De Rossi vuole la firma: pronto l’undici anti-Milan

32
618

AS ROMA NEWS – Il rinnovo non è ancora arrivato. I Friedkin continuano a prendere tempo nonostante la stagione sia arrivata alle battute finali: la Roma nel prossimo mese si giocherà tutto, in primis il tanto atteso pass per prossima Champions.

Ma chi sa di essere atteso alla prova del nove è Daniele De Rossi, allenatore a tempo sulla panchina della Roma che però a suon di vittorie sta spingendo il club a pensare a lui anche come allenatore del futuro. Nulla però è ancora deciso: i texani hanno abituato ai colpi di scena.

Domani sera intanto l’allenatore è alle prese con la prima delle tante sfide decisive di questo finale di stagione: all’Olimpico, tutto esaurito e con il record di incassi effettuato (4 milioni di euro di ricavo) arriva il Milan battuto all’andata di misura. I rossoneri si giocano il tutto per tutto, non avendo più da chiedere altro a questa stagione.

Il vantaggio è esiguo e non permette alla Roma di dormire sonni tranquilli. Pioli chiederà ai suoi di alzare i ritmi e di giocarsi la partita della vita. De Rossi, che farà a meno di Cristante, ha già pronto il suo undici: spazio a Bove in mediana, in difesa riecco Smalling ad occuparsi di Giroud, da capire se El Shaarawy sarà confermato come esterno destro di centrocampo per frenare le sgroppate di Leao o se l’allenatore giallorosso cercherà di sorprendere Pioli in qualche altro modo.

Intanto oggi attesa per le dichiarazioni dei due allenatori alla stampa: De Rossi sa che la partita di domani è un altro esame importantissimo da superare. Vuole tenersi stretta quella panchina, e solo con i risultati alla mano può convincere Friedkin a proporgli il rinnovo tanto atteso.

Fonti: Gazzetta dello Sport / Corriere dello Sport / Il Messaggero / La Repubblica

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteSimplicio in visita a Trigoria: l’incontro con De Rossi e Dybala (FOTO)
Articolo successivoNdicka sorride: tra nove giorni la visita di controllo, poi potrà tornare in campo

32 Commenti

  1. se si mantiene questo ruolino di marcia qualcuno mi trovi un altro Mister, per l’ altro “spaesato”” che può sedersi nella nostra panchina
    Forza Roma

  2. Anima e core ragazzi ma con la testa spero di non vedere cartellini inutili oppure dieci tiri fuori lo specchio o cavolate tipo quella di hujsen con l’udinese. Il Milan vorrà dimostrare di essere più forte. Speriamo bene daje roma

  3. La scelta discutibile (per non dire assurda) sarebbe non confermare De Rossi e non certo averlo ingaggiato due mesi fa. Io lo farei firmare subito a prescindere dal risultato di domani e di domenica (peraltro non credo che i friedkin abbiano dubbi…il problema è che senza i contratti firmati i media possono inventare notizie e insinuare dubbi potenzialmente destabilizzanti con più facilità).

    • i dubbi li insinuano a chi è fuori Trigoria. Società, allenatore, giocatori e staff probabilmente sanno qualcosa di più rispetto a noi, come giusto che sia. Ma capisco che il non sapere ci logora dentro, io da giorni sto aspettando la notizia del prolungamento del contratto, a prescindere dal risultato di domani o dalla classifica finale ha comunque fatto un ottimo lavoro prendendo una squadra che aveva un morale e un gioco disastrosi

    • Stefano purtroppo i dubbi li possono insinuare anche all’interno del gruppo squadra (calciatori e tecnico sinché non c’è la firma non hanno certezze) e inoltre anche quelli che insinuano nei tifosi possono avere dei riverberi ambientali negativi.

  4. Quindi lo chiamerei “allenator futuro”.
    Scherzi a parte, oggi mi preoccupa un po’ l’assenza di Cristante. Il bello è che se questa frase l’avessimo pronunciata qualche mese fa, la maggior parte di noi si sarebbe messo a ridere….

    • Credimi se ti dico “non io”. A me Cristante è sempre piaciuto, fa da sempre il lavoro sporco, gioca ovunque gli si chiede di giocare, anche facendo brutte figure come quando ha giocato centrale di difesa. Un giocatore mai fuori le righe e che dà sempre tutto, sicuramente non un fenomeno, soprattutto tecnicamente, ma un ottimo giocatore su cui si può contare senza dubbi e se, anche cambiando gli allenatori, è inamovibile un motivo ci sarà

    • Va tutto bene OGGI, Cristante gioca e fa il suo ma DOMANI dobbiamo comprare 4 titolari e i ruoli in cui è URGENTE avere un titolare sono proprio in primis quello di Cristante i 2 terzini e in esterno di sinistra per EL Sharawy.
      Per questi 4 sarebbe un bene avere dei giocatori che alzino ancora di più il livello avendo sempre a disposizione quelli attuali come alternativa.

  5. Per il bilan questo è l’obiettivo attuale più importante; per la Roma non lo è: il fronte campionato dovrebbe essere prioritario (sperando nel quarto d’ora finale da recuperare con l’Udinese). Non facciamo l'”errore” di Mou: tanta Europa, poco campionato.

    • Non mi sembra si stia facendo questo errore, abbiamo recuperato molti punti con DDR in campionato e stiamo andando avanti in EL. Basta gestire al meglio la rosa con i giusti cambi, fino ad ora a mio avviso ha sbagliato solo la partita di Lecce ed il primo tempo di Udine

  6. …articolo di una povertà assoluta…domani la Roma giocherà la partita della vita per arrivare in semifinale di Europa League..per questi spaccatastiere invece la partita si gioca per assicurare il contratto dell’allenatore… “se per caso, e non c’è, avessi avuto una grande stampa romana…”..daje Roma dajeeeee…alla faccia di questi gufi!!!!

  7. Aggiungerei anche che De Rossi ha dimostrato che si può esprimere un buon calcio anche con una rosa non proprio “eccellente”….Rinforziamola e vedremo che farà ancora meglio…..

    • Max 56, secondo me anche questa storiella della rosa non adeguata andrebbe un attimo ridimensionata.
      Inter a parte (che comunque alla fine è uscita dalle Coppe prima di noi), tutte le altre squadre della Serie A hanno qualche carenza in organico.
      Noi sappiamo dove siamo messi malino (terzini in particolare), ma dimmi quando rientra Azmoun (a breve spero) chi sta meglio di noi in attacco, con Lukaku, Dybala, Il Faraone, Abraham, Azmoun e anche il piccoletto Baldanzi.

  8. Nessuno di noi sta nella testa degli attuali proprietari della AS Roma, ma penso (e spero) che ci siano buone probabilità che De Rossi resti sulla nostra panchina per almeno un altro paio di anni: la “sua” Roma sta andando molto bene, mi sembra. Certo, se qualcuno (e non parlo solo di alcuni tifosi) la smettesse di ricordarci sempre che la Roma è attesa da scontri diretti difficilissimi, forse vivremmo tutti con maggiore serenità questa fase della stagione…

  9. ma l’unica cosa che mi sembra vera è che la proprietà sia intenzionata a risparmiare sul numero dei collaboratori, dovevamo avere fin dall’inizio un DS e invece hanno fatto fare ad un DG un mestiere non suo, ora stiamo addirittura senza entrambi, forse stanno facendo fare il mestiere di DS alla AD coadiuvata dal capo-scout, (può darsi ci azzecchino pure, però…)
    Ora DDR è un novello allenatore entrato a metà stagione senza aver avuto modo di plasmare una squadra secondo le sue idee, andrebbe cmq aspettato e fatto crescere di esperienza e con lui la squadra stessa (visto fine contratti e prestiti e alcuni giocatori non proprio entusiasmanti), i traghettatori sono un rimedio per casi disperati non una soluzione e la socièta dovrebbe avere un piano, non navigare a vista.
    Mou l’hanno mandato via loro (bene vista la situazione), Pinto li aveva avertiti per tempo che se ne andava; ora sarà vero che non è mica facile trovare in poco tempo sostituti validi, ma una bozza di piano esisterà spero! se DDR non ne fa parte, ma quando iniziano a metterlo in essere! senza DS e allenatore il mercato lo pianifichi il primo giugno…
    Non avevano scritto i giornali che a DDR non erano stati imposti veri e propri obiettivi salvo migliorare la situazione diciamo, Perchè?
    1 il compito era arduo (quindi lo avrebbero aspettato!)
    2 lui era solo un traghettatore (quindi hanno un piano per un’altro all. e il DS?)
    boh!

  10. Partita importantissima e non escluderei nemmeno che quelli del Bayer vadano a Londra con la panza piena di ettolitri di birra da festeggiamenti, per cui giocarla alla morte come ha fatto ieri il Dortmund.

  11. L’undici anti Milan è semplice : Svilar, Mancini, smalling, celik, spinazzola, paredes, pellegrini, bove, elsharawi, lukaku, dybala. Ma credo il problema non sia chi scenderà in campo, a parte aouar, sanchez, rui catastrofe pasticcio e disastro Kardroop ( e sono stato gentile), ma piuttosto il come si scenderà in campo. Mi spiego meglio, se pensiamo che sarà una passeggiata, che la partita bisogna controllarla, che dopo la partita di Milano siamo già qualificati, beh nulla di più sbagliato a mio avviso. Ci aspetta una lotta serrata, dove bisogna restare concentrati, lottare, correre, sudare, soffrire quando ci sarà da soffrire aiutandosi l’un l’altro è soprattutto fargli male col palleggio sfruttando gli spazi che ci concederanno. Se scenderemo in campo concentrati , dove tutti i calciatori in campo e quelli della panchina si metteranno al servizio della causa, allora sinceramente non mi fanno paura, soprattutto all’Olimpico, ma se iniziamo con superficialità nelle marcature, nei passaggi e cercando giocate forzate o lanci inutili come ad Udine o a Lecce, beh la vedo dura. In ogni caso dico forza ragazzi, forza Daniele, non mollate proprio ora sul più bello e regalateci qualche gioia. Forza Roma saremo tutti allo stadio a soffrire e lottare con voi per la nostra Roma. Non mollate.
    P.s. Danie’ per carità tieni zawlesky, aouar, sanchez e soprattutto Kardroop in panchina.

  12. …eppure Mancini a centrocampo con Paredes e Pellegrini…mi solletica. Bove visto ultimamente, tanta foga e poca sostanza. LLorente e Smalling sarebbero comunque un’ottima coppia centrale.

    • E’ suggestivo, ma non avresti alcun ricambio per i centrali e metterli tutti e tre in campo contemporaneamente potrebbe essere molto rischioso.
      Un 442 con Angelino e Spinazzola a sinistra, Paredes-Pellegrini in mezzo, Celik-El Shaarawi a destra come lo vedresti invece?
      A sinistra hai sempre Zalewski come alternativa e ti lasceresti Bove come cambio dalla panchina. Non mi sembra male.

  13. Io metterei Mancini a centrocampo sul lato destro! Lui e’ nato centrocampista! Quando ci ha giocato e’ andato benissimo! Perché’ non provarlo domani? Chissà’, forse anche in futuro! Dietro con Smalling e Llorente stiamo bene! Giusta l’ osservazione fatta da un altro romanista! Poi in base a come si mette la partita, trovi spazio a Bove!

  14. E fanno benissimo i Friedkin a non rinnovare nessuno senza risultati. Avanti tutta e a fine stagione si tireranno le conclusioni.

  15. Raga…. A Milano non abbiamo fatto nulla……A Roma si deve giocare come se avessimo perso 1 0 …..De Rossi questo vuole.

  16. i colpi di scena dei texani c’hanno portato al massimo al settimo posto, quindi per favore confermatelo, se dovete fa un colpo di scena comprate i giocatori, sennò prendete il vostro aereoplanino e tornate in Texas.

  17. Mi piacerebbe sapere, se non avessero intenzione di confermare De Rossi, che altro nome hanno in mente..e soprattutto chi ti ci verrebbe qui, col solito non-mercato che ci aspetta. E poi secondo me, la risposta di De Rossi non dovrebbe essere scontata se dovessero proporgli il rinnovo…dovrebbe chiedere garanzie tecniche, farsi prendere i giocatori che secondo lui servono, non deve essere un sì a priori il suo. Credo che sicuramente non resterebbe a spasso se non rimane qui.

  18. la Roma ha fuori Cristante Ndicka probabile Azmoun Abraham al 30% e altri 3/4 elementi che è meglio se nn entrano…..andare alle lunghe potrebbe essere pericoloso..
    mi aspetto la Squadra di, Roma Inter, aggressiva determinata con. l idea di aumentare il vantaggio da poter gestire nel secondo tempo

  19. ma fatela finita, ogni articolo RINNOVO RINNOVO RINNOVO, quando arriverà, de che parlerete di prolungamento, ridicoli venditori di fumo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome