Di Marzio: “Burdisso lascerà la Fiorentina a fine stagione”. Più vicino il suo approdo alla Roma

26
562

NOTIZIE AS ROMA – Nicolas Burdisso, ex ds del Boca Juniors e attuale dt della Fiorentina, lascerà il club viola al termine della stagione.

Lo rivela in questi minuti il giornalista Gianluca Di Marzio di Sky Sport. Con la prematura scomparsa di Joe Barone il club toscano aveva operato una riassetto dirigenziale, con l’ex difensore argentino rimasto fuori dal comunicato di Commisso nel quale veniva definito il nuovo quadro societario.

Ora arriva la conferma: Burdisso ha scelto di non rinnovare il suo contratto in scadenza per provare una nuova esperienza. L’ex giallorosso potrebbe passare alla Roma nel ruolo di direttore sportivo, ancora vacante a Trigoria.

Nelle ultime ore infatti le sue quotazioni hanno preso il volo, specie dopo l’annuncio del rinnovo di De Rossi sulla panchina giallorossa. I due si apprezzano e si stimano particolarmente, e potrebbero presto formare coppia alla guida sportiva della Roma. 

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

Articolo precedenteTorna Cristante, Angelino c’è, De Rossi punta su Abraham
Articolo successivo“ON AIR!” – TORRI: “La Roma si gioca l’Europa in 4 giorni”, CORSI: “Schifose le affermazioni di Lotito su Ndicka”, AGRESTI: “Il comunicato contro la Lega? Di ragioni ne hanno poche…”

26 Commenti

  1. Grande stima per Burdisso, ovviamente per ciò che è stato per noi “il bandito”… ma come DS non vedo tante qualità, valutando le sue campagne acquisti con la borsa di Commisso.
    C’è di meglio, perciò spero in un altro nome.

    • penso che De Rossi verrà assecondato molto sulle scelte di mercato, ha già chiesto Chiesa, quindi penso che si prenderanno almeno due tre nuovi titolari di livello (sostituto di Lukaku, che difficilmente verrà riscattato per costi di cartellino e ingaggio), un centrocampista e un terzino destro ( penso a Di Lorenzo o Dumfries, che sarebbero ottimi).
      La proprietà ha molta fiducia in De Rossi quindi farà di tutto per le sue richieste

    • Burdisso nella Viola non ha fatto il DS, ruolo occupato da Daniele Pradè, bensì il DT, responsabile dell’area tecnica e dello scouting.
      Ha regolarmente ottenuto il patentino da direttore sportivo a Coverciano ma è un ruolo che ha ricoperto per un solo anno al Boca prima di approdare a Firenze.
      E’ tutto da scoprire quindi in questo ruolo e tenderei a prendere con le pinze ogni rivelazione riguardo la Roma. E’ oramai sufficientemente chiaro che nessuno sa cosa passa per la testa dei Friedkin e lo stesso Di Marzio è quello caduto dal seggiolone con l’annuncio di Mourinho mentre spiegava come sarebbe stata la Roma di Sarri.
      Devo ammettere però che rimasi piuttosto incuriosito dal viaggio di DDR a Firenze in occasione della morte di Joe Barone, e pensai che forse l’omaggio al dirigente viola non fosse l’unico ed esclusivo motivo, ma anche la presenza di vecchi amici come Pradè e appunto Burdisso.

    • Spero che venga qualcun altro perché di Burdisso ho la massima stima come giocatore, ma ho qualche dubbio come DS.
      Poi ripeto che la scelta di prendere Chiesa sinceramente mi pare il solito affare per gli agenti (che a Trigoria hanno sempre guadagnato bene) ma non ci aggiunge nulla sul piano tecnico (ed anzi è negativa sul piano tattico).
      Perché Chiesa giocherebbe al posto di El Sharawy che oggi mi fa sia la parte offensiva che difensiva, dando equilibrio alla squadra (come lo dava Del Vecchio), mentre Chiesa vuole giocare più come seconda punta e con la Juve di Allegri ha mostrato scarsa disponibilità al sacrificio.
      De Rossi lo avrà conosciuto in nazionale quando erano poche partite e si lottava per un obiettivo, ma Chiesa ha scarsa propensione al sacrificio per un intero campionato come Allegri ha notato e non a caso gli preferisce il ragazzo prodigio.

    • non ho nessuna opinione su burdisso, ma ho sentito un anno e mezzo fa, dunque ben prima che pinto lasciasse, Mangiare dire cose eccezionali come DS. lui lo caldeggiava pienamente come post Pinto… poi io non so, magari mangiante non capisce niente…

  2. È la deduzione che mi lascia interdetto: dato che non rinnova con la Fiorentina, viene alla Roma.
    Boh…
    Poi non so se sia stato un suo colpo, ma se guardiamo giocare Nzola c’è da fare due conti.

    • Se si giudicassero i giocatori solamente dai gol fatti sarebbe grave, vanno pesanti quei gol e vanno valutati aspetti che il tifoso neppure immagina. Tornando al discorso Chiesa: per me a cifre giuste sarebbe un grande innesto, perché Dybala non te le gioca tutte e se vuoi fare bene in campionato e coppa ti servono 20 giocatori sullo stesso livello, soprattutto sugli esteri, lui sarebbe un buon innesto, un giocatore che ha fatto ottime cose ma si è un po’ perso, profilo ideale per chi tante idee ma pochi soldi. Ma secondi me chiederà un ingaggio alto, più facile vada in Turchia o bassa media classifica in Inghilterra

    • Ddr non rompere tu, questo è un forum e, se ti vai a informare, serve appunto per dialogare e confrontare le proprie opinioni.

  3. Buongiorno a tutti. Ripeto quanto già scritto sotto un altro articolo riguardante Burdisso. Se (condizionale d’obbligo) Burdisso verrà scelto per volontà di De Rossi, forse è la volta buona che si costruisca qualcosa di concreto e duraturo. Basta con questi nomi “esotici”, sogno una società dove l’allenatore abbia i pieni poteri e che sia lui a scegliere il DS o non il contrario. Nei miei sogni è il DS che sta agli ordini dell’allenatore che li esegue ovviamente con quanto messo a disposizione dalla società. Solo così si potrà portare avanti un progetto solido e duraturo. Speriamo sia la volta buona. Detto ciò io non conosco Burdisso come dirigente ma se, come già detto, sarà scelto da DDR che sia il benvenuto

    • Oddio, detto tra noi, non è mai stato così. In un mondo normale sono i dirigenti a scegliere il tecnico e non viceversa.
      La caducità del ruolo non permette di affidare a lui un compito che ormai è anche oggettivamente difficile da ricoprire, tanto che pure in Inghilterra la figura dell’allenatore manager è in dismissione da più di qualche anno.
      Se poi i Friedkin ripongono una fiducia così smisurata nelle doti manageriali di DDR oltre che di campo, tanto da ascoltare anche sue eventuali istanze riguardo la figura che dovrà occuparsi del mercato, allora ok, ne prendiamo atto e speriamo sia foriera di soddisfazioni.
      Ma dire che dovrebbe essere la regola è quanto meno azzardato.

    • nel caso la scelta esotica sarebbe proprio burdisso visto che nel caso degli altri nomi fatti si trattava sempre di persone con esperienza

    • stai buono devi tifare sceglierà de Rossi Cit.

  4. Una cosa e’ certa la figura intermedia tra squadra e proprieta’ dovra’ asserci, poi e’ necessario che sia un profilo che abbia personalita’ e sappia affrontare argomenti persuasivi con la proprieta’ e rimanga in simbiisi con il gruppo sportivo.

    Se poi tramite la sua conoscenza sara’ in grado di comprendere anche le necessita’ di squadra e sappia leggere la volonta’ dell’allenatore, allora sara’ quello che fa per noi.

    Ridurre i rapporti a quella che e’ una grande amicizia non basta, ci vogliono persone preparate che sappiano far valere le necessita’ dell’insieme.
    Per il sottosritto Burdisso e’ un’ottima persona ma e’ in grado di racchiudere cio’ che e’ realmente necessario ?

    Personalmente preferirei una figura che abbia piu’ esperienza in merito, anche perche’ la nostra collocazione deve essere posta verso l’alto senza mezzi termini, Mourinho era stato scelto anche per questi motivi, ma poi ha fatto la guerra da solo e questo non ha portato nulla di buono, credo che il trattamento verso la squadra e societa’ sia sotto gli occhi di tutti.

    Personalmente preferirei avere in quel ruolo una persona di provata esperienza, il mio preferito rimane Giovanni Sartori.

  5. meglio uno competente con conoscenze sovranazionali…era bravo come giocatore però …si può provare…vedi De Rossi che io onestamente non avrei commesso…staremo a vedere..battiamo il Bologna intanto…ole’ Roma!

    • Le prove sotto settlement agreement falle te.

  6. Bravo Sette di Coppe
    Non da sottovalutare anche lo settlement agreement.

    L’abilita’ di un’addetto
    “esperto a mio parere”
    sara’ determinante nel gioco della prossima sessione di mercato e penso che la rosa che si andra’ a creare potra’ comprendere anche profili che apparentemente non vi faranno strappare i capelli, ma saranno utili e necessari per quella che e’ l’idea di calcio che e’ bella testa di DDR.

    Tutto purtroppo dipendera’ da quanto saranno le risorse finanziare da investire e fino a quando non sapremo in quale competizione internazionale partecipare sara’ dura fare previsioni.
    Una cosa e’ certa, ora sappiamo come giochera’ la Roma in futuro e non e’ cosa da poco perche’ comunque DDR ha riportato nell’ambiente qualcosa d’inaspettato e l’entusiamo che ha sempre contraddistinto lo spirito e la passione Romanista.

  7. Chiunque arrivi dovrà affrontare 2 temi caldissimi, la permanenza di big Rom è di Dybala. Non si può prescindere da queste due situazioni, altrimenti sarà fallimento ancora prima di iniziare.

  8. Burdisso come dirigente di riferimento per squadra e allenatore mi convince, come DS non è giudicabile per la poca esperienza, mi auguro qualcuno più navigato

  9. Ciao ꧁❼𝕖𝕥𝕥𝕖 𝔻𝕖 ℂ𝕠𝕡𝕡𝕖

    Una domanda:
    Quata potenzialita’ c’e’ che alla Roma possano arrivare questi profili ?

    Difensori:
    BELLANOVA
    GALLO
    MINA
    BASCHIEROTTO
    (SPINAZZOLA rinnovo contratto)

    Centrocampisti:
    NANDEZ
    COLPANI
    POLITANO
    ORSOLINI
    CHIESA

    Attaccanti:
    PINAMONTI

    • Scusate, ma io ho fatto una domanda all’amico ꧁❼𝕖𝕥𝕥𝕖 𝔻𝕖 ℂ𝕠𝕡𝕡𝕖.

      Ma che ve credete d’esse tutto er mazzo o siete dei spolliciatori seriali ?!?!

  10. Non c’è nessun nesso logico tra Burdisso che se ne va a scadenza di contratto e Burdisso che diventa DS della Roma. C’è solo che qualche giornalista prova a fare il fenomeno basandosi sulla sua amicizia con De Rossi. Lo stesso Di Marzio non mi pare si sia spinto a fare altre deduzioni oltre a dare la notizia del non rinnovo che comunque era già nell’aria. Quindi calma che il DS della Roma con i Friedkin sarà soltanto quello che annunceranno quando saranno comodi. Per me non sa niente manco la Ceo figuramose i giornalisti.

  11. Uno come Sartori che prima ha gettato le basi dell’attuale Atalanta e ora sta facendo la stessa cosa con il Bologna proprio no?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome