De Rossi rivaluta il mercato di Pinto

80
2244

AS ROMA NEWS – Vietato guardarsi indietro. La Roma, che dopo la rivoluzione tecnica operata da Friedkin con l’allontanamento doloroso di Josè Mourinho, deve pensare solo al suo futuro senza pensare al passato. Perchè le ultime partite sotto il segno di De Rossi stanno rivalutando alcune scelte (criticate) di mercato fatte dall’ex Tiago Pinto.

Il lavoro del general manager portoghese sta cominciando a valorizzarsi solo ora che sulla panchina della Roma è arrivato un allenatore in grado di far esprimere al meglio la squadra costruita in questi anni. L’esplosione di Mile Svilar è la più evidente: il portiere belga naturalizzato serbo è stata un’intuizione di Pinto, che lo ha portato a Roma dal “suo” Benfica a parametro zero.

Svilar, ancora giovanissimo per essere un portiere (24 anni), ha finalmente dimostrato il suo potenziale lavorando in silenzio e attendendo la sua grande occasione, sfruttata al meglio l’altra sera contro il Feyenoord in un match dove è stato assoluto protagonista. Adesso per lui si spalancano le porte della titolarità, con la Roma che potrebbe ritrovarsi in casa un gioiellino su cui costruirsi il futuro.

In difesa invece sta mettendo in mostra tutto il suo potenziale Evan Ndicka, centrale ivoriano arrivato sempre a parametro zero. Anche qua si tratta di un calciatore giovane (classe ’99 esattamente come Svilar) e dal futuro assicurato. Al suo arrivo a Roma fu bollato troppo facilmente come un difensore non all’altezza, ma col passare dei mesi, complice l’infortunio di Smalling, ha dimostrato a tutti il suo valore.

Nella difesa a quattro riproposta da De Rossi ha fatto la sua figura contro il Feyenoord, spiccando per personalità, forza fisica e senso della posizione. Ndicka, fresco vincitore della Coppa d’Africa giocando da protagonista, è pronto a riprendersi una maglia da titolare accanto a Mancini.

Anche Angelino e Baldanzi, ultimi acquisti dell’era Pinto, stanno avendo il loro spazio e nel 4-3-3 del nuovo tecnico sono destinati a giocare sempre più spesso: lo spagnolo ha convinto un po’ tutti come terzino sinistro di qualità, mentre l’ex Empoli è entrato in punta di piedi e deve lavorare molto per riuscire a imporsi in una piazza come quella capitolina. Ma il talento c’è.

Occhio infine a Houssem Auoar, altro acquisto dell’ex gm arrivato in estate a parametro zero e poco apprezzato da Josè Mourinho: De Rossi lo considera un calciatore con qualità importanti e sta cominciando a dargli fiducia utilizzandolo sia come alternativa a Pellegrini che di Dybala. L’algerino è entrato bene contro il Feyenoord, ed è stato freddo dal dischetto. Un gol che potrebbe dargli morale, e chissà che anche il suo acquisto non possa essere rivalutato dalla cura De Rossi. E nei prossimi mesi toccherà a Abraham tornare protagonista dopo una stagione deludente e un lungo stop per un brutto infortunio al crociato.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Corriere della Sera

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteLukaku resta fuori col Torino: De Rossi pensa ad Azmoun al centro dell’attacco
Articolo successivoSpalletti: “De Rossi ha mantenuto vivo il carisma del capitano che è stato. L’Italia? Basta Playstation, qua non si caz*eggia”

80 Commenti

    • Ma esattamente
      cortesemente
      possibilmente
      tutti quelli che “SVILAR NON PO’ FA ER PORTIERE DE RISERVA MANCO AR PESCARA”
      ora
      ndocaxxosofiniri scusate?

    • E lo stesso, Anto’, dicasi per ‘Ndicka e anche Aouar, fino a 3 settimane fa sulla lista dei bocciati di tantissimi forumisti. Mou avra’ avuto i suoi difetti ma addossargli TUTTE le colpe mi pare troppo.

    • “Il mercato di Pinto”
      In proposito a questa pagina attendo con ansia (non tanta eheh) un post del nostro super intenditore sennonché consulente di mercato della as Roma e quindi dell’ ultimo DG
      Daje Compà, se CI SEI batti du righe

    • Fino a due mesi fa la Roma era una squadra di pippe certificate dal vate lusitano. Oggi molti si stanno accorgendo che non è tutto da buttare…anzi forse, escluso il ruolo di terzino destro, la Roma in tutti gli altri reparti è una signora squadra, portiere compreso. Mi piacerebbe risentire quelli che sostenevano che Mou stesse facendo miracoli con una squadra di minus habens… chissà che non fosse proprio lui a renderli tali. La ciliegina sulla torta ora sarebbe la resurrezione di Abraham che ci permetterebbe di liberarci dal pesantissimo fardello (economicamente parlando) Lukaku

  1. su Svilar sono d’accordo, ottima intuizione di Daniele.
    anche Paredes ha beneficiato dal cambio.
    su Pellegrini sapete come la penso….
    ,su Ndicka invece la penso all’opposto ovvero è migliorato tantissimo ma grazie a Mou che cura tanto la fase difensiva.
    Anche il ragazzino olandese, lo ha ripetuto nelle interviste, è venuto a Roma perché per un difensore è un sogno essere allenato da Mou.
    Alla fine eviterei questi paragoni che creano sempre spaccature nella tifoseria, non mi sono piaciute le dichiarazioni di Pellegrini proprio perché un capitano deve unire non dividere

    • Ti devo ricordare le parole di Mourinho a inizio stagione, vedova inconsolabile niente meno che di Ibanez, sul quale tutto si può dire tranne che farà la carriera di Aldair?
      Ndicka dalle sue dichiarazioni sembrava allora un carneade qualsiasi che avrebbe dovuto sudare sette camicie per raggiungere le vette di Ibanez e che giocava solo per mancanze credibili di alternative.
      Adesso che sta dimostrando il suo valore lo deve a Mourinho?
      Allora anche Rudiger fu debitore a Garcia, mentre è molto più probabile che entrambi, dopo un breve e doveroso periodo di ambientamento abbiano iniziato a rendere in linea con quello che è il loro valore.

    • E certo, Hujsen dovendo scegliere tra il Real Frosinone e la derelitta Roma non poteva scegliere la seconda se non per la presenza di Mourinho. Eccezzzziunale, veramente…

  2. Condivido in tutto e per tutto questo articolo. Non tutti i calciatori possono essere dei Pelè o dei Maradona, la maggior parte ha bisogno di schemi adatti alle proprie caratteristiche per offrire il meglio di sé. Opinione personalissima, come sempre.

  3. No, non è possibile, se Svilar si dimostrerà definitivamente un buon portiere sarà merito di Mourinho averlo portato qui.
    Se invece quanto abbiamo visto in queste ultime partite sarà nient’altro che un fuoco di paglia, solo in quel caso potremmo dire che lo ha portato Pinto.
    E anche Ndicka in questo momento è da attribuire a Mourinho, mentre a inizio stagione era sicuramente demerito di Pinto.
    Su Aouar invece ancora non è possibile esprimere certezze sulla paternità dell’acquisto, occorre attendere qualche altra prova.
    Insomma Redazione non è che posso sempre essere io a ricordarvi le basi del mestiere.

  4. Per fortuna il santone è stato cacciato, altrimenti quest’anno sarebbero rimaste solo le macerie. Peccato non lo abbiano cacciato un mese prima, si sarebbe potuta salvare anche la Coppa Italia e avere qualche punto in più, prezioso, in campionato. Intanto, però, la mancanza di preparazione atletica rischia di incidere in negativo per tutta la stagione. E non parliamo della immediata bocciatura di Ndicka, ma del resto per uno che in precedenza aveva bocciato De Bruyne e Salah, cosa vuoi che sia?

    • posso dire? secondo me Mourinho doveva essere esonerato a giugno dell”anno scorso, perché gioà conoscevamo il suo non gioco. ovvio, chiaro , sempre grato per averci fatto fare 2 finali europee in 2 anni. ma iniziare un’altra anno con Mourinho significava questo. ma d’altronde se mi nonno Ciaveva 3 palle era un flipper.

    • Meriti una statua non hai sbagliato una parola, Mourinho stava finendo di bruciare la Roma, menomale che è stato cacciato.

    • De Bruyne messo a giocare con la primavera, Casillas in panca al Real per Diego Lopez che un paio d’anni dopo il buon Sinisa mise in panca per sostituirlo col sedicenne Donnarumma. Mamma mia che disastri che ha fatto…

  5. Ma pensa un po’ che razza di articolo che tocca leggere!!! Se non c’è una notizia degna di nota almeno astenersi da simili baggianate. Meglio , a questo punto, i soliti “polpettoni” propinati a scadenza quasi fissa. Rivalutare il mercato di Pinto: ma de che!!! E poi, sono ovviamente citati solo alcuni acquisti e non altri che a Giugni torneranno perché falliscono in continuazione. E poi, sicuri che sono solo acquisti di Pinto?

    • Ma è chiaro, se gli acquisti sono azzeccati li ha fatti Mourinho, se sono sbagliati li ha fatti Pinto, lo sanno tutti.

  6. Il segreto di D.D.R. ? dare un gioco alla squadra e mettere i giocatori nel proprio ruolo. Mi sembra di ricordare che D.D.R. avesse chiesto a Pinto di restare. FORZA MAGICA.

  7. Stesso mio pensiero in questi giorni.
    Voglio moderare i miei personali entusiasmi e la grancassa nei confronti di De Rossi, che va lasciato lavorare in pace senza eccessive aspettative ed essere giudicato quando sarà il momento opportuno, ma innegabilmente si vedono tanti cambiamenti in meglio nel gioco, che stanno aiutando in molti a trovare la loro posizione in campo, migliorando di molto le prestazioni individuali, oltre che di squadra.
    Almeno questo spero si possa dire.

  8. se Mr De Rossi riuscisse a rivitalizzare anche Renato Sanches allora andrebbe Beatificato…… Scherzi a parte la strada intrapresa è quella giusta, le difficoltà arriveranno ma alla fine credo che meriti la riconferma…. Però per la prox stagione servono almeno 4 TOP x metterlo in condizioni di fare bene. Lukaku e Spinazzola andranno via e dando per scontato i riscatti di Llorente, Angelinho e spero Azmoun, si spera che x Huijsen si provi a portorlo a casa.
    Questa la mia 💡 x il 4 3 3

    Svilar – ?

    TOP – Karsdorp
    Mancini – Huijsen
    Ndika – Llorente
    Angelinho – ?

    TOP – Bove
    Paredes – Cristante
    Pellegrini – Aouar

    Dybala – Baldanzi
    Abraham – Azmoun
    TOP – Elsharawy

    • Leo, il lavoro di De Rossi sarà importante proprio per rivitalizzare alcuni giocatori in chiave mercato.
      Ma pensare di confermare in gran parte questa rosa sarebbe un errore.
      A giugno serve una mezza rivoluzione con una iniezione di forze giovani a costi accettabili e che soprattutto abbiano TALENTO !!!!!!!!
      Obiettivo anche la riduzione di un monte ingaggi spropositato.

    • che Spina vada via, ora che c’è De Rossi, non ne sarei così sicuro. Se De Rossi resta sulla panchina della Roma, Spina rinnova. L’olandesino in difesa dimenticatelo, non si può prendere a 30 milioni che chiede la Juve, ma avremo ancora Smalling buono per la panchina un altro anno. A centrocampo, con il risparmio dello stipendio di Mou e quelli di Lukaku e Renato S. , hai un tesoretto da spendere di circa 20 milioni, si può prendere un buon giocatore, ma a giugno rientra anche Darboe dal prestito alla Samp, che sta giocando con continuità e che non sottovaluterei troppo per il futuro. in attacco, da alternare a El Sha, c’è un giocatore del Besiktas, maglia numero 90, gioca esterno ma nasce punta centrale, 18 anni, che porterei a Roma domani mattina!

    • Leo nooooo karsdorp anche no assolutamente no no e basta!!!!! è proprio la che la roma deve comprare sia il titolare e che la riserva o forse il giovane comprato dalla provercelli potrebbe esserlo (riserva)

    • Attenzione adesso a decantare troppo Spinazzola, così come Pellegrini del resto, solo che quest’ultimo ha un contratto ancora lontano dalla scadenza.
      Spinazzola tecnicamente non è mai stato in discussione, le poche volte in carriera in cui è riuscito ad avere continuità ha sempre dimostrato di essere giocatore di valore.
      Il problema è che questi momenti sono sempre stati una rarità, discorso che può benissimo farsi per il capitano.
      Se Angelino dimostrasse di essere affidabile e in grado di condividere almeno la titolarità del ruolo, su Spinazzola, se ha il placet dell’allenatore, e sempre che questo sia DDR, si potrebbe eventualmente fare un sondaggio sulle sue pretese.
      Se si accontentasse di un rinnovo annuale con opzione sul secondo in base al rendimento, su basi più modeste rispetto ai 3 mln netti attuali, allora si potrebbe anche intavolare una trattativa.
      In quel modo potresti sparare le cartucce a disposizione per avere finalmente un degno titolare dall’altra parte, e forse anche un’alternativa che sia tale per davvero.
      Discorsi prematuri, anche tenendo conto che in questo momento il giocatore è comunque libero di firmare per un altro club.

    • Sonny nessuno decanta Spinazzola, dico semplicemente che, ad oggi, Spinazzola era sicuro partente e non voleva rinnovare, mentre dall’avvento di DDR in panchina, sembra che le intenzioni del giocatore siano cambiate. Se resta Angelino, abbiamo un buon terzino, se Spina resta sarà un ottima riserva, buono per le partite dove serve più fisico o nei finali per saltare l’uomo con l’avversario stanco. Poi che ci sia di meglio, non c’è dubbio, ma vista la situazione economica, non possiamo fare troppo gli schizzinosi

  9. Svilar,Ndicka ma anche Ruediger,Alisson e tornando indietro anche un certo Voeller. Da parte di qualcuno c’è sempre la corsa a bocciare i giocatori dopo una manciata dì partite facendo ,dopo un po’, la figura dell incompetente.
    C’È SOLO L’ ASROMA 💛❤️!!!!

  10. I motivi per i quali mi auguravo a fine stagione l’addio della coppia Mou Pinto è che non sono stati in grado di elevare il livello qualitativo della rosa e non sono riusciti a darle una prospettiva forte.
    È stata una coppia che non funzionava.
    Le responsabilità del loro fallimento vanno divise equamente al 50%, perché se è vero che Josè ha dimostrato di non saper valorizzare molti giocatori e di indirizzare il mercato verso obiettivi poco futuribili, anche Pinto ha fatto scelte poco felici sia in entrata che in uscita specie nei suoi primi mercati.
    Pesa nel mio giudizio sul GM anche la sua decisione di non voler creare un’Under 23 che sarebbe invece per una società come la nostra un’importantissima fonte di autofinanziamento.
    Svilar ed Hujisen sono stati per me una sorpresa, direi le uniche in positivo per quanto mi riguarda tra gli acquisti di Tiago. Il difensore della Juve ha mostrato qualità importanti e va detto che Mou le aveva intuite: per lui semmai il discorso verte sull’opportunità di valorizzare un giovane dei gobbi. Quanto al portiere non si può dire che Mou non l’abbia testato e quando chiamato in causa non ricordo prestazioni di rilievo. I prossimi mesi saranno importanti per capire se abbiamo veramente trovato il titolare della porta o si è trattato di un fuoco di paglia.
    N’Dicka e Aouar sono stati invece acquisti importanti. Il difensore, complice l’infortunio di Smalling, si era ritagliato lentamente un posto da titolare anche con il portoghese. Aouar invece era stato relegato ai margini del progetto e se invece confermasse con DDR il suo valore questo ovviamente sarebbe una macchia nell’operato dello Special.
    Baldanzi ed Angelino sono stati invece acquisti validi a conferma che l’ultimo mercato di Pinto è stato forse il suo migliore, sicuramente la sua sessione invernale più azzeccata.
    Ma per fare un cambio di passo significativo serve ora un’iniezione di competenze e professionalità nella dirigenza sportiva che mancano da troppo tempo.

  11. Piano piano sta uscendo fuori quello che è accaduto, ovvero che un allenatore arrogante e furbo è stato capace di comprarsi una piazza e grazie a quella è durato due anni e mezzo su una panchina dove è riuscito a inimicarsi, la classe arbitrale, la UEFA, la dirigenza e gran parte dei giocatori. Questi sono i fatti.
    A qualcuno può essere andato bene perchè abbiamo fatto due finali una vinta una rubata, ma certo nessuno che capisce di calcio potrà mai dire che la Roma in questi due anni e mezzo giocasse bene a calcio.
    A me piace vincere ma di più mi piace essere ammirato e stimato e negli ultimi tempi la Roma non lo era e siccome non posso credere che tutti ce l’avessero con noi perchè ci chiamiamo ROMA , allora meno male che MOURINHO è andato via .

    • A me , invece, piace vincere senza rubare e se il gioco non è scintillante … sticaxxi.
      C’È SOLO L’ ASROMA 💛❤️!!!!

  12. Quando si parlava di progettazione sbagliata, si intendeva proprio il binomio Mou – Pinto non compatibili. Un allenatore affermato che voleva giocatori pronti, un DG che faceva il DS per la prima volta e che doveva stare attento anche al fpf. Basta l’esempio degli sbiaditi della Campania, con Spalletti i giocatori sembravano tutti da pallone d’oro, quest’anno alcuni hanno abbassato di tanto le loro prestazioni. Ci sono allenatori che lavorano di più sul campo e valorizzano i giocatori, poi ci sono allenatori che sono fenomenali nella gestione dei campioni. Ora che De Rossi lavora molto sul campo stanno salendo le prestazioni di tanti giocatori che non sono campioni ma neanche da buttare e ne stanno beneficiando.
    A Pinto dopo Svilar, Ndicka spero di dire grazie anche per Aour ma spero di poter ringraziare De Rossi che faccia salire di prestazione i giocatori e ci porti a centrare gli obiettivi calcistici.

  13. Non capisco perché ci sono ancora tante vedove per quell’incapace nel gestire le rose di giocatori e tanto fortunato come Mourinho e addirittura si da la colpa hai giocatori che non erano capaci a fare il catenaccio.

    26 titoli in 25 anni di carriera da allenatore.
    2.4 miliardi di euro di investimenti tra
    #Porto #Chelsea (2) #Inter #RealMadrid #ManchesterUnited #Tottenham #Roma
    Una montagna di debiti!

    #Guardiola ha vinto 36 titoli in 16 anni con 1.2 miliardi di dollari di investimenti.

    #Mourinho è un SOPRAVVALUTATO che ha portato al fallimento tutte le società che ha allenato!

    Una nullità rivisitata dai media e spalleggiata dagli sponsor e dalla #Uefa!

    L’ASRoma ha chiuso con 1 titolo da 2 milioni di euro e 160 milioni di euro di debiti la sua gestione. Un disastro!

    Un raccomandato del caizer che non ha mai proposto un gioco apprezzabile.

    All’Inter vinse il #Triplete. L’Inter fallì accumulando debiti per 420 milioni di euro, che portarono #Moratti alla cessione della società.
    Entrate 315 milioni
    Uscite 740 milioni.

    • Ma mauri quello che hanno bevuto perché trafficava con le partite? Quello che era capitano degli sbiaditi? Insomma sei samantha?Questo è un sito di tifosi della Roma, che ci fai qui?
      C’È SOLO L’ ASROMA 💛❤️!!!!

    • Lungi da me fare l’avvocato difensore di Mourinho ma servirebbe più equilibrio.
      Considerare Mourinho una nullità è assolutamente ridicolo.
      Lo si può amare o detestare (al sottoscritto non è mai piaciuto) ma bisogna riconoscere i meriti di un professionista.
      Mourinho ha vinto tanto grazie a delle qualità uniche, la prima delle quali è il riuscire ad entrare nella testa dei giocatori essendo una persona estremamente intelligente ed un profondo conoscitore dell’animo umano. Riuscire a far giocare i giocatori per sè come un comandante che motiva i suoi soldati prima di una battaglia, una delle sue prerogative. E abbiamo visto qua a Roma quanto abbia fatto presa la sua manipolazione mentale su tanti tifosi.
      L’altra grande capacità, il conoscere perfettamente gli avversari e studiarne i punti deboli. Grazie a questo un’armata Brancaleone come la Roma di questi ultimi anni è riuscita a raggiungere due finali, che portano la sua firma.
      Poi certo, alla lunga la pressione psicologica che subiscono i suoi giocatori porta inevitabilmente a crisi da rigetto. Oltre al fatto che nel calcio moderno rende molto di più un calcio propositivo piuttosto che uno speculativo.

    • Più che grancassa so quattro trombe sfiatare ,segna tutti i Nick e vedrai che succede se perdiamo due partite e svilar fa una papera o con lui ndika ,una oramai c e la corsa non a tifare Roma ma chi sputa più odio verso un allenatore che sarà anche indigesto ma che ha cmq vinto una coppa europea e una gliela hanno rubato ,sono i stessi che per come parlano erano incazzati quando abbiamo vinto a Tirana,,,,o erano sotto al pulma. ,dipende cosa gli conviene oggi il cult per i pollici e sputare su Mourinho ,io invece lo ringrazio perché per due anni a maggio stavo in trepidazione per una finale .
      Fate. Un buon week e vinciamo lunedì contro. Torino

    • Bella Nandoooo!!!
      ne ho visti correre di questi pischelli e presunti leoni, qualche mese fa e’ bastato ricattarli che per continuare catseggio e spriz dovevano farsi laqualunque, che sono corsi 3/4 volte che ormai so der gatto…

    • @Nando,
      è il momento loro… l’aspettaveno da quel Maggio famoso in cui ce fu l’annuncio de JM alla Roma. C’avevano er motto già pronto:
      – “Qualsiasi cosa dica o faccia JM scatenate l’inferno (er veleno forse… l’inferno nun je la fanno)” -.
      Penso che hanno provato un brivido de masochistica soddisfazione pure la sera de Budapest… sai a pensà male se fa peccato ma spesso ci s’azzecca! Un giornalista sportivo inglese dichiarò a suo tempo: “Se sei con Mourinho lo sei al 100%, se sei contro lo sei al 200%” ed è proprio così. E stann’annà tanto oltre co’ le smarronate che te fanno pure ride.
      Ricordo che un pò di tempo fa scrissi qua su come vengono giudicati co’ faciloneria i portieri qui a Roma, nei post e pure sui giornali. Difendevo Svilar, che veniva giudicato APRIORI, una pippa. Ero de tutt’altra idea. Le qualità se intuivano, malgrado giocasse poco (è stato uno degli errori de Mou, ma probabile ci fossero dinamiche di spogliatoio)… mò so’ tutti per Svilar… pure certi “giornalisti” che lo giudicavano dalla “Faccia”, pensa te… dalla faccia?! Ce dev’esse la faccia da portiere e m’è sfugge la base “tecnica” de sta considerazione.
      Karsdorp non me sembra migliorato e manco Zalewski, che mò me pare che gioca nella posizione che auspicavano i Grancassari (e non è che è diventato forte perché ha azzeccato un rigore). I goal e i tiri de ‘sti due so’ latitanti più de certi capibastone.
      Vedo pure che l’altri corrono e corrono come mai prima. I famosi schemi d’attacco tra Dybala e Lukaku che avrebbe sicuramente inventato l’ipotetico e da loro auspicato nuovo venuto, pure quelli me parono “alla macchia”. Solo due squadre più forti della media abbiamo incontrato: l’Inter e abbiamo perso co’ 3 gol nel secondo tempo e il Feyenoord e c’abbiamo pareggiato (pure se poi semo passati ai rigori). Lo preciso perché non me piace de batte la grancassa e vojo rimanè coi piedi per terra. Speramo che vada ancora mejo prossimamente, a partì dal Torino, perciò: Dajeee!

  14. La Roma al completo è una signora squadra. Checchè ne dicesse il santone di setubal, secondo cui il sassuolo aveva il centrocampo più forte del nostro e fiorentina e bologna hanno la rosa meglio della nostra. Damoje fiducia a sti ragazzi, i risultati arrivano. Forza magica Roma.

    • La Roma al completo è una squadra da quinto posto, che può ancora sperare nel quarto posto soprattutto grazie al tonfo del Napoli.

      Il mercato di Pinto del primo anno (quando c’erano i soldi) è stato fallimentare. Con i fichi secchi messi a disposizione successivamente dai Friedkins (parametri zero e prestiti) ha fatto quello che ha potuto, senza particolari lampi di genio. Il tentativo di riabilitazione postuma di Pinto è alquanto ridicolo.

      Non ho alcuna voglia di alimentare questa sterile polemica pro/contro Mourinho, però a chi sostiene che la squadra abbia un problema di preparazione atletica rispondo che è la stessa preparazione che negli anni scorsi ci ha consentito di arrivare fino in fondo a due competizioni europee. Quindi, se tra qualche settimana i nostri torneranno in piena forma sarà stato merito della preparazione estiva?

      Un’ultima replica la dedico a chi afferma che sarebbe stato meglio esonerare Mourinho a giugno scorso, cioè all’indomani della finale di Budapest: sono d’accordo.
      Perché i Friedkins non l’hanno fatto? La risposta è abbastanza scontata: comincia per P e finisce per I (otto lettere).

    • Kawa, Bartezzaghi il numero successivo della settimana enigmistica dava le soluzioni ai fedeli ed anziani clienti…tu quando la dai la risposta esatta? 😎

    • @Kawa fratello giallorosso, su una cosa ti devo correggere… la Roma lo scorso anno mancava di preparazione fisica tanto quanto quest’anno, siamo arrivati in fondo in europa, soffrendo e trascinati da Dybala, mollando completamente il campionato dove a marzo eravamo in lotta per il terzo posto, poi abbiamo dovuto far giocare i ragazzini perchè i nostri erano sempre stanchi (poverini) o rotti, e si rompevano perchè la condizione fisica era scadente, e tutto ciò avendo, la maggior parte di loro, fatto vacanza da novembre a fine dicembre a causa del mondiale, e dopo un ritiro in portogallo di richiamo alla preparazione già fatta.

    • …la Roma è una squadra, ora(!), dove arriverà a fine campionato lo dirà il campo, come sempre… il campo ha pure detto che con il precedente allenatore eravamo noni…vista giocare ora (finalmente) la Roma ha delle possibilità di un buon piazzamento finale…possibilità che prima non c’erano…e poi…DDR allenatore della Magica mi da emozioni che nessun altro mi può dare… daje Roma

    • D’accordo con l’equilibrato commento di Kawa. Pensare che la sqyadra vada bene così sarebbe un errore, un gioco propositivo e giocare a viso aperto espone agli uno contro uno e va bene se giochi contro squadre inferiori o di pari livello, ma ,se affronti squadre superiori, 9 volte su 10 perdi. La squadra ha complessivamente un passo cadenzato, troppi giocatori lenti (come frequenza di passi), penso che rincorrere gli avversari quando si subiscono contropiedi avversari ,alla fine, stanchi ,perchè lo stesso problema (non durare 90 minuti) si presentava anche prima di Mourinho e persino l’anno prima di Fonseca

  15. lo sanno pure i sassi che lukaku deve riposare….
    lo ha già fatto dybala e ad oggi è recuperato al massimo. DDR intelligente e lungimirante

  16. scusate se vi faccio questa domanda ma visto che si parla di questo ve la butta li, il nostro ormai ex allenatore che si divertiva giustamente a criticare Smalling dicendo che gli stava rovinando la stagione, invece lui che insisteva a mettere Rui Patricio titolare e mettendo fisso in panca Svilar tranne che in coppa quanti punti ci sono costati in campionato visto che ultimamente ogni volta che tiravano in porta era gol? questa scelta fatta da De Rossi non si poteva fare ad inizio stagione? almeno cominciavamo la stagione con un portiere normale. Forza Roma

  17. Tutto sommato Pinto sarebbe potuto anche restare.
    Era Mourinho che lo dipingeva brutto uno incapace di costruire una rosa competitiva.
    Poi la storia sta dimostrando che De Rossi senza nessuna esperienza sembra un allenatore migliore e di gran lunga rispetto al Mourinho, non della sua storia passata, ma l’allenatore della Roma

  18. che bello leggervi ragazzi. A Roma capiamo di calcio e sono d’ accordo con che ha scritto che voglio si vincere ma anche essere ammirato. Soo stati 3 anni nei quali guardare la Roma era una strazio a casa e nello stadio. Giovedì invece mi sono emozionato ed esaltato. DDR non si sta rivelando semplicemente molto preparato come allenatore ma è anche un grandissimo gestore di gruppi e un grande motivatore. Si vede che la squadra gli vuole bene e che lo rispetti allo stesso tempo. Friedkin, non fare scherzi… DDR è da confermare!!!!!!

  19. Su Svilar sono piacevolmente colpito, sugli altri onestamente non avevo grossi dubbi, ma qui a Roma ahimè passano tutti per pippe o fenomeni, secondo me l’unico che oramai ha dimostrato che non è da Roma è Karsdrop, servirebbe trovare un Angelino della fascia destra, cioè un giocatore a poco prezzo ma di rendimento, l’ olandese lo rispedissimo in patria dove è stato anche applaudito.

  20. qui si perde di vista un fattore essenziale se si vuole bollare un giocatore come forte o campione oppure mediocre/pippa…e cioè la continuità di prestazioni nel tempo! mbappe su 30 partite te ne può tappare 2.idem era Totti o Baggio.Modric.Aldair.Buffon o chi volete! è ancora presto x stilare giudizi in un senso od in un altro.

    • Salvo che un certo santone dopo 3 secondi aveva bollato Ndicka come inadatto alla Serie A…

  21. Vedove di Mourinho dove siete? Non si poteva piu’ giocare a pallone senza Mourinho vero? Chissà che Matic (che non rimpiango) non se ne sia andato per il lusitano.
    Vedove di Mourinho……..quelli che dicevano “e adesso senza Mourinho chi ci difenderà?”……..ma andatevene a fà ‘na passeggiata piagnoni

  22. Scommetto che de sti Ultras da tastiera allo stadio nun ce ne va nemmeno uno….I Leoni restano Leoni e le iene rimangono iene.

    • Guarda, vado allo stadio dal 1970, Roma-Inter 0-0, con rete regolare annullata a Franzot. Se ragionassi (oddio, ragionare è un’esagerazione) come te, non dovrei neanche abbassarmi a rispondere, ma in fondo sono buono. Gli unici ominicchi sono quelli che pensano di essere superiori solo perché vanno allo stadio. Ne sai qualcosa?

    • Le iene sono anche degli ottimi cacciatori, esattamente come la loro controparte, solo che a volte si accontentano di lasciare fare ad altri il grosso del lavoro e fregargli la preda.
      A parte le dissertazioni da mondo di Quark, cosa dovremmo dire dei 67K che erano allo stadio giovedì quindi, che ci sono andati perché non c’era più Mourinho?
      E’ stato riempito addirittura il settore ospiti senza problemi.
      Magari evitate ad ergervi rappresentanti di uno stadio intero, quando in realtà rappresentate solo voi stessi e al limite il gruppo di cui fate parte.

  23. Adoro De Rossi, il suo 4-3-3, la capacità di far giocare la squadra puntando ai risultati senza sacrificare il bel gioco, di valorizzare i giocatori indipendentemente da logiche gerarchiche prestabilite. Adoro la sua spontaneita nelle dichiarazioni di amore verso la Roma. Adoro la sua determinazione nel volersi giocare il futuro su questa panchina che come se dovesse disputare la finale di coppa del mondo. Detto questo, mi fa letteralmente ribrezzo chi fino a ieri idrolatava Mou come un Dio sceso in terra, e oggi non perde occasione per “rinnegarlo tre volte prima del canto del gallo” per dichiararsi a De Rossi come se le due cose fossero strettamente interconnesse.
    Ci vuole stile, ci vuole coerenza, ci vuole riconoscenza. Tutto il testo è ignoranza tipica degli anni ominicchi.

  24. La storia insegna, ma bisogna conoscerla. Mou 2013 Real Madrid € 900 milioni. Ha detto che A.Lopez era uguale a Casillas. che F.Coentrao era titolare perché Marcelo era tatticamente indisciplinato, lo stesso motivo per cui Casemiro era il vice di Kedhira o Fabinho ne ha giocate solo 3 in tutta la stagione, ma la cosa più incredibile è che voleva convincere Florentino Perez che Benzema era un 9 mediocre e incompleto, con quella squadra, non ha vinto niente, la Supercoppa di Spagna che non vale un caxxo e lo hanno cacciato con un calcio nel qulo. DDR è un lusso, un lusso che solo se sei romanista puoi apprezzare e se non lo fai è perché ti mancano gli strumenti culturali per farlo.

  25. La storia insegna, ma bisogna conoscerla. Mou 2013 Real Madrid € 900 milioni. Ha detto che A.Lopez era uguale a Casillas. che F.Coentrao era titolare perché Marcelo era tatticamente indisciplinato, lo stesso motivo per cui Casemiro era il vice di Kedhira o Fabinho ne ha giocate solo 3 in tutta la stagione, ma la cosa più incredibile è che voleva convincere Florentino Perez che Benzema era un 9 mediocre e incompleto, con quella squadra, non ha vinto niente, la Supercoppa di Spagna che non vale “nada” e lo hanno cacciato a calci. DDR è un lusso, un lusso che solo se sei romanista puoi apprezzare e se non lo fai è perché ti mancano gli strumenti culturali per farlo.

  26. Ciao anti Mouriniani, che trofeo abbiamo alzato ultimamente? Io finchè non vedo una finale di Europa League, cosa che Mou ha fatto, non vi considero nemmeno

  27. Scusatemi forse si trascurano dei dettagli non da poco, allora si è d’accordo tutti che se il rapporto è finito con un allenatore sia per non fiducia o non rinnovo lo mandi via appena terminata la stagione scorsa e non a meta stagione di quest’anno, per non creare nel frattempo incongruenze e dissapori crescenti all’interno dello spogliatoio proprio perchè non ci sono certezze sul tecnico e qui il danno l’ha fatto la proprietà.
    Andiamo sulla rosa e sul mercato, ricordiamoci bene che alcuni per buona parte del girone di andata non c’erano per infortunio come la difesa che è stata spesso contata stessa cosa sull’esterno sinistro che ne avevi solo uno di ruolo e soggetto anche lui ad infortuni, i centrocampisti nuovi due di loro non si sono dimostrati servibili e utili visto che sono uno spesso infortunato ma si sapeva sulle sue condizioni fisiche l’altro completamente da ricostruire ed il terzo è arrivato all’ultimo con caratteristiche diverse rispetto a Matic, passiamo sugli esterni e qui è stato fatto un capolavoro ma ci si dimentica cosa hanno portato i friedkin in questi anni di terzini e di quanto siano stati poco buoni a livello tecnico, il portiere manco ne parlo perchè si sapeva della carenza in quel ruolo già dalla fine della passata stagione e si è fatto bene a tutelare Svilar ed aspettarlo e chiudiamo con l’attacco dove forse è stato l’unico reparto migliorato negli ultimi due anni.
    Adesso vorrei dire a tutti ma gli acquisti effettuati a gennaio dove si sono dimostrati utili, ma non si potevano fare l’estate scorsa dove magari si avrebbero avuti maggiori risultati e migliore gestione delle partite con i turnover, troppo difficile per la proprietà, ma intanto hanno messo un allenatore nella condizione di non lavorare bene durante il campionato mai difeso tra l’altro e permettetemi c’è poco da essere vedovelle qui di qualcuno ma il punto è essere corretti verso il prossimo e chi per due anni di fila ti ha portato in due finali europee.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome