Destini diversi per i due giovani talenti: Bove verso la cessione al Lecce, Volpato resta

60
1857

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – L’ultima parola sul destino dei due giovani prodotti del vivaio giallorosso spetterà a Josè Mourinho. Ma il futuro di Edoardo Bove e Cristian Volpato sembra essere indirizzato.

Stando a quanto scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport, per il centrocampista la strada più probabile è quella della cessione. E non in prestito secco per sei mesi, una soluzione che non dà garanzie sull’impiego del calciatore, che ha bisogno di giocare per poter crescere.

La strada più gradita da tutti è quella della cessione in prestito con diritto di riscatto, con la Roma che vorrebbe mantenere il contro-riscatto sul giocatore. L’alternativa è una cessione a titolo definitivo, ma solo per una cifra importante: sul giocatore ci sono Sassuolo, Spezia, Cremonese, Lecce e Salernitana.

I salentini nelle ultime ore hanno accelerato, scrive oggi la Gazzetta dello Sport, pronti ad accettare la formula gradita a giocatore e club, particolare che sta sbaragliando la concorrenza.

Discorso diverso per Cristian Volpato: anche lui ha parecchie offerte (il Sassuolo su tutti, piace anche al Monza), ma la Roma, almeno fino a giugno, sembra intenzionata a non farlo muovere. Il giovane trequartista è un valore aggiunto in una squadra che fatica ad essere pericolosa davanti.

Fonte: Corriere dello Sport / Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteRecupero e riscatto: ecco il piano per Wijnaldum
Articolo successivoJuventus, le intercettazioni: “Situazione delicata come Calciopoli”, “La Consob? La supercazzoliamo…”

60 Commenti

  1. continuiamo a darli al Sassuolo. società di serie B di mezza classifica. gioca sicuro e lo dai in prestito secco. poi se sei bravo si vede pure in mezzo al nulla.

    • Stavolta non credo che Bove vada al Sassuolo, ormai il modo di contrattare dei neroverdi è speculare al di là della realtà, tendono nello spremerci di più di quello che fanno con altri, credo che Pinto abbia capito…. Sinceramente penso che Feattesi non venga più a Roma, anzi, porta pure qualche cosa…. Su Bove, se si fa una trattativa onestà di controriscatto, ci guadagnano tutti, ma al tempo stesso da modo, allo stesso, di esprimersi ed esplodere definitivamente, per me Bove ha le stesse caratteristiche del PEK ma più veloce, il tempo meclo dirà…

    • Semplicemente: il sassuolo e’ una societa’ di m…a che ci ha rubato tre vittorie casalinghe. GLI AUGURO LA B ED IL FALLIMENTO. BOVE E VOLPATO nel futuro della ROMA , altro che cristante matic vina belotti e l’ uzbeko.

    • Mi ricordi UN primavera ceduto a titolo definitivo negli ultimi 5 anni (Frattesi sono 6) che è stato un grave errore?
      Uno solo.

    • Frattesi, per la verità, è stato ceduto nell’estate del 2017, quindi entro i cinque anni ancora ci siamo.
      Per il resto, sono sempre stato il primo a dire che da oltre 40 anni non ho grandi rimpianti sui primavera lasciati partire.
      Su Bove però qualcuno dovrebbe dare delle spiegazioni prima o poi: due estati fa sembrava quello più pronto per il salto. In quella appena passata Morinho stesso dichiarò che il ragazzo sarebbe stato una risorsa per la stagione in corso.
      Dopo di che il suo minutaggio lo abbiamo visto tutti: minuti di recupero, massimo dieci o quindici; infine scavalcato pure da Tahirovic, che così a prima vista sembra un “triplone” di Matic e Cristante, cioè un profilo di cui non sembra esserci urgente bisogno.
      Morale della favola, sto ragazzo rischia di aver buttato nel WC un paio di anni preziosi per la sua crescita, quando gli era stata fatta balenare l’idea di essere considerato utile per la causa. Qualcuno ha delle responsabilità, non so chi, ma qualcuno le ha.

    • @Anto (l’originale)
      Io ho il sospetto che sia il sistema Italia ed il sistema Roma che negli ultimi anni sia stato sbagliato e pure perseveri
      E i risultati si vedono con la Nazionale
      Troppi interessi economici : spesso un contratto , spesso un prestito mal gestito, rovina un ragazzo
      Ci vogliono persone competenti e capaci, gente che capisca cosa passa per la testa di un giocatore quando la gente comincia a parlare di lui : un Boniek o un Voeller, a dirigere il settore tecnico e coordinare anche il settore giovanile
      Il settore giovanile della Roma e’ stato sempre di buon livello
      In attesa di un anno in cui nasca uno Spinosi Un Conti un Giannini , Totti, un De Rossi , un Aquilani ci si puo’ accontentare degli Scamaca dei Verde dei Politano dei Frattesi ,dei Cancellieri
      Ci vuole attenta programmazione , i giovani bisogna seguirli , ripararli , capirli
      Noi invece andiamo avanti a tentoni con gli apprendisti stregoni ed e’ forse e il nostro sistema a bruciarli
      A me i Bove , gli Zelinski , i Darboe , i Volpato , i Keramitis , i Cassano ….fanno sperare
      Io sono uno di quelli che vorrebbe vederci chiaro nel fallimento di Riccardi troppo repentino per essere normale, e’ stato seguito o lasciato a se stesso ?

    • Se il rimpianto è Cancellieri, direi che possiamo dormire tranquilli.

      Detto questo, io sono un grande estimatore di Bove, come lo ero di Calafiori.
      Però se da una parte non va, da un’altra non va (parlo di Calafiori), beh,
      comincio a credere di essermi sbagliato.
      Che non vuol dire sia una pippa, ma magari più adatto a piazza minori ecco.

      Bove: io spero ancora di vederlo giocare qui e di più.
      Ma penso anche che Tahirovic e Volpato hanno le loro chances,
      se Zalewski e Felix hanno avuto le loro chances, e Bove invece ancora
      no qualcosa manca. Non penso proprio sia qualcosa di personale altrimenti
      sarebbe già in prestito.
      Per cui possiamo solo aspettare: se a Gennaio va davvero a Lecce e si mette
      in mostra, in effetti ci dovremo chiedere perchè qui gli veniva preferito anche
      Cristante con una gamba.
      Se invece non va… beh, sarebbe davvero un peccato, ma allora non era pronto.

      Il fallimento di Riccardi:
      io posso parlare solo per Pescara, è arrivato (con una settimana di ritardo) più o meno
      con l’umiltà di CR7. Si è messo contro 3 allenatori su 3 che l’hanno ripreso
      pubblicamente (saranno epigoni di Mourinho…) e tutti i senatori di una squadra,
      una delle rose più scarse del Pescara per altro.
      A Latina sta deludendo pari pari. E con lo stesso atteggiamento.
      Magari se risolvesse i suoi problemi caratteriali potrebbe tornare a essere un
      giocatore da serie cadetta, oltre non penso proprio.

    • Molto difficile capire cosa possa avere visto in Felix che non ha visto in Bove.
      Anzi, difficile capire proprio cosa abbia visto in Felix tout court.
      Per carità, l’esordio col botto aveva tratto tanti in inganno, me incluso, ci mancherebbe.
      Però quando poi vedi uno che litiga disperatamente con l’attrezzo del mestiere per quattro o cinque volte di seguito, questo dovrebbe essere sufficiente per liquidare l’episodio come casuale.
      Zalewski l’ha messo dentro per disperazione, dopo l’infortunio di Spina e il flop di Vina, altrimenti il campo non lo avrebbe mai visto.
      Volpato l’ha praticamente ignorato al pari di Bove e adesso, tutto a un tratto, diventa un quasi titolare senza mezze misure. Sembra più una mossa della disperazione per cercare di estrarre il coniglio dal cilindro piuttosto che frutto di pianificazione sul ragazzo.
      Per quanto riguarda Tahirovic, boh, evidentemente subisce il fascino dei centrocampisti con quella stazza, perché per prenderlo e buttarlo subito dentro in un momento difficile come quello contro il Toro evidentemente devi avere visto delle doti non comuni che a me non sembra di vedere.

    • @Dove sta Josè: facile capirlo, gli serviva uno veloce che pressasse davanti e nella rosa, in quel momento, era l’unico con quelle caratteristiche. Mente Bove ha caratteristiche troppo simili ai centrocampisti che già ci sono, se fosse un “Camara” giocherebbe, ma non è abbastanza incontrista e abbastanza dinamico per interpretare quel tipo di ruolo. Le poche volte che è entrato in pratica è stato sempre utilizzato in ruoli diversi rispetto a quanto faceva in primavera, dove giocava in una posizione simil Cristante o Matic. Il problema è che rispetto ai due al momento, ha tutto in meno, perfino nella mobilità non eccelle rispetto ai due, poi non parliamo dell’esperienza e del fisico. Quindi in pratica è “chiuso” nel ruolo che faceva in primavera e non è adattissimo agli altri possibili ruoli. Per dire Tahirovic ha già più possibilità di Bove sia per fisico che per dinamica. Poi magari va a giocare da qualche parte e si completa, dato che il ragazzo sembra dotato di una certa intelligenza tattica, ma per far questo deve giocare con continuità ad un certo livello perchè é evidente che pur allenandosi con la prima squadra, non è riuscito a fare un salto solo con quello (cosa che riesce a pochissimi)

  2. Volpato, se utilizzato, potrebbe stoppare molte ipotesi di ulteriori rafforzamenti in attacco, anzi permetterebbe la vendita di alcuni ingaggi esosi proprio in quella zona del campo. Su Bove non ho idee del perché mai utilizzato (della serie chiedere al “Mago”)

  3. Giusto dare ai giovani delle occasioni fuori da Roma perché Mou gliene dà poche e solo quando è disperato (vedi Volpato in attacco).
    Invece a centrocampo si sente coperto dal sui fedelissimo Cristante.
    Però Bove non ha fatto vedere un valore aggiunto e quindi è giusto fargli fare esperienza.
    Ricordo che un ragazzo di Vitinia dopo essere andato fuori è subito diversi infortuni è arrivato a giocare con il PSG ed a vincere uno scudetto..
    Quindi Bove può solo crescere andando via da Roma.

    • @Costantino Coratto

      E’ vero e’ Bove , quindi non e’ Verratti ne De Rossi
      Ma tu lo hai mai visto giocare ?
      Quando gli viene data l’opportunita’ di giocare con continuita’ e’ un gran bel giocatore: dinamico ,intelligente. Non per niente interessa al Sassuolo e a Corvino
      Il problema e’ che in Italia non si fanno risultati lo stesso ma non si vuole credere nei giovani
      e dopo la primavera si buttano via come oggetti inutili , vanificando un percorso di anni nelle giovanili. Il tipico esempio del fare 30 senza fare il 31
      Finche non creeremo un ponte tra i 18 e i 21 anni guarderemo gli altri andare ai mondiali o parleremo di modello Ajax o di cantera del Barcellona

    • Pierluigi, ľ ho visto giocare e non mi sembra sto gran prospetto.

      Papa Max che te devo dì de Cristante? È una sega spaziale

  4. almeno si fa una scelta. 10 centrocampisti per 2 posti è assurdo.
    importante è non dare nessuno al Sassuolo.
    poi il Lecce ha la rosa corta e a centrocampo hanno tutti più o meno dell’età di Bove, se non più giovani addirttura, quindi non dovrebbe restar chiuso.
    Volpato non è certo lui il problema, ma haimè, è ora di dar via ElSha, con l’arrivo di Solbakken (che fa tutte e due le fasce, in ATTACCO, che già sento chi lo vuole 5o di centrocampo), oltre a Shomurodov, Volpato deve racimolare più minuti possibili.
    a centrocampo, comunque rimangono tot giocatori da smaltire. sempre 9 ne restano, più Pellegrini.

    • Eh, Solbakken dove lo metteresti tu se rimaniamo a giocare così? Seconda punta?
      Ci lamentiamo dei pochi gol di Zaniolo per mettere al suo posto uno che ne ha segnati 17 in 100 presenze nel duro campionato norvegese?
      Allora Zaniolo gliene ha fatti tre ai salmonari in una sola partita, e se tanto mi dà tanto, in 100 partite tra i fiordi ne faceva almeno una cinquantina.
      Se non ci schiodiamo da questo cavolo di modulo rischiamo di aver preso il prossimo disadattato della lista…

    • io è da quando giochiamo a 3 che me ne lamento. l’anno scorso pure pure, ogni tanto una partita decente usciva fuori, quest’anno mamma mia!
      ma il tuo legittimo interrogativo andrebbe posto a chi ha 7,5milioni di motivi in più di me, per essere quello che deve delle risposte

  5. Al Lecce con la formula de riscatto e controriscatto non giocherà mai. Era sempre il Lecce di Corvino che prese con la stessa formula Betolacci per non farlo giocare . A detta dell’allenatore di allora il giocatore sarebbe servito,ma la società gli chiese di non farlo giocare così che la Roma non avrebbe esercitato il controriscatto e loro potevano riscattarlo a cifre modeste, gli venne anche chesto di valorizzare giocatori di proprietà da rivendere. Se accadesse questo che il Lecce torni in Serie B!

    • Qui dentro c’è gente che quando Bertolacci andò al Milan, disse che Galliani aveva preso un campione…e “quella segxa” di Sabatini se ľera fatto soffiare come Romagnoli.

    • @Anto (l’originale)
      io ho pochissima memoria per queste cose
      Ma ricordo un gran gol da lontano di Bertolacci in iuventus lecce a Buffon
      Quindi giocava e segnava e mi pare facesse un ottimo anno in serie A
      poi mi pare l’anno dopo nel Milan avesse tutta una serie di infortuni

  6. A parte che senza quegli infortuni non sarebbe più andato via e anche se Psg e scudetto comunque è rimasta solo l ombra di quello che era.

    • Infatti. E nel Psg (che comunque non lo riscattò) sembrava giocare alla grande per il livello bassissimo del campionato francese, in cui lui poteva anche non difendere.

    • Mi dici quale giocatore abbiamo comprato dal Benfica? L’unico è stato Svilar preso a ZERO per fare la riserva (quindi in realtà non lo abbiamo preso dal Benfica).

    • Erik971, mi dici quando mai zazzenone ha supportato con prove le sue gratuite e ripetitive frecciate? (Domanda retorica) E quali sono i bei giocatori della Primavera che Pinto avrebbe venduto? (Domanda girata anche a papa).

  7. Io credo che il calcio , specie oggi , sia uno sport per giovani
    Credo sarebbe molto utile la squadra B
    I giovani all’inizio hanno comportamenti migliori dei 26/30 enni
    Oggi con tutti i parametri zero che circolano , con 4 o 5 vecchi sani e un nugolo di giovani che corrono ci fai una squadra da Champion
    Ogni anno diversa
    Tutti gli anni cambi i contratti con i vecchi senza avere contratti eterni con gente che si siede poi sugli allori .Senza ricatti, senza comportamenti discutibili , e con costi certi di gestione
    Strada facendo perderai qualche campione ma ci metterai maggior attenzione nella cura del settore giovanile, dello scouting e degli allenatori

    • Pierluigi .. il Calcio non e’ come gli scacchi .. e’ un gioco per giovani .. e i vecchiotti si devono arrendere all’eta’ anche se ancora bravi o bravissimi o campioni ..

  8. Qui prima di vendere un giovane promettente bisogna vederlo con un po di continuita’, io non dico che Bove e’ un campione , ma nemmeno una pippa se lo vedo giocare solo spezzoni di 5 minuti.

  9. Bove si deve dare in prestito gratuito con la formula che se me lo fai allenare e giocare e crescere bene ti do pure un bonus quando me lo riprendo ..

  10. il problema piu’ serio e’ che siamo ancora una Societa’ alla Pasolini .. la Roma ci fa vedere sempre un bellissimo film, pieno di tifo che commuove, pieno di storie della serie vorrei ma non posso, pieno pure di una sfiga che ci perseguita oramai da troppo tempo eppure ancora e sempre pieno di sogni e di speranze .. adesso ci frena il FP .. sicuro ? sicuri che i Friedkin non potevano trovare una escamotage (non dico stile Juve .. ) per investire almeno altri 100 milioni l’anno in acquisti di livello di giocatori ? .. m’e’ piaciuto tanto quel film .. e mi sono rivisto quando ero prima troppo piccolo e poi ancora troppo ragazzino per dare una mano alla famiglia .. Accattoni ci chiamavano .. accattoni .. ancora ci piango ..

    • Un escamotage? Cioè compiere un reato insomma…
      In Italia cerchiamo sempre gli escamotage per metterlo da qualche parte a qualcuno.

    • Lasciamo stare Pasolini x favore..Papa max mi vuoi forse dire che vi chiamavano accattoni chi?..i romanisti? La tua famiglia?..Gesu’ possibile che su questo forum x capire qualcuno che scrive qualcosa bisogna essere laureati in egittologia?😁🍊🍊🍊🐝

  11. Io Bove cine Volpato non li cederei a titolo definitivo, na solo in prestito con squadre che accettano e si impegnano a farli giocare! Poi di vedrà’! Sono forti ed è’ un peccato regalarli per un piatto di lenticchie!

  12. Andrò’ contro corrente ma io per far cassa venderei Cristante e terrei Bove! Non è’ inferiore! Col rientro di Wuynaldum a centrocampo con Camara, Matic, Bove, il ragazzino serbo/norvegese e all’occorrenza Pellegrini staremmo bene! Poi a giugno si vede! Ricordiamoci che un certo Mancini all’occorrenza può’ essere spostato a centrocampo! Poi se trovi l’occasione dai in prestito secco Volpato!

    • Romanista molisano, daccordo con il fare cassa con Cristante e aggiungerei Mancini, giocatori buoni per una squadra di media classifica. Se hanno mercato perché no. Bisogna vedere che ne pensa Mourinho. Per quanto riguarda Bove , ha giocato totale 43 minuti divisi in 5 partite, sfido chiunque a dare un giudizio finale sul giocatore. L’ho visto giocare un tempo nell’ultima partita in Giappone, la prima impressione è sicuramente positiva, ma andrebbe fatto giocare con continuità , altrimenti darlo in prestito. Lui merita di giocare in un modo o nell’altro, non può perdere altro tempo.

  13. La nuova fiamma di Mou è Tahirovic e dopo averlo escluso dal ritiro estivo preferendogli altri primavera anche molto più giovani, ora ne parla come di una futura sicura stella.
    Bove sà che deve cambiare aria, Pinto prende la palla al balzo è inaugura le plusvalenze 2023 con lui liberando il posto per lo svedese in prima squadra, e avanti il prossimo.
    Si tiene il 30% solito sulla rivendita.

    Nel 2022 10M di plusvalenze dal vivaio con Afena, Ciervo, Calafiori, Persson e Milanese.
    Pinto puntava al 30% di Frattesi poi forse i 6M presi da Afena hanno reso più strategico posticipare al bilancio 2023 l’affare col Sassuolo.

    Il 30% su Frattesi lo prendiamo infatti anche se viene a Roma, se diamo 18M al sassuolo iscriviamo 9M di plusvalenza, da qui le ultime dichiarazioni del giocatore molto sbilanciate.

    Mou si presta a questo gioco, va a vedersi le partite della U19 fa giocare gli Afena oltre ogni reale valore del ragazzo, ma in cambio poi vuole i Matic, Dybala e Gini. Pinto li prende a zero e sono tutti felici.
    I riflettori per lo svedese a ridosso del mercato invernale sono indizio di una plusvalenza in arrivo (Bove?) ed un regalo per Mou da parte di Pinto.

    Sulla carta è una gestione virtuosa, poi in campo fino ad ora si è vista un altra cosa.
    FRS

    • @Bolteni forse hai ragione, però si spiegherebbero 2 comportamenti altrimenti difficili da spiegare.
      1 – l’impiego reiterato da parte di Mou di Afena lo scorso anno quando era impresentabile.
      2 – le dichiarazioni di Frattesi che di fatto si annuncia come prossimo giocatore della Roma.

  14. A regà, Bove me sembra un giocatorino da Sassuolo. Uno a metà tra Pellegrini e Frattesi. Mourinho vuole giocatori veri

  15. è la sentenza del campo .. Volpato è pronto , Bove no.
    Lecce è un ottima piazza dove crescere , e anche per le formule per la recompra.
    vedi Voelkerling Persson … diritto di riacquisto a prezzo fissato , con la possibilità di pareggiare altre offerte future… e clausola del 50 per cento sulla futura rivendita

  16. Ma la facciamo finita co ste caxxate ?

    Gestire i giovani deve essere SEMPLICE :

    se so boni te li tieni e li fai giocare, senno’ VIA !!!!!

    Totti e De Rossi si sono fatti le ossa con NOI, no colle squadrette !!!

    Sono le mezze tacche come Pellegrini e Florenzi che hanno bisogno

    di farsi le ossa nelle squadrette, e poi quando vengono qua

    ti rendi conto che in quelle squadrette ci dovevano rimanere per SEMPRE.

    E invece vengono QUA a chiedere i soldi che dovremmo dare ai titolari VERI

    no che dai 3mioni a uno che ne vale mezzo solo perché nacque a ROMA 20anni fa !

    Quindi poi succede che al posto dei Primavera a costo zero

    per fare numero e panca hai PIPPE alla Spolli a cui dai uno stipendio vero,

    e titolari diventano quelle pippe che dovevano restare a Crotone e Sassuolo.

    Risultato ?

    Hai una squadra di 11 scarsoni che costano come una squadra da Champions,

    ma in Champions NON CI VAI perché hai una squadra SCARSA.

    E questa e’ la ROMA che ci ha lasciato PALLOTTO

    co sti bidoni costosissimi che ancora ci portiamo dietro

    e che ancora oggi ci fanno perdere le partite, confermando il fatto che

    il MALE che ci ha fatto pallotto ce lo porteremo dietro per tanti anni

    e che quindi lui e’ stato

    IL PEGGIOR PRESIDENTE DELLA STORIA DEL CALCIO.

    • La mezza tacca t’ha alzato in faccia il primo trofeo Europeo dopo 60 anni , con la fascia da capitano , ed è stato eletto dagli addetti ai lavori e UEFA miglior giocatore del torneo.
      Quanto ve piace a voi palati “sopraffini”💩 vomità mèrda sul capitano.

    • Eh eh..gli antenati di Meh probabilmente erano araldi che giravano x le piazze dell’ epoca tipo :”donne è arrivato l arrotino!!..”oggi invece: “donne! Pallotta è stato il peggiore presidente della Roma!” .. Eh eh 🌀🍊

  17. Bove per quel poco che è stato chiamato in causa non ha mai sfigurato, anzi, neppure quando è stato schierato da centrale difensivo (!).
    Perché non venga utilizzato di più rimane un mistero. O forse no. Chiedere allo special one.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome