Dybala saluta Matic ma ritrova l’amico Leo. Contro la Salernitana un solo dubbio di formazione

34
1989

AS ROMA NOTIZIE – “Grazie Roma“. Con questo scarno messaggio di addio Nemanja Matic ha salutato i giallorossi dopo il suo improvviso strappo e il conseguente passaggio al Rennes.

Gli ha risposto Paulo Dybala, col quale c’era un legame speciale: “Grazie Nemanja Matic. Top player ma una persona anche migliore. Auguro il meglio a te e la tua famiglia“.

Ma la Joya ha ritrovato subito il sorriso quando ha capito che la Roma avrebbe rimpiazzato Matic con il compagno di nazionale Leandro Paredes. I due erano molto uniti con l’Argentina, e lo saranno ancora di più in giallorosso.

Intanto in vista dell’esordio in campionato contro la Salernitana in programma tra cinque giorni, c’è un solo nodo di formazione da sciogliere sulla fascia sinistra: Spinazzola parte in leggero vantaggio su Zalewski. Per il resto formazione scontata, con la coppia d’attacco affidata a El Shaarawy e Belotti (Solbakken al momento è l’unico ricambio in avanti), e con Llorente titolare al posto di Ibanez.

Da capire se i nuovi acquisti Paredes e Renato Sanches saranno immediatamente aggregati alla squadra, sedendo in panchina per la partita contro i campani.

Fonti: Corriere della Sera / Il Messaggero / Il Tempo

Articolo precedenteMarcos Leonardo con Zapata: ora Pinto vuole chiudere il doppio colpo anche in attacco
Articolo successivoCalciomercato Roma, Zaniolo passa all’Aston Villa: ecco quanto incasseranno i giallorossi

34 Commenti

  1. Rui;

    mancini, smalling, llorente(ndicka);

    Kristensen(zalewski), aouar, paredes, pellegrini(renato s.), spina(el shaarawy);
    dybala(marcos l.), zapata(belotti)

    per me se questi sono i “titolari” non è male per come si era messa …

    ❤️🧡💛

    • senza scordarci che comunque come sostituti de aouar e PAREDES abbiamo cristante e bove . non propio due scappati de casa. senza contare che a novembre rientra kumbulla.

    • si se vengono anche gli altri 2 non male. solo ricordiamoci che è comunque una formazione transitoria perché a fine anno qualcuno tra fine prestito età o acciacchi dovrà mollare. se fosse penso che mourinho punterà ancora tutto sulla coppa … il perché si può intuire facilmente

    • Dopo aver passato settimane a piagne , con messaggi tipo : Che amarezza, che tristezza, siamo da 6/7 posto, noooo da zona retrocessione…bla bla.
      Stamani Rr ci ricorda che nel 2024 ci sarà la fine del mondo…
      🤣🤣🤣🤣🤣🍭🍭🍭🍭🍭🍭

    • SE sta bene, un se grandissimo purtroppo, Renatino è tra i tre migliori centrocampisti che ci sono in Italia. Altro che riserva di Lollo.

    • Per come la vedo io contro la Salernitana con un centrocampo a 3 partiranno dal primo minuto

      Cristante – Pallegrini – Aouar.. Ma attenzione a Bove che si potrebbe ritagliare subito un certo spazio..

      Poi sarà il tempo a decidere le gerarchie..

      Cristante oppure Paredes al centro?

      Pellegrini oppure Aouar come mezzala sinistra?
      Renato Sanches come mezzala destra.. Con Bove pronto a prendersi il posto.. Specialmente se il Portoghese dovesse avere problemi..

      Tuttavia credo anche che Aouar e Pellegrini potranno giocare insieme..

      Anche perché credo che Mou non rinuncerà facilmente a Pellegrini..

      Ma questo lo scopriremo durante l’anno..

      In difesa Llorente partita chiaramente come titolare.. Poi starà a Ndicka conquistarsi una maglia..

      Meritocrazia.. E ciò che vorrei vedere..

      Forza Roma..

    • cristrensen nun se po’ guarda’,pure peggio de celik

  2. Ndicka quindi scavalcato dallo spagnolo? Dopo avere inseguito per anni il “centrale mancino” finisce già in panca senza il beneficio di una prova ufficiale?

    • per me a ndicka va dato tempo, proprio per preservarlo e non bruciarlo, per me è forte ma va aiutato a inserirsi senza fretta.

      ❤️🧡💛

    • Forse perché Diego ha già giocato nella squadra l’anno scorso mentre Evan è arrivato alcune settimane fa?
      Dagli tempo e il mister lo farà giocare…

    • Ndicka per caratteristiche ha bisogno di qualche settimana in più per entrare nella forma migliore, inoltre abbiamo visto che non è ben affiatato ancora con i compagni di reparto mentre Llorente è già ben oleato con i nostri meccanismi di difesa e molto più preciso con i piedi che può essere una buona arma con i lanci lunghi dalla difesa. Ndicka si prenderà la titolarità forse tra qualche settimana quando avrà rodato al 100% e davanti a lui avrà un vero regista come Paredes. Condivido la scelta del mister se sarà questa.

    • Llorente è un giocatore affidabile che già conosce i meccanismi della squadra. Non mi sembra uno scandalo che, in una formazione che è un cantiere aperto, si parta dalle certezze

    • Lo ripeto da circa un mese..

      Inizialmente giocherà Llorente al 100%..
      Ndicka ha bisogno di tempo per entrare in condizione.. Per capire ciò che vuole Mou dal centrale..

      Onestamente mi sembrava scontata la cosa.. D’altronde Llorente è lo stesso che si era preso il posto mettendo Ibanez in panchina.. Prima di farsi male..

      Forza Roma

    • l’ho visto un pó lento, specialmente negli spostamenti laterali. spero che sia per via della preparazione, altrimenti è tipo Dellas

    • Sì sì, magari è come dite tutti voi, ci vuole tempo. Però vedere in panca, sempre che sia così, uno dei massimi oggetti del desiderio dal mercato, un po’ di impressione la farebbe.

  3. Finalmente, dopo tanto parlare di nulla, si torna a parlare di formazioni e calcio giocato. Se arrivano Zapata e Marcos Leonardo abbiamo l’imbarazzo delle scelta. forza magica.

  4. flop hunter se è cosi magari mou vuole dargli ancora un po di tempo per inserirsi nel gruppo e punta su chi è gia pronto che dici

    • da ragazzo, quando andavo a caccia con un paio di amici, uno dei due lo chiamavamo “er padella” ..
      non avrebbe beccato un elefante a 2 metri ..
      davvero raramente abbiamo preso qualcosa .. anche perche’ quegli animaletti, tipo beccacce o leprotti, ci facevano pena .. ma abbiamo sempre trovato le migliori trattorie dell’alto Lazio e della bassa Toscana ..
      a pesca era differente .. tutta un’altra storia ..

    • contestare Solbakken non mi sembra fair .. praticamente non ha mai giocato ..
      vorrei vederlo nel Brighton con De Zerbi ..
      magari ridiventa un buon giocatore ..

  5. …io dubbi di formazione invece non ne ho da tempo, praticamente mai. Nessun dubbio invece che le “probabili formazioni” non le prendete MAI.
    Da quando in rosa c’erano 12/13 buoni compresi 3 portieri, più i Villar, Darboe e Diawara…. Jesus. Pure in quel caso toppate regolarmente la “probabile formazione”, e ci vuole talento.
    Una cosa è quasi certa (per me) : quelli arrivati oggi FORSE vanno in panchina, ma ne dubito.
    Dietro giocheranno KRISTENSEN a dx, bho a sx alti sulla linea di metà campo, LLORENTE, SMALLING e MANCINI davanti a RUI, BELOTTI 9 e DYBALA dove vuole, CRISTANTE, e PELLEGRINI a metà campo o sulla trequarti, più un altro a seconda se aggressivi o meno in avvio, tipo ELSHARAWI o BOVE).
    Al netto di squalifiche da scontare ereditate dalla scorsa stagione.
    Prima gara notoriamente difficile. Vedremo chi tra le big parte male, arbitri permettendo…

  6. È evidente che il valore di una squadra non dipende dal nome nè dalle macchie solari ma da altri fattori, il primissimo dei quali è l’ organico a disposizione.È chiaro che una squadra come la Roma dell’anno scorso , per giunta,senza Matic e Ibanez lascia molto molto preoccupati. Se alla stessa squadra si aggiungessero Mc Allister , de bruyne e Haaland si serebbe pieni di entusiasmo. Però anche con Paredes,Sanches e Zapata già si può stare più speranzosi

    • altrettanto a te ADOLFO 57 😊… quindi se sono squalificati sia DYBALA che PELLEGRINI, immagino che AOUAR sarà nei primi 11. Bene, poco male, in fondo un minimo di intesa lo avrà trovato già, non è arrivato ieri.
      Su KARSDORP non so (MOU non mi ha telefonato ancora 😁) se ha ritrovato la fiducia del gruppo e soprattutto del Mister. Sapevo che era stato invitato a trovarsi una squadra ma magari è cambiata.
      Per me già CELIK è meglio di KARSDORP.
      KRISTENSEN pure è meglio del biondino secondo me nonostante un mese in Italia soltanto a fronte di diverse annate di Rick. Se parte KARSDORP significa che MOU ha voltato pagina e che pensa sia meglio ma bho..
      Mancando 2 titolari, per me, sono davvero curioso di vedere chi buttera’ dentro, con AOUAR, dal primo minuto.

  7. Kristensen ha bisogno di tempo per trovare la forma. È il tipico giocatore che ha bisogno di accumulare minuti di gioco, di mettere allenamenti nelle gambe. Trovata la forma vedremo che giocatore può essere. FR

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome