DYBALA: “De Rossi ha tutte le carte in regola per arrivare ai livelli di Mourinho. Vorremmo continuare con lui” (VIDEO)

10
319

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Paulo Dybala parla in conferenza stampa alla viglia di Milan-Roma, gara di andata dei quarti di finale di Europa League.

Queste le dichiarazioni dell’attaccante giallorosso sull’impegno che attende la sua squadra domani sera a San Siro:

Cos’ha De Rossi di diversi rispetto ad Allegri e Mourinho?
“Penso che Daniele sta iniziando. Paragone difficile, gli altri allenatori hanno vinto tantissimo. Però vedendo cosa trasmette e cosa ci dà, ci dà entusiasmo e ha tutte le carte per arrivare ai livelli di Mourinho e Allegri.”

Che momento è per la Roma?
“Stiamo attraversando un momento di fiducia, positivo. Il derby vinto ti aiuta a essere più sereno. E’ una bella prova anche per noi, sapere dove siamo da quando è arrivato il mister, sarà anche per noi una partita molto bella da giocare”.

Quanto può condizionare le tue scelte questo finale di stagione?
“Con Daniele ci troviamo benissimo. Alcune scelte non dipendono da me. Siamo contenti del lavoro che stiamo facendo, e ci piacerebbe continuare a lavorare con lui. Ma poi bisogna sapere che intenzioni ha la società. Ma ora pensiamo alla partita”.

Come stai? Vanno dosate le tue energie?
“Mi sento benissimo. Mi sembra di essermi allenamento benissimo…(Ride , guardando De Rossi che replica: “Non lo diciamo…”). Spero di poter continuare così”.

Quanto vi ha toccato il lato umano del mister?
“Essere leader di una squadra è bellissimo. Cerco di dare il meglio di me ogni giorno, dentro e fuori il campo. E’ una grande responsabilità e cerco di migliorare anche io. Il mister lo conoscevo un po’ prima, conosce molto bene la piazza, penso che non ci sia uno migliore per caricare la squadra”.

Senti l’esigenza di lasciare qualcosa in bacheca a questa squadra?
“Perdere una finale è la cosa più brutta che ti può succedere. Ci tenevo tanto a vincere la finale dell’anno scorso, siamo stati molto vicini ma purtroppo nn è arrivata. Quel gruppo sarebbe rimasto nella storia della Roma. Ho perso una finale di Champions, ed ho provato le stesse sensazioni. Spero in una rivincita quest’anno”.

Il modo di giocare di De Rossi ti sta favorendo da un punto di vista fisico?
“Il mister mi dà molta libertà. I dati li vedete voi, per me è importante stare bene e giocare. Il suo modo e di giocare ha aiutato un po’ tutti, abbiamo una squadra con un buon piede. Il gioco mi aiuta, e avendo la palla abbiamo più possibilità di segnare”.

 

PAULO DYBALA A SKY SPORT

Partiamo dal significato, dall’importanza di questa partita con il Milan…
“E’ una sfida molto importante, lo sappiamo tutti. Contro una grande squadra difficile da affrontare e con uno stadio che sicuramente sarà caldissimo. Però questa squadra negli ultimi anni si è abituata a giocare questo tipo di competizioni, credo che sarà una partita molto bella”.

Ci dai sempre l’impressione di essere il leader tecnico di questa squadra, al centro del progetto. Ti senti il leader dentro questo percorso?
“Cerco di dare sempre il meglio in campo, poi leader o non leader lo scegliete voi o la gente. Sono cose che ovviamente fa piacere sentirsi dire, ma io mi alleno al massimo ogni giorno per fare quello che mi chiede il mister e dare un contributo con le mie caratteristiche. Ovviamente è più facile definire leader chi gioca nel mio ruolo, però grazie allo stile di gioco che ha il mister e quello che mi chiede sto riuscendo a far vedere qualcosa in più”.

Qual è la cosa che ti piace di più di De Rossi?
“Quello che trasmette, come parla davanti a tutti, come si fa sentire, come mostra la sua leadership. Quando parla prima della partita c’è un silenzio assoluto e tutti lo ascoltano con voglia e ci carica tanto prima di scendere in campo”.

Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime notizie della Roma sul tuo cellulare? Iscriviti subito al canale Whatsapp di Giallorossi.net!

 

Articolo precedenteMANCINI: “Ancora una volta ho sentito forte la vostra vicinanza. Vorrei che i soldi raccolti andassero alla Locanda dei Girasoli”
Articolo successivoDE ROSSI: “Non siamo qua per fare le comparse, in un modo o nell’altro dobbiamo provare a vincere. Smalling e Mancini stanno bene” (VIDEO)

10 Commenti

  1. Paulo Dybala è un campione in campo e fuori dal campo.
    È una persona leale e questo, per me, è un valore imprescindibile. 🔝

  2. anche noi vorremmo tanto, e speriamo si faccia… e anche io auguro a Daniele una grande carriera, che però per me non è fatta di titoli ma di giocarsela sempre a testa alta, con l’orgoglio di chi ci mette tutto il suo cuore ma non si piega a sotterfugi da sorci, come falsi in bilancio, plusvalenze farlocche, spinsorizzazioni finte… in poche parole, di chi accetta che il suo impegno possa essere superato da un impegno migliore. Se tutti sapessero perdere, accettassero di perdere perché l’avversario è stato più forte, la vittoria avrebbe davvero le ali di Nike… io sono sicura che Daniele lo sa, non è vero che l’unico fine è vincere, l’unico fine è impegnarsi a farlo con tutto sé stessi, lealmente, e gioire della vittoria leale di chi l’ha conquistata.

  3. Cmq rega’, parliamoci apertamente.
    Arrivare a queste sfide coi migliori che si sentono bene, da una parte e dall’altra, è la vera goduria di chi ama lo sport!
    È chiaro che ho il terrore di Leao, per di più la’ dove noi siamo più deboli, ma ho anche l’orgoglio e la forza di chi ha dalla sua un certo Dybala!
    Gente che al di là del proprio dirimpettaio, decide solo lui cosa succederà….
    Vale per Celik, Karsdorp ma serebbe valso pure se avevamo Maicon…
    E spero valga soprattutto per tutta la difesa del Milan……
    Restino fuori da queste aspettative, porcate arbitrali e commenti di parte.
    Vinca lo sport e se poi dovesse decidere la buona sorte, che sia una miserevolissima volta, con NOI!
    FORZA ROMA

  4. Grande Paulo, timbra te e puro Big Rom drento ‘sto quarto de finale! Fatece vede quanto sete brav, DAJE !! 💪💛❤️

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome