DE ZERBI: “Prova di orgoglio, i miei erano profondamente feriti dal ko dell’andata. Stasera ho visto tanti Roberto in campo”

31
640

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Roberto De Zerbi, allenatore del Brighton, commenta a fine gara la prova dei suoi ragazzi nel match di Europa League che si è appena giocato all’Amex Stadium contro la Roma.

Queste tutte le dichiarazioni del tecnico degli inglesi ai microfoni dei giornalisti al termine della partita:

Ho la soddisfazione di aver visto una squadra che ha orgoglio, e lo sapevo. Avevo detto che il 4 a 0 dell’andata era una sconfitta pesantissima, e so che i miei giocatori hanno queste reazioni. Sono persone speciali, antepongono l’orgoglio e i valori oltre lo sport. Erano feriti profondamente della partita di Roma

Avevamo raggiunto questo traguardo con grande sacrificio e volevano fare una partita come questa. Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi, stasera ho visto tanti Roberto in campo, perchè anche io ho sofferto per quella partita di una settimana fa. Ma il Brighton è sempre stato questo”. 

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteBRIGHTON-ROMA 1-0: le pagelle
Articolo successivoDE ROSSI: “ll grosso del lavoro fatto all’andata. Baldanzi sempre più da Roma. Sorteggio? Nessuno sarà contento di affrontarci”

31 Commenti

  1. Bravo, e mo salutaci adani, i gabbiani, tutti i roberti che stavano in campo e pure l’Europa League, ciao fenomeno! Forza Roma Sempre!!!

    • A Robertino se non ci annullavano il gol avevi perso pure questa, peraltro contro le riserve.
      Fortuna per te che esiste l’autostima 👏🏼

    • Egocentrico e pieno di sé come pochi… tanti Roberto 😂 Ossia tanti tutto fumo e niente arrosto?

  2. “antepongo l’orgoglio e i valori oltre lo sport”……insomma insomma…..nella prima parte del primo tempo i tuoi erano tarantola, aggressivi e fallosi. La testata del biondino ne è una delle tante prove. Tu e i tuoi, compreso i pubblico l’avete buttata in caciara solo che… ti è andata male. Ciao genio del calcio, ci rivediamo alla prossima che magari troviamo un arbitro che non vi regala un tempo e un goal

  3. By By De Zerbi e ringrazia l’arbitro se hai potuto avere quel minimo di speranza perché il gol di Azmoun era regolarissimo ed il passivo di 5 gol in quel momento sarebbe stata una mazzata tremenda.

  4. con un arbitro serio, dopo 15 minuti stavamo tutti sotto il piumone…fra gol annullato e cartellini gialli inventati….ce sta poco da esse orgogliosi… ammetterlo ti avrebbe dato una dimensione da allenatore speciale…..persa l occasione!!!!!

  5. Hanno oggettivamente fatto una partita al massimo e ci hanno provato fino alla morte. Il passivo dell’andata era un ostacolo quasi insuperabile e senz’altro la Roma ha fatto un certo tipo di partita in virtù di quel vantaggio. A De Zerbi, non va dimenticato, hanno venduto un pajo di calciatori forti, e altri due determinanti erano fuori per infortunio, quindi il Brighton poteva esprimere di più, poi ok, al ritorno pure noi eravamo senza Paredes, Lukaku, Dybala e il Faraone.

  6. Ripeto il mio commento dato durante la partita: sei diventato un 🤡 montato, la tua faccia vista durante la partita mi ha fatto schifo al pari di un certo Simeone, per chi conosce le tue origini come me non sei per niente degno di quel signore che ti ha insegnato a giocare al calcio come Zeman, del quale hai fatto copia e incolla revisionato all’inglese del suo bellissimo modo di far giocare le squadre. Sono strafelice che il nostro Danielino ti abbia dato una lezione così pesante, ti serve per ritrovare l’umiltà, è l’allievo che mette sotto i piedi il suo docente a Coverciano….pure docente a Coverciano…ma vafxxwxxx!!! A Roma tornace solo da turista, non ti avvicinare neppure alle vere squadre di calcio, continua con gli hamburger….

  7. Con la complicità dell’incapace arbitro hanno iniziato una manfrina con simulazioni da attori consumati. Unico dato apprezzabile, è che con il tempo questa cosa è calata. Degnia dei migliori minestrari, dove non arrivo con i gol arrivo con i tuffi e le lamentele.

  8. Roberto!!! vieni giù che te la do io una perticata!!! ma quale orgoglio…se non annullano la rete di azmoun è un’ altra partita

  9. Ma quale orgoglio de zerbino che se non era per il crucco perdevo pure questa..T ha detto bene dai.Puoi dire di aver battuto la Roma.

  10. Quanti Roberto hai contato De Ze’? Perché io ne visti due in sala Var e un altro che giocava a fare l’arbitro in campo. Ccitua hai pure la faccia di parlare, dopo un gol regolare annullato ad Azmoun…

  11. De sto pagliaccio mi frega il giusto quello che invece deve fare riflettere e che non era colpa di Mourinho per l arbitri in Europa perché questo stasera se all andata la vevi vinta con poco scarto teml aveva impiccata con due cartellini inventati una testata a gioco fermo non vista un goal annullato e 5 dico 5 minuti di recupero.solo il 1 tempo un po’ come la Lazio 12 minuti ,io direi che i friedkin si debbano dare una svegliata perché di essere preso per il cubo ne ho le pazze piene

  12. Quale era quel film?………A’ Robertì ….! …tu non senti lo strumento…tu c’hai un concerto nella capoccia!!!!

  13. Ammetto di aver avuto troppo timore alla vigilia, da un punto di vista tecnico. Ma se avessi immaginato un arbitraggio del genere, ne avrei avuta ancora di più…

  14. Indubbiamente, è un allenatore che fa giocare la sua squadra.
    Quale che sia la qualità del giocatore, lui vuole che faccia determinate cose.
    Ovviamente, se il giocatore ha qualità le farà bene molto più spesso di uno con meno qualità e il gioco della squadra sarà più produttivo.

    La filosofia dell’allenatore è che anche se un giorno dovesse schierare un magazziniere perché non ha nessun altro, lui non modificherà gioco e posizioni in campo.

    Questo fa dire a tutti che “il giorno che avrà una grande squadra, farà meraviglie”.

    È vero che il carisma vuol dire molto, per un allenatore. E una buona stampa glielo sta costruendo. Per cui magari gliela daranno, prima o poi, questa squadra con grandi giocatori.

    Ma io continuo a preferire gli allenatori duttili, che cambiano la squadra a seconda dei giocatori che possono schierare in campo o delle condizioni esterne (partite ravvicinate, squadre difensiviste, squadre aggressive, ecc) e interpretano anche i momenti della gara.

    Non amo l’integralismo in qualunque ambito del vivere.

    Per cui, francamente, pur riconoscendo che è un bravo sperimentatore, non lo vorrei mai alla Roma.

  15. sto pagliaccio te e chi ti fa allenare mai stato simpatico anzi…… non lo dice nessuno che ha messo le mani addosso al team manager m…..cci tua

  16. Ancora che difendete sto poraccio, er genio, ispiratore, ne porta 10 in area di rigore… intanto ieri una Roma cinica e catenacciara come bisogna fare in questi frangenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome