Dybala sorride: sensazioni molto positive, possibile ritorno in campo con la Roma prima della sosta

12
1189

AS ROMA NEWSDybala ritrova il sorriso. E la speranza. Non solo di giocare il mondiale in Qatar con la maglia dell’Argentina, ma anche di poter tornare in campo con la Roma prima della sosta.

Lo rivela l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport. Sensazioni molto positive per la Joya in questi ultimi giorni. Talmente buone che il Mondiale non è più una chimera. Il recupero procede spedito, e c’è addirittura la speranza di rimettere piede in campo anche prima, magari per uno degli ultimi due impegni in programma dei giallorossi: la trasferta di Reggio Emilia con il Sassuolo del 9 novembre o la partita casalinga con il Torino del 13.

Molto si capirà però a fine settimana, quando Dybala farà una risonanza magnetica di controllo per vedere quanto e come la lesione sia guarita e a che punto è la fase di cicatrizzazione. Per accelerare, da questo punto di vista, il fantasista argentino nei giorni scorsi si è sottoposto al trattamento dei fattori di crescita, secondo il protocollo Prp (Plasma ricco di piastrine), il che gli ha permesso di ridurre i tempi di guarigione e nella rigenerazione dei tessuti lesionati.

Le sue giornate trascorrono quasi per intero a Trigoria, dove viene trattato con il massimo dell’assistenza dallo staff medico della Roma: due sedute di fisioterapia al giorno, una la mattina e una il pomeriggio, per un totale di circa 4 ore di lavoro giornaliero.

È chiaro, però, come l’obiettivo principale in questo momento sia soprattutto quello di andare al Mondiale. Se ci sarà la possibilità di giocare anche prima ben venga chiaramente, ma sia lui sia la Roma non vogliono rischiare nulla. Dybala scenderà in campo solo e quando sarà al 100%.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Articolo precedenteE ora Mou si affida a Camara
Articolo successivoLitmanen: “L’Helsinki è il club top di Finlandia, ha una grande rosa e può mettere in difficoltà la Roma”

12 Commenti

    • Perfettamente d’accordo con te.. e se giocasse al mondiale secondo me tornerebbe anche più carico. Anche a Tammy farebbe bene il mondiale ma credo che farà molta più panchina della Koja..

    • Annamoce piano.
      Una partita prima della sosta non cambia questa stagione finora disgraziata.
      Averlo a posto (sul serio) dopo la sosta, insieme con gli altri infortunati, può riaprire molti giochi.

    • @D io non credo che Abraham sarà convocato per il mondiale, non mi sembra che gli Inglesi abbiano carenza di attaccanti e il suo rendimento, purtroppo per noi e per lui, non è buono in questo momento

    • Per me quelli che giocheranno il mondiale torneranno talmente spompati che sarà come non averli.
      Dopo 3 mesi di partite ogni 3 giorni ci sommi anche il mondiale e ti saluto.
      Meglio per noi è avere meno gente possibile al mondiale. E credo che la differenza in campionato la farà proprio questa variabile. Chi potrà trattenere i suoi a casa potrà impostare una preparazione migliore, magari recuperando quella maldestra fatta in estate che, dovendo bruciare ogni tappa per entrare subito in forma, è la principale causa di tutti questi infortuni muscolari che vediamo.

  1. Spero riesca ad andare al mondiale e magari anche vincerlo, così da tornare da noi con il morale a mille, in bocca al lupo Paulo!

  2. Il 06 gennaio inizia un’altra campionato. Lo ripeto.
    Chi va ai mondiali torna spompato?
    Ma secondo me sarà un danno per chi non ci va, stare due mesi senza il ritmo partita, l’andrenalina della gara vera ( non le partite amichevoli da strapazzo) sarà peggio di cui ha sempre giocato.
    O napule fare a fine delle botte a muro( petardi)
    E noi con Solbakkem, Wiinaldum e Dybala faremo un cul*così a parecchia gente.

  3. Pure l’altra volta ci avevano detto che stava al cento per cento poi tira un rigore e sta fuori tre mesi
    Sarà che ora i calciatori hanno i muscoli che gli scoppiano però trenta anni fa per un rigore non stavi fuori tre mesi.
    Ora sono tutti super corazzati i calciatori gli ammazzano di pesi ma poi il calciatore sono più le partite che non ti gioca che quelle che ti gioca

  4. bene. forza il recupero, mondiale, strizzato bene bene, torna cotto. e la Roma sta bene così. io non sono fiducioso nè su di lui nè su Wjinaldum che andrà riatletizzato dopo 4 mesi di stop totale. i lungodegenti precedenti ci dovrebbero avere insegnato qualcosa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome