà nessun D.S. ,tanto bisogna più che altro vendere e poco comprare.
    Già l’acquisto di Baldanzi non mi risulta essere stato fatto da Pinto,quanto da Fontes con l’indicazione di De Rossi.

    • Sia per vendere sia per comprare c’è bisogno di un DS e non della fatina dei denti.
      In quanto alla tua rivelazione è la stessa che si è letta non più di un paio di giorni fa.
      Arrivi tardi.

    • Penso la tua stessa cosa Zenone.

      Fontes ha titolo per ricoprire il ruolo di d.s., ma sara’ Daniele De Rossi ed il suo staff a decidere su quali profili puntare.

      Poco piu’ di due settimane fa DDR ha ottenuto dalla societa’ l’assunzione di altri 4 suoi collaboratori oltre a quelli gia’ in organico, questi che subentrano si occupano di scouting e matchanalysis.

      Penso che il lavoro della ricerca dei profili sara’ sotto la cura di Daniele De Rossi ed i suoi piu’ stretti collaboratori che hanno un’idea di calcio ben definita.

      Personalmente al sottoscritto non dispiacerebbe che possa rientrare nelle valutazioni Politano che e’ maturato tantissimo, fa le due fasi in modo egregio e potrebbe consolidare un particolare non trascurabile aumentare il senso di appartenenza da non dimenticare che e’ un prodotto delle nostre giovanili ed e’ Romanista fino al midollo.

      La Roma ha bisogno di calciatori che sentono l’appartenenza, Pellegrini, Cristante, Mancini, Elshaarawi, Bove, Zalewsky sono una garanzia sotto questo punto di vista e bisogna coltivarlo sempre di piu’.

    • Ma fa il bravo va Zenonino, goditi la vita e Parmenide che ti sta aspettando a casa…🙉

  9. in tutta onestà ce lo vedete Burdisso a intessere tele per far si che entro giugno produca 30 mln o quello che è, di plusvalenze?

    • per evitare i 30 milioni di plusvalenze basta che Ryan apra una societa e Dan gli venda la Roma, in stile Elliot che se vale per il milan , vale per tutti.
      O no ?
      e se qualcuno protesta mi aspetto che gravina dichiari che non si debba intervenire perchè il brand Roma è importante per la posizione europea della Roma. perchè se vale per i truffatori della juve deve valere per tutti.
      O no?
      Inoltre basta che la Roma non paghi le tasse per 5-6 anni e poi faccia un accordo per spalmare le tasse dovute nei prossimi 50 anni, che se vale per
      Lotrito deve valere per tutti.
      O no ?

  10. Se di Modesto possiamo conoscere il curriculum (onestamente niente di che), di Burdisso è difficile farsi un’opinione.
    A mio avviso, specie in un calcio globalizzato come il nostro, sui giocatori bisogna arrivarci sempre prima.
    Sono finiti i tempi dell’Udinese che in solitaria faceva trading in serie A.
    Oggigiorno tutte le squadre pescano talenti nei campionati più disparati.
    Fino a qualche tempo fa si prendevano i “giovani” di 23-24 anni.
    Ora i giocatori vengono acquistati a 16-17 anni, a volte anche più piccoli, per anticipare la concorrenza.
    E dovendo fare un mercato di giovanissimi acquista sempre più importanza la squadra B dove testare i nuovi arrivi.
    Mi appassiona relativamente il toto DS: già il fatto di essere ad aprile e non averlo è qualcosa di assurdo.
    A mio avviso anche la questione recupero con l’Udinese testimonia che il peso specifico della Roma in Lega è nullo.
    La Roma può acquisire più rilevanza nelle istituzioni del calcio non solo tramite i risultati sportivi ma anche scegliendo figure importanti a rappresentarla nelle sedi opportune.
    La mia ricetta:
    – servirebbe un dirigente che possa vantare un passato nelle istituzioni calcistiche Europee per poter essere maggiormente tutelati nelle Coppe e che sappia farsi valere anche in Lega. Alla Lina lascerei le deleghe per lo stadio.
    – servirebbe poi un dirigente con competenze sportive per soprintendere l’intero settore sportivo e al quale demandare la scelta del DS (possibilmente qualcuno che abbia una conoscenza ampia delle realtà calcistiche mondiali) e di un nuovo staff di osservatori, scout e di un nuovo capo scout.
    – servirebbe infine una squadra B con tutto ciò che ne consegue in termini di staff e organizzazione.
    Ecco questo mi sembra il minimo sindacale per una nuova ripartenza della proprietà Friedkin.

  11. A me piacerebbe un casino l’attuale ds del Bologna, ex di Atalanta e Chievo. Quello si che sarebbe un bel colpo. Quanto guadagna al Bologna? 3 mln? Gliene offri uno in più e vedi che succede.

  12. Roma, Modesto al lavoro: 40 milioni di plusvalenze entro giugno e Lukaku le priorità

    Fonte Gazzetta Repubblica 24Marzo

    De Rossi in panchina con Burdisso ds: così la Roma costruisce il suo futuro

    Fonte Gazzetta Repubblica 20 Aprile

    Mi aspetto al 16 Maggio un’ altra parodia firmata Gazzetta e Repubblica

  13. Burdisso ora è direttore dell’area tecnica alla fiorentina giusto? ma il mercato lo sa fare? perché qui già è stato spregiato Modesto…. che comunque farebbe il suo lavoro, compri vendi scouting plusvalenze rinnovi. Burdisso è competente? chiedo semplicemente. venga a fare il dt, figura che manca da anni e venga un ds patentato anche. così a naso…

    • ha fatto il ds per un anno al boca, e da 3 anni lavora come direttore tecnico della fiorentina a stretto contatto con daniele pradè. A mio avviso i giocatori li conosce e non avrebbe nessun problema a fare il mercato a Roma.

    • Burdisso è patentato, ma credo che il lavoro vero e proprio di DS lo abbia svolto solo un annetto al Boca.

  14. Cmq il nome di Francesco Totti mette paura …un po’ a tutti …lo fare Tim manager in modo che possa stare in panchina insieme a Daniele ….un po’ di carburante in più non fa mai male

  15. Piena fiducia al nostro presidente Dan Friedkin che finora ha fatto veramente bene prendendo una società che dopo Pallotta….MAMMA MIA E’ MEGLIO CHE NN CI PENSO….preso Mourinho e Pinto che ha fatto miracoli,ci ha portato campioni senza vendere nessuno,uno coppa e una derubata poi in aereo e’ andato a prendere un CENTROAVANTI poi quando ha deciso che era ora di cambiare via Mourinho e dentro DDR e ora bel gioco giocatori rivalutati e forti e tifosi a testa alta orgogliosi.SEMPRE FORZA ROMA.

  16. Io penso che come gli artisti e politici gli piacciono tanto i soldi non credete a DDR e Burdisso che lo farebbero solo per amore della Roma, certo nessuno mette in dubbio che e’ stato insieme a Totti la bandiera di questa squadra e lo sara’ ancora per tanto tempo ma non e’ il Presidente…. quello e’ l’unico che comanda il calcio e’ troppo ipocrita tutto e’ nascosto lo paragono a Cosa nostra per l’omerta’ che c’e’, naturalmente e’ un mio parere ma i fatti della vita normale non mi danno fiducia piu’ delle persone figurarsi in un ambiente cosi..

  17. A chi mi ha messo👎 chiedo cosa vorreste?ma vi ricordate gli ultimi 6/7 anni x nn dire gli ultimi 14/15 anni?SEMPRE FORZA ROMA.

  18. i migliori risultati degli ultimi anni abbiamo avuto con Sabatini direttore sportivo… quindi serve un direttore sportivo di quel livello e secondo me serve pure un direttore generale molto esperto di campo, alla Galliani…

  19. dico o massara o burdisso
    il primo più esperto già stato alla Roma
    il secondo più giovane ma conosce meglio il mercato sud americano e argentino e questo non è poco e anche lui conosce bene Roma
    uno dei due

  20. Buonasera.
    in tutta onostà non vedo bene ne’ il ns DDR NE’ BURDISSO.
    Vi spiego perche’:ENTRAMBI SONO DEI PERSONAGGI INSPERTI E SE ANCHE, STANNO FACENDO MOLTO BENE CON LE LORO rispettive squadre e sono entrambi buoni romanisti e conoscono l’ambiente, a mio avviso alla Roma servirebbero profoli affermati e con garanzie di successo; volgiamo vincere e subito!!!.
    Personalmente vedrei bene un Klopp, un Conte anche un Sarri ( nonostante il trascorso laziale), un Nigelsmann o un Tuchel e, dulcis in fundo anche un De Zerbi con l’esperienza maturata in premier, dove ha fatto molto bene. insomma un allenatore di carisma ed esperienza, vincente anche se mi rendo conto che non e’ facile. dunque l a soluzione piu’ semplice e piu’ economica per tutti e di nuovo affidarsi a DDR sperando che la mancanza d’esperienza non si faccia prima o poi sentire. inoltre, ricordatevelo: NEMO PROFETA IN PATRIA!
    Per il ds io adoro sabatini: perche’ lo abbiamo mandato via?
    fatemi sapere che cosa ne pensate

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome