Delirio Roma, il sogno continua

107
2709

AS ROMA NEWS La Roma ce l’ha fatta. Ai giallorossi basta un gol di Abraham all’undicesimo minuto di gioco per mandare a casa il Leicester e volare in finale di Conference League.

Uno stadio stracolmo di amore e di bandiere al vento ha trascinato Pellegrini e compagni verso un risultato storico: la Roma tornerà a giocarsi una finale europea dopo oltre trent’anni. E non è un caso che a riportarla a certi traguardi sia un certo Josè Mourinho.

Lui, dopo una stagione travagliata, passata per risultati deludenti e uno scetticismo esasperato, è riuscito a costruire mattone dopo mattone una squadra capace di trovare una sua identità, e in grado di centrare al primo anno un grande obiettivo, la finalissima di Tirana.

La partita di ieri non è stata di certo spettacolare: gol di Abraham a parte, di emozioni e contenuti tecnici se ne sono vissuti pochi. Il Leictester, incassata la rete dello svantaggio, ha rischiato di subire anche il due a zero. Nella ripresa il tema tattico del match è cambiato, con gli inglesi che hanno cercato di puntare tutto sul ritmo e sull’aggressività. A quel punto la Roma, che ancora palesa inevitabilmente dei limiti da risolvere in estate, ha deciso di fare una gara puramente difensiva.

Ed è sotto questo aspetto che i giallorossi sono stati perfetti: l’abnegazione di tutta la squadra, pronta a lottare su ogni centimetro e pallone, ha fatto la differenza. Il Leicester, di fatto, non ha mai creato un pericolo dalle parti di Rui Patricio, impegnato giusto con un paio di conclusioni timide dalla distanza.

La Roma è riuscita a dominare la tensione, trascinata nei minuti finali da uno scatenato Mou in panchina. Il triplice fischio di Jovanovic è stata una liberazione, con il pubblico che ha potuto continuare la propria festa.  E nemmeno lo Special One, uno abituato a giocare partite ben più importanti, ha saputo controllare la valanga emotiva, finendo la partita tra le lacrime e gli abbracci dei suoi collaboratori.

Sono in una fase della carriera in cui non lo faccio per me stesso, ma per i miei giocatori, per i miei proprietari arrivati nel calcio da poco, per i tifosi”, dirà poi Mourinho a fine partita.Mi emoziono per le emozioni degli altri”. Ora manca solo una partita per coronare il sogno ed entrare nella storia di questo club. Appuntamento al 25 maggio, a Tirana, dove la Roma affronterà, un po’ a sorpresa, il Feyenoord. Ci sarà tempo per pensarci. Ora godiamoci questo momento. Grazie Roma. E grazie Mou. 

Giallorossi.net – Andrea Fiorini

Articolo precedentePELLEGRINI: “Serata meravigliosa. In campo ho la sensazione di una squadra vera. Zalewski? Crescita impressionante”
Articolo successivoPinto non molla Solbakken: può sostiuire Perez in rosa

107 Commenti

  1. Aldilà delle scelte tecniche, Mourinho ha costruito una squadra. E si inizia a vedere una mentalità tosta.
    Era quello che ci serviva. Se la società lo asseconda, nei limiti del possibile, forse ci darà qualche gioia.
    Bravi tutti.

    • Che grande Mou!
      Però un commento in più lo merita un calciatore che tanti avevano dato già per finito..
      CHRIS SMALLING!!!
      Dallo stadio fa ancora più impressione !

    • Il grazie principale, invece, non va a Mou. Ma a chi ha preso questo allenatore, Friedkin.

      Capisco che ci siano nostalgici pallottiani…ma…i meriti vanno dati alla proprietà, che alla prima vera campagna acquisti, ha preso Mou sulla panchina e ha portato la Roma in finale di una competizione europea.

      Però…mi raccomando. Non parliamo di Friedkin.

    • Mourigno forse non vincerà trofei a roma.
      Chi lo sa? Nello sport vincere non è’ mai matematico.

      Ma gli va riconosciuto un immenso merito.
      Che solo lui poteva riuscire ad ottenere. E’ riuscito a ricompattare una tifoseria divisa in cento fazioni in una unica massa umana.
      Questa e’ la grande rivincita della motivazione sull’arida visone del freddo processo. Muove più una parola nel momento giusto che una montagna di congetture e grafici.
      Solo per questo mi sento dire che il lavoro fatto da Mou e’ immenso e forse propedeutico ad una crescita sportiva vera.

    • Mi sento di quotare 007. Il più grande risultato di Mourinho quest’anno, persino superiore all’eventuale vittoria di questa Conference, sarà stato quello di aver ricompattato la tifoseria attorno alla Roma, una cosa che probabilmente non si vedeva dall’anno della splendida e ahinoi sfortunata cavalcata di Ranieri.
      La coppa, se la vinceremo, non dobbiamo comunque dimenticare che lo faremo da teste di serie numero uno e favoriti. Quindi rispettando il pronostico e non facendo un miracolo.
      Il merito della Roma, e quindi senza dubbio del suo tecnico, sarà stato quello, non da poco comunque, di avere onorato la competizione al massimo delle proprie possibilità.
      Ed è così che si costruisce la famosa mentalità vincente, dando il massimo sempre e ovunque.
      Chi esce da una competizione affermando che si avrà più tempo per pensare ad un’altra è semplicemente destinato a rimanere un perdente.

  2. Dopo 31 anni Mourinho al suo primo anno ci porta a giocare una finale europea. Se il buongiorno si vede dal mattino forse finalmente abbiamo imboccato la strada giusta.
    Ora serve vincerla per riaprire la bacheca.
    Parliamoci chiari, è una partita alla nostra portata. Non parliamo di squadroni del calibro di Liverpool o Manchester utd o simili. Il Feyenord è un’ottima squadra ma è alla nostra portata.
    E questo allenatore sa come vincere contro squadre alla portata badando alla sostanza. E impedendo soprattutto alla Roma di farsi male da sola come troppe volte è successo in passato.
    Che Dio voglia sia la volta buona…..

    • Ragazzi apparte che non mi pareva il caso di scrivere “morituri” che ho trovato tradotto in chi va a morire, e cercando su internet l’ho trovato scritto salutant.
      Chiedo venia ad ogni prof di latino che ho offeso scrivendo in modo errato. Mea maxima culpa.
      Cmq forza Roma e tutti a Tirana.

    • Dai lex, non te la prendere. Per uno col nick in latino è un errore grossolano.
      Stiamo giocando, oggi è festa ;D

    • Ma ieri in curva c’era un bellissimo striscione che recitava qualcosa in Latino, purtroppo non lo ricordo, ma la traduzione era tipo “la Britannia ha sempre avuto paura delle insegne romane”.

    • Infatti ragazzi non me la sto prendendo, anche perché oggi è impossibile, il mio nick è in latino perché mi piace non perché l’ho studiato e ho sempre pensato che dovesse essere la lingua unica del pianeta.
      Oggi anche ad impegnarmi non riuscirei a essere di cattivo umore.

    • L’unico che se la prende è “lo spolliciatore folle”, povera anima inquieta. Evidentemente sta vittoria gli è andata proprio di traverso😂. Il poveraccio, ancora non ha capito che tanto “rosicamento” porta maggiore “goduria”. Peggio per il suo Fegato 😅😅😅
      💛💖Sempre Forza Magica Roma💛💖

    • Infatti per me questa finale è il modo migliore di rispondere a quelle m***e della figc e a tutti gli invidiosi.

    • Credo che lo spolliciatore inquieto si di cane, non sò perché ma già me lo immagino alla ricerca di un nuovo fegato dopo l’implosione del suo ieri sera al fischio finale.

  3. Siamo all’inizio.
    La roma, i romanisti, Roma hanno dimostrato ieri sera che meritano un posto in Italia e in Europa di assoluto prestigio.
    Lo spettacolo offerto ieri e’ degno di una squadra che non può non ambire al massimo.
    Spero che i Friedkin capiscano il potenziale e siano capaci di sfruttarlo.

    • Hai detto benissimo 007, ieri ho assistito ad una cosa che poche volte ricordo di avere gia visto: i giocatori del Leicester che prima del calcio d’inizio applaudivano il pubblico per la bellezza dei cori, ed è una squadra inglese, i maestri dei cori!
      Andiamo a vincere questa coppa che manca da decine di anni e ripartiamo da lì per costruire una squadra da Champions.
      Se poi veramente si farà lo stadio i giochi sono fatti.

    • Caro 007, mi domando come mai tutti questi like? Perché e la stessa cosa che professiamo io e zibah solo che ci sommergono di dislike e siamo la ziali. Hai ragione questa squadra merita ben altri palcoscenici. E ci è stata. Siamo andati vicini ad una finale di champions con una pippa in panchina che però non allenava ibanez mancini kumbulla cristante veretout vinha perez ed eldor. Ora abbiamo il top in panchina gli diamo 7,5 mln, e non potremo mai arrivare ai palcoscenici di cui sopra con bellanova, frattesi, senesi Mandragora e raspadori. Se no tutto il tuo discorso decade in partenza.

  4. Adesso la Fiorentina, per tenerla dietro. Una prima stagione di Mou che può diventare significativa e con un finale storicamente da ricordare (che solo lui poteva prospettarci), poi la penna a Pinto. Sempre Forza Roma!

    • io la fiorentina me la metto davanti,,eh eg..nun pensate male..poi me la magno..eh eh ehghh

  5. Vabbè… è un momento di gioia pazzesca 😊😊😊.

    E non mi viene molto altro da dire se non che non mi sono mai sentito più felice di così di essere Romano: quando hanno inquadrato Ranieri che riceveva gli applausi di tutte e due le tifoserie con quel modo di fare che è tipico delle persone gentili di questa città, mi sono sentito fierissimo e commosso per l’essere nato qui 🥲.

    E poi, vabbè, sono felice che ci sia l’Imperatore di Setubal in panchina, logicamente…

    Ciao a tutti 😊.

  6. … e quando nell’intervista ha detto che Roma è giallorossa?
    Dopo le gioie di ieri sera, questa è stata la ciliegina sulla torta.
    Forza Roma, e forza AS Roma.

  7. Anche a sto giro , i tirapiedi, ci sono rimasti male,a che dico male, malissimo.
    Per 20 giorni avranno gli incubi notturni
    Ma già si stanno preparando
    Se vinciamo, diranno ( già lo stanno dicendo) che abbiamo vinto una Coppa di serie C
    Se perdiamo+( 🤟🤟🤟🤟🤟🤟🤟 e tiè 🤟) diranno manco una Coppa di serie c…siete stati capaci di vincere.
    A tutti questi tirapiedi, gufi, barbagianni, iettatori posso solo dire, per il momento buon Maalox a tutti….glu glu glu….

    • Ti dirò, al solo pensiero dei vari discanio, damascelli, maida, scarina, balzani, valdiserri… Costretti a “tessere lodi nei nostri confronti” vado in sollucchero Ieri sulla prima pagina on-line del cds, c’era zazzaroni che “idolatrava” ancelotti, definendolo il piu’ grande “professionista” della storia del calcio, omettendo però un piccolo particolare che reputo però di una certa rilevanza (copio ed incollo): Lo Special One è il primo Allenatore a raggiungere la Finale di una grande competizione europea con quattro squadre differenti: Porto (Coppa UEFA & Champions League), Inter (Champions League), Man Utd (Europa League) e Roma (Conference League) Si vede che per zazza son Quisquilie🙃😊 – P.s: Apro e chiudo un piccolo OT: Appello di Mourinho – “Come ci prepariamo alla finale? Il primo modo è avere rispetto del calcio italiano e farci giocare l’ultima partita con il Torino di venerdì” Lo ascolteranno?! Vedremo🤔💛💖Forza Roma-Forza – Forza Mourinho💛💖

  8. L’adrenalina di ieri sera mi ha fatto prendere sonno tardissimo e svegliare prestissimo. Bella sensazione addosso, nonostante il ridicolo svilimento degli “altri” che cercano di sminuire il valore di questa finale dall’alto dei loro divani facendo zapping tra don Matteo e la partita sperando invano di vedere un risultato sfavorevole. Sono come la forfora che cade sulla giacca, basta una passata di mano per spazzarla via. Il merito maggiore di Mourinho è quello di aver dato motivazioni e personalità ad una squadra che nella tradizione degli ultimi decenni era carente negli attributi (leggi senza palle), il gioco resta quello che è, ricorda molto quello di Ottavio Bianchi che riuscì (guarda caso) a raggiungere 2 finali nello stesso anno con una squadra che, a parte Voeller e Giannini, era poca cosa. Allora una la vincemmo (Coppa Italia) e l’altra ci fu scippata dall’Inter. Adesso ci sono tutte le condizioni per metterci una pietra sopra…oltretutto con il Feyenoord c’è da vendicare un affronto fatto alla città (vedi fontana Barcaccia) che è molto più grave di un affronto sportivo

    • Ricordo quel campionato. Ci fu una sorta di “equilibrio”: L’Inter vinse la UEFA ma arrivò seconda in campionato, la Sampdoria vinse il campionato ma perse la finale di Coppa Italia, la Roma vinse la Coppa Italia ma perse la finale UEFA. Credo che nessuna delle tre squadre avesse le energie fisiche e mentali di fare di più.

  9. Tutto molto emozionante, voglio fare una domanda a chi ne sa. Chi è quel fenomeno che ha scelto lo stadio di Tirana per giocare una finale di una competizione europea? Parlo ovviamente solamente ed esclusivamente per la capacità ridotta della sua capienza e nulla più. Meno di 25k posti. 🤔 parliamone.

    • Aggiungo un’altra domanda.
      Chi è quel fenomeno che ha deciso di far giocare una finale europea di mercoledì anziché di sabato?
      Tra l’altro subito dopo l’ultima di campionato, così la FIGC non può manco darci la possibilità di giocare il venerdì sera.

    • Ceferin è un uomo dei Balcani. Penso che questo abbia influito in modo decisivo sulla scelta dell’Albania… probabilmente ha prevalso il desiderio di mettere sotto i riflettori quella Nazione, quell’area Geografica…

      Oltre alla considerazione che il vero pubblico (i veri soldi…) per l’UEFA sono i telespettatori, logicamente 🤷…

    • @Maggica: beh, in realtà il Torino è fuori da tutti i giochi, per cui l’anticipo (magari al giovedì) potrebbero concederlo; semmai siamo noi il problema, se ancora potrebbero raggiungerci per il poso Uefa…

  10. La soddisfazione cresce sempre di più per ogni laziale rosicone che sto incontrando oggi al lavoro…invece de ringraziarlo Mourinho, domani sera è grazie a lui che il loro stadio sarà meno vuoto del solito

  11. Grazie Mou. Ci hai fatto tornare a sperare dopo non si sa quanti anni. Grazie anche alla famiglia Friedkin per tutti gli sforzi economici fatti fino ad oggi e a Pinto per il buon mercato.

    • un altro applauso alla società, che tanto se hai 7000 biglietti per una finale, che ce voi fa i spicci? meglio regalarli a chi è arrivato fino a Bodo a sostener la Roma. chapeau!

    • Un silenzio assordante.
      Stendo anche un velo su i dubbiosi mi sembra opportuno, visto che il tempo è un gran signore.
      Faccio anche notare che nelle interviste i ragazzi parlano di vincere la finale. Non di giocarla.
      Dici è la conference. Io in conference sto. QUESTA È LA MIA COPPA.
      P.S. grazie ai 60000 f@“€ing idiots, lo volemo dire???
      LO VOLEMO DIRE O NO?

  12. Bòngiorno a tutti li finalisti- A li guardoni de l’artri colori, invece, annatevene a pijà n’der qulo co tutti li sentimenti. Caffè che pare cacao pe noi, tazzina de cicoria pe voantri….

    • Buongiorno a te e a tutti i meravigliosi fratelli come me, Romanisti da sempre e x sempre! E pure un caffè che sa de bagnacauda e cassola pe
      sti strisciati qua al nord! Buona indigestione…, Dajeeee a Tirana!!!!!

    • @MaraZico
      (la cassöla è buona, la bagnacauda parecchio meno, anche se nel caffè entrambe… bleah)
      …comunque stamattina ho incontrato in ufficio uno strisciato rubentino (de Crema, che dovrebbe tifà Pergocrema invece che er somaro cor piggiama) che ha detto che abbiamo un allenatore ridicolo. Alla mia riposta “state a rosicà” non ha saputo ribattere. Tiè!!!

  13. Lo svilimento na cippa, l’ ultima competizione europea che hanno vinto l’antri l’hanno definitivamente cancellata, chiusa per sempre, loro l’ultima, come loro

  14. Nel secondo tempo la partita e’ stata sofferta nel caso avessimo subito il pareggio non so proprio come avremmo affrontato i supplementari…dal punto di vista fisico gli inglesi nel finale mi sono sembrati migliori..
    Contro il Feyenoord dal punto di vista fisico ci vuole qualcosa in più, tecnicamente siamo superiori,ma gli Olandesi sono sempre clienti difficili, anche se lo stato emotivo sarà lo stesso anche loro non e’ che sono tanto abituati alle finali,e il nostro tifo a Tirana potrebbe fare la differenza…

    • Il nostro tifo a Tirana non ci sarà, numericamente almeno non sarà superiore al loro.
      Sarà migliore di sicuro, questo si 😉

  15. Mourinho ha mantenuto le sue promesse.
    Quando abbiamo esultato quel pomeriggio per Roma chiamando parenti ed amici perché i Friedkin avevano preso Mou era per questo.
    Perché sa trasformare giocatori buoni in guerrieri pronti a lottare su ogni pallone. Se avessimo messo questa intensità e concentrazione contro il Liverpool.. Vabbe inutili rimpianti.
    È tutto merito suo, ma ora i giocatori devono continuare a seguirlo perché non abbiamo ancora raggiunto nulla: Europa league e Conference league sono ancora da conquistare.
    Cmq ieri pagina bellissima per Claudio Ranieri che ha ricevuto meritati applausi da tutto lo stadio per una carriera straordinaria dove solo la sfortuna gli ha impedito di regalare anche a noi uno scudetto come al Leicester.

    • Quindi secondo te le prestazioni contro il Leicester sono state superiori a quelle contro il Liverpool per concentrazione?
      Ma che cosa stai dicendo?
      È come confrontare l’impegno di uno che fa la tesi di laurea con uno che fa l’esame di terza media.

    • @Franco65
      E’ vero, ma credo volesse dire altro.
      Pensa se QUELLA squadra l’avesse avuta in mano Mourinho e non di francesco.
      “Purtroppo” è come ho sempre detto, per vincere ci vuole un allenatore TOP e i Campioni.
      Adesso l’allenatore top ce l’abbiamo, diamogli i Campioni e nulla ci sarà precluso.

    • Caro Ilario, il calcio per fortuna non è una formula matematica è un insieme di tante e tante cose: dirigenti, giocatori, allenatore, forma fisica, tattica, fortuna, ecc. ecc., ti potrei dire allora che anche Mourinho non ha fatto benissimo a Manchester e Tottenham con rose fortissime, ti potri dire che Garcia in due mesi fece una squadra strepitosa, che la Salernitana da quando è arrivato il fumante sarà un caso è imbattibile, che Ranieri vinse un campionato incredibile che se lo ripeti cent’anni non ti riesce, che la Juve quest’anno fa schifo pur avendo una rosa da primissimi posti….questo per dire che non è così scontato quello che dici, i successi sono la somma di tantissimi fattori e ricordo sempre che quella squadra di Di Francesco aveva qualche campione ma anche emerite pippe, non è sicuro che Mourinho avrebbe fatto meglio non sta scritto da nessuna parte, magari Fazio e Juan Jesus li avrebbe esclusi subito e rimandati al mittente, sguarnendo la difesa…

    • Franco65 volevo dire quello espresso da Ilario che ringrazio. Se quella squadra fortissima l’avete avuta Mourinho avrebbe gestito meglio quelle emozioni nello spogliatoio (radja avrebbe giocato ad alto livello per altri anni).
      Mou non si sarebbe fatto recuperare a Manchester in semifinale come fatto da Fonseca.
      Purtroppo allenatori come Conte, Ancelotti, Guardiola ti dimostrano che il manico fa la differenza

    • Asterix ricordati però che a Manchester e Tottenham è stato esonerato e ieri se pur risultato strepitoso per noi romani ha pur sempre battuto il Leicester non il Real.
      Capisco l’entusiasmo, sono 30 anni che non facciamo una finale, ma atteniamoci ai fatti perché con i se ed i ma non si va da nessuna parte.

  16. Se la finale di conference l avessero raggiunta le milanare o i gobbi starebbero tutti a decantarne l impresa titanica! Siccome è la Roma si cerca di minimizzare! Quanto rosicano.. Siamo ad un passo ragazzi! Manca veramente poco! Il Feyenoord è alla nostra portata! Dobbiamo vincere!

  17. Partita perfetta dove si vede la mano di un allenatore che è vincente non solo per aver allenato squadre forti ma anche per proprie capacità. La differenza tra le due squadre l’ha fatta in primis l’allenatore. Il leicester come qualità dei calciatori era la squadra più forte da affrontare. Adesso mi affido e confido in Mou anche per la finale. Lui sa come giocarla e vincerla. Curiosità: se una squadra dovesse vincere tre coppe europee in tre anni dalla meno importante alla più importante si può considerare triplete? Ovviamente è solo una curiosità calcistica che non ha niente a che fare con noi. Lo preciso per ovvi motivi.

  18. nella foto..cosa dice Tammy a Kard?..”Te l’avevo detto che je magnavo in testa!!”..oppure “odio la zuppa inglese”..EH EH EH

  19. Grazie Mourinho…finalmente posso riconoscere di aver dato dei giudizi sbagliati, o quantomeno affrettati, visto che il cavallo di razza è uscito all’avvicinarsi del traguardo, cancellando in due mesi molte delle perplessità accumulate nei mesi precedenti. Evidentemente c’era un percorso impervio da fare, più di quanto fosse visibile da fuori, ma da un paio di mesi si vede una “squadra”, cosa che da anni non si vedeva, e Mou ha saputo tirare fuori dai giocatori quel carattere che troppo spesso in passato latitava nei momenti clou della stagione. Il carattere da solo non basta, ma è abbastanza per trasformare una rosa migliorabile (non così scarsa, ma sicuramente da puntellare) in un gruppo di persone disposte a sacrificarsi e a sudare nella maglia, cosa che chiedevamo da tempo. Qualcosa è scattato, nella testa dei giocatori, così come in una tifoseria che non era così unita e spettacolare da parecchio, e indubbiamente questo merito non può che andare al mister. Dopo anni di sofferenze, mi auguro che questo sia il primo passo verso la dimensione che noi tifosi meritiamo, che questi colori meritano, e che davvero società, mister, rosa e tifosi remino tutti nella stessa direzione, perchè il vento sembra essere girato e lo scetticismo di chi ha preso legnate da una vita, si possa lasciare alle spalle. Forza Roma!

  20. Ormai mi sono imposto di attendere questi venti giorni per citare la frase iconica di JM.
    Certo, considerando che determinati soggetti evocavano le frasi di monchi (olè…) quasi volessero scolpirle sulla pietra, ce ne sarebbe già abbastanza.
    Invece meglio aspettare.
    Daje JM e FORZA ROMA.

  21. Forza ragazzi! E’ giunta l’ ora di togliere la polvere dalla bacheca e lucidarla ben bene,,,,,Non so se sono stato spiegato…..

  22. Rituitto una frase che calza a pennello col tuo concetto..
    “La ConferenceLeague è quella cosa talmente trascurabile che tutti i tifosi delle altre squadre debbono scrivere almeno dieci volte a partita quanto non gli interessi.”

  23. Sono davvero contento della iniziativa della società di premiare i derelitti della infame trasferta norvegese (la prima) e gli abbonati con agevolazioni per assistere alla finalissima di Tirana.
    Se lo meritano e sono iniziative che fanno bene all’intero movimento calcistico.

    • @Lupino vi è anche un altra notizia passata quasi inosservata: “I 166 abbonati che erano in Norvegia nella disfatta per 6-1 riceveranno un biglietto gratuito per la finale di Tirana” Non ho conferme in merito ma se fosse cosi’, mi sembra un Iniziativa da tener in considerazione…

    • Questo è uno degli altri aspetti belli della partita di iersera
      Con l’ovazione di tutto lo stadio a Mister Ranieri
      Con il momento di commozione di Mourinho
      Con la preghiera di Abraham, poi abbracciato da un avversario
      Con l’abbraccio dei due grandi assenti: Mkhitaryan e Spinazzola.

  24. che goduria ragazzi… un vero delirio che deve essere solo l’inizio di questo primo ciclo dei Friedkin!!!
    adesso ci attendono 20 giorni di sofferenza con 3 partite che metteranno a dura prova la concentrazione e determinazioni dei calciatori, sul Nostro Condottiero non ho dubbi…
    un grazie infinito a Mou e ai Friedkin (che l’hanno convinto) che dopo oltre un decennio ci regala una Finale Europea alla nostra portata, una finale arrivata senza “l’impresa” ma con una serie di partite giocate come andavano giocate (con qualche scivolone) dopo appena un anno dal suo annuncio…
    questa Finale, ricordandoci che il passo più importante va ancora fatto, è una conferma di come i Friedkin stiano cercando di alzare l’asticella mentre Mou è una conferma di come questa Finale sarà un punto di partenza e non di arrivo o appagamento…
    Stadio straripante, Mou commosso (per uno dei minori successi conquistati) e un tributo a Ranieri che hanno fatto venire la pelle d’oca con emozioni indescrivibili…
    unico fattore negativo, è la lunga fila che si sta creando sull’appia per arrivare ad Ariccia…
    DajeRomaDaje!!!

  25. ꧁ ℤ𝕖𝕣𝕠 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕖𝕚 𝕖 𝕌𝕟 𝕊𝕒𝕔𝕔𝕠 𝕕𝕚 𝕋𝕣𝕠𝕗𝕚𝕖 ꧂

    Emozioni che solo un mister di questo calibro riesce a dare!
    La prima edizione della Conference è un treno che passa 1 sola volta, lui vuole vincerla, e nello stesso tempo fa anche il bene di noi tifosi che non vedavamo una finale dal lontano 1991.
    Calma piedi per terra che manca l’ultimo step, quello piu importante!
    IL Feyenoord l abbiamo gia battuto ai sedicesimi di EL 2 anni fa mi pare, la finale inedita che sognavo, con una Olandese e non la solita Inglese o Spagnola.
    Questa è l importanza delle coppe Europee il prestigio, ieri e oggi tutto il mondo ne parla, ora serve solo vincerla e passare alla storia!!!

    • e pensare che qui c’era un “coso” che voleva De rossi senjor alla guida della prima squadra..si quel coso che canyava,,:”Cinzia lo sa..lo sa che LUCA si buca ancora..”..eh eh..oggi so cacciatore de scalpi..eh ehd

    • Pure Luca Roma (alias paolo di canio?), che è riapparso nel post dedicato allo stadio (guarda caso). Per lui 60.000 posti so’ troppi……..figuriamoci quanto gli sono risultati indigesti i 70.000 Romanisti con sold-out incluso di ieri sera.
      Quanti Fucking Idiots…..
      A “boston” (in realtà focene) tutti temono il nome dei Romani e del Generale JM.

    • se in un giorno così, il tuo pensiero è rivolto a chi ha criticato Mou nei momenti in cui i risultati erano pessimi, invece che essere contento e festeggiare, si vede che noi abbiamo toppato un giudizio, tu forse qualcosa di più importante…goditela senza cercare per forza un nemico, che la vita è bella, e tutto sto rancore e la caccia alle streghe non serve a niente. Tu e tutti quelli che hanno bisogno sempre del “noi e loro”…siamo tutti giallorossi, anche quando abbiamo idee diverse…ahahaha pure a te fratè

  26. A questo punto piccola o grande che sia questa coppa sarebbe il secondo trofeo internazionale di tutta la storia della Roma, bisogna assolutamente cercare di vincerla.
    Si gioca il 25 maggio le tre partite di campionato ora non devono contare più niente, bisogna assolutamente preservare i migliori Abraham, Zaniolo, Cristante e gli altri sperando che ce la faccia Miki e in queste partite spazio a Bove,Volpato, Shaarawy Shomurodov Matilde.
    Per me,Abraham, Zaniolo, Cristante, Pellegrini, Zalewski, Karsdorp, Mancini, Smalling compreso Paulo Lopez, queste tre partite non le dovrebbero giocare.
    Con loro al massimo della forma più Miki, la coppa si vince grande soddisfazione e si va in Europa League, a quel punto in campionato o arrivi quinto o ottavo non cambierebbe niente

    • Giusto Rui Patricio intendevo che si sta dimostrando un portiere sempre più determinate

    • Le partite che mancano contano eccome! La ROMA ha il dovere di ONORARLE e piazzarsi il meglio possibile…a firenze SICURAMENTE È PRONTA L IMBOSCATA 😏 MA con torino e venezia SERVONO SEI PUNTI per avere la matematica certezza di poter rivivere ANCHE il prossimo anno serate come quella di ieri… altro che non contano!

  27. Scusate ma Focolazie e tutta la sua combriccola de quaglie…non parlano oggi?non ci illuminano con le loro perle di saggezza?

  28. Emozione incredibile,una finale che abbiamo voluto con tutte le nostre forze.Ero un bambino quel pomeriggio di 31 anni fa quando superammo il Brondby e ci qualificammo alla finale UEFA.Non pensavo di dover attendere 31 anni per rivedere la Magica in una finale europea,ma ora non importa il sogno e” realta’.Avanti Roma !

  29. …ma non si potrebbe trovare un modo, una specie di antivirus, per evitare che i burini formellesi vengano a spolliciare verso il basso in thread dove non c’è un tubo da spolliciare?
    Voglio dire, la libera opinione è sacrosanta, ci mancherebbe, ma come si fa a mettere dei pollici in giù a un commento dove c’è scritto poco più che “Forza AS Roma”?

    a lazziesi, ma annate a pàsce li pecuri, che ve se addice meijo.

  30. Vittoria di cuore, per sopperire agli evidenti limiti tecnici atletici, ci siamo difesi beni, ma fa male vedere la squadra regalare il pallone agli avversari limitandosi alla sola difesa negli ultimi 30 minuti, perché erano tutti così stanchi? Vincere una coppa sarebbe ottimo al primo anno, ma la parola ‘sogno” meglio lasciarla per la champions-league

  31. A MENTE FREDDA la Roma fa qualcosa di storico, di unico nella sua storia se guardiamo il contesto.

    Penso che questa squadra possa vincere la finale con gli effettivi che ha, ma che più della conference non può andare.

    Protratto sempre al miglioramento, la Roma il prox anno deve puntare a comprare un top per ogni reparto, uno in difesa, a centrocampo e in attacco da affiancare ad abraham.

    Poi una serie di buoni/ottimo giocatori per completare la rosa.

    PS: Zelewski sembra abbia avuto lo stesso impatto di Zaniolo ai tempi. Impressionante la bravura di questo ragazzo.

  32. Mi pare criptico che tu sei “diversamente romanista” ma se ti piace mistificare le tue posizioni su JM edulcorare il fiele versato fino all’altro ieri: i commenti sono tutti registrati, i tuoi, quelli di ub40, di faranco65 e di luchetto ahaha sei padrone di farlo ahah Forza Roma

    • sono diverso da te, questo è poco ma sicuro e francamente mi fa pure piacere…per fortuna nè tu nè io dobbiamo insegnare agli altri cos’è il tifo e la passione giallorossa, quindi goditi le tue convinzioni, che alle mie ci penso io, e certo non devo rendere conto nè a te nè a chi la “pensa” come te…ahahaha pure a te e sempre Forza Roma

  33. Tutta Albania tifa Roma!
    Ci sono tantissimj romanisti qui sopratutto grazie a Totti !!
    E ce pure un albania fan club albania che organizzera un evento prima della partitw!
    I costi qui sono minimi e la cucina e buona e le stradde e i pub ormai sono di un gran nivello
    ROMA ROMA ROMA ALZALA !

  34. Prendo spunto da un commento del trainer ahaah franco65: se è lecito paragonare il risultato sportivo tra due squadre in relazione al loro valore, come non ti sovviene di considerare i tuoi titoli ahaha e raffrontarli a quelli di JM prima di giudicarne l’operato? Forza Roma

  35. ahò..su Facebook gira un video de un “tifoso” giallorosso che su un motorino insulta i tifosi foxie’s sull’autobus..je urla dovete da morì..e poi se schianta su la macchina che lo precedeva..eh eh..ma nun sarà Blouson noir che nun lo vedo più..eh eh eh

  36. Ieri avrò rivisto un centinaio di volte il pianto di gioia di Mourinho per la finale di conference ormai raggiunta… commovente, Storico, Leggendario già da ieri sera. Stentavo a crederci, anche se è una coppa “minore”, anche se contava meno di una coppa dei campioni a noi molto cara,cancellazione se sfiorata. Ieri è la data di nascita di un ciclo vincente, dentro e fuori dal campo, di una “Famiglia” enorme, allargata, unica. Da ieri mi sento ancora di più ROMANISTA, orgoglioso di esserlo fino alla fine dei miei giorni. Nessuno potrà togliermi questa SODDISFAZIONE MERAVIGLIOSAMENTE APPAGANTE! GRAZIE ROMA! GRAZIE SPECIAL ONE JOSÈ MOURINHO! GRAZIE FRIEDKIN’S! GRAZIE AI GIOCATORI! GRAZIE AGLI EROICI 70MILA CHE HANNO TIFATO COME SEMPRE, COME NON MAI!
    NON MI STANCO MAI DI TE!!!💛❤🤞🏆

  37. Da bambino avevo la mia bella bandiera a strisce giallo rosse che riportava un solo scudetto e qualche cerchio tricolore per qualche coppa Italia vinta…poi c’era la Coppa delle Fiere e mi rendeva tanto “fiero” perché ci dava importanza in Europa (chi non conosce la storia la legga..molto interessante…partecipava anche l’ Inter a quella coppa e abbiamo battuto il Colonia e poi il Birmingham in finale doppia.)..io avevo pochi mesi…Ho vinto una coppa europea….ma è arrivata l’ora di metterne un’altra su quella bandiera!!!!!💛♥️💛♥️

  38. A proposito, ho ringraziato tutti ma mi sono dimenticato di ringraziare Rodgers per aver fatto marcare Abrahams da Perreira sul calcio d’angolo. Ottima scelta, grazie ancora.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome