Dzeko: “Provo sentimenti contrastanti, ho un grande nodo alla gola per quello che sto lasciando”

83
2103

ULTIME NOTIZIE AS ROMA – Edin Dzeko affida a una lettera pubblicata su Instagram il suo ultimo saluto alla Roma dopo il trasferimento all’Inter ufficializzato nella serata di ieri. Ecco le sue parole:

Ciao Roma, dopo 6 anni è arrivato il momento dei saluti.
Questi sono giorni in cui provo sentimenti contrastanti, da una parte sono carico per la nuova avventura che mi attende, dall’altra provo un grande nodo alla gola per quello che sto lasciando.

So benissimo che un semplice grazie non può bastare a spiegare la mia gratitudine verso i tifosi giallorossi, l’AS Roma e la città eterna. Ho vissuto nella capitale anni straordinari che non dimenticherò mai. In campo e fuori. Le sfide in campionato, i Derby, le notti di Champions, i gol. Sono onorato di aver indossato la fascia di capitano e di aver fatto gioire per 119 volte i tifosi, ma allo stesso tempo mi spiace non aver regalato loro la gioia di un trofeo alzato al cielo.

Per sei anni ho indossato questa maglia con orgoglio, lottando nelle vittorie e nelle sconfitte insieme ai miei compagni, ai miei allenatori, a tutti che hanno fatto e fanno parte del Club, insieme ai tifosi che sono parte fondamentale di quella che per me è stata una famiglia.
Ringrazio tutte le persone che hanno aiutato me e mia moglie Amra in questa splendida avventura e ringrazio questa città che ha visto nascere e crescere i nostri tre figli. Avrete tutti per sempre un posto speciale nel mio cuore.
Grazie Roma.

Articolo precedenteIl lungo addio
Articolo successivoDai Friedkin arriva un segnale forte e chiaro: si investe. E Pinto torna a Roma da vincitore

83 Commenti

    • Gli stimoli sono tutto nello sport, anche se ha 35 anni sente di poter ancora dare il suo contributo per due anni e non per uno, lo stipendio è più o meno quello. “Il tempo degli onori per te a Roma era finito principe”. Buona vita Swan!

    • Ha fatto quasi il suo dovere dal punto di vista tecnico (in considerazione dell’ingaggio che ha sempre percepito avrebbe potuto fare di più se avesse avuto più professionalità e umiltà…) ma il modo con il quale ha cercato di andarsene negli ultimi anni (ovvero per soldi in dirette rivali come Juve e inter…) lo rende un signor nessuno per l’eternità. Non godrà mai dell’affetto e della stima che i romanisti riservano, per esempio, a Rudy Voeller. Scelte…
      Addio Edin
      Forza Roma

  1. Ciao Dzeko
    Ti ho acclamato e ti ho insultato.
    Mi hai fatto gioire come un pazzo e mi ha fatto incazzare come pochi.
    Ma il mio rispetto ce lo hai tutto,
    perché sei stato un grande professionista.
    Continua a fare il tuo dovere e se mai ti capitasse di segnare alla Roma… cosa che non mi auguro proprio, esulta !
    Perché a me chi non esulta mi sa un falso.

  2. Sei e sarai sempre un grandissimo attaccante .
    Buona fortuna per la tua avventura all’Inter (non segnare contro di noi)
    Rimarrai nei nostri cuori

    • Nessun dubbio che ED sia stato e sia ancora un grande attaccante.
      Il groppo alla gola e i sentimenti contrastanti dopo 6 anni con la maglia giallorossa addosso li capisco tutti, ma per quanto sia giusto che abbia curato i suoi interessi, lasciare la squadra in due giorni per andare ad accasarsi all’Inter allenata da un ex laziale non glielo perdono, è stata comunque una mancanza di rispetto per tutti i tifosi.
      Fosse andato all’estero lo avrei acclamato e ricordato come un grande, ma così no !!

  3. Finalmente dopo due anni qualcuno ha preso sto grande bomber da 10 gol a stagione l Inter ha fatto un grande affare questo è più forte di Lukaku fa reparto da solo nel dormire ! Ah ah ah ah ah

  4. La vita e conseguentemente il mondo del calcio questo sono, 30% cuore e 70% interesse, quindi nessuna recriminazione o risentimento.

  5. A chiunque…. ROMA 💛❤️rimane dentro…..

    Grazie edin…… Ci rivediamo in campo……

    Forza ROMA 💛❤️in eterno……

  6. A 36 anni un contratto biennale da €6.000.000.00 l’anno è irrinunciabile, ha fatto bene. Per noi doppio vantaggio: si svecchia la squadra e si indebolisce l’Inter, che ‘investe’ uno sproposito su un campione sul viale del tramonto.

    • Infatti Gio.
      E un’altra cosa che non mi è andata giù sono state le parole di ieri dopo la partita con la Dinamo Kiev dove ha rimarcato che ora gioca in una squadra di campioni, come a voler sottolineare che invece fino a pochi giorni fa stava in una squadra di pippe !!
      Continuo a dire che aver scelto di andare in un’altra squadra italiana dopo 6 anni in giallorosso dove è stato anche capitano sia stata una mancanza di rispetto per la tifoseria.
      Ha accettato consapevolmente di giocare fra qualche settimana contro la sua ex squadra e lo ha fatto in due giorni subito dopo aver detto ad inizio preparazione che aveva in testa solo la Roma.
      Per me rimane un grande giocatore ma un piccolo uomo.

  7. Un altro mercenario di passaggio.. Si è venduto per un altro anno di contratto che poi può essere anche giusto ma non venire a fare lo smielato 2 settimane fa.. Se non fosse così Mouriñho e la Roma non l’avrebbero messo fuori dalla squadra nella sua ultima settimana a Roma. Ricordatevi che di Totti ce ne sarà solo uno! Džeko mercenario!

  8. Era finita, se stavamo a trascinà l’uni co l’artro…
    A na certa me mancava a’ presenza de l’omo in the box, te n’annavi a spasso pe er campo e dentro l’area se sentiva l’eco. Ogni azione de la Magica che portava er pallone all’artezza de la porta avversaria, c’era sempre sto casso pronto a concretizzà

    • Però adesso finalmente i tanti volatili che abitano abitualmente l’Olimpico potranno vivere in santa pace, senza temere l’arrivo di una delle sue proverbiali scarpate…

    • Diario tu non sai proprio cosa sia il significato del Calcio.. Ti ripeto… Vai a tifare Psg, City o una strisciata qualsiasi che ti si addice di più.

  9. Addio Edin, Roma è orgogliosa di te!

    La città eterna ti saluta, avrai sempre un posto speciali nei cuori dei tifosi giallorossi!

    Non basta un semplice grazie, ciao Campione! <3

  10. A parole sono buoni tutti. Il ringraziamento ai tifosi lo si fa dando sempre il massimo in campo e, per tanti motivi (magari anche ragionevoli, dal suo punto di vista), negli ultimi due anni da parte sua, a mio modestissimo parere, l’impegno in campo non è stato il massimo possibile. Buona fortuna e spero tu con l’inter faccia tanti punti in campionato, ma sempre uno in meno alla Roma.
    Forza Roma

    • Ringrazia chi ha comprato o venduto i giocatori che Je stavano attorno…

  11. Ringrazio Edin per alcune prestazioni super, tipo la cavalcata Champions, lo ringrazio anche perché non ci ha pensato due volte a lasciarci per fare spazio ad un ragazzo inglese molto promettente che in Italia potrebbe essere un crack assoluto come Abraham.
    Tanti gol fatti e altrettanti mangiati, ma questo è Edin, comunque rimarrà numericamente nella storia della Roma, perché 119 gol in 6 stagioni non è roba da tutti.

    • 👋👋👋 Quanto eravate contenti quando sfasciava le porte col Chelsea e col Napoli, ora è vero, segnava di meno, ma era sempre uno spettacolo vederlo giocare palla al piede. Se avessero preso un centravanti vero al posto di quel pippone di Schick (quello si uno scarso vero) ancora se stavamo ad abbraccia’ tutti, ciao campione, ma spero che non segni più manco un gol per quegli strisciati de m… 🧡❤️

    • Mi associo Kawa, come al solito perfetto.
      Vederlo con la maglia dell Indaaaaa già mi crea un intorcinamento allo stomaco.

      In bocca al lupo Edin. Speriamo di trovare la più presto qualcuno che ce faccia un centinaio de go’ in un lustro…

  12. Per me davvero il saluto a Edin è senza alcun rancore. Il valore del giocatore, i gol fatti, stanno lì a dimostrare che è stato un centravanti molto importante nell’intera storia della Roma, di quelli che si ricordano negli anni, al pari di Balbo, Voeller, ecc. Poi sì, alti e bassi, carattere non sempre “perfetto”, ma insomma chi non ha difetti? Gli hanno anche smontato una bella squadra (costruita da Sabatini) sul più bello, s’è trovato per intere annate a giocare con Under, Kluivert, Perotti sfasciato, C. Pérez. Avrei voluto vedere altri centravanti, a barcamenarsi fra Di Francesco e Fonseca… S’è anche beccato valanghe di critiche spesso ingenerose e davvero ad personam, alcune poi surreali e ossessive, da haters, che sicuramente staranno cercando ora (ossessivamente) un altro bersaglio. Gli auguro di non trovarlo. Così come auguro a Edin, non sportivamente ma da tifoso romanista, di non fare affatto bene a Milano. La ” storia ” di Dzeko alla Roma, comunque, era finita innegabilmente e averlo ceduto ora è stata un’operazione sacrosanta e necessaria. Chi si era cullato nell’idea di “un altro anno con Dzeko” sbagliava. Non sarebbe stato opportuno. Forza Roma e grazie di tutto Edin, compreso l’ultimo derby, in cui pensavamo di prenderne 4 o 5 alla vigilia, con un allenatore già dimissionario, e che invece, anche grazie a te, abbiamo stravinto contro quelle me… formellesi.

  13. Grazie Edin sarai sempre Romanista nel cuore,
    ti ho sempre acclamato e mi dispiace vederti con quella maglia.
    Ma il calcio è cosi è fatto di soldi.. e a 35 anni ormai sei sul viale del tramonto e vuoi tanti soldini
    Beh la Roma ha deciso di voltare pagina, Shomurodov e Abraham sono il nostro presente e saranno il nostro futuro.
    Ovviamente auguro a te e alla tua nuova squadra di arrivare dietro..

    • A Davide io e te siamo Romanisti no Dzeko. Se lo fosse stato sarebbe rimasto e prolungato il contratto magari prendendo 9 in due anni o 12 in 3 . Grande giocatore,. cuore sul portafoglio.

  14. Leggo del commiato di Dzeko dopo aver commentato l’editoriale fiorinesco… Che dire? Che al riguardo provo sentimenti contrastanti 🙂.
    Ok: sintetizzo.
    1. Ha fatto bene ad andarsene, qui aveva fatto il suo tempo e guadagnerà di più in prospettiva.
    2. Il groppo alla gola glielo concedo, sei anni sono lunghi.
    3. Ha fatto una scelta da professionista, nel senso di curare i propri interessi. E professionalità e sentimentalismi non vanno molto d’accordo.
    4. Avrebbe meritato una celebrazione del suo addio? La permanenza in maglia giallorossa non è sufficiente. I risultati portati, lasciamo perdere. Se entrerà nella nostra Hall of Fame, allora dovranno entrarci anche altri (Strootman, Nainggolan, Riise… 🙂 E naturalmente Astutillo Malgioglio).

    • Malgioglio numero uno senza rivali, il più grande Lama della storia romanista 😂😂
      Non volevo parlare di zdeko perché ho ancora in mente il goal alla presentazione al volo di inimmaginabile potenza poi anche i tre anni successivi fino a spalletti poi Il nulla cosmico con quel ciondolare scocciato in campo. Quindi nessun rimpianto anche perché resto dell dea che erano tre anni che voleva andar via
      By by e che vinci tutto all Inter come hai vinto a Roma un bonsai

    • un professionista cura gli interessi del committente…. chi va da chi gli da più soldi nn è un professionista, ma una MERETRICE!!

  15. Terzo bomber della.storia della Roma e ancora si sentono dire certe minchiate …e ha giocato nella Roma …vincemo 1 trofeo ogni anno luce….ma de che parlano?
    GRANDE EDIN!

  16. Grazie edin. Uno dei pochi campione veri della Roma. Purtroppo hai avuto a che fare con una società di miseri. Ultimi anni con allenatore incompetente.
    Buona fortuna ma.no contro de noi…e non ti inventare di litigare con qualcuno dei nostri in campo mentre guochi contro noi.
    Grande giocatore affiancato negli ultimi anni da pippe stratosferiche

    • A così affaticati che in campo camminava quasi scocciato portatelo a casa e mettilo come soprammobile

  17. Coi tuoi allenatori c’hai più che altro litigato e non di rado remato contro. Solo Spalletti ti ha ricondotto nella giusta dimensione, con una bella sfilza di panchine, e non a caso disputasti la migliore stagione in assoluto nella successiva, nella quale avresti potuto segnare almeno 60 gol in ciavatte se non fossi stato lo sciupone che sei e non avessi l’abitudine di sentire la panza piena dopo averne fatto uno.
    Ci ha provato anche Fonseca, ma lui non è stato aiutato dai risultati.
    Due anni che ti trascini più o meno immusonito sul campo, in attesa della chiamata giusta per te.
    Non metto in dubbio che a Roma ti sia trovato bene; d’altronde è difficile trovare uno che ci stia male. Ma lascia perdere i sentimenti: sei un professionista e punto. Anzi, in molte occasioni non ti sei comportato come tale.
    Auguri nella vita ma non per la tua imminente avventura.

    • Senza contare che la tua presenza ingombrante ha di fatto bruciato un ragazzo promettente come Schik sul quale la Roma aveva investito moltissimo e che poi alla fine così scarso non è.
      Continuo a pensare che appena hai capito che quest’anno il posto da titolare te lo giocavi sul serio con qualcuno più affamato di te (Shomurodov) hai colto l’occasione di cambiare aria.
      Buon per te e anche per noi.
      Bye bye Edin, sarai ricordato come uno dei nostri migliori marcatori, ma non come una bandiera.
      Solo la Roma rimane 💛❤

    • Senti Luca, il “ragazzo promettente” ha toppato di suo, indipendentemente da Dzeko: così “promettente”, evidentemente, non era e non è. E non andava preso, a quelle cifre poi! Oggi possiamo dirlo con certezza. Non accolliamo a Dzeko pure la poca classe e i fallimenti… degli altri giocatori (e degli altri DS).

    • C’entra che in squadra con Dzeko non poteva giocare nel suo ruolo e si è dovuto sempre adattare, non riuscendoci.
      Se volete fare i finti tonti va bene, ma non potete negare che ED non aveva piacere a giocare con due punte (vedi anche lo scorso anno con Borja Mayoral) e ovviamente non aveva piacere a dividere il posto da titolare con nessuno.

  18. Nessun rancore Un ringraziamento per ciò che ha dato ma si volta pagina Unica cosa che infastidisce sono le colpe date alla Società, quando la verità è tutt’altra E’ da tempo che se ne voleva andare Solo che non ha mai trovato chi lo accontentasse Alla prima occasione ha svoltato l’angolo. A dimostrazione vi sono decine di articoli. Sembrerà cinico ma mettiamoci bene in testa una cosa: Come già detto piu’ volte, tifare mi sta piu’ che bene Tuttavia: Gli unici ad esser amareggiati per taluni cambiamenti sono e resteranno i tifosi. Possiamo benissimo continuare a deriderci ad insultarci o a scannarci tra di noi, loro continueranno a guadagnar milioni fregandosene altamente di ciò che accade attorno a loro. Questa è una realtà inoppugnabile che vale per chiunque, nessuno escluso Sempre Forza Roma 💛💖

  19. un ringraziamento per i tuoi 119 gol che hanno fatto di te il terzo miglior marcatore della storia della Roma.Anche se adesso sarai un avversario non ci riesco proprio ad augurarti qualcosa di negativo(l’importante e’ che arrivi dietro di noi in classifica).Quindi buona fortuna per la tua nuova avventura, pero’ sono sicuro che presto ci rimpiangerai

  20. A differenza di lukaku e compagnia varia..
    un vero campione si denota anche da queste cose..
    non posso che augurarti il meglio,grazie per questi anni.

  21. Un saluto e basta. Grazie per i 119 goal anche se te ne sei magnati 400…. Comunque ognuno per la sua strada e nessun rancore soprattutto perchè hai una famiglia tutta giallorossa.

  22. Grazie Edin, 6 anni da giallorosso non si cancellano, in bocca al lupo e senza ironia, goditi questi doppi milioni che hai scucito all’Inter..

  23. NOn credo che Dzeko sarà un “romanista nel cuore”, ma questo non importa, ogni calciatore -esclusi personaggi come Totti, De Rossi, i vari Maldini e pochissimi altri –
    sta lì perché è giunto al suo obiettivo: essere professionista ed essere (super) pagato..
    Però trovo ingeneroso dimenticare “per forza” i gol fatti, la sua capacità di essere attaccante e regista nel suo reparto.. chi lo nega non ha visto le sue partite..
    Non facciamo come i fidanzati rosiconi che sputano veleno sull’ex..
    E’ vero, ha sbagliato gol che sembravano fatti (rigori di maradona, Baggio eccetera: sono pippe costoro?) ma ci ha fatto gioire e neanche poco, poi non ci ha fatto vincere niente ma vi suggerisco di guardarvi gli album di figurine per scoprire quanti altri non ci hanno fatto vincere nulla.
    Grazie Dzeko e good luck
    Forza Roma

  24. Anche io provo sentimenti contrastanti, ho iniziato a seguire il calcio seriamente pochi anni fa, proprio la stagione in cui arrivò Džeko, quindi calcisticamente parlando mi ero un po’ affezionato. Il suo gol al volo contro il Chelsea è stampato nella mia mente come uno dei più belli che io abbia mai visto.
    Ma d’altra parte sono d’accordo sul fatto che la sua strada è quella della Roma dovevano dividersi, forse già dallo scorso anno e non nascondo che il suo comportamento negli ultimi due anni mi ha abbastanza deluso. Detto questo speriamo di aver rifilato un pacco all’Inter

  25. Non so cosa qualcuno di voi potrebbe scrivere, con qualche ragione, se per ipotesi:
    EDIN DZEKO porta a casa 7,5 milioni di contratto (più bonus che mi auguro anche la 1 ROMA di Mou riuscirà a portare casa) per questa stagione e poi, col cartellino in mano, l’anno prossimo, al miglior offerente, non ne ottiene almeno altrettanti…
    Sfido chiunque a pensare che non sarebbe successo.
    Restando in una città che tutta la famiglia ama, con 3 figli romani, con un allenatore che (a differenza di FONSECA) ha per lui stima e rispetto.
    Per me ha fatto l’ultimo “regalo” alla mia ROMA permettendogli di sostituirlo ora, ringiovanire drasticamente la squadra, abbattere il monte ingaggi. Senza nessuno che certo poteva obbligarlo.
    Magari Pinto qualche milione poteva pure ottenerlo.
    Sempre amore e rispetto per DZEKO.
    Se fosse stato uno da 1 rete a gara in carriera (e non da 1 ogni 2,x) noi a ROMA (ma anche a Torino o a Milano) a 29 anni lo avremmo visto solo alla televisione.

    • Sono d’accordo con la tua chiosa: fosse stato un fenomeno, non lo avremmo preso a 29 anni e per 15 mln.
      Per il resto, ti dico che noi romanisti siamo troppo romantici.
      Come fai a dire che avrebbe strappato un altro contratto cosi? Forse negli emirati, ma in Europa chi li dà ad un attaccante di 36 anni (nel 2022) che fatica a raggiungere la doppia cifra?
      Capitolo allenatori: Dzeko ha sclerato nell’ordine con Garcia, Spalletti, Di Francesco, Fonseca.
      E’ stato pure capace di mandare a quel paese Spalletti dopo che lo aveva sostituito a 10 minuti dalla fine per preservarlo per le gare successive.
      L’anno prima il pelato, vista la voglia matta del bosniaco in campo, lo accomodò in panca senza troppe cerimonie per schierare il terzetto leggero. E l’anno successivo Dzeko capì l’antifona, per poi tornare a ciondolare sul campo nel secondo anno di Di Francesco, idem per parte del primo e nel secondo anno di Fonseca.
      Permettendosi pure una scena da censura a telecamere in vista.
      E lì mi sembra che i Friedkin non abbiano avuto troppi dubbi a confermare i provvedimenti disciplinari del tecnico.
      Mourinho avrà pure stima e rispetto, ma non mi pare si sia messo in ginocchio da lui per fargli cambiare idea.
      Dzeko ama Roma come l’ha amata e ama Alisson, che però ha messo davanti a tutto la sua carriera, giustamente. Se non avesse trovato chi gli dava 12 invece di 7,5, il regalo te lo faceva col cavolo, esattamente come te lo sta facendo Pastore.

  26. Ogni opinione altrui puo’ non essere condivisa, ma và rispettata, soprattutto in questi casi in cui i sentimenti variano da persona a persona se non addirittura nella stessa persona diventano molto contrastanti… ed è qiuello che in questo momento provo io.
    A me è dispiaciuto molto che Edin sia andato via,( e ancor piu’ dispiaciuto se fosse vera la storia della litigata per l’ultimo “stipendio” ), dispiaciuto anche perchè è rimasto in italia e quindi mi darà “fastidio” vederlo giocare con un altra maglia della serie A e/o vs di noi.
    Rimarrà comunque nel mio cuore e appena avrà chiuso la sua carriera, per ME, andrà a far parte della lista dei giocatori ( e pure degli attaccanti ) piu’ forti che abbiano vestito la maglia della nostra Roma e calcolando che ho superato i 50 anni, credetemi, ne ho visti tanti di attaccanti ( scarsoni ma anche molti campioni ) vestire la maglia della Roma.

    Concludendo…non mi strappero’ i capelli …era arrivato cmq a fine contratto ( e manco poco pesante ) e ha 36 anni … penso che ce lo siamo goduti abbastanza e credo pure che invece se lo godranno poco i nuovi tifosi ( un po’alla Batistuta x intenderci, quando Sensi lo rifilo alla stessa inter…).
    E noi oggi abbiamo preso un ragazzo di 23 anni, che seppur, in questo momento, nn sarà al livello di Edin, potrebbe diventarlo, se non addirittura superarlo… il tempo dirà .

    Sempre Forza ROMA !!!

    • Ciao Marco anche io ho quasi 50 anni, ma uno che mi ha fatto innervosire come edin non me lo ricordo: troppo spesso svogliato e in tiro solo nelle partite che contano. Troppi errori, non mi è mai piaciuto, poche paxxe!

  27. c’ hai messo 30 nanosecondi a firmare con l’ inter, so 3 anni che te ne volevi anna’…almeno ste cazzate risparmiacele….

  28. A me il groppo alla gola mi è passato subito quando ho visto il gol che te sei magnato ieri a 50 cm dalla porta e l’hai mandata sopra la traversa!
    Solo tu ce riesci!!!
    Ciao Edin, vai a brucare l’erba di San Siro!

  29. Ho visto che Villar ha salutato Edin con parole amichevoli.
    Sinceramente me li aspetterei da tutti i suoi compagni che, sono appartenuti alla stessa squadra per molto tempo. Che hanno vinto e perso anche, ma insieme!
    Il loro lavoro è giocare a calcio per le squadre che li ritngono utili, necessari ecc.. è la legge del calcio e dovremmo tutti vederla così rispetto ad ogni singolo uomo, calciatore.
    Quindi grazie Edin !

    Anche se poi il tifo è un’altra cosa per cui :
    FORZA ROMA 💛💔

  30. Me ricordo tanti gol magnati a quelli segnati…
    Rimpianto? Si rimpiango Totti,Batistuta,Montella
    Agostino. E pochi altri, quante vorte giocavamo in
    10 perche’ questo nun voleva gioca’ e nun era solo lui…. Vabbe’ so un paio de anni che voleva la maglia a strisce del nord, sia Juve o Inter, contento lui…..contenti noi, giocatori veri cor core
    E passione del pallone nun se trovano piu’ , potemo di’ de ave’ visto Totti,Maldini le ultime vere bandiere del resto il calcio e’ oramai solo
    Un business! Sempre forza Magica ovunque siamo nel mondo….

  31. Un altro mercenario che nn è riuscito ad essere decisivo neanche cn grandi giocatori vicino, è stato un palo della luce gli ultimi due anni a 15 milioni lordi l’anno, saluti e baci. Forza Roma

  32. Quelli che hanno una voglia da giornalista e fanno interventi kilometrici non li leggo e li spollicio subito,ma quanto siete prolissi,un po’ di sintesi perbacco

  33. metti anche tutte la papere che hai fatto sbagliando tantissimi gol fatti la roma ti ha pagato troppo per quello che hai fatto. ora vedremo sicuramente un’altra roma e allora grazie dzeko che te ne sei andato era ora

  34. A parte le valutazioni tecniche, incredibile che voleva dalla Roma lo stipendio di luglio. La stagione va da giugno a giugno. Se a luglio e agosto ti alleni con la Roma ma poi disputi partite ufficiali solo con l’Inter, e’ questa che ti deve pagare. E’ gia’ tanto se non abbiamo riaddebitato all’Inter i costi del ritiro

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci qui il tuo commento
Inserisci qui il tuon nome